in

Tubettoni al coccio (gallinella)

- - 19 commenti


Si sa, chi rompe paga...e i cocci sono i suoi. Io, in verità (lo posso giurare), non ho rotto niente, ma mi sono ritrovato i cocci. Eh si, perché me li ha portati mio suocero, appena pescati e non ho potuto rifiutare. Erano quattro, tre più piccolini ed uno un pò più grosso. No, non è che è andato al mare col rastrello e ha recuperato dei cocci. A Napoli chiamiamo in questo modo quel pesce che nel resto d'Italia è conosciuto col nome di gallinella. Per le sue carni sode e saporite si presta molto bene ad insaporire le zuppe di pesce, ma si sposa decisamente bene anche con la pasta per un sughetto al pomodoro molto gustoso. Ho pensato di utilizzare un tipo di pasta corta, dei tubettoni, rigati, per tenere meglio il sugo. La preparazione è semplice e veloce, il sapore eccezionale. Per preparare il sugo ho utilizzato il tegame (nemmeno a dirlo)...di coccio che secondo me da un gusto più rotondo, più pieno.



Ingredienti per 4 persone
400g di tubettoni
4 gallinelle di mare (o cocci) piccoli
500g di pomodorini ciliegini
1 spicchio d'aglio
olio
vino bianco
sale
prezzemolo

Preparazione
Far rosolare molto lentamente uno spicchio d'aglio nell'olio posto nel tegame di coccio, unirvi le gallinelle, sfumare col vino bianco. Una volta evaporato il vino aggiungere i pomodorini tagliati a metà, salare leggermente e far cuocere coperto per 20-30 minuti. Una volta che i pesci saranno cotti, toglierli dal tegame e fare restringere il sugo rimasto. Nel frattempo portare a cottura la pasta ben al dente in abbondante acqua salata, scolarla e condirla col sugo. Decorare con una gallinella e spolverizzare con il prezzemolo.



Un piatto in cui si può gustare appieno il sapore di questo pesce squisito.

Fabio

19 commenti

  1. Non amiamo molto questo pesce, ma il tuo piatto ci sembra molto invitante e ben composto!
    un bacione

    RispondiElimina
  2. buona la gallinella ! proprio sta sera vado a cena da un mio amico napoletanissmo e gli parlerò del coccio ! bravo ragazzo bel piatto ! - Ale

    RispondiElimina
  3. Fabio, mi fai venire fame e non sono neanche le 10 del mattino. Bel piatto invitante!

    RispondiElimina
  4. Complimenti il piatto e' squisito... Che dire un piattino..? La gallinella e' veramente deliziosa!!
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. Davvero squisiti...una bontà unica...la gallinella è ottima per queste preparazioni...un bacio

    RispondiElimina
  6. fai conto che mio papà è come tuo suocero. Tanto che mi chiedo come sia possibile che branchi di pesci con intenzioni suicide si diano appuntamento sotto la sua barca quando ho appena acceso un mutuo dal pescivendolo oppure ho il freezer pieno, oppure tutte e due le cose.
    Non ci crederai, ma le gallinelle non le ho mai mangiate, ma solo perchè mi fanno paura. Però, siccome da qualche tempo non solo mangio lo scorfano, ma addirittura lo amo sopra ogni cosa, cosa vuoi che siano due gallinelle, giusto????
    ale
    P.S. sui nomi dialettali dei pesci ci si potrebbe scrivere un trattato...

    RispondiElimina
  7. Bellissimo piatto: equilibrato, semplice, completo, ottimo! Ahimé non sono più riuscita a mangiare il coccio da anni, ma grazie ai tuoi tubettoni riesco quasi a risentirne il sapore... Bravo!

    RispondiElimina
  8. @Manuela e Silvia: il pesce, volendo, si può anche non mangiare e gustarsi il sughetto con la pasta
    @Ale: fammi sapere cosa ne uscirà da questa discussione sul "coccio", secondo me un piatto molto interessante!
    @Maurina:grazie,beh, io l'avrei mangiato volentieri, anche alle 10!
    @Alessà: quando venite da queste parti...altro che piattino...
    @Luciana: mi trovi d'accordo, perfetta per questo piatto.
    @Ale (raravis): mio suocero per fortuna si limita ad andare dal pescivendolo. Erano talmente fresche che abbiamo preferito prepararle subito. Il congelatore può aspettare in questo caso. Anche perché l'unica cosa che gli manca è un po' di spazio libero...
    Se ami lo scorfano, le gallinelle saranno una passeggiata. Ho trovato un elenco di nomi dialettali per questo pesce infinito. C'è tutto un mondo da scoprire sotto questo aspetto. Sommerso oserei dire...
    @Alessandra:sono contento. Anche noi non lo mangiamo spessissimo, così come non facciamo la pasta solitamente. Ma questa volta ci stava a pennello.

    RispondiElimina
  9. La gallinella è buona anche per fare la zuppa...cmq io adoro il pesce e il tuo piatto è buono a vedersi ma scommeto che è anche molto buono nel gusto.brava!..Non sapevo che a Napoli la chiamavate così...buffo!.Bacio

    RispondiElimina
  10. la gallinella l'ho provata e mi piace, abbino poco pesce e pasta, ma l'aspetto di questo piatto mi invita a provare :-) ciao ELy

    RispondiElimina
  11. Adoro i primi piatti con il pesce, soprattutto quando hanno ingredienti semplici, che non coprono troppo il sapore del pesce, come questa ricetta!
    Bravissimi ragazzi :)

    RispondiElimina
  12. Somma invidia per questi fantastici cocci.
    Non riuscirò mai a chiamarli gallinelle, ovunque io mi trovi.
    Questa pasta è commovente

    RispondiElimina
  13. wow!!! che buona questa pasta! e che presentazione! con il pesce appena pescato deve essere qualcosa di eccezionale!

    RispondiElimina
  14. @rossairlandese:si, è perfetto anche nelle zuppe,e tutto sommato non è nemmeno molto spinoso. Sul nome niente da dire, è particolare.
    @Ely: se puoi, provalo. Non te ne pentirai.
    @Lydia:grazie, e pure buonissima, ti assicuro.
    @Vale: si, si sente proprio il profumo del mare.
    Fabio

    RispondiElimina
  15. @Luciana: sono d'accordo, il sapore del pesce è molto delicato e va rispettato.

    RispondiElimina
  16. Che spettacolo questo piatto ricco di sapore e delicato per via del pesce che avete usato, complimenti, se vi fa piacere ce un premio per voi sul mio blog, a presto Max.

    RispondiElimina
  17. Grazie mille Max, anche se ancora dobbiamo capire bene come funzionano questi premi. Grazie per il pensiero.
    Fabio

    RispondiElimina
  18. Bella ricetta. E' semplice e già questo è una gran pregio per chi non è un mostro in cucina ma ha voglia di cose buone. Grazie.

    Sergio
    http://gastronomysergio.blogspot.com/

    RispondiElimina
  19. Grazie mille Sergio. Ricetta gustosa e semplice della nostra tradizione.
    Complimenti per il tuo blog.
    Alla prossima.
    Fabio

    RispondiElimina