giovedì 30 luglio 2015

Tortiglioni con pomodori secchi, burrata e rucola


Abbiamo la fortuna di abitare a pochi chilometri da Gragnano, città conosciuta in tutto il mondo per la qualità della sua pasta. Recentemente sono stato in visita presso il pastificio Carmiano dove ho avuto modo di assistere alla produzione della pasta.
Secoli di storia hanno permesso di avere tutta l'esperienza che unita all'ausilio dei mezzi e delle conoscenze moderne, permette di ottenere un prodotto eccellente.
Al pastificio Carmiano la pasta si lavora in maniera artigianale ed ho potuto assistere al taglio manuale degli spaghetti che vengono stesi a mano sugli appositi sostegni prima della fase della lunga essicazione. Il pastificio vuole sempre più connotarsi con un'impronta artigianale in tutte le fasi della lavorazione.
Si tratta di un piccolo pastificio, ma ha la denominazione IGP e fa parte del Consorzio pasta di Gragnano.








La lavorazione è con le trafile di bronzo per garantire la ruvidezza che permette al condimento di aderire ancora meglio alla pasta e di rendere i piatti più gustosi.
Per la ricetta che abbiamo realizzato abbiamo usato i tortiglioni che si prestano molto bene per una pasta estiva o per un'insalata di pasta. Abbiamo scelto una via di mezzo, utilizzando degli ingredienti semplici, ma saporiti come i pomodori secchi di Pachino, comprati a Catania nell'ultima scorribanda in Sicilia, della burrata e della rucola fresca. A noi è piaciuto molto, provatelo e fateci sapere.


Tortiglioni con pomodori secchi, burrata e rucola

Ingredienti per 4 persone

400 g di tortiglioni del Pastificio Carmiano
30g di pomodori secchi Pachino
1 burrata (300 g circa)
rucola fresca
olio extravergine d'oliva
sale




Procedimento

Mettere la pentola con l'acqua a bollire, salare e buttare la pasta. Nel frattempo, dopo aver messo i pomodori secchi per una decina di minuti in ammollo in acqua calda, asciugarli, tagliarli a pezzetti e farli saltare pochi minuti in padella con l'olio e tenerli da parte. Tagliare la burrata a pezzi. A cottura della pasta (l'abbiamo fatta cuocere 11 minuti), scolarla, aggiungerla ai pomodori secchi, saltarla in padella un paio di minuti, aggiungere i pezzetti di burrata ed una manciata abbondante di rucola. Dare una mescolata veloce e servire.

Vi lascio anche un promemoria della nuova etichetta.

Note: attenzione a salare poco l'acqua della pasta per evitare che la sapidità dovuta ai pomodori secchi possa essere eccessiva.

Con questa ricetta ci prendiamo un periodo di vacanza dal blog. Vi auguriamo buone vacanze e ci rivediamo a Settembre.
Fabio e Anna Luisa

22 commenti:

  1. Con tutti i pastifici presenti nelle nostre zone non ho ancora mai avuto il piacere di assistere alla lavorazione della pasta, ma credo che sia un'esperienza molto carina! :)
    La ricetta, poi, sembra squisita!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pasta è uno dei prodotti d'eccellenza del nostro territorio. Dei pastifici colpisce l'odore che c'è nell'aria ed il sapore della pasta appena fatta che sa di grano. Il pastificio Carmiano ha tutte queste caratteristiche, è un piccolo pastificio, ma come si vede dalle foto, punta molto sull'artigianalità e questo è sicuramente un valore aggiunto. E' stata una bella scoperta anche per me.
      La ricetta è stata un po' una mia invenzione, l'ho trovata molto buona, provala e fammi sapere :-)

      Fabio

      Elimina
  2. Cari, una ricetta che copierò spudoratamente :-)... La pasta di Gragnano la conosco molto bene, fantastica, però in un pastificio non ci sono mai stata. Belle le foto del processo di lavorazione, Fabio è sempre un fuoriclasse. Vi auguro delle bellissime vacanze!! A presto e baci a entrambi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ros, provala e fammi sapere cosa ne pensi!
      Io l'ho trovata molto interessante.

      Fabio

      Elimina
  3. Ma che meraviglia le foto di quel pastificio, quelle mani che accarezzano e tagliano gli spaghetti.. sono una fan delle mani che lavorano, soprattutto quando la storia di quel lavoro la portano scritta. Questa pasta è favolosa e non poteva avere condimento migliore :) Buone vacanze ragazzi :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace molto anche a me questo approccio artigianale alla produzione che sarà presto esteso ad altre fasi, come mi è stato detto.
      Mettiamo anche questa nel pranzo? :-D
      Grazie e buone vacanze anche a te e a presto.

      Fabio

      Elimina
  4. Che meraviglia dev'essere il pastificio e la fortuna di abitarci vicino per avere prodotti sempre super. E gli avete reso onore con un condimento che mi mangerei pure a quest'ora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente a 5 minuti da casa, non potevo non andarci :-D
      Pensa che l'ho cucinata abbastanza presto di mattina per poter fare le foto con calma e l'ho mangiata subito dopo :-D

      Fabio

      Elimina
  5. Conosco la pasta di Gragnano molto buona. Buono questo piatto però purtroppo i pomodori secchi non mi piacciono usero pomodorini magari confit. Buona serata e buona vacanza. Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, può essere una buona alternativa :-)

      Fabio

      Elimina
  6. mi fate venire sempre gli occhi a cuoricino voi!!! Buone vacanze cari!

    RispondiElimina
  7. Una pasta semplice e deliziosa, pure veloce da preparare, perfetta per l'estate!
    Buone vacanze, ragazzi! :)

    RispondiElimina
  8. Stavo giusto cercando uno spunto per cucinare qualcosa di diverso, dovrò provare questa ricetta perchè i sapori non mi dispiacciono! Buone vacanze!

    RispondiElimina
  9. E quando gli ingredienti sono di prima qualità si ottiene sempre un piatto eccellente!
    Davvero deliziosa questa pasta, saporitissima! Buon we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordissimo con te ;-)
      Grazie!

      Fabio

      Elimina
  10. Meravigliosa la pasta di Gragnano, ottima la ricetta!

    RispondiElimina
  11. Faccio sempre più fatica a mangiare pasta che non sia di buona qualità, voi avete la fortuna di abitare in un territorio dove ci sono vari pastifici di altissimo livello, anche se ormai, fortunatamente, viene distribuita in tutta Italia. Che poi, se la pasta è buona, bastano pochissimi altri ingredienti di ottima qualità per preparare un piatto meraviglioso come questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, con la pasta bastano pochi buoni ingredienti! :-)

      Fabio

      Elimina