in

Rovaniemi e Lapponia finlandese: cosa vedere

- - 2 commenti



Quando ho deciso di partire per Rovaniemi e per la Lapponia finlandese avevo un sogno: vedere l'aurora boreale. Una volta  prenotati i voli è  iniziato lo studio per capire cosa vedere a Rovaniemi ma anche in Lapponia. Così ho iniziato a leggere la Lonely planet ed anche post di altri blogger per avere delle esperienze personali. Non per tutti i posti infatti basta leggere una guida per rendersi conto se un'attività merita o meno. A volte infatti è anche difficile valutare quante cose si riescono a fare concretamente in una giornata.
Assieme a Flavia abbiamo deciso di visitare questa Regione nel nord della Finlandia a cavallo tra fine Ottobre ed inizio Novembre sfruttando il nuovo volo diretto Easyjet da Londra a Rovaniemi (costo, intorno ai 100€).
Le ore di luce in questa stagione non sono tantissime (ma neanche poche!), circa 8 (l'alba è verso le 8 ed il tramonto verso le 16). Ma comunque bisogna fare i conti col fatto che il Sole è sempre abbastanza basso sull'orizzonte. E' un periodo in realtà a cavallo tra l'autunno che colora di un rossiccio la natura e che qui prende il nome di ruska e l'inverno, con le gelate e le prime spruzzate di neve.
Diciamo che è proprio la stagione di mezzo tra le lunghe giornate estive che consentono di viversi la natura in tutta la sua bellezza sfruttando le tantissime ore di luce ed il sole di Mezzanotte e l'inverno, con le giornate molto più corte e fredde ma con i fantastici paesaggi imbiancati che sono l'ideale per passeggiate con le ciaspole, sci di fondo, sci, ma anche per uscite con le motoslitte o con le slitte trainate dagli husky.

Ma veniamo alla nostra visita della Lapponia in autunno.
Le temperature non sono mai state rigidissime. Abbiamo sempre oscillato tra qualche grado sopra e sotto lo zero. Per fortuna non c'era vento e tranne un giorno in cui forse era anche più umido non abbiamo sentito molto freddo. Complice sicuramente anche un abbigliamento più tecnico di cui ci eravamo dotati. Uno dei primi dubbi infatti, senza sapere ancora le temperature che avremmo trovato, è stato come vestirsi per affrontare il freddo della Lapponia? La soluzione è stata dotarsi di sotto pantaloni termici, di calzini termici, di pantaloni felpati ed anti vento oltre a maglie termiche, felpe e giubbino pesante. Per le mani sono bastati sotto guanti e guanti di lana. Ovviamente non possono mancare cappello e sciarpa all'occorrenza o copricapo multiuso che può diventare scaldacollo, scaldatesta, passamontagna. Soprattutto se pensate di trascorrere tante ore all'aperto o la sera/notte per cercare di fotografare l'aurora boreale, non fatevi trovare impreparati. Noi abbiamo comprato anche un thermos per portarci una bevanda calda per riscaldarci durante le serate all'esterno per cercare di vedere l'aurora boreale. Ma abbiamo visto anche persone dotate di fornelletti per cucinarsi. Se andate più avanti, in inverno pieno, considerate che troverete temperature anche molto più basse. Chiedete anche consiglio nei negozi specializzati per l'abbigliamento più adeguato al perodo in cui andrete.

Abbiamo scelto Rovaniemi come base per il nostro viaggio di 5 giorni e 4 notti nella Lapponia finlandese. Inizialmente avevamo anche pensato di allontanarci per visitare altri posti lontani e semmai pernottare una notte in uno di questi posti, ma col senno di poi direi che abbiamo fatto bene a restare a Rovaniemi. Coi giorni a disposizione (considerando anche le giornate comunque corte) siamo riusciti a visitare cose relativamente vicine. Per andare più lontano, avremmo avuto bisogno sicuramente di più tempo che non avevamo. Mettete anche in conto che i limiti di velocità sulle strade di solito sono di 80 km/h, che le distanze sono grandi e che potreste anche trovare fondo ghiacciato o neve.

