in

Come scegliere l'isola/resort alle Maldive

- - Nessun commento

Allora è deciso! Si va alle Maldive!
Sembra tutto a posto ed il grosso sembra essere già stato fatto. In fondo c'è poco da organizzare, bisogna solo prenotare un hotel, giusto? Ci si vede già sotto una palma su una spiaggia bianca, a due passi da un mare di un azzurro incredibile, sorseggiando un bel cocktail colorato.
Sbagliato!
Le Maldive sono un arcipelago, anche piuttosto grosso, sono circa 1200 isole divise su 26 atolli (non fate confusione tra atolli ed isole che li compongono). Di hotel/resort ce ne sono "solo" un centinaio.
Ottimo direte voi, no? Così la scelta è abbastanza facile. Sbagliato di nuovo!
Una volta decisa la destinazione, pieni di entusiasmo, ci siamo messi a cercare "il nostro hotel/resort".
Subito ci si rende conto di una cosa. I prezzi sono alti ed è facile capire il perché. Si tratta di isole minuscole a volte o comunque piccole e hanno bisogno di approvvigionarsi praticamente di tutto dall'esterno. Già sulla terra ferma i costi di gestione sarebbero altissimi per strutture del genere, figuriamoci in mezzo all'Oceano Indiano, appena sopra l'equatore e a sud ovest della punta dell'India.


Camera
No, non è come scegliere tra una camera basic ed una superior/deluxe in un hotel normale.
Iniziando a vedere diverse strutture, ci si rende conto che ognuna è una cosa a sé. Alcune non hanno le ville over water, altre sì. Alcuni sono contrari a queste strutture costruite sul mare, a ridosso della barriera corallina, altri farebbero follie per avere proprio quella tipologia di camera.
E' un viaggio da sogno e quindi bisogna anche un po' sognare, fermo restando che ormai alle Maldive sono sorte tante strutture ricettive anche più economiche come le guest house che a volte si trovano su isole abitate anche dalla popolazione locale, il che dà la possibilità di vedere pure un po' di vita vera maldiviana, cosa che è praticamente impossibile su un'isola/resort, oltre a risparmiare un bel po' di soldi. Considerate però che per rispetto alla religione musulmana, in alcuni posti non potrete andare sulla spiaggia in bikini. Nelle isole/resort normalmente questo problema non c'è. Quindi, se doveste scegliere una guest house, documentatevi bene.
Come dicevo, ci sono diverse tipologie di camere ed il prezzo cambia tantissimo per esempio tra un bungalow, una beach villa (ovvero una camera posizionata sulla spiaggia a pochissima distanza dal mare), una beach villa con piscina (uguale alla precedente ma con una piccola piscina privata, di cui mi chiedo sempre il senso alle Maldive, con quel mare, ma va bene...) o una water villa, la villa costruita direttamente sull'acqua, raggiungibile tramite apposita passerella e che spesso dà l'accesso direttamente al mare. Il prezzo cresce nell'ordine di camere che vi ho detto e cresce anche di molto.
Che poi, se devo dirla tutta, noi abbiamo fatto la doppia esperienza di beach villa e di water villa ed io ho preferito decisamente la prima. Potevamo stenderci su comodi lettini sotto una palma ad un passo dal mare su una candida spiaggia bianca. Nelle water villa invece avrete un "terrazzino" su cui potrete stare e dovrete anche sperare di avere un buon orientamento se vorrete prendere il sole.
Anzi, valutate questa opzione della doppia tipologia di camera. Vivrete due esperienze diverse e magari risparmierete un po' vivendo comunque parte della vostra vacanza nella water villa.
Altra cosa che troverete spesso è il bagno maldiviano "all'aperto". Tranquilli, non dovrete andare a fare una doccia o i vostri bisogni sotto una palma o comunque sotto gli occhi di tutti. Si tratta semplicemente di un bagno in parte coperto ed in parte scoperto (spesso la doccia esterna solo). Tutti gli altri servizi, la doccia, la vasca ed i lavandini sono al coperto.


