in

Cosa vedere a Parigi in una prima visita

- - Nessun commento

 
Parigi è per antonomasia una delle città più belle e romantiche d'Europa; ammalia con la sua eleganza ed il suo fascino.

 Cosa vedere a Parigi in una prima visita

Siamo stati a Parigi due volte. La prima, tanti anni fa, uno dei nostri primi viaggi assieme e l'abbiamo visitata in lungo ed in largo per una settimana intera. Poi siamo ritornati dopo una decina d'anni per viverla diversamente e per scoprire altri quartieri, ma anche per tornare in alcuni posti che sono comunque tappa fissa a Parigi.
Quindi in questo post raccogliamo tutto ciò  che c'è da vedere a Parigi, frutto della nostra esperienza personale, per darvi un po' di informazioni utili e di consigli pratici per programmare ed organizzare nel migliore dei modi la visita della Ville lumière.

 

 

Quando andare a Parigi

A Parigi si può andare tranquillamente tutto l'anno, considerando che magari d'estate può fare un po' più caldo anche se, essendo nel nord della Francia, è possibile anche trovare più fresco che in Italia. Di solito d'estate ci sono molti più turisti, quindi bisogna mettere in conto anche di fare qualche coda. Altro periodo molto gettonato è quello a cavallo del Natale. Per quanto in città non ci siano dei veri e propri mercatini di Natale come nelle città del centro Europa, qualcosa c'è e comunque tutta la città è abbellita dalle luminarie natalizie e con qualche mercatino.
Noi per esempio abbiamo visitato Parigi con i mercatini di Natale anche, la seconda volta che ci siamo stati.

 

 

Quanti giorni per visitare Parigi

Essendo davvero tantissime le cose da vedere a Parigi, essendoci anche dei musei che vi ruberanno parecchio tempo (ma sarà ben speso), mettendo in conto anche delle file per entrare in alcune attrazioni e che probabilmente vorrete andare anche a vedere la reggia di Versailles o  trascorrere una giornata nel parco divertimenti di Disneyland Paris, io direi che per una prima visita vanno bene almeno 7 giorni. Poi magari tornerete di nuovo a Parigi per visitare alcune attrazioni o zone che vi siete persi o per vederla in un'altra stagione.

 

 

Corrente elettrica

La corrente è a 220V e le prese a due poli, quindi nel caso portatevi o comprate un adattatore per le spine a 3 poli.

 

 

Da e per l'aeroporto

I tre aeroporti di Parigi sono l'aeroporto Charles De Gaulle, a nord del centro e quello di Orly, a sud e quello di Beauvais Tillé.
Per andare a Parigi dall'aeroporto Charles De Gaulle ci sono diverse opzioni: il taxi (costo: circa 50 Euro), un bus Air France (che effettua le seguenti fermate: Porte Maillot, Étoile, Gare Montparnasse, Gare de Lyon). Molto comodo anche il Roissybus che ferma all'Opéra e da lì si può prendere la metropolitana per la propria destinazione finale oppure i treni della RER (Linea B che ferma a Gare du Nord, Chatelet, St. Michel, Luxembourg, Port-Royal e Denfert-Rochereau).
Per andare invece dall'aeroporto di Orly a Parigi oltre ad un taxi (costo di circa 45 Euro), potete prendere l'Orlybus che ferma a Denfert-Rochereau o il bus dell'Air France (che ferma a Gare Montparnasse, Invalides ed Étoile) oppure il treno Orlyval collegato a quelli della RER alla stazione Antony.
Per andare dall'aeroporto di Beauvais Tillé a Parigi ci sono i bus che collegano Parigi da e per Pershing Port Maillot in circa un'ora. Il bus parte 15-20 minuti dopo l'arrivo dei voli e da Parigi, circa 3 ore prima dei voli. Inoltre si può raggiungere Parigi con i treni TER (Treno Espresso Regionale) in circa 1h e 20 minuti. Dall'aeroporto si raggiunge la stazione con le navette. Il treno, dalla stazione Gare SNCF Beauvais arriva alla stazione della Gare de Paris nord.
Il servizio taxi è molto caro.