Per muoverci abbiamo preferito noleggiare un'auto. Abbiamo noleggiato una utilitaria con Firent tramite Rentalcars (costo 153€ per tutto il soggiorno). Al banco in aeroporto ci è stata proposta un'assicurazione integrativa per ridurre o azzerare la franchigia in caso di danni. Visto che atterrando ci siamo resi conto che c'era neve e faceva freddo, abbiamo preferito farla per evitare eventuali problemi (e spese aggiuntive) in caso di incidente (di qualunque tipo). La macchina aveva le ruote chiodate. Oltre ad avere profonde scanalature, le ruote chiodate hanno sul battistrada delle "testine di ferro" che aumentano l'aderenza. Alla fine si guida normalmente. Solo su strade che erano una lastra di ghiaccio sono andato pianissimo (circa 20 km/h), dosando l'acceleratore e stando sempre con marce basse (prima e seconda) per non slittare. Per fortuna tutto è andato bene.
La mattina potreste trovarvi con la macchina ricoperta di ghiaccio. In macchina c'era anche una paletta per rimuoverlo, come pure una presa di corrente che non abbiamo utilizzato e che credo serva per sbrinare o far partire la macchina quando c'è neve o particolarmente freddo. Forse così le avevamo viste solo in Canada.

L'aeroporto di Rovaniemi è davvero minuscolo. Ci sono due nastri per i bagagli e subito dopo i banchi dei noleggi auto. La sala partenze anche è piccola, con pochi banchi per il check in, un caffè, un negozio di souvenir che vende anche cartoline (tenetene conto se voleste spedire un'ultima cartolina o se avete dimenticato qualcuno), una mail box generica e quella ufficiale dell'ufficio postale ufficiale di Babbo Natale che si trova al primo piano. Quindi prendetela con comodo quando dovete partire da qui. L'aeroporto è a solo una decina di minuti (e km) dal centro di Rovaniemi. Anche perché una volta superati i controlli di sicurezza non c'è praticamente niente se non i gate.

Dove alloggiare a Rovaniemi
Dicevo che abbiamo scelto Rovaniemi come nostra base. Per il nostro soggiorno, per quanto in zona non manchino alberghi bellissimi, come quello nel villaggio di Babbo Natale o fuori dal centro (alcuni hanno delle costruzioni con vetro "tipo igloo" che permettono di vedere il cielo stellato ed eventualmente l'aurora boreale direttamente dalla propria camera), abbiamo scelto un appartamento prenotato tramite Booking, l'Aurora suite su Valtakatu. Per 3 persone (ma direi anche per 4), l'abbiamo trovato comodissimo,  spazioso, luminoso e moderno. Costo: 100€ a notte. Appartamento sui toni del bianco e del nero, con una camera da letto, un divano letto, una cucina grande e funzionale dotata di tutto (anche macchina del caffè, tostapane e bollitore). Fantastica la piccola sauna all'interno del bagno che è stata un vero toccasana per riprenderci dalle giornate in giro e per concederci un momento di relax prima di uscire a cena o di andare a vedere l'aurora boreale. La sauna è un must in Finlandia. Si accende e riscalda molto velocemente, diciamo 10-15 minuti ed è pronta ed è un vero piacere!






Sotto casa abbiamo sempre trovato posto per la macchina. Tutti i parcheggi a Rovaniemi centro sono a pagamento (1,40 € l'ora e si paga dalle 8 alle 18 nei giorni feriali e dalle 8 alle 16 in quelli festivi). Si paga nelle comode macchinette poste lungo la strada. Poi ovviamente bisogna esporre il talloncino sul cruscotto.
Solo nei centri commerciali e nei parcheggi dei supermercati c'è il disco orario (da 1 o 2 ore, per evitare appunto che la gente parcheggi proprio).

Cosa vedere a Rovaniemi
Rovaniemi si trova all'altezza del Circolo polare artico, in posizione strategica per visitare la Regione della Lapponia ed anche molto bella naturalisticamente parlando
Il centro di Rovaniemi è piuttosto piccolo e si gira comodamente tutto a piedi. Solo per raggiungere l'Arktikum museum siamo andati in macchina, ma più che altro perché arrivavamo da fuori e ci è stato comodo così.
La città in sé non è bellissima. E' la classica città con palazzine "bruttine" basse, negozi, ristoranti, qualche strada pedonale, un centro commerciale. Però ha ben 3 musei da visitare.
La città è stata ricostruita, dopo essere stata quasi completamente distrutta dai russi, su progetto di Alvar Aalto che l'ha riprogettata in maniera tale che le strade principali abbiano, viste dall'alto) una forma di testa di renna con le corna, animale simbolo della Lapponia.

