in

I ragazzi sono sfogliati!

- - 10 commenti


No, non è una di quelle prediche da Professore altoatesino a scuola. E' che abbiamo terminato il nostro corso intensivo presso la Vecchia scuola bolognese di Alessandra Spisni. Come ricorderete (vero?), ad Aprile abbiamo iniziato il corso in compagnia di tante care amiche del forum di Cucina Italiana. Purtroppo non abbiamo potuto partecipare all'ultima mezza giornata di lavoro e l'abbiamo posticipata a Settembre, alla riapertura della scuola. Inutile dire che non c'era il clima della volta scorsa. Eravamo infatti assieme a 4 americani (si, sono venuti dagli States ad imparare a fare la sfoglia...) che hanno fatto il corso in inglese per conto loro, anche se abbiamo avuto modo di incrociarci sia nelle preparazioni, sia nelle conversazioni che nella preparazione dei diversi formati di pasta. Della serie: il cibo accomuna e fa cadere tutte le barriere.




Anche se i matterelli erano un po' arrugginiti, i gomiti ancora di più a causa dello "scarso esercizio" effettuato nella "pausa" (è stato solo per fissare bene i concetti teorici prima di darci alla pratica una volta ricevuto l'attestato vero e proprio, altrimenti era un po' come guidare col foglio rosa...), abbiamo ripreso confidenza con tagliere, uova, farina e coltella e ci siamo messi all'opera.
Subito ci siamo buttati nella realizzazione della sfoglia verde, quella con gli spinaci e abbiamo realizzato ravioli e tortelloni.













Passati alla sfoglia tradizionale, è stata l'ora dei tortellini!










Infine abbiamo cambiato genere, dedicandoci agli gnocchi di patate.







Durante il corso, non abbiamo disdegnato di dare una ripassatina ai formati già precedentemente preparati: sorpresine, garganelli, farfalle e tagliatelle.













Alla fine della lezione, il nostro simpaticissimo (e " un po' " sopra le righe) maestro, Alessandro, fratello di Alessandra e tifoso sfegatato bianconero (sappiatelo, nella sala è un tripudio di gadget della Juve, contrastati da alcuni rossoblù del Bologna), ci ha consegnato i nostri attestati (si chiamano così perché "a testate" ci hanno presi per farci entrare in mente i concetti di rullo, bordo etc etc.. :-D)! Possiamo ora dire di essere sfoglini, con tanto di diploma ufficiale!





Alla fine del corso è stato inevitabile comprare qualche attrezzo che potrà esserci utile per quando metteremo in pratica ciò che abbiamo appreso durante questo piacevole e divertente corso.

Fabio

10 commenti

  1. ma quante cose buone,...e che manualita',complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Bellissimo post.Con belle foto!Complimenti.,

    RispondiElimina
  3. che invidia (benevola per carità!!!) chissà quanti trucchi e segreti avete imparato!
    bravi! da urlo la sfoglia per i ravioli...
    vi abbraccio!

    RispondiElimina
  4. ..mi piacerebbe tanto imparare a fare una vera e propria sfoglia!!le foto sono davvero belle!!w la Spisni!!

    RispondiElimina
  5. Mi sarebbe piaciuto essere li con voi, quante cose avete imparato, complimenti a voi. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  6. Ma allora non siete stati "sfogliati" ma molto molto attenti e bravi!!!
    La Spisni....un mito!!!

    RispondiElimina
  7. Bravissimi deve essere stata veramente un'esperienza fantastica
    poi la Spisni è meravigliosa

    Smack Manu

    RispondiElimina
  8. @Mirtilla:sono stati bravi loro a spiegarci letecniche di lavorazione, noi abbiamo solo messo in atto ;-)
    @Lilly:grazie. E' stata una bella esperienza!
    @Roby:dai, una prossima volta aggregati anche tu. Ci farebbe un sacco di piacere!
    @Golosina:iscriviti anche tu al corso. Vedrai, non è facile, ma la pratica aiuta.
    @Daniela: è un'esperienza bellissima da fare in gruppo, tra amici. Speriamo ce ne sarà occasione prima o poi.
    @gloria cucè: un pochino abbiamo dovuto pure impegnarci, anche perché si ride e si scherza, ma quando si parla di sfoglia si fa sul serio ;-)
    @Manu:lo è stata, per il corso in sé, i maestri e gli amici che hanno condiviso con noi questa esperienza.
    Fabio

    RispondiElimina
  9. qs corso ve lo invidio proprio!
    certo che fabio era a suo agio in mezzo a tutto ql bianconero! ;-)

    RispondiElimina