venerdì 28 maggio 2010

Lemon tree...cioè tre limoni! (Lemon e Strawberry curd)



Dicono che per far crescere bene le piante, sia necessario parlare con loro. Fortunatamente a casa nostra Fabio è deputato alla cura del giardino, ma non sono certa che parli anche con le piante...tutt'al più manda un paio di accidenti al prato che cresce troppo velocemente o all'albero che perde tutte le foglie insieme e sempre quando devono venire degli ospiti e ci piacerebbe che fosse tutto lindo e lustro. Nonostante io non abbia il pollice verde però, devo dire che saltuariamente (ma molto saltuariamente!), faccio quattro chiacchiere con le nostre piante ed in particolare con il "signor albero di limoni"...certo, perché fare quattro chiacchiere va bene, ma bisogna portare anche rispetto!
In ogni caso, pare che la terapia della parola porti i suoi frutti...in tutti i sensi...infatti l'albero, anzi, il"signor albero" ha fatto tanti bei limoni.
Ringraziandolo cortesemente, ne ho raccolti tre che facevano al caso mio. Infatti, proprio qualche tempo fa, ho letto sul sito della nostra amica Alessandra la ricetta del lemon curd...in verità lei è riuscita a creare una versione dietetica, ma avrete capito che in questo momento non ho proprio voglia di diete, per cui ho preparato questa versione goduriosa...




Lemon curd

Ingredienti

3 limoni
2 tuorli
2 uova intere
80 g di burro
2 cucchiaini di maizena
200 g di zucchero
2 cucchiai di olio extravergine di oliva


Montare le uova ed i tuorli con lo zucchero, aggiungere la maizena, quindi la scorza grattugiata ed il succo dei limoni. Unirvi il burro a pezzi, mettere il tutto in un pentolino e portare ad ebollizione mescolando. Fare cuocere un paio di minuti. Filtrare la crema attraverso un colino a maglie strette, aggiungere l'olio ed invasare. Si conserva in frigorifero fino a tre mesi.

L'unica modifica che ho apportato alla ricetta è stata di ridurre ad 1 i cucchiai di olio, come suggerito da Alessandra, e di aver utilizzato l'olio di riso, più leggero dell'olio EVO.




Ma certo non mi potevo fermare qui, ed ispirata questa volta da un cestino di fragole che avevo in frigo, ho preparato anche la strawberry curd, sostituendo nella ricetta il succo e la buccia dei limoni con 250 g di fragole pulite e frullate con un po' di zucchero.

A me è piaciuto più il lemon curd, Fabio ha preferito le fragole...a voi la scelta!

Anna Luisa

14 commenti:

  1. io non ci parlo se non quando mi arrabbio...
    per inspiegabili motivi, mi abbandonano molto velocemente!!!
    Ultima la mia pinatina di timo, e lì si che ci ho parlato!!!! :) :)
    adoro il lemon curd, anche io avrei scelto il limone e non la fragola.

    RispondiElimina
  2. Sempre sempre molto bravi! Ciao AnnaLu e Fabio!
    Ricky

    RispondiElimina
  3. le mie piante allora mi sa che stanno morendo di apatia... le sto trascurando irrimediabilmente.....
    complimenti per la ricetta

    RispondiElimina
  4. Anche io nn parlo alle piante perchè altrimenti le uccido tutte!Povere...cmq delego il compito a mio marito ,che invece è un gran oratore!!CHE belle queste vostre preparazioni!Bravissimi,un bacio a tutte e due

    RispondiElimina
  5. Anch'io non ho voglia di diete! Viva questo dolcetto.
    A proposito: parlare con piante sintetiche è sintomo di follia?

    RispondiElimina
  6. a me, le piante muoiono. pure quelle di plastica. E non capisco perchè, visto che non faccio loro niente. le lascio lì, belle tranquille e dopo qualche giorno iniziano ad ammosciarsi e a spegnersi... mah...
    due cose
    1. mi hai fatto ripiombare nel tunnel del lemon curd col burro- tepossino..
    2. letto il titolo, ho pensato "ok, oggi tocca a Fabia". Invece no. Quindi, i casi son due: o lui è contagioso, o l'apparenza inganna... :-)
    ciaoooooo
    ale

    RispondiElimina
  7. Se mia mamma leggesse questo post credo che diventerebbe verde dalla rabbia! Lei ha il pollice verde (non poteva essere altrimenti) e tutte le sue teorie in merito alle piante. Ne ha tante, parla con loro e crescono tutte benissimo, tranne una, la pianta di limoni che nonostante cure e lunghe conversazioni (monologhi è più adatto) non ne vuole sapere di mettere frutti! Mah, forse sbaglia argomento :-D
    A me il limone piace molto però la strawberry curd m'ispira!

    RispondiElimina
  8. @Alem con la dolcezza si ottiene tutto...anche dei limoni per preparare il lemon curd!
    @ Ricky, è sempre un piacere quando ci vieni a trovare! ^_^
    @Bussola, magari con un registratore sono contente lo stesso! ;-)
    @Rossairlandese, vedo che anche da te è tuo marito deputato alla coltivazione delle piante...io preferisco la cucina al giardino ^_^
    @ Segio, prova, magari diventavo vere!
    @Ale, se la bilancia è stata inclemente con me..sentiti in colpa!
    Probabilmente Fabio è contagioso! :-D
    @Tania, facciamo così, io vengo a parlare al limone di tua madre e lei viene a parlare con le altre mie piante;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  9. Ecco perchè con me le piante fanno brutta fine...io non ci parlo ;)
    E' difficile scegliere tra queste due squisitezze, io opterei per prepararli entrambi...complimenti sembrano deliziosi!!!
    Bacioni e buon w.e.

    RispondiElimina
  10. Passando da te ,si prova cosa vuol dire essere innamorati per la cucina e si sente tutto il sapore delle cose che prepari con tanto amore.Veramente brava,Lisa.

    RispondiElimina
  11. Il mio pollice non è marrone, addirittura nero! Credo di aver gettato la spugna con le piante: dopo aver fatto fuori anche 4-5 di quelle grasse penso di essere irrecuperabile! Il lemon curd non l'ho mai fatto e ora con la versione fragolosa mi metti un bel dilemma ;) Un bacio

    RispondiElimina
  12. @Luciana, anche io non so mai decidere e la scelta tra queste due prelibatezze è difficilissima!
    @Lisa,grazie!!!...ma si vede così tanto? ^_^
    @Federica, ci credo che hai il pollice nero, hai come avatar Calimero! :-DDD
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  13. du is mei che uan, no? :D
    perché accontentarsi di uno quando si può scegliere! buoni entrambe secondo me, io adoro le creme !

    RispondiElimina
  14. Fiodivanilla, vedo che ci intendiamo alla perfezione...le scelte non fanno per noi! ;-)
    Grazie della visita
    Anna Luisa

    RispondiElimina