martedì 25 giugno 2013

Nordic Caesar salad


Non mandare il fidanzato/marito/compagno a fare la spesa è una delle prime regole di una donna. O meglio, mandalo a comprare solo quello che ti serve mentre tu sei indaffarata in altre mille cose a cui devi aggiungere una serie di preghiere sperando che torni a casa con quello che tu gli avevi chiesto di prendere e che gli avevi descritto dettagliatamente, citando a memoria finanche il codice a barre, nel caso fosse cambiata la confezione di cui gli hai fatto anche un disegno ben dettagliato. Il tutto dopo che gli hai fatto ripetere fino allo sfinimento "In caso di dubbio, chiedi all'addetto al reparto"," in caso di dubbio, chiedi all'addetto al reparto"...Ti sinceri che nessuno in famiglia abbia occupato il telefono e/o che anche il cellulare abbia dalle 4 alle 5 tacche di segnale, perché lo sai che la possibilità di ricevere una telefonata nei prossimi 10 minuti è molto alta. Nel frattempo prepari quel cero che hai lì riposto nel cassetto, prepari i fiammiferi, pronta ad accenderlo nel caso in cui lui torni effettivamente con quanto tu gli avevi chiesto. Questa è la regola appunto. E come ogni regola ha la sua bella eccezione.
A me fare la spesa piace. Perché l'ho sempre fatta, anche da piccolo. Ma mentre faccio la spesa, mi piace altrettanto farmi passare come il marito della tipologia 1. Ascolto sempre con molto interesse i consigli che mi vengono dati dalla signora che è in fila al banco salumeria e vede questo povero sprovveduto comprare chissà che ("nel carrello ha solo cose strane, chissà come mangerà male" è il suo primo pensiero, "ora l'aiuto io" è il secondo) piuttosto che dal macellaio. Come quella volta che gli chiesi degli hamburger un po' più alti per lasciarli un po' succosi all'interno e poi decise di svelarmi il terzo segreto di F...no, quella è un'altra storia, dicevo, il suo segreto nel fare gli hamburger. Io ero lì che pendevo dalle sue labbra cercando nella infinita possibilità delle ipotesi in che modo incredibile li cucinasse, finché tra lo "stupore" mio e degli altri astanti escalmò "A fine cottura ci metto sopra una sottiletta che si fonde col calore della carne"."D'oh!" E lì sfoderai il mio sguardo da marito tipologia 1 con tanto di occhi strabuzzati e bocca aperta. Proprio come se mi avesse svelato chissà quale mistero. E non sapendo che io avevo già in mente un altro modo, credo, un pochino meno classico del suo per prepararli. Ma torniamo a noi.



Visto che il tempo stringe e ci avviciniamo velocemente alla fine dell'MTchallenge di questo mese e che abbiamo pensato abbastanza alle ricette da proporre, dopo aver già comprato alcuni ingredienti la settimana scorsa per me e per Anna Luisa, ieri mi sono procurato il resto. O meglio, visto che compro le cose da diversi rivenditori di fiducia, ogni volta che sono andato da uno per comprare anche una singola cosa, ne sono uscito con almeno altre 3 che sarebbero potute servire a me o nel caso ad Anna Luisa per la sua versione. Ecco, questo sono io quando vado a fare la spesa. E spesso compro 10 cose e mi dimentico di prendere ciò per cui ero andato. Ma questi sono dettagli (vero?). L'importante è che abbia preso 3 vasetti di quella crema spalmabile di cui sono ghiotto, perché "c'era l'offerta e non potevo non prenderla". Questa volta mi sono però "limitato" a prendere gli ingredienti per la Caesar salad, la ricetta scelta da Leonardo, il simpaticissimo marito di un'altra persona straordinaria, che ogni volta che ci incontriamo mi fa piegare in due dalle risate. Anche la moglie non è da meno, ed assieme sono una coppia fantastica.
A me piace anche improvvisare in cucina, aprire la dispensa ed inventare piatti in maniera estemporanea. Quindi, una volta che avevo davanti ai miei occhi il piccolo emporio che mi ero procurato, ho finalizzato il piatto. Il tema di base di questo mese è la Caesar salad ed in genere la cucina della belle époque. A me sarebbe piaciuto farla o mangiarla in questo maniera. E vista la presenza di alcuni ingredienti tipici dei paesi nordici, l'ho chiamata così.