 

 

Come muoversi a Parigi

Parigi è molto grande e le varie attrazioni lontane tra di loro, indipendentemente da dove alloggerete. Arrivati nella zona che volete visitare, vi muoverete a piedi, ma per raggiungerla, o prendete un taxi o la comodissima e capillare metropolitana (che ha ben 16 linee!) con la quale veramente potete arrivare dappertutto. Potete acquistare un biglietto singolo o un carnet da 10 biglietti.
Inoltre, se avete acquistato la tessera Paris visit (che vedremo subito dopo) potete viaggiare in maniera illimitata sui mezzi pubblici nella città di Parigi (è comodissima e consigliata).
Inoltre, con gli stessi biglietti, si possono utilizzare anche i treni della RER (li userete prevalentemente per andare fuori città, per esempio a Disneyland Paris o alla Reggia di Versaille).
Di seguito la mappa della metropolitana di Parigi.

Mappa della metropolitana di Parigi

 

 

Paris Visite

La tessera Paris visite è un comodo abbonamento per usare la rete dei trasporti di Parigi in maniera illimitata: Metropolitana, RER, Autobus, Tram, treni di periferia SNCF, Funicolare di Montmartre, Montmartrobus, Noctilien, autobus della rete Optile.
Le tessere possono avere durata variabile (1,2 ,3 o 5 giorni consecutivi) e valgono per determinate zone tariffarie (1-3 o 1-5) in cui è diviso il distretto di Parigi. Considerate che la Reggia di Versailles e l'aeroporto di Orly sono in zona 4, mentre l'aeroporto di Charles de Gaulle e Disneyland Paris sono in zona 5.
Si può anche acquistare in anticipo, vale dal giorno del primo utilizzo (va compilata con nome e cognome e data di inizio e di fine validità) fino alla fine della sua validità. La tessera è nominativa e non può essere ceduta a terzi.
Inoltre la tessera dà diritto ad una serie di sconti.
Potete comprarla on line oppure presso le stazioni della metro e della RER.

Insegna della metropolitana di Parigi


 

 

Dove dormire a Parigi

Parigi è una città molto grande. Visto che comunque ogni giorno vi sposterete necessariamente molto, il consiglio è di alloggiare "in centro" o comunque in una zona tranquilla, ma soprattutto di avere nelle vicinanze una stazione della metro visto che poi con tutte le varie interconnessioni con le altre linee, arriverete un po' dovunque. Noi la prima volta abbiamo alloggiato nelle vicinanze dell'Opera, mentre la seconda in zona Arco di Trionfo.

 

 

Cosa vedere a Parigi

A Parigi ci sono davvero tante cose da vedere, quindi regolatevi anche in base ai giorni a vostra disposizione, perché inevitabilmente per alcune attrazioni più gettonate potreste trovare delle code. Purtroppo alcuni posti li abbiamo visti solo durante la prima visita, un bel po' di anni fa e quindi non ho foto in digitale degli stessi.

Verificate sempre prezzi, orari e giorni di apertura e di chiusura al momento del vostro viaggio in quanto potrebbero cambiare nel tempo rispetto a quelli indicati.

