in

Un dolce pensiero per le mie amiche: i biscotti all'amarena

- - 17 commenti


Siamo appena tornati dal raduno di Cucina Italiana di quest'anno, tenutosi a Siena ed organizzato dalla bravissima Maria. Per il momento non parlerò ancora del raduno perchè sarà compito di Fabio quando avrà sistemato TUTTE le foto. Per ora vi dico solamente che una delle novità di quest'anno è stato un pusheraggio incredibile, con scambio di prodotti tipici e regalini da tutta Italia (...ed oltre!). Si sono visti passare vasetti, formaggi, pasta,salumi, frutti, verdure, dolcini ed anche biscotti di ogni tipo. Sono stati scambiati regali fatti con il cuore, sinceri segni di affetto tra di noi che ormai da anni ci frequentiamo quotidianamente, ma solo in modo virtuale e che almeno una volta all'anno riusciamo ad incontrarci e a parlare di persona.
Anche io ho voluto preparare un pensierino per le mie amiche ed ho deciso di donare loro uno dei dolcini napoletani che ho amato fin da piccola: i biscotti all'amarena.
In realtà questi biscotti vengono preparati dai pasticcieri e dai panettieri per consumare gli avanzi e gli scarti come ad esempio brioche e biscotti. Io invece ho utilizzato il pan brioches ed il risultato...beh provateli e poi mi saprete dire ;-)



Biscotti all'amarena
Per 30 biscotti piccoli
Ingredienti:
250 g di farina
100 g di zucchero
1 uovo
100 g di burro
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
la buccia grattugiata di un limone
1 bustina di vaniglia
un pizzico di sale
150 g di pan brioches
2 cucchiai di rum
2 cucchiai di acqua
6 cucchiai di sciroppo di amarena
12 amarene
4 cucchiai di confettura di amarene
3 cucchiai di cacao
1 albume
100 g di zucchero a velo
qualche goccia di limone



Preparare la frolla: disporre su un tavolo la farina mescolata con lo zucchero, il lievito, la vaniglia ed il sale a fontana. Disporre al centro l'uovo, la buccia grattugiata del limone, il sale ed il burro a pezzetti. Impastare gli ingredienti fino ad avere un impasto sodo e dal colore uniforme. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo almeno 30 minuti.
Preparare il ripieno. Sbriciolare in una ciotola il pan brioches e bagnarlo con il rum, l'acqua e lo sciroppo d'amarene che avremo precedentemente mescolato insieme. Aggiungere la confettura e con le mani impastare ottenendo un impasto morbido. Aggiungere il cacao e le amarene tagliate a pezzetti (o tritate) e mescolare bene.
Riprendere la frolla e dividerla in due parti. Ottenere un rettangolo da ciascuna parte e formare un cordone con il ripieno, da stendere sulla pasta, parallelo al lato più lungo, ma disponendolo non proprio al centro di quest'ultima, ma verso i 2/3. Ripiegare la pasta sull'imbottitura a portafoglio. Tagliare i biscotti e metterli su una teglia foderata di carta da forno.
Preparare la glassa sbattendo insieme gli albumi, lo zucchero a velo ed il succo di limone. Spennellarla sui biscotti, poi con un cono di carta, utilizzando un po' di confettura di amarene, disegnare le righe.
Infornare in forno ventilato preriscaldato a 180°C per 18 minuti, girando la teglia a metà cottura.



Anna Luisa

17 commenti

  1. Sembra impossibile che siano biscotti "di riciclo" O meglio, se tutti i ricicli danno questo risultato...EVVIVA! Sono ultra golosi e molto molto carini. Un bacio

    RispondiElimina
  2. una poesia. Uno tira l'altro- e non dipende mica solo dalla parentela delle amarene con le ciliegie. Due sacchetti interi, me ne son fatta fuori ieri, e pure da sola...E oggi, arrivi tu con la ricetta... neanche ti avessi supplicato/intimato/minacciato di sganciarla al più presto, perchè sono in crisi di astinenza...:-)
    domanda: e il pan brioche, dove lo trovo? ho in freezer un ultimo sacchetto di brioches di montersino, immolo quelle???

    RispondiElimina
  3. Mi segno la ricetta, da fare al piu presto, adoro tutto quelle che contiene almeno una amarena.E questi biscotti mi piaciono tantissimo, anche per l'idea del riciclo.

    RispondiElimina
  4. Che bei biscottini .. annoto la ricetta

    RispondiElimina
  5. ANNALU appena in tempo li ho finiti grazie.buonissimi simonetta

    RispondiElimina
  6. Grazie AnnaLu, aspettavo la ricetta. sono fantastici. Baciotto

    RispondiElimina
  7. Che belli!! le amarene sono sempre più difficili da trovare. Mia nonna ne aveva un albero e ricordo con molto affetto quante cose buone preparava con quelle poche amarene che produceva!
    Ottima l'idea del riciclo, non si butta mai niente :D

    RispondiElimina
  8. Annalù, ma quanto buoni sono!!! Mi sto gustando l'ultimo or ora (SIGH)!!!
    Mò che ho la ricetta...grazie!!!
    Valeria

    RispondiElimina
  9. @Federica, anche a me che li ho sempre amati è parso impossibile quando me lo hanno detto...invece è proprio vero...fortunatamente ora li preparo in casa...dove difficilmente abbiamo avanzi ;-)
    @Ale...minacciata...solo un pochino :-D
    Puoi usare il pan brioches Mulino Bianco e le brioches di Montersino...le conservi per quando ti verrò a trovare ;-)
    @Lilly, volendo puoi anche aumentare le amarene...diventeranno sicuramente ancora più goduriosi :-P
    @Francesca, grazie! Fammi sapere, quando li provi, se ti sono piaciuti ^_^
    @Simonetta, idem per i tuoi/vostri dolcini...ma la ricetta? ;-)
    @Nadia, sei sempre troppo gentile!!! ^_^
    @Elena, per me che adoro le amarene, sono sempre troppo poche ;-)
    @Valeria, felice che vi siano piaciuti...ma la vostra jota...la sogno anche la notte! :-P
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  10. sono meravigliosi!!!mio papa'me li comprava sempre da Leopoldo quando prendeva i taralli,che ricordi!!

    RispondiElimina
  11. Buonissimi, Annalù, grazie! Finiti tutti...troppo buoni, cominci con uno e....:)

    RispondiElimina
  12. @Mirtilla, i taralli di Leopoldo...un'istituzione! ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  13. Questi biscottini sono davvero molto carini..non immagino quanto sono buoni!!

    RispondiElimina
  14. Golosina, sono tra i miei preferiti fin da quando ero bambina (l'altro ieri detto tra noi :-D). Provali, poi mi dirai ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  15. @Patrizia, sono felicissima che ti siano piaciuti...al prossimo incontro allora ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  16. E' proprio vero!!!
    Confermo e sottoscrivo: sono una delizia ma....il guaio è che creano dipendenza. La mia già limitata forza di volontà sta ormai definivamente soccombendo!!!!Aiutoooooo!!!!!;-0000000
    Un abbraccio
    Licia

    RispondiElimina
  17. @Licia, noi abbiamo ceduto davanti alle nocciole che ci hai regalato..buonissime!!! :-P
    Baci e saluti a Nino
    Anna Luisa

    RispondiElimina