in

Arista di maiale alla grappa...buona Pasqua!

- - 15 commenti


Lo so, lo so, mi direte che a Pasqua si mangia il capretto o l' agnello ed allora perché preparare un'arista? Personalmente mi piacciono tutti e tre (ma ormai avrete capito che è moooolto difficile trovare qualcosa che non mi piaccia (!)), ma ci sono molte persone che non amano i secondi piatti tipici della tradizione pasquale ed ecco per loro una valida alternativa. Questa arista oltre ad essere bella  è anche molto gustosa e con la sua crosticina agrodolce ricorda un po' i sapori orientali, ed allora perché non dare una nota esotica alla nostra Pasqua?




Arista di maiale alla grappa

Ingredienti per 6 persone
1,2 kg di arista di maiale
1 spicchio d'aglio
1 cipolla
un mazzetto aromatico (timo, mirto, rosmarino)
1 dl di miele
1 bicchierino di grappa
6 bacche di ginepro
20g di burro
1 bicchiere di vino bianco secco
brodo
olio extravergine di oliva
sale
pepe


Spalmate l'arista con il burro ammorbidito che farete penetrare bene massaggiando con le mani, poi sistematela in una teglia unta d'olio ed infornatela a 200°C per 20 minuti. Estraete l'arista dal forno, lasciatela intiepidire e legatela con lo spago da cucina, inserendo anche le erbe aromatiche.
Mettetela nuovamente nella teglia con le bacche di ginepro pestate, l'aglio schiacciato e la cipolla a spicchi. Salate, pepate, bagnate con il vino e proseguite la cottura in forno a 175° C per un'altra ora. Di tanto in tanto bagnate la carne con il suo fondo di cottura, allungando eventualmente con un po' di brodo.
Versate il miele in una ciotolina e diluitelo con la grappa; bagnate con il composto l'arista e cuocetela ancora per 5 minuti. Impiattare e servire.



Buona Pasqua a tutti!!!

Anna Luisa e Fabio

15 commenti

  1. Invece è un'ottima alternativa al povero agnelluccio!!!
    Certo anche il maiale non è da meno...ma adesso rischiamo di impegolarci in un discorso etico che non finisce più! ^_^

    Bacioni e felici giorni di festa

    RispondiElimina
  2. @Pagnottella, povero agnellino e povero maialino....ma sono entrambi tanto buoni...!!! ^_^
    Buona Pasqua ad entrambe
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  3. cappero ragazzi! questa è una signora carne!!! che aspetto splendido e chissà che bontà! auguri di cuore per una Pasqua serena!

    RispondiElimina
  4. Ciao!ottimo e chissà il profumo di questo arrosto!!! la grappa è un'ingrediente insolito, ma che ci piace molto come idea!!
    baci baci

    RispondiElimina
  5. Un'arista è sempre ben gradita!!! Bravi, vi faccio i migliori auguri per una serena Pasqua a voi e i vostri cari.

    RispondiElimina
  6. Davvero profumata e delicata quest'arista, complimenti, ciao ragazzi e buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
  7. Io di problemi morali su agnelli, maialini, vitellini, gnu e yak non me ne faccio quasi mai... E dunque, ottimo!

    RispondiElimina
  8. Annalu, mi fai morire... Giulio è uguale: basta che siano commestibili :-)
    e comunque, qui, domani agnello e filetto di maiale, tanto per non farci mancare niente!!!
    tanti auguri
    ale

    RispondiElimina
  9. Grazie infinite a tutti e rinnoviamo i nostri più sinceri auguri di buona Pasqua!
    Anna Luisa e Fabio

    RispondiElimina
  10. Speciale questo arrosto, per il mix di erbette aromatiche e di spezie, per il miele, per la grappa, per l'amore con cui è stato preparato! Lo replicheremo anche nella nostra cucina, o meglio, nel nostro forno, l'acquolina è già salita!
    Un abbraccio e Buona Pasqua
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  11. Curiosissima questa preparazione con la grappa (e per tutti gli altri aromi). Copio con piacere, se permettete :-D

    RispondiElimina
  12. @Luca&Sabrina, è un abbinamento di sapore ed aromi che mi ha intrigato da subito e poi è stato un piacere assaporarlo...;-)
    @Jacopo,mi fa moooolto piacere che copi...fammi sapere...;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  13. trascrivo.... copio... la ricetta, mi piace molto.
    Grazie per averla condivisa.
    ciao

    RispondiElimina
  14. Alessia, grazie a te di essere passata! ^_^
    Ciao
    Anna Luisa

    RispondiElimina