Ponte Jätkänkynttilä
Simbolo cittadino, che sicuramente vedrete andando verso il fiume Ounasjoki che incontra il fiume Kemijoki o spostandovi in macchina, è il ponte strallato Jätkänkynttilä, il più antico della Finlandia, costruito nel 1989. Bello di giorno, molto affascinante illuminato di sera quando si riflette nel fiume sottostante.






Come dicevo, ci sono 3 musei principali da visitare a Rovaniemi nei quali potrete anche concludere una giornata dopo il tramonto.


Arktikum
(www.arktikum.fi; Pohjoisranta 4; interi/bambini/ famiglie €12/5/28;  Orari: 1 set-30 nov, Mar-Dom 10-18, CHIUSO IL LUNEDì)*

* orari al momento della nostra visita, da verificare sempre.
E' sicuramente uno dei musei cittadini più belli. Lo riconoscerete anche per la bellissima galleria di vetro che si protende verso l'omonimo parco ed il fiume. Bellissima di sera illuminata e posto dove cercare di vedere l'aurora boreale in città, spostandosi comodamente di poco e a piedi.
Il museo presenta una parte dedicata alla Lapponia, quindi al popolo Sami e a Rovaniemi ed un'altra dedicata più genericamente all'Artico. Noi abbiamo trovato anche una mostra temporanea che parlava dello sviluppo del turismo in Lapponia.
Al piano terra, dove troverete anche la biglietteria ed uno shop, c'è anche un ristorante dal buon rapporto qualità/prezzo che ci eravamo segnati ma che non abbiamo avuto modo di provare.







Pilke Tiedekeskus (www.sciencecentrepilke.fi; Ounasjoentie 6; interi/bambini €7/5; h 9-18 lun-ven, 10-18 sab e dom, chiuso lun metà gen-mag e set-nov) CHIUSO IL LUNEDì ed il MARTEDì mer-ven 9-18, sab-dom 10-16.
Si tratta di un museo adiacente all'Arktikum che si può raggiungere semplicemente attraversando la piazzetta all'ingresso di quest'ultimo. E' un museo scientifico, dedicato alla silvicultura e quindi fondamentalmente ai boschi e alle foreste di questa zona. E' un museo interattivo con giochi, video, c'è anche un enorme trattore. Direi senz'altro più adatto a bambini e a ragazzi. Grande attenzione ovviamente viene dato all'aspetto del rispetto dell'ambiente e alla sostenibilità.




Rovaniemen Taidemuseo (Korundi; www.korundi.fi; Lapinkävijäntie 4; interi/ bambini €8/4, sab gratuito) mar-merc, ven-dom 11:00-18:00 giovedì 11:00 - 20:00 CHIUSO IL LUNEDì
Situato all'interno di una costruzione in mattoni che un tempo era la sede di un deposito di camion, è una galleria in cui sono esposte opere di arte contemporanea finlandese. La struttura ospita anche una sala concerti. Purtroppo, per mancanza di tempo quest'ultimo museo non siamo riusciti a visitarlo.

Culture pass

Con questa card avrete diritto all'accesso ai tre muesi al costo di 20€ per gli adulti, 15€ per pensionati, studenti e disoccupati e 10 € per i bambini dai 7 ai 15 anni. Sotto i sette anni l'ingresso è libero.

Rovaniemen Kirkko

(Rauhankatu 79; h9-21 metà maggio-agosto) Costruita nel 1950, sostituisce la precedente chiesa che è stata distrutta durante la seconda guerra mondiale. Dietro l'altare si può notare un grande affresco in cui viene raffigurato il Cristo sullo sfondo di un tipico paesaggio lappone. E' un'opera di Lennart Segerstråle e raffigura da una parte i fedeli e dall'altra gli ubriaconi, i rissosi e i lupi affamati.
Nel periodo in cui siamo stati a Rovaniemi avrebbe dovuto essere chiusa, ma abbiamo sfruttato un concerto che si teneva al suo interno l'ultimo giorno della nostra visita (consultate il foglio informativo presso il punto informazioni di visit Rovaniemi).
Proprio accanto alla chiesa c'è un laghetto, Kirkkolampi che d'inverno si ghiaccia e ci si può pattinare.





Lappia Talo(www.rovaniementeatteri.fi; Hallituskatu 11)
E' la sala concerti cittadina, anch'essa progettata da Alvar Aalto, come anche l'adiacente biblioteca ed il municipio. La sera si illumina con diversi colori nella forma ricorda un po' l'aurosa boreale.

Informazioni turistiche

Visit Rovaniemi (016-346-270; www.visitrovaniemi.fi; Maakuntakatu 29; h9-18 lun-ven, 9-15 sab e dom metà giu-metà-agosto e fine nov-inizio gen, 9-17 lun-ven nel resto dell’anno)
Nell’ufficio troverete personale che vi darà informazioni ed anche uno shop.

Metsähallitus (020-564-7820; www.outdoors.fi; Pilke, Ounasjoentie 6; h8-18 lun-ven, 10-18 sab e dom) Centro informazioni dei parchi nazio­nali; vende cartine e rilascia permessi di pesca.

Fuori Rovaniemi

Il villaggio di Babbo Natale-Santa Claus village

Si tratta di una delle attrazioni che vanno viste in un viaggio a Rovaniemi e nella Lapponia finlandese. Poi sta ad ognuno fare le sue considerazioni, soprattutto sui prezzi praticati. Il villaggio si trova a Napapiiri che è la parola finlandese che indica la linea più meridionale sopra la quale c'è almeno un giorno all'anno in cui si manifesta il fenomeno del Sole di mezzanotte, ovvero del Sole che non tramonta. Pur essendo come tutte queste "linee" solo immaginarie e mutevoli, ovviamente c'è un monumento che indica dove passa "esattamente" e quindi ci si può divertire a spostarsi da una parte all'altra. Ci sono la scritta in italiano ed in inglese e la latitudine (66° 32' 35'') segnati su una striscia bianca. A terra troviamo ghiaccio e del brecciolino per non far scivolare. Ovviamente con la neve è tutto coperto. Tutto intorno si sviluppa invece il Villaggio di Babbo Natale, una serie di costruzioni tipo cottages di montagna all'interno deelle quali ci sono diverse attrattive. La principale è ovviamente proprio Babbo Natale! Santa Claus vi attende nel suo ufficio che si trova proprio accanto alla linea del circolo polare artico. All'interno troverete gli elfi ad accogliervi e a gestire lo shop. Vi daranno una grande borsa rossa dove potete mettere il giaccone in attesa della visita a Babbo Natale. La conversazione con lui è gratuita. Babbo Natale ovviamente parla tante lingue e chiacchiererà con grandi e piccini. Se volete un ricordo di questo momento, preparatevi a sborsare un bel po' di soldini! Il costo di una singola foto, per quanto grande, bella, inserita in un bel folder ed imbustata vi costerà la bellezza di 32€! Se ne volete 2, raddoppiate. Se volete anche il video che registreranno durante la visita (il nostro non era proprio bello, eh!), arriverete tranquillamente ad 80€. Sinceramente mi sembra esagerato, soprattutto considerando che qui vengono molti bambini ed i genitori si troveranno quasi obbligati a fare questa spesa.
Per arrivare da Babbo Natale si attraversa una zona in cui c'è un grande meccanismo che consente di rallentare la rotazione terrestre, permettendo così a Babbo Natale di riuscire a consegnare i doni a tutti i bambini del mondo.
Allo shop, dove troverete i soliti souvenir ma a prezzi esorbitanti, avrete anche la possibilità di comprare le cartoline ed i francobolli ufficiali che saranno spediti col timbro ufficiale dell'ufficio di Babbo Natale. All'esterno troverete due cassette una rossa ed una gialla per spedire le cartoline subito o per farle arrivare prima di Natale (considerate che arrivano comunque agli inizi di Dicembre).
Durante la nostra visita, l'Ufficio postale di Babbo Natale che si trova in un altro chalet era chiuso per riassortimento. La cosa non ci è piaciuta molto, comunque certe attrazioni dovrebbero funzionare sempre, non è che ci si torni facilmente qui.
All'interno del villaggio abbiamo visto anche un altro Babbo Natale che proponeva un pacchetto di 5 foto piccole a 25€ ed altre combinazioni.
Inoltre ci sono il reindeers park che permette di fare un giro in slitta trainata da una renna, giri che possono essere di diversa lunghezza e di diversi prezzi (400 m 18€ gli adulti e 14€ i bambini; 1km, 29€ gli adulti e 23€ i bambini; 3 km per minimo 2 persone, prezzo su richiesta) e c'è anche l'husky park (ingresso 10€).
Non mancano i negozi di souvenir, ristoranti e alberghi.
I ristoranti qui presenti sono aperti solo a pranzo. Noi abbiamo provato il Santa's salmon. Lasciando da parte il nome 😄 abbiamo mangiato un ottimo filetto di salmone, alto e tenero cotto alla brace al costo onesto di 22€.
Avevamo anche letto che ci si poteva far mettere il timbro sul passaporto o ricevere un certificato per aver superato il circolo polare artico. A parte che già lo avevo fatto diverse volte in passato, era un'altra spesa (esosa) credo inutile.









Altri posti visitati o consigliati da vedere fuori Rovaniemi
Sulla base della lettura della guida, dei post di altri blogger e dei suggerimenti di Visit Rovaniemi, mi sono segnato altri posti interessanti da vedere, più o meno vicini. A causa del tempo a disposizione, ovviamente non abbiamo avuto la possibilità di vederli tutti (anche per la distanza di alcuni), ma sicuramente vi può tornare utile per altro tipo di vacanza, se avete più giorni a disposizione o se viaggiate in estate piuttosto che in inverno.

Parco nazionale Pyhä-Luosto

E' il parco nazionale più vicino a Rovaniemi e mi sento di consigliarlo! Si trova a circa un'ora e mezza di macchina a nord est di Rovaniemi. Vi consiglio di recarvi nella parte bassa (non a Luosto che si trova in quella alta) al Visitor and culture center. Qui troverete un punto informazioni che vi darà una mappa con i diversi itinerari. Vi spiegheranno la lunghezza e la difficoltà di ogni sentiero ed in base al tempo che avete a disposizione potete scegliere. Guardando l'hotel Pyhatuntari, andate alla vostra sinistra. C'è una vecchia seggiovia, da lì partono i sentieri ben segnati coi diversi colori. Noi abbiamo percorso il primo tratto di quello blu per poi proseguire, scendendo le scale, lungo il sentiero rosso. Salvo poi doverci arrendere di fronte ad "una frana" di rocce che in condizioni normali si può anche oltrepassare, ma noi l'abbiamo trovata ghiacciata e non era fattibile. Quindi, prima di arrivare alla cascata siamo dovuti tornare indietro.
Nel visitor center, a parte i servizi, c'è anche un ristorante a buffet.
Lungo la strada tra Pyhä e Luosto c'è anche il Kopara reindeer park che però era chiuso al momento della nostra visita. Noi abbiamo visto una renna in libertà proprio al parco, ma se non avete altre possibilità, potrebbe essere una buona soluzione per vederle. Inoltre potete vedere in zona anche una miniera di ametista.













Bearhill husky
Anche se quando siamo stati noi non c'era neve, abbiamo comunque potuto fare l'esperienza del traino con gli husky. Questo canile bene attrezzato ad una mezz'ora a nord di Rovaniemi infatti ha dei cart con le ruote che si possono utilizzare quando non c'è neve, quindi anche d'estate (purché sotto i 15 gradi per non far soffrire il caldo ai cani). Seguono la visita ai cuccioli, al canile ed una bevanda calda con biscotti accompagnato da racconti e curiosità sui cani da corsa.
Vi dirò tutto su come raggiungere il canile (non vi fidate di Google maps!), dell'esperienza del cart, dei cuccioli e dell'abbigliamento nel diario giornaliero.