Nordic Caesar salad
songino
1 confezione di salmone selvaggio dell'Alaska
barba di frate
1 cipolla rossa di Tropea
semi di zucca
yogurt greco bianco
erba cipollina
1 confezione di mirtilli neri
1 mela verde
limone (per la mela)
qualche fetta di pane per i crostini
olio extra vergine d'oliva
sale


Dare delle quantità precise per un'insalata non è facile, io l'ho presentata così: su un letto di songino ho posizionato lateralmente, facendoli fuoriscire un po', i crostini di pane "a bastoncino" che ho precedentemente tostato sotto il grill dopo averli cosparsi di un filo d'olio evo ed un pizzico di sale. Quindi, a piacimento, ho sistemato il salmone (ho usato quello selvaggio dell'Alaska che secondo me ha un sapore unico) arrotolato in piccoli involtini chiusi con un filo di barba di frate, la mela verde fatta a tocchetti (irrorati con un po' di succo di limone per non farli ossidare), la cipolla rossa fatta a fette, i mirtilli ed i semi di zucca, i primo per inserire un elemento succoso e fresco, l'altro per dare un po' di croccantezza. Ho quindi cosparso l'insalata con un po' di yogurt greco insaporito con un po' di erba cipollina sminuzzata all'interno (non ho trovato l'aneto che ci sarebbe stato benissimo) che mi sembrava perfetto per accompagnare questo tipo di preparazione. Volendo la salsa allo yogurt si può anche servire a parte.


L'avrei anche potuta chiamare Caesar salad di corsa, perché dopo lo "sbattimento" della spesa, dopo aver fotograto e scaricato le foto al pc, mi sono reso conto che i mirtilli per i quali avevo solcato mari e monti per trovarli, erano rimasti beatamente al fresco nel frigo. Ma queste son cose solo da mariti (o no?).

Fabio

55 commenti:

  1. Ottima! Salmone e mitrtilli e mela mi piacciono un sacco assieme!!
    Proprio sfiziosa!
    Ciaoooo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho trovato anche io molto interessante come accostamento.

      Fabio

      Elimina
  2. Fantastica descrizione dei mariti!!!
    La tipologia per il mio deve essere ancora inventata, ma non mi lamento, anzi!

    Ottima questa insalata nordica, mirtilli freschi inclusi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito sono della specie "spingi carrello", ma non sempre è così :-)
      Grazie.

      Fabio

      Elimina
  3. La vostra insalata è uno spettacolo per gli occhi prima e per le papille dopo. La delicatezza del songino, la croccantezza delle mele, l'aspro dei mirtilli e l'adorato salmone, dal gusto unico che concordo si sposa perfettamente con lo yogurt.. che dire.. fai la spesa anche per me la prossima volta? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio quello che ho cercato di mettere assieme cercando il giusto equilibrio tra consistenze e sapori. Anna Luisa continuava a dire "E' buonissima", quindi credo di esserci riuscito :-)
      Fammi la lista però, altrimenti qualcosa la dimentico di sicuro! :-D

      Fabio

      Elimina
  4. Ammirazione profonda. Davanti al macellaio che mi dice della sottiletta, io avrei fatto lo sguardo agghiacciato e probabilmente gli avrei risposto in modo secco e acidino :P
    I tuoi mille giri per trovare gli ingredienti hanno portato ottimi risultati!
    Direi che la frutta di bosco qui sta avendo un successone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah io mi sento in difficoltà e preferisco passare per ignorante in materia. Mi diverte anche la cosa :-D
      Ho visto che anche tu hai usato il songino ed i frutti di bosco infatti!

      Elimina
  5. spettacolo! :)
    e spettacolare anche la signora che dispensa consigli :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Milena, mi sa che quello capiti un po' a tutti noi.

      Fabio

      Elimina
  6. che bella anche la presentazione..!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho cercato di curarla in maniera particolare affinché fosse anche bella da vedere oltre che buona.

      Fabio

      Elimina
  7. ma beata lei che tu vai a fare la spesa! io pagherei perchè il mio compagno mettesse il piede in un supermercato.
    insalata deliziosa e originalissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi rendo conto sempre di più di essere un marito atipico :-)
      Grazie!

      Fabio

      Elimina
  8. A prescindere dal fatto che io non digerisca le insalate (ma solo lattughe e co. , perché altra verdura cruda non mi crea mal di testa e indigestione ;) )...questa che hai fatto è di una bellezza infinita.... baci Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male, almeno non sono tutte! Grazie!

      Fabio

      Elimina
  9. Ahahahah! Mi hai fatta morire dal ridere! Mio marito è proprio della tipologia 1 :P
    Però ti dirò una cosa: anche a me i negozianti danno sempre consigli su come cucinare ciò che compro...forse è colpa del fatto che mi scambiano spesso per una ragazzina? ç_ç
    Comunque questa insalata è fantastica, mi piace un sacco ed è anche bellissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente sarà perché ti vedono molto giovane. Oppure per gli occhialoni verdi, chissà :-D
      Grazie!