Una cosa molto importante infatti quando dovrete scegliere la tipologia di camera, sarebbe guardare una mappa del resort e capire come è orientata la camera che prenoterete. Non solo per come è orientata rispetto al sole (di solito le sunset villa, quelle da cui potrete guardare il tramonto, costano di più rispetto alle sunrise, che sono per chi invece ama svegliarsi presto o non avere il sole al pomeriggio o semplicemente per chi vuole risparmiare un po'), ma anche per le correnti marine. Sull'isola dove siamo stati noi, da una parte era sempre un po' più mosso il mare rispetto all'altra, sia per causa dei venti che delle maree. Sì, perché sulla "nostra isola", la mattina c'era bassa marea mentre al pomeriggio saliva. E saliva tanto che in alcuni punti dell'isola dove il tratto di spiaggia era già abbastanza limitato, quest'ultimo scompariva proprio. Tanto è vero che quando facevamo una passeggiata sulla spiaggia attorno all'isola, a volte dovevamo per forza entrare in acqua. Niente di problematico comunque.
Un'altra cosa che spesso leggerete studiando le recensioni della struttura che state visionando è che sovente ci sono dei sacchi di sabbia sulla spiaggia, sicuramente antiestetici, ma che hanno una funzione fondamentale, ovvero, proteggere questi delicati gioielli dall'erosione del mare. Sinceramente, non ci hanno disturbato più di tanto, quindi non vi fate condizionare da quello che leggerete a questo proposito.
Magari, sempre leggendo le recensioni, cercate di capire che tipologia (o addirittura numero) di stanza aveva chi ha scritto la recensione. Nel caso, potrete scrivere direttamente all'hotel per vedere se è disponibile o se vi possono riservare una camera specifica che viene particolarmente consigliata.
Vi dirò che spesso leggendo le recensioni ci cadevano un po' le braccia. Pensavamo, andiamo a spendere tanti soldi e poi ci sono tutti questi problemi? Oppure la camera a volta non ci convinceva. Anche per questo non è facile orientarsi.


Cibo
Un'altra cosa che incide e non poco sul prezzo e sulla scelta del vostro resort alle Maldive è il cibo.
Considerando che sarete "prigionieri" su un'isola comunque piuttosto piccola, dovrete necessariamente consumare i vostri pasti lì. Non ci sono ristoranti, pub, bancarelle di street food per placare la vostra fame.
Di soluzioni però ne avrete diverse. La sola colazione la escluderei, anche perché almeno un altro pasto principale dovrete consumarlo, no? A meno che non ci siano sull'isola diversi ristoranti, anche à la carte e vorrete divertirvi a provarli, a pagamento (di solito sono cari, quindi, se siete attenti al portafoglio o avete un budget limitato, meglio scegliere una soluzione per la quale già saprete tutti i costi prima di partire).
Una buona soluzione, considerando che spesso sono pasti a buffet, sarebbe fare solo colazione+cena. Per quello che mangerete, potrebbe essere sufficiente, ovvero la classica mezza pensione (half board). Se invece (anche per passare il tempo durante la giornata) volete fare tutti i pasti, potete scegliere la pensione completa, (full board) che comprende colazione, pranzo e cena.
Attenzione, non tutti i resort, anzi pochi, prevedono l'acqua e le bevande analcooliche comprese nei pasti (consideratolo nei costi totali. Si è in un posto caldo e si deve bere parecchio). E se li fanno pagare bene.
Altra cosa tipica di questi resort è la formula all inclusive. Ovvero quella che comprende anche tutte le bevande ai pasti ed i cocktail e tanto altro ai bar dell'isola. Mediamente abbiamo visto che per una settimana di vacanza, l'all inclusive per due persone si aggira attorno ai mille euro! Decisamente non poco. Anche perché noi non beviamo eccessivamente e ci sembra davvero tanto. Diciamo che ci sta un bicchiere di birra/vino a pranzo e a cena, uno/due cocktail al tramonto ed altrettanti dopo cena, ma come cifra a giorno è comunque alta. Ricordiamoci anche che siamo in un Paese musulmano e l'alcool sarebbe vietato (ovviamente nei resort si fanno delle eccezioni, gli ospiti possono bere alcoolici). Insomma, fate i vostri conti. Se siete con una birra/cocktail in mano tutta la vacanza, potrebbe convenire. O comunque siete nella vostra vacanza/viaggio di nozze da sogno e quindi ci sta anche spendere dei soldi in più e concedersi quanti cocktails si vuole.
Considerate anche che le isole più piccole avranno magari un solo ristorante principale dove consumerete tutti i vostri pasti (eventualmente ne hanno uno a pagamento, à la carte), mentre i resort più grandi offriranno diversi ristoranti. Documentatevi bene se sono compresi nella vostra tipologia di pasti o no. In uno addirittura c'erano ben 12 ristoranti, ma solo 3 erano disponibili a seconda della tipologia di camera prenotata! Un po' discriminante e limitante, non vi pare? Quindi, ocho!