 

 

Notre-Dame

(Orario: fino a prima dell'incendio, la Chiesa era aperta tutti i giorni dalle 8:00 alle 18:45 ed il sabato e la domenica fino alle 19:15)
Notre-Dame è uno dei simboli più conosciuti di Parigi ma anche della Cristianità tutta. Per questo ha suscitato tanto clamore e sgomento il devastante incendio che l'ha colpita nell'Aprile del 2019.
Si trova sull'Ile de la cité (come anche la Sainte Chapelle e la Conciergerie). La chiesa dell'XI secolo, in stile gotico, in realtà ne ha viste diverse nella sua storia tra abbandoni e rifacimenti, fino all'incoronazione di Napoleone, ma solo "recentemente", dalla metà del 1800, ha preso l'aspetto attuale. Una delle caratteristiche della chiesa erano gli archi rampanti che sostenevano il tetto, caduto purtroppo nel devastante incendio, come anche la guglia.
Da vedere i tre portali, quello con la raffigurazione della Vergine Maria, quello di Sant'Anna e quello del Giudizio Universale, oltre ai due grandi rosoni, nord e sud. Da non perdere anche i Tesori e la cripta.

Notre-Dame de Paris-Parigi

Notre-Dame de Paris-Parigi

 

 

Sainte chapelle

(Orario: tutti i giorni dalle 11 alle 19)
La Sainte Chapelle è un altro capolavoro gotico, famoso soprattutto per le sue bellissime vetrate a mosaico. Fu fatta costruire dal Re Luigi IX, ufficialmente per ospitare in un reliquiario la Corona di spine che costò ben 3 volte i soldi per la costruzione della cappella e che poi fu trafugata, contrariamente ad altri tesori della Cappella, durante la Rivoluzione.
E' divisa in cappella inferiore e cappella superiore. La cappella inferiore è più buia, con finestra piccole visto che doveva sostenere quella superiore ed era riservata alla servitù contrariamente alla superiore che invece era a disposizione della famiglia reale, dei dignatari e degli ospiti più illustri.
La Cappella superiore è quella caratterizzata da 15 finestre decorate a mosaico alte 15 metri da cui filtra la luce. Illustrano per lo più scene dell'Antico Testamento. Il Rosone invece rappresenta l'Apocalisse mentre le sculture che potete ammirare raffigurano i dodici Apostoli.
Una meraviglia, visitata ogni anno da migliaia di fedeli e turisti.

 

 

La Conciergerie

(Orario: tutti i giorni dalle 10:30 alle 18:30)
La Conciergerie faceva parte del palazzo fine reale fino  al 1378 quando divenne il centro del sistema giudiziario di Parigi. Da vedere la Salle des Gens d'Armes, le Salles des Pas Perdus e la merlata Tour Bonbec. Questo luogo, oltre ad essere sede del tribunale, storicamente fu anche il Tribunale della Rivoluzione che condannò 2700 persone, tra cui Maria Antonietta, alla ghigliottina. Da non perdere un giro anche nella vicina e tranquilla Ile St.-Louis.

 

 

Panthéon

(Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 18:30)
Ci spostiamo nel quartiere latino dove uno dei primi edifici importanti da vedere è sicuramente il Panthéon fatto costruire da Luigi XV. E' dedicato ai grandi personaggi della cultura francese.Qui infatti furono sepolti Voltaire, Rousseau, Zola, Marie Curie, Dumas e qui si svolsero i funerali di Victor Hugo.
Molto bello in zona anche per la particolarità dell'architettura l'Institut du monde arabe.

 

 

Chiesa di St.-Germain-des-Prés

(Orario: tutti i giorni dalle 8 alle 19:45)
Un altro quartiere molto interessante è quello di Saint-Germain. Qui troviamo un'altra meraviglia, vale a dire la Chiesa di St.-Germain-des-Prés con il campanile dell'XI secolo, il più antico di Parigi. Un'esplosione di una ingente quantità di polvere da sparo la distrusse alla fine del 1700 e solo successivamente fu ricostruita.
Ospita la tomba di Cartesio.

Chiesa di St.-Germain-des-Prés-Parigi

 

 

Palazzo e giardini del Lussemburgo

(Orario:  tutti i giorni dalle 10 alle 19:30 e fino alle 22 il lunedì ed il venerdì. Ultimo ingresso: 30 minuti prima della chiusura. Il 24 ed il 31 Dicembre chiude alle 18)
Il Palazzo ed il giardino del Lussemburgo furono voluti da Maria de' Medici dopo la morte di Enrico IV.
Il Palazzo fu voluto in stile italiano e per lo steso furono commissionate 24 tele a Rubens. I giardini, curatissimi, sono un vero spettacolo. Da notare la fontana dei Medici.

