in

Crumble topper sour cream Apple pie per il Club del 27

- - 11 commenti

"Una mela al giorno toglie il medico di torno", ed allora prepariamo una bella torta di mele in versione americana, una apple pie.
Sono una fanatica delle torte di mele, ne preparerei ad ogni occasione, basta pensare che per festeggiare la nascita delle mie nipotine ho preparato proprio delle torte di mele.
Sono semplici, gustose e vengono sempre apprezzate.
Ne esistono tantissime versioni, ma quella che resta la mia preferita è l'apple pie americana.
La ricetta che utilizzo di solito mi è stata regalata da una mia cara amica vissuta negli Stati Uniti che ha ricevuto la ricetta a sua volta da un'amica di New York.
Con questa ricetta ho lanciato la mia prima sfida per l'MTChallenge, tantissimi anni fa ormai e sono stata felice di scoprire che il Club del 27 di questo mese aveva ripreso proprio la sfida sulla apple pie.
Come dicevo, esistono tantissime versioni delle torte di mele, ma ne esistono altrettante anche delle apple pie, così oggi vi propongo la crumble topper sour cream apple pie, preparata con panna acida che le dona morbidezza all'interno e con un crumble alla cannella e noci a coprirla invece del classico guscio.
Secondo alcuni la apple pie è una torta di origine inglese, ma pare più credibile la teoria che le torte di frutta americane abbiano origini olandesi. Sicuramente questa versione di apple pie, dato il crumble e la presenza di panna acida è di origine olandese e più precisamente dovrebbe i suoi natali agli olandesi della Pennsylvania.



Crumble topper sour cream Apple pie
(stampo di 23 cm)
Ingredienti:

Per il guscio:
125 g di burro
125 g di farina
1/4 di bicchiere di acqua gelida
1 pizzico di sale


Per il ripieno
100 g di zucchero semolato
30 g di farina 00
0,5 g di noce moscata
0,8 g di sale
1 uovo grande
250 ml di sour cream (panna acida)
5 ml di estratto di vaniglia
6 mele grandi croccanti senza torsolo, pelate e tagliate a fette di 3 mm di spessore


Per il crumble:
60 g di farina 00
65 g di zucchero di canna
2,64 g di cannella
0,8 g di sale
60 g di burro a temperatura ambiente
60 g di noci


Preparare il guscio: disporre la farina a fontana e mettervi al centro il sale ed il burro a pezzetti. Aggiungere, impastando, l'acqua tenuta in congelatore una mezz'ora (è importante che sia gelida). Impastare fino ad ottenere un panetto consistente e dal colore uniforme. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo per 30 minuti almeno.
Trascorso il tempo, stendere l'impasto con un matterello e rivestire la teglia precedentemente imburrata. Riporre nuovamente in frigorifero.
Riscaldare il forno a 200°C.
Mescolare lo zucchero semolato, la farina, la noce moscata ed il sale in una ciotola grande. Aggiungere l'uovo, la panna acida e la vaniglia e mescolare fino ad avere un impasto uniforme.
Aggiungere le mele e mescolare fino a che siano completamente ricoperte dall'impasto. Se le mele sono molto aspre, aggiungere un po' di zucchero.
Versare il composto nel guscio nella teglia precedentemente preparata. Disporre la teglia in una più grande in modo da raccogliere i succhi che eventualmente trasbordano.
Metter la teglia in forno al terzo ripiano dal basso e cuocere per 15 minuti, quindi coprire con un foglio di alluminio evitando che venga a contatto con le mele e cuocere altri 40 minuti, finché le mele diventino tenere.
Mentre la torta cuoce, preparare il crumble. Mescolare la farina, lo zucchero di canna ed il sale. Aggiungere il burro e mescolare con la punta delle dita fino ad ottenere delle briciole grossolane. Aggiungere le noci tritate.
Estrarre la torta dal forno, eliminare il foglio di alluminio, ricoprirla con il crumble e cuocere 10-15 minuti finché la superficie sarà dorata.
Fare raffreddare la torta su una griglia e servirla calda o a temperatura ambiente.



Note mie: se non trovate la sour cream, potete prepararla in casa montando leggermente 125 ml di panna ed aggiungendovi 125 ml di yogurt bianco e qualche goccia di limone. Lasciate a temperatura ambiente per 24 ore e mescolatela prima di utilizzarla.



La apple pie è diversa dalla classica torta di mele italiana, ma a me piacciono entrambe. E voi, quale preferite?

Anna Luisa

Con questa ricetta partecipiamo al Club del 27 di Ottobre

11 commenti

  1. Se mi chiedi quale preferisco, tutta la vita la apple pie perché amo immensamente le mele, mi piacciono addirittura semplicemente cotte nel pentolino. La versione che hai scelto è quella che più mi intrigava e voglio assolutamente provare a farla. Come avrete visto la vostra ricetta della sfida ha fatto centro ed è stata replicata diverse volte. Grazie mille :-)

    RispondiElimina
  2. O Madonnina Santa! Come si fa a resisterle? Ma quale ti è piaciuta di più? Questa o la tua?

    Baci.

    RispondiElimina
  3. Come si fa a scegliere sono tutte buonissime. La tua ha un aspetto molto goloso, chissà che goduria! Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. wow deve essere squisita ^_^
    Quasi quasi inserisco anche questa nella lista di quelle da provare, questo mese c'era l'imbarazzo della scelta ;)
    Devo anche ringraziarvi per la ricetta dell'apple pie che ho provato e che me ne sono innamorata <3

    RispondiElimina
  5. Prima di tutto grazie per la buonissima ricetta che ci avete donato. La farò all'infinito perchè mi è piaciuta moltissimo ed è durata davvero poco a casa mia. Poi complimenti, anche questa mi sembra buonissima

    RispondiElimina
  6. siamo a un livello talmente poetico... che quasi mi emoziono... brava e bravo!!! e viva il Sud!

    RispondiElimina
  7. E anche questa con la sua nota acidula dev'essere deliziosa. Se le provo tutte sono rovinata.
    Intrigante la copertura sbriciolata invece della classica pie crust.

    RispondiElimina