martedì 20 settembre 2011

Come dimostrare di aver gradito il dono...Fichi con lonzino e salsa di pere e parmigian



Lo so, i gusti sono gusti, ma sinceramente credo che fino a qualche giorno fa, non conoscevo nessuno a cui non piacessero i fichi ed invece...ho trovato un nostro amico che cordialmente alla fine del pranzo, vedendomi disporre i fichi in un piatto, mi ha detto, "se li stai preparando per me, lascia stare". Questa sua affermazione non ha compromesso assolutamente la riuscita del pranzo, ma mi ha fatto riflettere: prima di allora non conoscevo nessuno che non amasse i fichi.
Mi è venuto alla mente un ricordo d'infanzia, certo ero piccola, ma abbastanza grande da intendere e volere..i fichi appunto. Ci trovavamo in vacanza in Calabria ed un amico di mio padre fu così cortese da portarci un bel cesto di fichi e da arrivare proprio mentre noi ci accingevamo ad alzarci da tavola. Neanche a dirlo ognuno riprese subito il suo posto come se nulla fosse, tranne mio padre che si recò fuori in giardino con questo nostro benefattore dal tempismo perfetto. Non aspettammo quasi che loro girassero l'angolo e tutti noi, adulti e bambini, cinque o sei in tutto, ci fiondammo sui fichi, divorandoli letteralmente. Non avevamo considerato però che il nostro ospite sarebbe tornato indietro a salutarci, trovando il cesto...vuoto. Fu molto cortese, perché guardandolo un po' allibito, commentò "vedo che vi sono piaciuti, se volete ve ne porto altri!"...e come rifiutare una così gentil proposta?
Certo abbiamo fatto una figura, diciamo non delle migliori finendo subito il cesto, ma lo abbiamo fatto solo per fargli capire quanto avessimo apprezzato un così bel dono.

Oggi vi propongo un bell'antipastino a base di fichi che tra l'altro è senza glutine. Se avete preparato anche voi un piatto gluten-free con i fichi, partecipate alla raccolta di Stefania, alla fine si può vincere un soggiorno in una splendida struttura siciliana ;-)
Inoltre i partecipanti con le cinque migliori ricette tra quelle pervenute per ciascun tema verranno eletti (st)renne per un mese, partecipando con noi alla raccolta successiva delle (st)renne ed al nostro backstage.



Fichi con lonzino e salsa di pere e parmigiano (da "I grandi libri degli ingredienti")

Ingredienti:
5 fichi
150 g di lonzino a fette sottili
3 cucchiai di acqua
1 cucchiaino di miele d'acacia
1 cucchiaino di agar agar in polvere


per la salsa:
1 pera William
1 cucchiaio di parmigiano
2 cucchiai di latte
30 g di burro
sale e pepe


Spellate i fichi e metteteli nel mixer a bicchiere. Sciogliete l'agar agar nell'acqua insieme al miele e uniteli ai fichi frullando il tutto. Versate in 4 stampini semisferici e fate rapprendere in frigorifero per 2 ore.
Spellate la pera e tagliate la polpa a pezzetti, saltatela in padella con il burro e sfumate con il latte. Salate, pepate e spolverizzate di parmigiano grattugiato; passate il composto al setaccio e tenete in fresco.
Riducete il lonzino a julienne e rosolatelo per 10 secondi in padella antiaderente ben calda senza l'aggiunta di grassi.
Sformate le cupolette e servitele accompagnate con il lonzino croccante e con la salsa di pere e parmigiano.

Note mie: ho sostituito l'agar agar con 2 fogli di colla di pesce, precedentemente ammollati in acqua fredda e poi sciolti nell'acqua e miele riscaldati.




Questa è un'altra ricetta per la raccolta delle (st)renne, ricordatevi di passare da Stefania domani, giovedì da Flavia, venerdì da Mapi e lunedì ricomincia il giro da Ale&Dany.

Dice il vecchio saggio: prima di catapultarti sul cesto di fichi, aspetta che il tuo ospite se ne sia andato!

