in

Lasagne napoletane...se avete il colesterolo alto non leggete questo post!!!

- - 11 commenti

Non tutti conoscono le lasagne napoletane, alcuni solo di fama, ma senza mai averle potute gustare. Meno note delle lasagne bolognesi che ormai sono di fama mondiale, le lasagne napoletane rappresentano il vero festeggiamento del carnevale a Napoli ed in buona parte del meridione d'Italia. Vi possiamo assicurare che sono un vero tripudio della cucina nostrana, che vedremmo bene collocate sulla tavola di Trimalcione. Certamente si può dire che nelle lasagne napoletane non manca...nulla!!!
Ma cominciamo dall'inizio, presentandovi le lasagne che prepara ogni anno mio (di Anna Luisa) padre.
Il primo ingrediente ovviamente sono le lasagne stesse, le quali non devono essere eccessivamente sottili perchè in caso contrario il vostro pranzo di carnevale rischia di trasformarsi in una caccia al tesoro della pasta in mezzo al ripieno.



 Il secondo ingrediente è il ragù, ovviamente quello napoletano! Preparato in un tegame di coccio con una base di pezzi di carne interi (le tracchiulelle, dette ossicini in alcune parti d'Italia, le salsicce, la gallinella, cioè il polpaccio di manzo, la bracioletta, cioè un involtino di carne abbastanza grande ed altri pezzi di carne di manzo non troppo magri), i quali vengono rosolati in olio e poi sfumati con del vino rosso. Il tutto viene portato a cottura con della passata e del concentrato di pomodoro e fatto cuocere lentamente (si dice che deve "pippiare", cioè fare quelle bolle caratteristiche di una bollitura lenta di un liquido denso) anche per più di un giorno.



Tornando alle nostre lasagne, il ragù viene in parte mescolato a della ricotta asciutta e a del parmigiano grattugiato. Ovviamente gli ingredienti non terminano qui! Altri ingredienti sono la mozzarella e la provola, il salame napoletano e la salsiccia cotta nel ragù, oltre alle mitiche polpettine (senza non sarebbe lasagna!) preparate con l'impasto di una qualunque polpetta, ma della dimensione di una nocciola, e fritte!
Il tutto viene stratificato dopo aver messo un mestolo di ragù nella teglia, disposto il primo strato di pasta, la ricotta, i pezzi di mozzarella, provola, salsiccia,salame, le polpette ed altro ragù.
Cotte le lasagne al forno è consigliabile farle riposare almeno un quarto d'ora prima di tagliare le porzioni, affinché si siano assestate!



Speriamo che non abbiate intenzione di fare delle analisi nei prossimi giorni perchè i vostri trigliceridi saranno saliti solo leggendo questa ricetta...figuratevi i nostri...!!!


Anna Luisa e Fabio

11 commenti

  1. wow..son divinamente gustose ed invitanti! un piatto di lasagne davvero perfetto!
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Ma sentite voi due, un piatto del genere al raduno C.I. no? a me, e non solo, piacerebbero parecchio.
    baci maria

    RispondiElimina
  3. Direi che anche dalla bilancia si deve stare lontani almeno una settimana, la quale deve , fra l'altro trascorre fra digiuni e preghiere... Ma cosa non si farebbe per un attimo di pura estasi????

    RispondiElimina
  4. no comment ! la lasagna..... (per intenderci i cuoricini partono dagli occhi e arrivano al monitor e poi tornano agli occhi, è amore !)

    RispondiElimina
  5. Essendo napoletana,conosco le lasagne come me stessa;ma la tua versione è propio "quella di una volta"decisamente brava,Lisa.

    RispondiElimina
  6. @Grazie Manuela e Silvia, effettivamente sono proprio buone ;-9
    @Maria, ci pensiamo, ma Fabio ha già deciso per la parmigiana ed io...una pastiera no? ;-)
    @Fantasie,facciamo che stiamo lontani dalla bilancia fino alla domenica di Pasqua per sicurezza :-DD
    @Ale, ho aperto la pagina sul pc e sono saltati fuori dei cuoricini...ora ho capito cosa fossero ^_^
    @Lisa, grazie mille, un bellissimo complimento!!! ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  7. Non ho mai mangiato la vera lasagna napoletana ma sicuramente dev'essere deliziosa; complimenti ragazzi la vostra fa davvero venire l'acquolina!!! Ciao a presto!

    RispondiElimina
  8. Luciana, saremmo felici di fartela provare ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  9. Mamma mia che acquolina!!!
    Non potrei mai rinunciare alle lasagne!
    Bravissima: è un piattino intramontabile!
    Ti auguro una notte serena e tanti sogni d'oro!

    RispondiElimina
  10. Voto per la lasagna al posto della parmigiana, oppure potete fare tutte e due! Ma, siccome non avrò altre occasioni per assaggiare questa 'bomba' perchè volete privarcene al raduno?!
    Valeria

    RispondiElimina
  11. @Luna d'argento, hai ragione, che mondo sarebbe senza lasagne?!?! :-D
    @Valeria, come non avrai altre occasioni?...Se ci venite a trovare promettiamo di farvele ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina