in

Trentino Alto Adige, diario di viaggio: quinto giorno

- - Nessun commento


Finalmente il meteo volge al meglio e quindi ci possiamo dedicare alla natura dell'Alto Adige ed in particolare ai suoi laghi. Abbiamo intenzione infatti di vedere tra oggi e domani alcuni dei laghi più belli di questa Regione.


Trentino Alto Adige, diario di viaggio, quinto giorno: Lago di Braies, lago di Anterselva, Santa Maddalena e Ortisei



13 Giugno 2019



Lago di Braies

Per evitare di trovare folla e visto che è pure molto vicino a Brunico, circa mezz'ora di macchina, decidiamo di andare subito al famosissimo lago di Braies. Parcheggiamo la macchina al parcheggio P2, paghiamo un biglietto forfettario di 6 €.
Il parcheggio P3 è un poco più avanti e costa uguale. Comunque escluso il parcheggio P1 che è un po' più lontano, siamo vicinissimi al lago.

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Sono le 9:15, il lago è ancora in parte all'ombra, anche se in realtà è una nuvola ad ostruire il sole. Però ce lo godiamo col pontile dove si noleggiano le barche con ancora le barche stesse presenti e scattiamo qualche foto. Man mano che le barche vengono noleggiate, ovviamente non avrete la possibilità di vederlo e di fotografarlo in questo modo. Quindi cercate di arrivare presto.

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Subito dopo iniziamo il giro del lago lungo il sentiero, tenendo la sinistra, girandolo quindi in senso orario. Questa parte presenta qualche salita e qualche scala, poi, arrivati all'estremità del lago il percorso è interamente pianeggiante. In fondo ci sono anche dei bagni.

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Lago di Braies

Ci colpiscono tantissimo i colori di questo lago e le foto si sprecano.
Impieghiamo circa 1h e 15 minuti con diverse soste per fare le foto per completare il giro del lago di Braies.



Lago di Anterselva

Vogliamo visitare un altro lago che si trova relativamente vicino al nostro albergo: il lago di Anterselva dove arriviamo intorno a mezzogiorno. Qui anche c'è un parcheggio nelle vicinanze della zona che in futuro ospiterà i mondiali di biathlon nel 2020 che per ora è gratuito.
Il lago è davvero vicino. Subito rimaniamo impressionati dai sui colori. Non ha niente da invidiare al più famoso lago di Braies!

Strada verso il Lago di Anterselva

Strada verso il Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Anche qui inziamo il giro del lago percorrendo il sentiero sulla sinistra, anche qui quindi in senso antiorario. Il percorso è facile anche se in alcuni punti c'è dell'acqua a terra. Arrivati a metà lago c'è un punto ristoro.
Bisogna uscire sulla strada per attraversare e prendere il sentiero di ritorno. E' tutto in mezzo al bosco, un po' più rialzato e lontano dal lago ma comunque regala scorci molti belli.

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

Lago di Anterselva

In circa 1h e 30 minuti completiamo il giro e siamo di nuovo al parcheggio. Non so se percorrendolo in senso antiorario sia più agevole.
Sulla strada del ritorno, a circa 4 km dal lago di Anterselva c'è una bella chiesetta,  la Die St. Josefskapelle (chiesetta di San Giuseppa) e ci fermiamo a fotografarla.

Die St. Josefskapelle - La chiesetta di San Giuseppa

Die St. Josefskapelle - La chiesetta di San Giuseppa

Die St. Josefskapelle - La chiesetta di San Giuseppa

Die St. Josefskapelle - La chiesetta di San Giuseppa

Panorama

Facciamo una sosta da Capriz lungo la strada per comprare acuni formaggi di malga e di alpeggio che poi mangeremo a casa (davvero squisiti!).



Santa Maddalena o Santa Magdalena

C'è un posto che voglio vedere da un sacco di tempo, vale a dire da quando ho visto una foto scattata dal mio amico Alessio con cui andammo in Islanda. E' un panorama sulle Odle con davanti un paesino con una chiesetta. Ho fatto un po' di fatica a trovare il punto esatto da dove scattare quella foto, poi, facendo un po' di ricerche su internet l'ho trovato!

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Santa Maddalena o Santa Magdalena

Santa Maddalena o Santa Magdalena

Santa Maddalena o Santa Magdalena

Panorama attorno Santa Maddalena o Santa Magdalena

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Trovate il punto indicato sulla mappa interattiva di Google che ho creato, dovete cercare Santa Maddalena o Santa Magdalena. L'ultimo chilometro/chilometro e mezzo non è percorribile in auto (strada stretta ad una corsia riservata solo agli autorizzati). Quindi lasciate la macchina dove trovate posto (noi l'abbiamo lasciata dove c'è il centro visitatori del Naturparkhaus) e poi gambe in spalla per affrontare una bella salita!
Non andate alla chiesa per vedere il panorama, ma tenetevi sulla strada che tende a sinistra. Continuando a salire un altro po' dopo la chiesa finalmente si aprirà davanti ai vostri occhi la vista perfetta.

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point

Panorama di Santa Magdalena col gruppo delle Odle dal view point



Ortisei

Sulla strada del ritorno ci fermiamo ad Ortisei, molto carina e piccolina e passiamo per Selva Val Gardena che sembra una fermente località turistica ma senza fermaci.

Ortisei

Ortisei

Ortisei

Ortisei

Ortisei

Ortisei

Ortisei

Ortisei

Quindi saliamo con una serie di tornanti mozzafiato al Passo Gardena. Non riusciamo a fermarci ma le montagne del gruppo Sella qui sono davvero maestose! Saliamo tantissimo, oltre 2000 m e poi facciamo una lunga discesa di tornanti, spesso senza protezioni ma con strada larga.

Facciamo giusto una sosta a San Martino in Badia che però non si rivela molto interessante prima di rientrare in hotel.

Fabio

Trovate tutto il diario di viaggio in Alto adige nella pagina dei diari di viaggio ed in quella dell'Italia.

Inoltre qui trovate il mio post sui i laghi più belli dell'Alto Adige e qui il nostro itinerario di una settimana d'estate in Alto Adige.

Nessun commento

Posta un commento

Lasciateci un commento, lo apprezziamo molto.