Anna Luisa

13 commenti:

  1. Qui siamo nell'olimpo degli antipasti altrochè!
    Lineare, semplice ma al tempo stesso elegante e ricercato nella presentazione. Poco da dire se non che qualora un giorno dovessi prepararvi qualcosa oltre pane&pomodori non vado! :P ahahahahaha
    PS
    Anche la nostra famiglia è famosa per un comportamento da Piranha con i fichi...e non so quanto sia un caso ma anche noi in quel di Calabria...comincio a preoccuparmi sul serio! :P ahahahahah

    RispondiElimina
  2. Hahahahaha, mi sto cappottando dal ridere al pensiero della faccia del donatore!!! :-D

    RispondiElimina
  3. ohps, partito il dito. Volevo aggiungere che la ricetta è molto fika.... :-D

    RispondiElimina
  4. che classe!! elegante e gustosa.. bravissimi!!
    ciao
    Giovanni

    RispondiElimina
  5. ciao, mi sono appena iscritta perchè amo abbinare il viaggio alla cucina e prossimamente lo faro' anche io nel mio blog.
    Per quanto riguarda i fichi li adoro, in particolar modo marmellata di fichi e formaggio.

    RispondiElimina
  6. ....no..scusate ma neanche un fico a tuo padre avete lasciato???? Altro che la faccia del donatore..io immagino quella di tuo papà...che pregustava ed è rimasto a bocca asciutta...ahahahahahahah...bacioni , Flavia

    RispondiElimina
  7. Che antipastino originale! Anche io non sono molto amante dei fichi ma mia mamma e' una vera divoratrice! Ciao

    RispondiElimina
  8. ne hai stanate due in un colpo, perchè nè io nè la Carola li amiamo. in compenso, Giulio fa per due, per cui secondo le statistiche siamo in perfetta media. su questo antipasto, però, farei più di un'eccezione...:-)
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  9. Figurati che mia suocera ha un albero di fichi, che al mio passaggio rimane spoglio!
    Tesora io ti adoro perché il tuo antipasto è troppo chic e appetitoso e questo dimostra che mangiare gluten free non significa mangiare male! :)))

    RispondiElimina
  10. Condivido il pensiero di Stefania. CHIC.
    Io i fichi li amo tutti, ma soprattutto quelli in terra, magari cadui da qualche giorno, quelli che si arrostiscono al sole. Dio quanto son dolci!
    Poi...è inutili, non mi sono applicata fin dall'inizio e non capirò mai la dinamica delle strenne. Ma prometto che passerò a fare un giretto da tutti.
    Quest'anno non ci si vede...quando venite a Bologna..?
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  11. riprovo a lasciarvi un commento così se nn va provo a spiegarvi

    RispondiElimina
  12. Che bella questa ricetta,brava.Lisa

    RispondiElimina
  13. @Mario, possibile che ci prepareresti pane e pomodoro, ma sicuramente con il pane fatto da te ed i pomodori che coltivati con tanta cura ;-) Inizio a notare anche io troppe coincidenze...ma tutte mi portano ad un'unica conclusione, tu sei l'altro gemello di Fabio! :-DDDD
    @Mapi, credo che non dimenticherò mai quell'espressione...O_o
    @Giovanni, grazie, sono felice che tu abbia apprezzato questo antipasto ^_^
    @Due bionde in cucina, felice di averti sul nostro blog (ma sei una sola o siete in due?). Continua/te a seguirci, ci sarà un'altra settimana dedicata ai fichi ;-)
    @Flavia, un fico era rimasto...@_@
    @Ombretta, non so se tua madre sia anche mano lesta come noi ad afferrare i fichi ;-DDD
    @Ale, per fortuna esiste Giulio a bilanciare :-DDD
    @Stefania, mi sono accorta che spesso cucino gluten-free e posso assicurare che si mangia bene lo stesso :-P
    Sabrina, quanto mi piacerebbe incontrare te e Giulia...chissà, magari riusciamo a fare una capatina ;-) Per le (st)renne è semplice, il calendario è sempre lo stesso: lunedì Ale, martedì noi, mercoledì Stefania, giovedì Ely/Fla e venerdì Mapi, il giro si ripete per almeno tre settimane di seguito ed ogni giro ha un tema ;-)
    @Chiara, grazie per il commento, mi dispiace che tu abbia avuto problemi ;-)
    @Lisa, grazie, sei sempre gentilissima ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina