in

Una ciliegia tira l'altra...ed una cherry pie....

- - 9 commenti


Ma quanto è bella la primavera, ricca di tutti i suoi buonissimi e bellissimi frutti?!
Vi ho già esternato la mia passione per le fragole, ma anche con le ciliegie non scherzo!
Si prestano ad essere conservate sotto spirito oppure ad essere destinate ad una buonissima confettura che rallegrerà in qualche modo, magari una uggiosa giornata invernale, oppure possono essere usate in gelati, in crostate o per le torte come quella che ho preparato oggi: la cherry pie.
Per chi non conoscesse le "pie" americane, come aspetto ricordano le torte di nonna Papera. La più classica è l'apple pie di cui custodisco la ricetta originale datami da un'amica newyorkese. Partendo proprio da questa ricetta, ho pensato di preparare la cherry pie. L'involucro di questa torta è simile alla pasta brisè, mentre all'interno le ciliegie danno origine ad una sorta di confettura. Il massimo della bontà viene raggiunta se la fetta di torta viene servita calda...magari accompagnata da una pallina di gelato.
Ma dalla descrizione che vi ho fatto, si capisce quanto mi sia piaciuta? ;-P



Cherry pie

Ingredienti
Per la pasta;
200 g di burro
250 g di farina
1 bicchiere di acqua ghiacciata
un pizzico di sale
1 uovo

Per il ripieno:
800 g di ciliegie snocciolate
200 g di zucchero
1 cucchiaio di amido di mais

Formare con la farina una fontana sul piano di lavoro e disporvi al centro il burro ed il sale. Unire l'acqua poco alla volta ed impastare energicamente, fino ad ottenere un impasto che si stacchi dalle mani. Avvolgere il panetto nella pellicola per alimenti e lasciarlo riposare in frigo per almeno un'ora.
Nel frattempo in una ciotola, mescolare le ciliegie con la maizena e lo zucchero ed ungere bene la teglia.
Quando sarà trascorsa l'ora di riposo dell'impasto, riprenderlo e stenderne i 2/3 con un matterello formando un cerchio di diametro un po' più grande della teglia. Disporlo all'interno di quest'ultima e bucherellarlo. Versarvi all'interno le ciliegie e ricoprire con l'impasto restante. Formare due fori al centro per permettere al vapore che si formerà di fuoriuscire. Spennellare la superficie della pie con l'uovo sbattuto con un cucchiaio d'acqua. Infornare a 220°C per 25 minuti e poi a 180°C per altri 35 minuti.



Dato che ultimamente mi sono dedica anche alle monoporzioni, ho preparato anche delle mini-cherry pie...






Anna Luisa

9 commenti

  1. Uno dei miei dolci preferiti!
    E' sottointeso che si aspetta la rice original della apple pie! ;-) Questa non l'ho mai fatta.... che imperdonabile lacuna, he he he :-D
    Molto bella l'idea delle monoporzioni. Immagino tempi di cottura diversi.
    Che dire ormai a te... braverrima!
    Baci da Vichy ;-)))

    RispondiElimina
  2. Sorboleee quell'Anonima di Giulia si firma Vichy anche nei blogs..:))) vergogna!!
    Annalu ho appena finito di divorarmi mezzo chilo di ciliegie, promettendo a me stessa che basta, non ne copro più!! Però...dopo questa dovrò comprarne ancora un po'.! Buonissima.
    bacio

    RispondiElimina
  3. @"Vichy", grazie 1000! ^_^ Effettivamente questa lacuna va colmata al più presto ;-)
    Ho cotto le mini-pie 15 minuti a 220°C e pi 20 minuti a 180°C...mi ero dimenticata di scriverlo...grazie per averlo chiesto! ^_^
    @Sabrina, è perdonabile se compri altre ciliegie...è per una giusta causa, altrimenti come fai a dirmi se ti piace questa pie? ;-)
    Un abbraccio ad entrambe
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  4. Ciao!!!!!
    Oggi penso di aver preso almeno 2 kg leggendo quasi tutte le ricette. Confesso che stavo cercando ancora i cioccolatini !! :-)
    Ormai vi ho gia' linkato nei preferiti.
    A presto. Federica

    RispondiElimina
  5. Ammappate che invitante questa pie...sembra davvero uscita dalla cucina di nonna papera!!!
    brava!

    RispondiElimina
  6. @Federica, che bello rincontrarti qui ^_^ Sto preparando il post dei cioccolatini...a presto! ;-)
    @Terry, sai che una mia amica, data la mia passione per i dolci, mi chiama proprio "nonna papera"?!!!...mai soprannome fu più appropriato ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  7. Calda e con il gelato... stanotte farò sogni meravigliosi!

    RispondiElimina
  8. @Fantasia, è vero, si sogna anche la notte...;-)
    @Lisa, grazie 1000!!!
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina