in

Cosa vedere in Trentino Alto Adige in una settimana d'estate

- - 6 commenti


Per visitare l'Alto Adige, zona a cui ci siamo dedicati in maniera prevalente, potete anche fare base in un solo posto e da lì girare tutta la zona. Noi abbiamo scelto Brunico che ci è sembrata un'ottima soluzione, ben collegata con tutti i posti che abbiamo visitato.

Cosa vedere in Trentino Alto Adige in una settimana d'estate


L'itinerario l'abbiamo scelto giorno per giorno anche in base alle previsioni meteo, cercando di riservare alla Natura le belle giornate.
Tutti i posti che abbiamo visitato sono relativamente vicini, massimo 1h-1h e mezza di macchina da Brunico.

Noi abbiamo preferito raggiungere il Trentino Alto Adige utilizzando prima il treno e noleggiando una macchina ma è comunque raggiungibile comodamente con la propria auto percorrendo la A22 ed uscendo all'uscita Bressanone/Val Pusteria. Da qui ci vogliono circa 30 min per Brunico.

L'Alto Adige mi è sembrato un po' un grande parco giochi per gli amanti della Natura e della montagna.
Tutto sembra gestito molto bene, i sentieri sono ben segnati e curati. Le piste ciclabili sono dappertutto e spunteranno ciclisti e trekker da ogni dove.

E poi ci sono le montagne, una Natura bellissima e dei laghi davvero spettacolari oltre a dei crentri abitati molto carini e vivibili.
I posti di questo itinerario sono facilmente raggiungibili e nella maggior parte anche accessibili.

Ho scritto un altro post sui laghi più belli dell'Alto Adige.

Itinerario in Alto Adige di una settimana


Qui trovate la mappa con un'ampia selezione di posti da visitare in Trentino Alto Adige.

Questa invece è la mappa con il nostro itinerario di una settimana in Alto Adige.


Primo giorno

Proprio a causa del tempo incerto, abbiamo visitato Vipiteno e Bressanone e da qui la bellissima Abbazia di Novacella.

Poi abbiamo percorso la Val di Tures (SS621) per andare a vedere le cascate Riva, la chiesa di San Giacomo ed arrivando alla fine della strada, ovvero a Casere, la Cappella dello Spirito Santo.

Vipiteno

Bressanone

Abbazia di Novacella

Abbazia di Novacella

Val di Tures

Secondo giorno

Abbiamo iniziato la giornata al vicino lago di Dobbiaco, abbiamo proseguito per il lago di Landro per arrivare poi al lago di Misurina in zona 3 cime di Lavaredo.
Giretto a Cortina d'Ampezzo, poi a Pieve di Cadore da dove siamo andati a vedere il lago di di Cadore ed il lago di Lagole.
Ci siamo fermati alla cascata del Pissandolo procedendo verso San Candido (carinissima) e poi a Dobbiaco, altro piccolo centro molto carino.

Lago di Dobbiaco

Lago di Dobbiaco

Lago di Dobbiaco

Lago di Dobbiaco

Lago di Landro

Lago di Misurina

Tre cime di Lavaredo

Cortina d'Ampezzo

Lago di Cadore

Lago di Santa Caterina (o Lago di Auronzo)

Dobbiaco

Terzo giorno (Austria)

Abbiamo dedicato la giornata alla visita di Innsbruck, quindi abbiamo fatto un piccolo trekking al lago più bello del Tirolo, ovvero l'Obernberger see. Poi un po' di relax in hotel.

Innsbruck (Austria)

Innsbruck (Austria)

Innsbruck (Austria)

Innsbruck (Austria)

Innsbruck (Austria)

Innsbruck (Austria)

Obernberger see (Tirolo austriaco)

Obernberger see (Tirolo austriaco)

Obernberger see (Tirolo austriaco)

Quarto giorno

Lago di Braies (stupendo!), lago di Anterselva (bellissimo anche questo!), Santa Maddalena (o Santa Magdalena) per vedere il panorama sulle Odle. Sosta ad Ortisei, quindi siamo saliti al Passo Gardena prima di passare per San Martino in Badia.

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Chiesa dolomitica

Santa Magdalena e Odle

Ortisei

Quinto giorno

Lago di Carezza, lago di Caldaro circondato dalle vigne della strada del vino e balneabile. Visita di Bolzano e di Merano.

Lago di Carezza

Lago di Carezza

Lago di Carezza

Lago di Caldaro

Lago di Caldaro

Bolzano

Bolzano

Merano

Sesto giorno

Relax in hotel e visita di Brunico
Brunico

Brunico

Brunico

Dove dormire in Alto Adige

Se si è dotati di auto propria, consiglio un posto lungo una delle principali strade di collegamento per muoversi più agevolmente.
Noi abbiamo scelto l'Hotel Das Majestic a Riscone (potete leggere qui la nostra recensione su questo hotel), a pochi minuti da Brunico. Come zona base per visitare l'abbiamo trovata comodissima.

Alternativa alla macchina

Per chi non volesse o non può utilizzare la macchina per visitare queste zone, ci sono anche degli efficienti collegamenti coi mezzi pubblici treni ed autobus.
Nel link trovate tutte le informazioni utili sull'Alto Adige Pass.

Per qualunque informazione, chiedetemi pure nei commenti o per email.

Fabio

Potete leggere anche tutto il diario di viaggio in Alto Adige.

6 commenti

  1. Che posti meravigliosi! Erano la metà estiva abituale di quando ero molto piccola. E la base era proprio Brunico. Ricordo poche cose e mi piacerebbe molto tornare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, allora devi tornarci! Sono posti splendidi e ci siamo trovati benissimo a fare base a Brunico!

      Fabio

      Elimina
  2. L'Alto Adige è tra i miei desideri. Probabilmente la zona d'Italia che più si avvicina ai paesaggi nordici che sono tra i miei preferiti. Come facciano quei laghi ad essere di quel colore spettacolare resta per me un mistero. Io questi giorni li avrei passati con un sorriso stampato in viso tutto il tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che anche io amo il Nord e quei paesaggi. Non sono i fiordi, ma sono paesaggi stupendi e quei laghi sono davvero incredibili. E poi c'è una miriade di sentieri da fare, paesini e cittadine da vedere, cibo e vino ottimi che pure non guasta. Ci si rigenera proprio!
      Ti auguro di andarci presto!

      Fabio

      Elimina
  3. che posto splendido, non ci sono mai stata!!Grazie delle informazioni. Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono posti davvero bellissimi! Un viaggio che merita tanto. Sono contento che le informazioni siano state utili.

      Fabio

      Elimina

Lasciateci un commento, lo apprezziamo molto.