in

Riunione di famiglia a Lucca

- - 8 commenti


Se c'è una regione nella quale ci piace sempre tornare, questa è la Toscana. L'amiamo in tutto il suo splendore, quello delle città d'arte e della natura che qui ha voluto creare un piccolo capolavoro che i toscani hanno saputo preservare al meglio. E noi ce la godiamo. L'occasione per questo fine settimana è stata una riunione della famiglia di Anna Luisa. La sede scelta per questo incontro è stata Lucca. Vero e proprio gioiellino a misura d'uomo, Lucca, con la sua cinta muraria intatta, i bastioni, le chiese, le stradine e le piazze, la visitiamo sempre molto volentieri anche se la conosciamo oramai bene.
Appena arrivati, non resistiamo a fare un giro in centro. Parcheggiata l'auto in Piazza Santa Maria passiamo davanti alla Basilica di San Frediano del VI secolo che colpisce per la maestosità del mosaico dorato sulla facciata esterna.



Percorrendo via Fillungo, arteria principale di questa città, sede delle principali attività commerciali, giungiamo in una delle piazze più belle, piazza dell'Anfiteatro sorta lì dov'era l'anfiteatro romano, dalla caratteristica forma ellittica. Sempre piena di turisti che si affollano presso i tavoli dei ristorantini e delle gelaterie.





E' qui che il negozio Penelope in Piazza degli scalpellini viene "saccheggiato" da Anna Luisa. Neanche a dirvelo che si tratta di un negozio di "caccavelle" per la cucina...
Proseguiamo il nostro giro facendo sosta presso La bottega di Prospero dove ci riforniamo di alcuni prodotti. Altri ci verranno gentilmente regalati dal cugino di Anna Luisa.
Da lì, a breve distanza c'è forse la chiesa più bella di Lucca, quella di San Michele in foro, nell'omonima
piazza.







E' ormai quasi ora di cena e dobbiamo rientrare per essere dagli zii di Anna Luisa per tempo. Ma prima è obbligatoria una tappa presso la Cacioteca in via Fillungo. Già il nome la dice lunga su questo negozio, ma se non siete ancora convinti, provate a passarvi davanti senza essere attratti dal profumo intenso di formaggi che si respira fin dalla strada...


                                                 


                                   

Una tentazione enorme alla quale, inutile dirlo, cediamo. E così tra un formaggio in vinacce di Barolo, un capra di montagna, del taleggio e una forma di Montebore, formaggio dalla tipica forma a torta nuziale, riempiamo di queste leccornie la nostra borsa frigo.


                                                  


                                                  

Dopo l'ottima cena preparata dall zia di Anna Luisa, facciamo due passi per digerire in centro.
Lucca, quando i turisti sono andati via, illuminata dalle luci della sera, è ancora più bella, se possibile.

                                                 


                                                 


                                    


                                               

                                                 


                                               
L'indomani mattina, dopo il meritato riposo, ci rechiamo a Messa presso Il villaggio del fanciullo situato sulle mura. Ascoltare la Messa all'aperto, sotto agli alberi, con tutti i parenti che nel frattempo sono arrivati è una bellissima esperienza.


                                      

                                

                                


Per il pranzo ci siamo recati presso un gruppo di volontari che dedicano il loro tempo libero a questa attività di beneficenza. Noi consumiamo il pranzo tipico lucchese, con antipasto di salumi e formaggi, crostini con fegatini, tordelli lucchesi e risotto ai porcini, grigliata mista e due torte preparate dalle zie di Anna Luisa, oltre ai cioccolatini di Annalù in un'atmosfera felice e gioiosa, con i bambini che giocano e si divertono presso le vicine giostrine in questa giornata di Giugno in cui sembra che davvero la primavera stia lasciando spazio all'estate.

Fabio



8 commenti

  1. Bellissime foto, come sempre! Bravissimi è un piacere leggervi! Buona serata
    Dani

    RispondiElimina
  2. sono stata a lucca per la prima volta a dicembre (ponte dell'8) e mi è piaciuta tantissimo: anch'io sono rimasta affascinata dal negozio "penelope" che avrei svaligiato!!! belle le foto e bello il post che mi ha riportato alla memoria una gita davvero carina! e poi ... ma quanto si mangia bene in quelle zone????? vi abbraccio

    RispondiElimina
  3. Vero Roberta, oltre ad essere dei posti splendidi, a misura d'uomo, si mangia divinamenteee! :-D

    RispondiElimina
  4. e per Natale è davvero ancora più magica Lucca (io abito a 15 km) un salutone Paola

    RispondiElimina
  5. Paola, siamo quasi di casa ormai a Lucca ed effettivamente è bella tuto l'anno ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  6. Bravissimi nella descrizione..adoro Lucca, sono Toscana anche io..
    Luana

    RispondiElimina
  7. Grazie Luana, noi amiamo Lucca e la Toscana tutta.

    RispondiElimina