Trasporti
Un'altra cosa che incide sul prezzo, oltre che sulla durata del viaggio per andare e tornare, sono i trasporti. Le principali compagnie aeree, che spesso viaggiano facendo scalo nei Paesi arabi soprattutto, arrivano all'aeroporto di Malé. Da qui, a seconda del resort che avete prenotato (leggi, in base alla distanza e ai collegamenti previsti) potrete fare pochi o molti minuti di barca veloce direttamente dall'aeroporto o dover prendere un idrovolante o un volo interno. Questi ultimi di solito sono piccoli (ma non piccolissimi) aerei ad elica che vi condurranno in un aeroporto locale dal quale probabilmente prenderete una barca veloce per raggiungere la vostra isola. Anche dall'aereo piccolo (e non solo dall'idrovolante) avrete la possibilità, una volta lasciata Malè, di vedere gli atolli dall'alto che sono un vero spettacolo, ed il primo approccio a questo Paradiso. Ovviamente a seconda del tipo di collegamento avrete dei costi diversi. Fate attenzione perché quando vedrete i prezzi dei resort sui motori di ricerca o sui loro siti internet, a volte il trasporto interno è compreso, altre no. Quindi consideratelo sempre e non fatevi abbagliare dal prezzo che vedrete indicato.
Spesso il trasporto interno ve lo prenoterà direttamente l'hotel, magari anche solo una settimana prima del vostro arrivo e troverete un addetto dell'hotel /tour operator che vi indirizzerà una volta arrivati a Malé.
Spesso le compagnie aeree che vi porteranno alle Maldive vi consentiranno di portare una franchigia di bagaglio di 23 (o 30 kg) a persona più un bagaglio a mano (di 7 kg), ma sui voli interni potreste avere dei limiti diversi (tipo 20 kg per il bagaglio da stiva e 5 per il bagaglio a mano, che considerando le dimensioni ridotti dell'idrovolante o dell'aereo, comunque sarà messo in stiva).

Quindi verificate sempre i limiti dei bagagli con la vostra compagnia aerea locale. Devo dire che a noi non hanno fatto comunque problemi pur avendo quasi 23 kg.


Attività ed escursioni
Un'altra cosa di cui tener conto quando prenoterete il vostro resort è capire che tipo di attività (se vi interessano e non volete "stravaccarvi" sul lettino a prendere il sole tutto il giorno) e di escursioni offre. Molti ovviamente sono dotati di diving center e quindi se volete fare immersioni, è importante considerare questo aspetto. Spesso stesso loro organizzano anche le escursioni su altre isole vicine o prenotano altri sport acquatici che mettono a disposizione dei clienti. A volte l'attrezzatura da snorkeling viene data gratuitamente, altre volte la si deve noleggiare. (Ovviamente, se non avete la vostra attrezzatura. Lo stesso vale per le immersioni).
Considerate che queste attività se le fanno pagare "care". Non avrete la possibilità di rivolgervi a qualcuno esterno, quindi o quello o niente e a quel prezzo. Ma in un posto così ci sta pagare un po' di più.
Considerate anche che non tutte le isole hanno il reef (la barriera corallina) tutto intorno all'isola. Magari lo hanno solo su due o tre lati. Su internet troverete anche queste indicazioni. Cercate anche di capire in che stato si trova il reef. Il nostro lo aveva su 2 lati ma per fare snorkeling era più che sufficiente! L'importante è che sia bello!

Spa e palestra
Spesso sono presenti su queste isole. Di solito la palestra è compresa, per la SPA vale la regola del c'è ma "è cara". Ma come abbiamo detto, si è in vacanza, no? E si sa che in vacanza si spende un po' di più e ci si concede qualche coccola.

Moneta
La moneta locale utilizzata di solito è il dollaro americano. La nostra struttura accettava anche gli Euro con un cambio a 1,10.

Ci si annoia alle Maldive?
Un dubbio che mi era venuto prima di partire era se su un'isoletta così piccola mi sarei annoiato. Beh, la risposta è decisamente no! Considerate che la giornata è piuttosto corta. All'equatore il sole sorge intorno alle 6 e tramonta alle 18. Se la mattina la dedicate a qualche attività come immersioni, snorkeling o comunque vi rilassate in spiaggia, una volta pranzato, attenderete il tempo per fare il bagno prima di andare a vedere il tramonto. Insomma, la giornata è comunque piena.
Qui potete leggere come trascorrere una giornata alle Maldive.


Vi dico anche che guardando tanti alberghi stupendi, è facile che vi farete prendere la mano e decidiate di spendere qualcosina in più per una vacanza ancora più da sogno. Tanto in ogni caso non spenderete poco, una volta (almeno) nella vita ci si concede qualcosa di unico.
Dopo tanto ricercare, la nostra scelta è caduta su una bellissima struttura, l'Amari Havodda Maldives dove possiamo dire di aver vissuto una vacanza da sogno in un vero Paradiso. Lo consigliamo vivamente a tutti! Trovate la nostra recensione qui.

Fabio

Nessun commento

Posta un commento

Lasciateci un commento. È molto apprezzato.