in

Brownies marmorizzati

- - 19 commenti





Qualche anno fa, quando stavo iniziando a muovere i primi passi in cucina (o dovrei dire pasticciare i primi dolci?!?! ^_^), mio padre mi regalò un libro: Cioccolato di Patricia Lousada. Il titolo già la dice lunga e devo dire che da questo testo di alta cultura :-) ho tratto molti spunti, o per meglio dire ho realizzato molte ricette, che equivale ad un "ho messo su molti chili"...e non solo io...anche "il socio"!
Era un po' di tempo che però lo avevo accantonato, fino ad un mesetto fa, quando, dovendo incontrare le "coinquiline" del forum della Cucina Italiana, ho pensato di portare loro un "dolce" pensiero: una bustina contenente del pan d'épices e dei brownies marmorizzati. Per quanto riguarda il pan d'épices, ne parlerò prossimamente (appena troverò il tempo di riprepararlo, dando modo a Fabio di fare qualche scatto...altrimenti che blog sarebbe senza foto? ;-)), mentre oggi vi presento i brownies.
Sono dolcetti semplici, veloci, ma buonissimi!!! Perfetti per una colazione (...un po' ricca), ma anche per accompagnare una bella tazza di thé o semplicemente per una merenda golosa.



Brownies marmorizzati (tratti dal libro "Cioccolato" di Patricia Lousada)

Ingredienti
125 g di burro leggermente salato
45 g di cacao
3 uova
340 g di zucchero
190 g di farina autolievitante
180 g di ricotta fresca setacciata
2 cucchiaini di vanillina




Preparazione
In un pentolino sciogliere il burro, quindi aggiungervi il cacao. Amalgamare bene e togliere dal fuoco.
Montare 2 uova in una consistenza spumosa. Incorporare gradualmente 250 g di zucchero ed il cacao con il burro. Setacciarvi 160 g di farina ed 1 cucchiaino di vanillina.
Amalgamare la ricotta con 1 uovo ed il restante zucchero. Setacciarvi la farina che vi è rimasta e lavorare. Aggiungere un cucchiaino di vanillina. Versare 3/4 del composto per i brownies in una tortiera 20X20 imburrata e quindi il composto di ricotta. Finire con il composto per brownies e con un coltello dare un effetto a vortice. Infornare in forno preriscaldato a 180 °C per 35-40 minuti (il dolce è pronto quando risulta asciutto e consistente al tatto).

Mie note: in mancanza della farina autolievitante, la si può preparare aggiungendo 1 cucchiaino di lievito per dolci ogni 250 g di farina.



Alle amiche del forum sono piaciuti...fatemi sapere se li avete graditi anche voi...^_^

Anna Luisa

19 commenti

  1. Ce li ho!!! tutti e due- il libro e i brownies della annalu. O meglio: questi ultimi ce li ho avuti, e solo per un attimo. Spazzolati via in un secondo, con tanto di rischiesta di adozione da parte della creatura, "che tanto lui è mio amico su feisbuk". cosa mi tocca sopportare... come minimo, me ne spetterebbe una razione esclusiva. E multipla, già che ci siamo :-)
    buona giornata
    ale

    RispondiElimina
  2. Da provare sicuramente! Grazie AnnaLu, veramente un buon inizio di settimana!
    Laura

    RispondiElimina
  3. mamma mia che gola che mi fanno ! li proverò presto !!!
    (ho scopiazzato e proposto sabato sera uno dei tuoi antipasti veloci e buoni, presto li pubblicherò)
    grazie x tutto !

    RispondiElimina
  4. Vabbe' ma questo e' un'attentato !!! Buoni Buoni... Alessa'

    RispondiElimina
  5. @Ale (raravis), per la prossima volta che ci vediamo ti prometto una porzione extra per la creatura (che mi sta simpatica anche a me e l'amicizia su feisbuk gliela chiedo anche io ! ^_^)
    @Bosina, cominciassero tutte con questi dolcini le settimane...ma la dieta non consente...;-)
    @Ale, attendo tue notizie per gli antipasti...e successivamente per i brownies ;-)
    @Alessà, (ma vi chiamate tutte allo stesso modo?!?!? ^_^), dai che non fanno poi tanto male...;-)
    Baci a tutte
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  6. Purtroppo non li posso assaggiare, ma li gradisco tantissimo, davvero buonissimi!!!
    Qual'è la consistenza, è umida, si conserva in frigo? :-)
    Grazie per la ricetta, non mancherò di provarla...buona settimana!!!

    RispondiElimina
  7. @Luciana, mi dispiace che tu non possa provarli, ma credo che siano fattibili anche con una farina gluten-free ;-) La consistenza non è proprio umida, ma neanche asciuttissima, dicimo come un pandispagna leggermente bagnato ;-)
    Buona settimana
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  8. Scusate, quanta farina bisogna aggiungere al composto di ricotta?
    Angela

    RispondiElimina
  9. @Alessandra, grazie 1000!!! ^_^
    @Angela, scusami è stato un mio errore nella trascrizione. Occorrono 160 g di farina autolievitante nell'impasto al cioccolato e 30 g in quello di ricotta...provvedo subito a correggere ;-)
    Un abbraccio
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  10. Grazie mille :)
    Angela

    RispondiElimina
  11. Mia sorella ha quel libro, ora introvabile, del quale ho praticamente fatto quasi tutte le ricette.
    Pensa che domani pubblico un post sui 'Fiorentini' sul mio nenato blog, ho scitto "Cioccolato Patricia Lousada" su google così per vedere che veniva fuori e sono arrivato quì!
    Ciao!

    RispondiElimina
  12. @Nanninanni: non sapevo che quel libro fosse oramai introvabile, quindi sono ancora più contenta di averlo! Così come sono contenta che sei passato di qui. Spero che ci verrai a trovare spesso. Complimenti ed auguri per il tuo neo-blog.
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  13. Cara Anna Luisa,
    grazie di aver visitato il mio blog!
    Complimenti per la ricettina!
    Ne approfitto per augurarti una notte serena e sogni d'oro!
    A prestissimo!

    RispondiElimina
  14. UN CONCENTRATO DI SAPORE! CHISSA' CHE MERAVIGLIA!

    RispondiElimina
  15. Ciao AnnaLuisa, grazie della visita. Deliziosi questo brownies e davvero particolari. Mi piace la ricetta. Ti auguro una buona giornata e spero di ritrovarti presto. Un bacio

    RispondiElimina
  16. Sono molto belli. Ti volevo solo chiedere : in tutte le ricette di brownies ci sono quantita' di zucchero notevoli... non risultano troppo dolci??? Io li ho fatti una volta sola e ho ridotto drasticamente... ma forse ho "snaturato" questo tipo di dolce!

    RispondiElimina
  17. Grazie ragazzi è proprio la consistenza che cercavo :) li proverò sicuramente!

    RispondiElimina
  18. @Luna d'argento, grazie a te di essere passata ^_^
    @ Iana, che bel complimento, grazie 1000!!!
    @Federica, grazie anche a te di essere passata ^_^
    Se li provi, fammi sapere se ti sono piaciuti ;-)
    @Maurina,hai ragione, forse sono un po' dolci, ma credo che sia una loro caratteristica, magari si potrebbe fare una colata di cioccolato fondente sopra... (esageriamo!!!)^_^
    @Luciana, fammi sapere se ti sono piaciuti quando li fai ;-)
    Un abbraccio
    Anna Luisa

    RispondiElimina