 

 

Cimitero di Père-Lachaise

(Orario: da lunedì a venerdì 8-18, il sabato 8:30-18 e la domenica 9-18)
Sembra strano, ma il Cimitero di Père-Lachaise è un posto molto frequentato dai turisti, ben 2 milioni ogni anno! Ed il motivo è semplice. E' un cimitero monumentale, con sentieri panoramici e soprattutto, qui sono sepolte alcune celebrità come Chopin, Oscar Wilde ma anche Jim Morrison.
All'ingresso si può prendere una cartina.

 

 

Centro Georges-Pompidou

(Orario: tutti i giorni dalle 11 alle 21 tranne il martedì ed il 1° Maggio. Il giovedì chiude alle 23)
Se arrivate davanti ad un grande edificio caratterizzato da tubi colorati ed una sorta di impalcatura esterna, siete arrivati al Centro Georges-Pompidou realizzato nel 1977 da Richard Rogers e Renzo Piano. Il centro ospita diverse mostre, ma anche una biblioteca, un ristorante, una terrazza panoramica e soprattutto il Museo Nazionale di arte moderna. Sì, perché qui troverete opere di Picasso, Chagall, Kandinsky e Matisse.
Nelle vicinanze, il centro commerciale Les Halles.

Centro Georges-Pompidou-Parigi

 

 

I mercati e lo shopping

Parigi è piena di mercati di quartiere interessanti; tra questi vi segnalo il Marché d'Aligre nel quartiere Bastille, vicino alla piazza della Bastiglia con la colonna di Luglio al centro che commemora le vittime della Rivoluzione del 1830 e dalla bellissima Place des Vosges, piazza monumentale circondata su ogni lato da 9 edifici in mattoni con 4 colonnati e tetti spioventi in ardesia e quello di rue Mautauffard.
Altra strada dello shopping è rue Montmartre (da non confondere con la celebre collina omonima) dove potrete trovare diversi negozi di oggetti per la cucina e i grandi magazzini Lafayette e Printemps.

Marché de rue Mautauffard-Parigi

Marché d'Aligre-Bastille-Parigi
 
Place des Vosges-Parigi

Place de la Bastille-Parigi

 

 

Place de la Concorde

Un'altra bellissima piazza di Parigi è Place de la Concorde. Siamo tra gli Champs-Elysées, dall'altra parte rispetto all'Arco di Trionfo ed i giardini des Tuileries. Da notare l'obelisco egizio del XII secolo a.C. ricoperto di geroglifici. Qui inoltre si trova anche una gettonatissima ruota panoramica.

Place de la Concorde-Parigi

 

 

Quartiere ebraico

Tra i vari quartieri di Parigi, vi suggerisco un breve giro nel quartiere ebraico. In Rue des rosiers troverete diversi negozi che vendono specialità della cucina ebraica come i falafel e le challah. Qui troverete anche la scuola per i ragazzi ebrei, il Musée d'art et d'Histoire du Judaisme oltre al Memoriale della Shoah.

Quartiere ebraico-Parigi

 

 

Crociera sulla Senna

Uno dei modi più piacevoli per visitare Parigi è concedersi una crociera di un'oretta sulla Senna, magari di sera, al tramonto o con cena a bordo di uno dei bateaux mouche che solcano le sue acque portandovi a vedere dall'acqua alcuni capolavori dell'architettura parigina passando sotto i suoi splendidi ponti. Noi l'abbiamo fatta con Bateaux Parisiens. Altre compagnie che effettuano le crociere sulla Senna sono: Bateaux-Mouches (storica compagnia che ha dato il nome alle imbarcazioni piatte e basse che solcano la Senna), Vedettes de Paris e Bateaux Vedettes du Pont Neuf.

