in

I 10 luoghi più instagrammabili della Val d'Orcia

- - Nessun commento


Agriturismo Baccoleno-Vista dal sentiero panoramico

 Chi è amante dei bei paesaggi e di fotografia naturalistica, certamente amerà la Val d'Orcia.
Per questo vi indico i posti più instagrammabili che abbiamo visitato.

I 10 luoghi più instagrammabili della Val d'Orcia

Sappiamo che molti oggi si muovono anche dopo aver visto semplicemente una foto di un posto su Instagram e per questo, dopo aver visitato per bene la Val d'Orcia ed essermi documentato sui posti più belli o instagrammabili, come si dice oggi, della Val d'Orcia, ve li elenco.

La zona è bella tutto l'anno ma forse dà il meglio di sé nei mesi di Maggio e Giugno. E il bello è che in ogni stagione si presenta in maniera diversa, coi colori della natura che cambiano di continuo.

 

 

Cipressi di San Quirico d’Orcia


È diventato un po' il simbolo della Val d'Orcia un gruppo di cipressi disposti a cerchio che si trovano nei pressi di San Quirico d'Orcia sulla cima di una collinetta.

Per vederli, impostate il navigatore sulla SR2 all'altezza di quello che sembra un piccolo svincolo (lo trovate bene indicato nella mappa a fine post). Lasciate la macchina in una delle due piccole piazzole di sosta disposte lungo i due sensi di marcia (per non attraversare la strada dovete andare in direzione di San Quirico d'Orcia).
Se sul navigatore impostate direttamente i cipressi, vi farà fare la strada sterrata interna per arrivarci.

Dalle piazzole parte un breve sentiero per raggiungere i cipressi a piedi. Considerate che si vedono benissimo già dall'inizio del sentiero e che sono recintati. Anche dall'altra parte della strada comunque c'è un bel paesaggio. 

Cipressi di San Quirico d'Orcia

 

 

 

Agriturismo Baccoleno


Un altro posto molto bello da vedere e fotografare e per farsi delle belle foto è sicuramente l'Agriturismo Baccoleno. Qui non c'è un vero parcheggio, ma potete lasciare la macchina all'esterno del cancello di ingresso che dà sul viale dei cipressi (ovviamente senza intralciare l'ingresso o creare problemi e pericoli alla circolazione stradale).

Sulla sinistra del cancello trovate un sentiero che vi porterà in pochi passi ai punti panoramici su una lunga strada affiancata da filari di cipressi che seguono l'andamento sinuoso della strada fino all'agriturismo.

Non si può usare il drone sopra la struttura, per rispetto della privacy degli ospiti e per riprese commerciali occorre un'autorizzazione da parte della struttura.

Agriturismo Baccoleno-Vista dal sentiero panoramico

 

 

Bagni San Filippo


Altra località che merita una sosta è Bagni San Filippo.
Qui sono da vedere il Fosso bianco con una serie di bellissime vasche piene di acqua termale e la Balena bianca, una formazione calcarea sulla parete laterale.
Lasciata la macchina al parcheggio gratuito della pinetina fuori dal centro o sulle strisce blu in via Fosso Bianco, trovate ad un certo punto, sulla destra, il cartello con l'indicazione Fosso Bianco.

Qui troverete un capanno informativo; l'ingresso è libero. Pochi passi e sarete alle prima delle diverse vasche dove c'è anche la Balena bianca (sulla parete a destra).

Superato il ponticello, e salendo per il sentiero, a breve distanza troverete anche altre belle vasche.

Bagni San Filippo-Balena bianca e vasche termali

 

 

Abbazia di Sant’Antimo


Merita una sosta ed una visita l'Abbazia di Sant'Antimo immersa in un bellissimo paesaggio di vigneti e uliveti.

Lasciata la macchina al grande parcheggio a pagamento, con un breve sentiero raggiungerete l'Abbazia di Sant'Antimo (Orario: 10-18:30 tutti i giorni. Chiude dalle 13:30 alle 14).

La visita è gratuita. Potete prendere una videoguida al costo di 4 Euro. Merita anche il giardino retrostante con la farmacia monacale e l'Orto di Sant'Ildegarda.

Abbazia di Sant'Antimo

 

 

Bagno Vignoni


Bagno Vignoni è davvero un posto unico. Al posto della classica piazza ha nel centro del borgo una enorme vasca d'acqua, Piazza delle sorgenti, sulla quale si affaccia il Loggiato di Santa Caterina.
Molto belle anche le antiche terme romane open air (ingresso libero). Nella parte bassa, sia col sentiero che con la strada si arriva all'altra parte delle terme romane. 

Bagno Vignoni-Piazza delle sorgenti

 

 

Agriturismo Poggio Covilli


Un altro punto panoramico che merita una sosta sono i filari di cipressi che costeggiano il viale per arrivare all'agriturismo Poggio Covilli.
Lasciate la macchina nei pressi dell'inizio del sentiero e godetevi il posto. 

Agriturismo Poggio Covilli-Filari di cipressi

 

 

Cappella della Madonna di Vitaleta


Spot imperdibile della Val d'Orcia è la Cappella della Madonna di Vitaleta.
La potete raggiungere e vedere in due modi.

O impostate sul navigatore la Cappella della Madonna di Vitaleta proprio e quindi andrete per le stradine interne fino al parcheggio da dove con un breve sentiero arriverete alla Cappella.

Oppure lungo la strada provinciale 146 di Chianciano, fermatevi all'altezza dell'agriturismo Poderino. Qui potete lasciare la macchina nella piazzola di sosta sulla strada provinciale, subito dopo il cancello di ingresso dell'agriturismo. Potete vederla e fotografare da qui (con un teleobiettivo) o proseguire a piedi lungo un sentiero più lungo del precedente.

Anche lungo la strada, andando più avanti, in direzione Pienza, troverete altre piazzole dove fermarmi per ammirare da lontano la Cappella della Madonna di Vitaleta e le colline circostanti.
Considerate che al momento del nostro viaggio sia la Cappella che la struttura vicino erano oggetto di lavori di ristrutturazione.

Cappella della Madonna di Vitaleta

 

 

Strada da Pienza a Monticchiello


Tutta la strada che va da Pienza a Monticchiello, vale a dire lungo la SP18 e la SP88 è piena di punti panoramici davvero notevoli, sulla stessa Pienza ma anche su tutte le colline circostanti costellate di filari di cipressi, campi di grano e vigne.
Prima di entrare nel centro di Monticchiello c'è una piccola terrazza panoramica.

Paesaggio sulla strada da Pienza a Monticchiello

 

 

Biancane del deserto di Accona e Crete senesi


Cambiando un po' zona vi segnalo un altro punto molto bello ed "instagrammabile". Sto parlando del tratto di strada che si sviluppa lungo la SP438, vicino Siena. A parte i due punti panoramici più importanti, vale a dire quello delle Biancane del deserto di Accona e quello sulle Crete senesi, avrete modo di fermarvi ad ammirare i paesaggi circostanti in diversi punti. 

Biancane del deserto di Accona

 

 

Mappa della Val d’Orcia

Qui trovate la mia mappa della Val d'Orcia creata con Google maps con indicati tutti i punti visitati.

Potete leggere tutto il diario di viaggio del nostro on the road in Val d'Orcia nella pagina dei diari di viaggio, in quella dell'Italia ed in quella degli on the road.

Inoltre qui potete leggere il post Cosa vedere in Val d'Orcia.

Fabio

Nessun commento

Posta un commento

Lasciateci un commento, lo apprezziamo molto.