in

Patate dolci con crumble di quinoa

- - 2 commenti

Patate dolci con crumble di quinoa

Durante il periodo natalizio ho adocchiato questo piatto su una rivista, un piatto vegetariano e senza glutine, che vi permetterà di fare bella figura se presentato agli amici, oppure vi risolverà una cena senza appesantirvi troppo.
Avete mai provato a mettere insieme le patate dolci, la quinoa, la feta e la melagrana, magari con un bel mix di spezie? Se non lo avete ancora fatto, è il momento di provare.
in

Rovaniemi e Lapponia finlandese: primo e secondo giorno

- - 2 commenti


Fa sempre strano programmare per mesi un viaggio, sognarlo, viverlo già in qualche modo e poi trovarsi all'improvviso che mancano pochi giorni alla partenza, si riprendono gli appunti, si fa mente locale su cosa fare, si controllano le stampe, le prenotazioni, i check in fatti. Insomma, avendo prenotato i voli e l'appartamento ad Agosto è stata una bella attesa arrivare a cavallo tra fine ottobre ed inizio novembre per partire per Rovaniemi e la Lapponia finlandese. Già vi ho detto in generale cosa vedere e come organizzare una vacanza in autunno/inverno a queste latitudini nel post introduttivo di questo viaggio e come e dove fotografare l'aurora boreale a Rovaniemi. Quindi veniamo al diario di viaggio vero e proprio.

in

Rovaniemi e Lapponia finlandese: cosa vedere

- - 2 commenti

Tramonto al parco nazionale Pyhä-Luosto, Finlandia

Quando ho deciso di partire per Rovaniemi e per la Lapponia finlandese avevo un sogno: vedere l'aurora boreale. Una volta  prenotati i voli è  iniziato lo studio per capire cosa vedere a Rovaniemi ma anche in Lapponia. Così ho iniziato a leggere la Lonely planet ed anche post di altri blogger per avere delle esperienze personali. Non per tutti i posti infatti basta leggere una guida per rendersi conto se un'attività merita o meno. A volte infatti è anche difficile valutare quante cose si riescono a fare concretamente in una giornata.
in

Visita agli Scavi di Pompei

- - Nessun commento
Foro-Scavi di Pompei

Gli scavi di Pompei sono oggi uno dei siti turistici più visitati al mondo. La loro importanza si deve al fatto che davanti a noi ci troviamo una fotografia di una città romana come doveva essere nel 79 d.C., anno della terribile eruzione del Vesuvio che con la sua colonna di cenere e lapilli ricoprì interamente la città uccidendone i cittadini, che avevano pensato di ripararsi nelle proprie case piuttosto di fuggire, a causa del crollo dei tetti delle case stesse per il peso del materiale vulcanico che vi ci si era depositato sopra.