Crociera sulla Senna-Bateaux mouche-Parigi

 

 

Museo del Louvre

(Orario: lun-gio-sab-dom 9-18, tranne il primo sabato del mese quando la chiusura è alle 21:45. Merc-ven 9-21:45. Chiuso il martedì)
Oggi il museo del Louvre ospita uno dei musei più famosi ed apprezzati al mondo, ma storicamente questa costruzione è nata con scopi difensivi ed è stata anche residenza reale. Sotto la Piramide di vetro di I.M. Pei che oggi caratterizza la piazza, dove trovate l'ingresso con la biglietteria, ma anche negozi, un mercato ed il parcheggio, si sviluppa il mondo del Carrousel du Louvre.
Il museo prosegue con i giadini des Tuileries che ospitano il Museo de l'Orangerie, la galerie Nationale du Jeu de Paume e l'arc du Carrousel.
Il Louvre è un museo enorme, non pensate di riuscire a vedere tutto tutto. Le collezioni sono infinite e dopo un po' sarete stanchi per apprezzare altro. Magari con una cartina è meglio selezionare cosa si vuole vedere o si può partecipare ad una visita guidata più mirata. Ci sono la sezione egizia, quella greca e quella romana che sono molto interessanti. Poi c'è tutta la collezione di dipinti francesi ed europei con la famosissima Gioconda, la Monnalisa di Leonardo da Vinci che attira sempre la curiosità dei visitatori del museo.

Museo del Louvre e piramide-Parigi

 

 

Ponte Alexandre III

Il Ponte Alexandre III è sicuramente uno dei più belli e fotografati di Parigi e prende il nome dallo zar Alexandre III che posò la prima pietra. E' abbellito con cavalli alati, cherubini, ninfe, spade in lamine d'oro e altri dettagli in stile Art Nouveau. Era un esempio dell'amicizia fra Francia e Russia ed un lascito dell'esposizione del 1900.

 

 

Champs-Élysées

Non si può andare a Parigi senza fare una passeggiata sugli splendidi e famosissimi Champs-Elysées dove troverete tanti negozi, ma anche ottimi ristoranti ed è un'ottima via di collegamento tra Place de l'Etoile e Place de la Concorde. Verso l'arco di Trionfo troviamo la zona più commerciale, mentre dopo le Rond point, andando verso Place de la Concorde, la zona più alberata.

Champs-Élysées-Parigi

Champs-Élysées-Parigi

Champs-Élysées-Parigi

 

 

Arco di trionfo

Nonostante attualmente il nome della piazza sia Charles de Gaulle, molti la conoscono ancora come place de l'Etoile visto che da qui partono proprio a raggiera 12 viali come i raggi di una stella. E al centro, il bellissimo Arco di Trionfo. Fu commissionato da Napoleone per celebrare la vittoria ad Austerlitz. E' alto 50 metri e largo 45 metri. Da vedere i due bassorilievi Depart des Volontaires e la Marseillaise. Si può anche salire in cima per ammirare il panorama tutto intorno.

Arco di trionfo-Parigi

Arco di trionfo-Parigi

 

 

La Madeleine e Place-Vendôme

Due strutture architettoniche molto belle caratterizzano i Grands Boulevards di Parigi: la Chiesa de la Madeleine e Place-Vendôme. La prima si caratterizza per gli interni sfarzosi ed il colonnato di colonne corinzie alte 20 metri. Qui si tengono le celebrazioni dei personaggi più famosi, come anche matrimoni e funerali. Place-Vendôme è il salotto elegante di Parigi. Qui si trova l'hotel Ritz, il primo hotel a dotare le camere di bagno privato. Elegantissima e sensuale di sera.