      Fabio

      Elimina
  10. Risposte
    1. Grazie mille, ho cercato di fare del mio meglio.

      Fabio

      Elimina
  11. Ahahahah mi sono fatta due risate con la storia del marito al supermercato xD
    Io invece ho il fidanzato sbrigativo. Andiamo insieme a fare la spesa con tanto di lista, poi nella frazione di tempo che io impiego a scegliere lo shampoo lui ha già acchiappato la lista e preso tutto il resto della spesa, il che vuol dire "ha preso tutto, ma solo quello che costava meno senza guardare com'è"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-D In effetti anche io sono un po' come il tuo fidanzato, nel senso di sbrigativo nel fare le cose, ma mi piace anche leggere per bene le etichette e confrontare i vari prodotti.

      Fabio

      Elimina
    2. Ecco, lui no. Prende quello che trova in offerta e bon. .___.

      Elimina
  12. E' un piatto armonioso e fresco, gustoso e ben calibrato, allegro e stuzzicante: perfetto per una cena in terrazzo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, perfetto per una cena leggera e gustosa.

      Fabio

      Elimina
  13. Mi piace moltissimo!! Colorata e con un abbinamento di gusti che mi incuriosisce ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacciono molto anche a me questi colori, infatti ero indeciso se chiamarla Nordic Rainbow. Provala, è buonissima!

      Fabio

      Elimina
  14. Pur nn essendo marito (ma neanche moglie!) , mi ritrovo molto nella tua tipologia marito 1: io, come te, torno quasi sempre a casa con 10 prodotti nn previsti dalla lista, ma senza gli ingredienti per cui ero uscita...per cui, obbligatoriamente, per mettere insieme un pranzo/cena, devo "far volare" la fantasia ;-)
    Il salmone selvaggio dell'Alaska mi manca...deve essere buinissimo, soprattutto con i tuoi abbinamenti di gran gusto! Viva la cucina degli uomini!!!
    Baci.

    RispondiElimina
  15. ahah sai che macello fare la spesa assieme? :-D
    Provalo, io l'ho conosciuto lì, fresco e me ne sono innamorato.

    Fabio

    RispondiElimina
  16. Insomma ti metti il vestito da marito innocente e disarmato ma sotto sotto ne sai una più del diavolo :) La tua proposta mi piace un sacco, anch'io sono una fan del salmone dell'Alaska (ma me lo concedo poche volte)! A presto

    RispondiElimina
  17. ahahah e mi piace anche questo ruolo!
    Di solito lo prendiamo fresco, ma se devo prenderlo affumicato, o quello norvegese o quello dell'Alaska che secondo me sono i più buoni.

    Fabio

    RispondiElimina
  18. Anche io, anche io!!! specialmente quando vado in qualche gioielleria del vegetale esco con di tutto di più, magari senza ciò per cui sono andate :-))
    Questa tua insalata coloratissima e così ben presentata mi ispira moltissimo: io amo pazzamente il salmone! Bellissima ed elegantissima prova, marito!!!!
    Baci anche alla sposa :-)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che mi sono liberato di questa cosa, inizio a sentirmi meno solo :-)
      Grazie mille, chi mi conosce, sa che per il salmone farei follie :-)
      Ti saluto la sposa.
      Baci

      Fabio

      Elimina
  19. ragazzi questa mi lascia davvero senza parole!!! che interpretazione divina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, mi fa davvero piacere che ti sia piaciuta tanto.

      Fabio

      Elimina
  20. Fabio tu è Anna Luisa siete uno spasso...complimenti per la tua insalata e la tua presentazione!

    RispondiElimina
  21. Il mio lui mi accompagna nella vita da sempre, meravigliosamente e ovunque...tranne che A FARE LA SPESA! Ha proprio un'idiosincrasia per tutto ciò che concerne la cucina in genere tranne, per fortuna, mangiare. Bellissima interpretazione e, come sempre, magnifiche foto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, per quello che vedo in giro, già è tanto! Pensa se non gli fosse piaciuto mangiare. Grazie mille.

