in

Canederli estivi alla ricotta con verdure su pesto di basilico

- - Nessun commento

I canederli sono un piatto tipico del Trentino Alto Adige, ma chi ha detto che sono un piatto invernale? Oggi ve ne proponiamo una versione più estiva.
Tutti quando vanno in viaggio sono soliti portare a casa un ricordo.
Spesso si tratta di un souvenir, quindi un oggetto vero e proprio da mettere esposto in modo da riportare la mente ai bei momenti trascorsi in vacanza ogni qual volta lo si guardi; ma talvolta è solo un ricordo vero e proprio, una sensazione, un'emozione o perché no, un sapore. Ecco, tra i miei ricordi, quelli che preferisco sono i sapori dei posti, quelli legati alla tradizione, ai prodotti locali.
Fabio ed io, lo sapete, abbiamo fatto tantissimi viaggi, per la maggior parte all'estero, ma alcuni anche in Italia visto che in passato l'abbiamo già girata in lungo ed in largo. Durante i nostri viaggi siamo stati due volte in Trentino Alto Adige, o per meglio dire, siamo stati la prima volta in Trentino e di recente in Alto Adige.
Entrambe le volte ho portato con me il ricordo di un piatto della tradizione di questa meravigliosa regione, i canederli, dalla semplicità disarmante, ma di una bontà incredibile.
La prima volta che li  ho conosciuti, nella loro versione classica, era in inverno e mi sono stati serviti in brodo, mai avrei pensato di poterli assaggiare in una versione diciamo più "estiva", con le verdure.
Ed è proprio questa versione che vi propongo oggi con le verdure ed il pesto di basilico.



Canederli alla ricotta con verdure su pesto di basilico

Ingredienti:
150 g di pane raffermo senza crosta e tagliato a dadini
300 ml di latte intero
200 g di ricotta (possibilmente quella più asciutta)
50 g di Parmigiano reggiano
1 uovo
farina

2 peperoni rossi
2 peperoni gialli
3-4 zucchine

Olio extravergine d'oliva
Sale


Lavare, mondare e tagliare a dadini sia le zucchine che i peperoni.
Riscaldare l'olio in una padella capiente e friggervi le verdure. Scolarle, salarle e metterle da parte. 
Mettere il pane in una ciotola e versarvi sopra il latte ben caldo. Mescolare bene, quindi aggiungere la ricotta, il Parmigiano, l'uovo ed un paio di cucchiai delle verdure ed impastare con le mani fino ad avere un composto omogeneo.
Con le mani bagnate formare i canederli, passarli nella farine metterli a riposare in frigorifero.


Per il pesto:
70 g di foglie di basilico
1 spicchio d'aglio
30 g di pinoli
50 g di parmigiano reggiano
40 g di pecorino sardo
5 g di sale grosso
80 ml do olio extravergine d'oliva

Mettere il sale e l'aglio nel mortaio, iniziare a pestare, aggiungere quindi i pinoli ed appena si sarà ottenuta una crema, i formaggi grattugiati. Unire quindi il basilico ed alla fine, poco per volta, l'olio.

Cuocere i canederli in acqua bollente leggermente salata per 20 minuti.
Una volta cotti, scolarli e servirli nei piatti in cui avremo messo una striscia di pesto e le verdure a dadini tenute da parte.
Servire caldi.


Diciamo che di solito si dice di avere un "bel ricordo"...nel mio caso posso dire che mi restano dei "buoni ricordi"

Anna Luisa



Nessun commento

Posta un commento

Lasciateci un commento. È molto apprezzato.