La Madeleine-Parigi

Place-Vendôme-Parigi

 

 

Opéra Garnier

(Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 16:30. Chiuso il 1° Gennaio ed il 1° Maggio)
Parigi ha sicuramente un tempio del balletto e questo è la bellissima Opéra Garnier, costruita da Charles Garnier su un laghetto sotterraneo. Le Opere invece vengono rappresentate principalmente all'Opéra de Paris-Bastille.
L'edificio in sé è bellissimo, in stile Napoleone III, con la grossa cupola sormontata da una statua di Apollo e poi ci sono quelle dei musicisti e dei danzatori. Gli interni dorati sono molto sfarzosi, con pietre preziose, marmi e affreschi, un bel foyer e la scalinata. Può ospitare solo 2131 persone mentre il palco addirittura può ospitare anche 450 artisti. Quando non ci sono spettacoli o prove, si può anche visitare, per ammirare il falso soffitto di Chagall del 1964.

 

 

Tour Eiffel

(Orario 1-6 Luglio: scale e ascensore dalle 10 alle 23:45, ultima salita alle 22:30.
Orario resto dell'anno: scale e ascensore 9:30-23:45, ultima salita alle 22:30)
Andare a Parigi e non vedere la Tour Eiffel è come andare a Roma e non vedere il Colosseo. Nacque nel 1887 in quanto doveva essere il simbolo dell'Esposizione Universale del 1889 a celebrazione dei 100 anni dalla Rivoluzione francese. Inizialmente si era previsto di smantellarla 20 anni dopo, ma alla fine, inizialmente odiata dai parigini, divenne uno dei simboli cittadini.
I biglietti per salire sulla Tour Eiffel hanno prezzi diversi a seconda del livello al quale si vuole salire e a seconda di se si sale a piedi (per i primi due livelli solo) o con l'ascensore.
Al terzo livello infatti si accede solo con l'ascensore e qui c'è anche un ristorante.
Il consiglio è di prenotare i biglietti in anticipo. Dalla Torre Eiffel si può ammirare un bel panorama a 360 gradi su Parigi che nelle giornate più limpide arriva anche a 70 km di distanza.

Tour Eiffel-Parigi

Tour Eiffel-Parigi

Tour Eiffel-Parigi

 

 

Champ de Mars

Dopo la visita della Tour Eiffel, potete rilassarvi ai giardini dei Champ de Mars che erano già presenti prima della costruzione della Torre. Nacque come campo da parata per l'Ecole militaire. Nel tempo fu anche un ippodromo, oggi è un giardino dove rilassarsi o fare un picnic.

Tour Eiffel e Champ de Mars-Parigi

 

 

Les Invalides e tomba di Napoleone

(Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 17)
Les Invalides sono un complesso di monumenti spettacolari sui quali domina la cupola della chiesa di St.Louis-des-Invalides. Il posto è famoso soprattutto perché al suo interno ospita la tomba di Napoleone. Le sue ceneri infatti sono conservate in una tomba di porfido proprio al centro della cupola.
Qui ci sono anche i resti di Claude Rouget de Lisle, autore della Marsigliese, inno nazionale francese.

 

 

Museo d'Orsay

(Orario: da martedì a domenica 9:30-18, la biglietteria chiude alle 17:15. Il giovedì dalle 9:30 alle 21:45, la biglietteria chiude alle 21:15. Chiuso il lunedì)
Se il museo del Louvre è enorme e forse anche dispersivo, vi innamorerete senz'altro di quello che ritengo uno dei miei musei preferiti in assoluto: il Museo d'Orsay. Si trova sulla rive gauche della Senna, in una bellissima posizione.
Il palazzo fu per circa 40 anni sede di una stazione ferroviaria e questo lo rende unico. Poi verso il 1939 i treni non passarono più di qui a causa delle banchine troppo corte e dopo vari usi temporanei, fu trasformato in un museo sono nel 1986. Qui infatti furono trasferite dal Louvre le opere degli autori successivi al 1820. Le opere sono divise tra i vari piani in base all'epoca. Ma quello che attira maggiormente i visitatori sono le opere degli Impressionisti, davvero spettacolari! Qui troverete le opere di Renoir, Monet, Pissarro, Sisley,Manet, Degas, Cézanne, Rodin e Van Gogh per fare alcuni nomi. Imperdibile!

 

 

Montmartre e Place du Tertre

Un luogo magico di Parigi è sicuramente la collina panoramica di Montmartre, non solo per il bel panorama di Parigi che potrete ammirare da qui, ma anche per la presenza in Place du Tertre di tantissimi artisti e pittori che volentieri vi faranno un ritratto, una caricatura o che vi venderanno un loro dipinto personalizzato di Parigi. Qui è sempre pieno di turisti. Per arrivare alla collina di Montmartre potete scendere alla fermata Anvers della Metro e poi prendere la funicolare (anche solo per salire) oppure salire a piedi.

Artisti a Montmartre-Place du tertre-Parigi

Artisti a Montmartre-Place du tertre-Parigi

 

 

Sacre Coeur (Basilica del Sacro cuore)

(Orario: tutti i giorni dalle 6 alle 22:30)
Il vero gioiello della collina di Montmartre è senza dubbio la bellissima Basilica del Sacro cuore, le Sacre coeur. La Basilica spicca in cima alla collina ed è visibile da diverse parti di Parigi. E' possibile anche salire nella cupola dove ammirare il panorama dalle vetrate. Fate un salto però anche alla vicina chiesa di St.-Pierre in Place du Tertre.

Sacre Coeur (Basilica del Sacro cuore)-Parigi

Sacre Coeur (Basilica del Sacro cuore)-Parigi

Sacre Coeur (Basilica del Sacro cuore)-Parigi

 

 

Moulin rouge e Pigalle

Il quartiere Pigalle si distingue per le balere ed i cabaret di fine Ottocento (per cui è famoso anche il Crazy horse) che attirano sempre numerosi turisti curiosi. Il Moulin rouge, riconoscibile proprio dal grande mulino rosso sulla strada, grazie anche alle illustrazioni di Toulouse-Lautrec, è associato agli spettacoli di can can e sembra che qui sia nato lo spogliarello.

 

 

La Defense

Se volete vedere una Parigi diversa, allontanatevi dal centro ed andate a visitate il quartiere La Defense. Questo doveva essere il quartiere finanziario e degli affari caratterizzato da architettura moderna di vetro e cemento. Il progetto inizialmente non decollò fino a quando non si crearono il centro commerciale Quatre-Temps ed un teatro IMAX. La vera attrazione, visibile in lontananza anche dal centro di Parigi è la Grande Arche, un enorme cubo vuoto alto 91,5 metri che si può visitare, all'interno infatti c'è un museo dedicato alla sua costruzione ed è rivestito di marmo di Carrara.


Cosa vedere fuori Parigi

 

 

Reggia di Versailles

(Orario: tutti i giorni dalle 9 alle 17:30)
Una delle attrazioni che più facilmente si visita fuori Parigi è la bellissima Reggia di Versailles. Costruita sotto il Regno di Luigi XIV è davvero una residenza molto sfarzosa. Inizialmente, grazie ai giardini, era una riserva di caccia e serviva da residenza fuori Parigi.
Qui il Re Sole portava gli altri nobili anche per tenerli più sotto controllo. Nel 1682 divenne sede del Governo e quindi dovette essere ampliata per ospitare anche la corte e tutti i vari funzionari.
Gli Appartamenti di Stato sono proprio l'esempio della gloire. Le stanze infatti sono riccamente decorate con marmi ed oro ed erano disposte come i pianeti attorno al Re Sole. Da non perdere la sua stanza da letto, dai toni rossi ed oro e quella della Regina. Imperdibile anche il Salone degli specchi, lungo 80 metri con gli specchi di fronte alle ampie vetrate ad arco, stupendo!
Bellissimi anche i giardini esterni, all'italiana.
Successivamente furono costruiti il Grand ed il Petit Trianon. Il primo, in marmo rosa, era un piccolo palazzo che serviva per ospitare altre famiglie reali mentre il Petit Trianon fu costruito successivamente da Lugi XV per incontrarsi con la sua concubina, Madame de Pompadour.
Ci sono diverse tipologie di biglietto a seconda di cosa intendete visitare e di quanto tempo avete a disposizione. Consultate il sito ufficiale della reggia di Versailles per scoprire l'opzione più comoda per voi.In ogni caso conviene prenotare la visita precedentemente per evitare lunghe code.
Per arrivare a Versailles potete utilizzare la RER C in direzione Versailles, Rive gauche. La Reggia è chiusa il lunedì.