Ranua zoo
Per quanto gli zoo non mi facciano impazzire, si tratta di una interessante struttura per vedere da vicino la fauna finlandese, ma anche altri animali come gli orsi bianchi ed il bue muschiato.
All'interno del parco si può seguire la passerella per vedere i vari animali.
Si trova a circa 80 km a sud di Rovaniemi, 50 minuti di macchina.
Altri punti interessanti ci sono stati segnalati da Visit Rovaniemi e ve li elenco (sono anche segnati nella mappa col binocolo verde).
Purtroppo, per motivi di tempi ne abbiamo potuto vedere solo uno. Santavaara (collina a 20 min di auto dal centro, bella vista)
Vikaköngäs (A 20 minuti dal centro di Rovaniemi, si arriva in un comodo parcheggio lungo la strada principale, poi in un minuto a piedi si raggiunge il fiume con le rapide sormontato da un ponte. Da qui sembra partano dei sentieri che però non testiamo.)
Vaattunkiköngäs (a 20 min di auto dal centro, sempre lungo il fiume e possibilità di trekking).









Altra questione importantissima per chi va in Lapponia in autunno/inverno è dove vedere l'aurora boreale vicino Rovaniemi.
Per questo vi rimando al post apposito nel quale vi dico come fotografare l'aurora boreale e dove andare nelle vicinanze di Rovaniemi per vederla.











Qui invece trovate la mappa interattiva che potete utilizzare anche per raggiungere i posti, con tutte le attrattive indicate in questo post e non solo:



Come potete vedere, nella mappa ci sono segnati altri posti che possono essere considerati interessanti che o per mancanza di tempo o per le distanze troppo grandi abbiamo rinunciato a visitare in questo nostro assaggio di Lapponia.
Vicino Rovaniemi ci sono anche delle isolette la cui immagine vedrete spesso, come Kotisaari e Vartisoaari (più fuori), conosciuta come aurora island.
Tra questi posso menzionare le cittadine di Kemi ed Oulu a sud di Rovaniemi, sulla costa.
Ad est c'è il bel parco nazionale di Oulanka e nelle vicinanze la possibilità di una bear experience a Kuusamo.
A nord ovest troviamo il Parco nazionale di Pallas-Yllästunturi (a 2h e mezza da Rovaniemi), a nord quello di Lemmenjoki (a 3h e 45 min da Rovanieni) oltre ad Inari. A nord est di Rovaniemi il parco nazionale Urho Kekkonen a quasi 3h da Rovaniemi, come anche Kiiloopa e Saariselkä.

Ringrazio Visit Rovaniemi per la Culture pass e Bearhill husky per lo sconto del 30% che ci ha praticato.

Fabio

Trovate tutto il diario di viaggio nella pagina dei diari di viaggio ed in quella della Finlandia.




2 commenti

  1. Una delle cose che non dimenticherò mai di Rovaniemi e’ proprio quel tramonto lunghissimo, il sole basso sull’orizzonte che riscaldava un pochino quell’aria fredda e poi accendeva il cielo e le nuvole di rosso! Sarebbe stato bello inoltrarci a Vikakongas per fare una bella passeggiata nei boschi, che dici? Peccato che era tutto ghiacciato...
    Concordo con la delusione circa i prezzi spropositati, soprattutto quelli delle fotografie :(
    E poi mi hai fatto ricordare la sauna, che bella che era, proprio quello che ci voleva dopo giornate intere fuori al freddo! E la tisanina e i dolcetti! Voglio tornare, ma con la neve! E voglio rimangiare il salmone di Santa’s salmon, il più buono della mia vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo fatto una bellissima esperienza. Penso che abbiamo tratto il meglio dai giorni a disposizione e dal periodo in cui siamo andati.
      Sì, sicuramente qualche altro trekking sarebbe stato bello farlo. La zona del ponte sembrava molto interessante. Purtroppo abbiamo visto che in alcune zone era proprio difficile muoversi, anzi impossibile, a causa del ghiaccio.
      Quei momenti di relax con sauna, tisanina e dolcetti mi resteranno nel cuore. Ma come tutti i momenti condivisi.
      Sicuramente piacerebbe anche a me tornarci con la neve e vivere un'altra esperienza fantastica, lo sai che io ci sono già amica mia :-D

      Fabio

      Elimina

Lasciateci un commento. È molto apprezzato.