      Fabio

      Elimina
  22. STUPENDA!!
    i miei rotolini di tonno affumicati li ho fermati invece con l'erba cipollina ma siamo molto in sintonia su questa insalata, anche nella presentazione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, decisamente siamo in sintonia e la vediamo quasi allo stesso modo! :-D

      Fabio

      Elimina
  23. Il mio macellaio napoletano una volta mi chiese se ogni tanto cucinavo anche qualcosa di normale :-) Qui non ho ancora sufficiente padronaza della lingua e della materia per "allargarmi", vedremo....
    Bellissima e molto colorata questa insalata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah quando facciamo delle richieste strane o non ci capiscono proprio o ci guardano comunque in modo strano :-D

      Fabio

      Elimina
  24. hahahahhaha l'immagine del cero bello pronto per essere acceso mi ha fatto rotolare dalle risate :-D emmmm anche io al mio compagno faccio i disegni a volte pure colorati :-D però dai tutto sommato non mi lamento!
    Devo dire che questa è un'insalata molto particolare ma ha tutti ingredienti che mi piacciono, bravissimo Fabio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io almeno la lista della spesa me la devo portare, altrimenti vado in crisi e qualcosa me la perdo sicuramente per strada :-)

      Fabio

      Elimina
  25. Ho appena detto a tua moglie che con i sapori mediterranei non si sbaglia mai e che la sua insalata mi piace molto... certo che anche la tua non scherza :) perchè adoro anche i piatti dal gusto nordico (ancora non ho capito quale gusto non mi piaccia ;)) e quest'insalata ha degli equilibri pazzeschi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah in effetti anche a me/noi piace praticamente tutto, ed è un bene :-)
      Grazie mille.
      Fabio

      Elimina
  26. Ahhh daje però con stì fidanzati/mariti/compagni!! E' una congiura!!! Ma chi vi ha insegnato (pure) a cucinare??!! Vabè mi arrendo...A questo punto non mi rimane che farti i complimenti! Ottimo anche il ritratto del marito a fare la spesa. Di una precisione disarmante... Bravo Fabio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho imparato da solo, appena ho potuto, mi sono lanciato ai fornelli. Mi diverto e li contendo ad Anna Luisa anche se la maggior parte delle volte li lascio a lei.
      Fabio

      Elimina
  27. Un marito atipico ... wow! Fortunata la tua dolce metà ;-)
    Complimenti per l'insalata, deve essere deliziosa.
    Ciao,
    Alessia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamolo Alessia :-D
      La cosa che mi ha fatto più piacere è stata lei che continuava a ripetere "troppo buona" :-)
      Grazie

      Fabio

      Elimina
  28. Fantastico Fabio!!!! :-D
    Dalla descrizione del Marito di Tipologia 1 (quello della maggior parte delle mie amiche) a quella della tua camaleontica capacità di trasformartici (avrei voluto esserci, allo svelamento del trucco della sottiletta ^_^) mi hai fatta piegare dal ridere.
    Si vede che ami fare la spesa: piace anche a me, e pure io esco per comperare 3 cose e ne metto altre 10 nel carrello, spesso "strane". Solo che non essendo un uomo, nessuno attacca bottone con me per aiutarmi a cucinare meglio. ^_^

    L'esilarante racconto rischia però di far passare inosservata la tua insalata, che è di una raffinatezza e di un'eleganza rare.
    Mi piace il connubio di sapori, dal gusto avvolgente del salmone all'asprigno che pulisce la bocca e ne esalta il gusto... Eccezionale, così come è un'eccezione avere un marito come te. Fortunata Anna Luisa!!!!

    P.S.: sei l'unico marito che mi piacerebbe veder vincere a questa tornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so cosa ne uscirebbe da una spesa di gruppo con food blogger :-)
      Grazie Mapi, ho cercato proprio di trovare l'equilibrio perfetto tra colori, sapori e consistenze e credo di esserci riuscito :-)

      Fabio

      Elimina
  29. ahahaha grande fabio, è un insalata da massimo entusiasmo. beh a differenza tua io sono un marito di tipo 0 ( come la farina...cioè fare poco al femminile)...sono i famosi uomini carrello. il concetto di uomo carrello lo troviamo nel libro di stefano zecchi "dopo l'infinito cosa c'è papà". Ma di questo ne parlerò nelle mie prossime ricette. Che dire di piu' ad uno che considero il marito dei mariti. dovresti fare un blog per consigli utili.Sarà il piu' cliccato della storia , altro che gnam gnam style (sto panzone). A parte gli scherzi. la tua nordic salad è spettacolare: colori, tecnica, cura nei dettagli nella presentazione. anche gli ingredienti sono ben combinati. grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah marito di tipo 0 è bellissimo :-D Aspetto i racconti dell'uomo carrello :-D
      Per i consigli, direi che ci sono altri più indicati di me per darli ;-)
      Contento ti sia piaciuta.
      Grazie a te per la bella ricetta che ci hai proposto.

      Fabio

      Elimina