 

 

Disneyland Paris

(Orario estivo del parco dalle 10 alle 20, dalle 8:30 alle 9:30 anche, se si soggiorna in uno degli hotel del parco. Lo stesso prolungamento per gli Studios che ogni giorno sono aperti dalle 10 alle 19. Gli orari cambiano a seconda del mese, controllateli sul sito ufficiale di Disneyland Paris.)
Altra attrazione gettonatissima fuori Parigi per grandi e piccini è sicuramente il parco divertimenti Disneyland Paris che si può comodamente raggiungere anche da Parigi in giornata con la RER A direzione Marne-la-Vallée-Chessy. Ci sono anche delle navette direttamente dagli aeroporti di Roissy e di Orly. Oltre al parco ci sono anche i Walt Disney studios, il centro commerciale la Vallée, un campo da golf ed il Disney village con ristoranti, discoteca e negozi. Trascorrete qui anche una giornata intera, oppure decidete anche di dormire in uno degli alberghi vicini al parco divertimenti per dedicare due giorni, magari dopo aver visitato Parigi, prima di fare rientro a casa.

 

 

Dove e cosa mangiare a Parigi

Parigi ha davvero una vasta offerta di cibo, per tutte le tasche. La cucina francese è rinomata a livello internazionale e potrete concedervi una cena stellata in uno dei suoi fantastici ristoranti, oppure andare in uno dei tanti ristoranti tipici più abbordabili, magari nelle zone più turistiche dove assaggiare zuppe, potage, le escargot e così via. Sicuramente a Parigi vedrete i parigini acquistare le famose baguette, il pane allungato tipo sfilatino in una delle tante boulangerie. I francesi vanno pazzi anche per i paté.
Capitolo a parte per i cioccolatieri. Per gli amanti della cioccolata Parigi è il Paradiso, qui ci sono alcune delle più rinomate cioccolaterie al mondo, come quelle di Marcolini o di Genin o di Michalak, buona anche quella di Hénin. Ne vedrete ed assaggerete delle belle.
La pasticceria francese anche è decisamente un passo in avanti. I loro dolci sono delle piccole opere d'arte. Imperdibili i macarons di Pierre Hermé e di Ladurée. Buoni anche gli eclaire di Fauchon. Oppure potrete mangiare qualcosa di tipico nel quartiere ebraico, come la challah o i falafel. Oppure, imperdibile, è una crêpe, mangiata anche per strada.

Cioccolateria-Parigi

Boulangerie-Patisserie-Parigi

Baguette-Tipico pane di Parigi


 

 

Mappa di Parigi

Qui di seguito trovate la mia mappa di Parigi con indicati tutti i punti di interesse di cui vi ho parlato in questo post.

Qui potete leggere il diario di viaggio del nostro ultimo viaggio a Parigi:
Primo giorno
Secondo giorno
Terzo giorno
Quarto giorno

Qui invece altre nostre mini guide di altre città.

Fabio

Nessun commento

Posta un commento

Lasciateci un commento, lo apprezziamo molto.