mercoledì 15 luglio 2015

Un rimedio contro il caldo: Torta bavarese con yogurt e ciliegie



Quella che vi propongo oggi è una torta che è un po' un inno a questa stagione che inizia ad innalzare eccessivamente la colonnina di mercurio. E' infatti una torta fresca, ma soprattutto il cui ingrediente principale sono le ciliegie, purtroppo temo le ultime della stagione, ma quale miglior modo per gustarle fino all'ultimo momento?
Questa torta o, per meglio dire, questa crostata, mi è comparsa più volte sul monitor mentre facevo ricerche di altro tipo e mentre leggevo i commenti degli amici di Facebook, finché non ho deciso di cedere alla tentazione di prepararla.
E' semplice da preparare e, se temete la sofferenza di dover tenere per un'oretta il forno acceso visto il caldo che fa, vi consiglio di preparare il guscio di pasta sucrée nelle ore fresche della giornata e di metterlo da parte, magari conservato in una scatola di latta o in un sacchetto per alimenti, una volta che si sia completamente raffreddato, fino al momento di utilizzarlo.
La ricetta originale, proposta da Sale&pepe, prevede l'utilizzo di un pasta frolla, ma io amo alla follia la pasta sucrée di Roux per questo genere di torte, quindi l'ho sostituita.
Un'altra modifica che ho apportato è di concentrare di più il succo delle ciliegie, una volta sgocciolate queste ultime, in modo da utilizzarlo per decorare la torta con delle gocce, anche se, volendo, al momento di servire la torta, potrete accompagnarla con altro succo tenuto da parte.
Un altro consiglio è, qualora vogliate ricoprire interamente la torta con il succo di ciliegia, di versarvelo sopra all'ultimo minuto, in modo da lasciare che al taglio si veda bene lo strato bianco della bavarese, che, in caso contrario, si tingerebbe di rosa (anche se devo dire che questa crostata è bella anche così).
Non mi resta che passarvi la ricetta ed augurarvi buon appetito.



Torta bavarese con yogurt e ciliegie (Sale&pepe)

Ingredienti: 
Per la pasta sucrée (ricetta di Michel Roux)
250 g di farina
100 g di burro, tagliato a dadini ed ammorbidito
100 g di zucchero a velo, setacciato
un pizzico di sale
2 uova, a temperatura ambiente

Per la bavarese:
500 g di yogurt greco
400 g di ciliegie    
170 g di zucchero
150 ml di panna per dolci
50 ml di latte intero
8 g di gelatina in fogli    
1 stecca di vaniglia
1 limone

Preparare la pasta sucrée: versare la farina a fontana sul piano di lavoro (l'ideale sarebbe di marmo). Mettere al centro il burro, lo zucchero a velo ed il sale e mescolarli con la punta delle dita.
Incorporare poco alla volta la farina, lavorando delicatamente l'impasto finché assumerà una consistenza grumosa.
Rifare la fontana ed aggiungere le uova.
Incorporarle al composto di farina, lavorando con la punta delle dita, finché l'impasto comincia a stare insieme.
Quando l'impasto è ben amalgamato, lavorare un po' di polso finché diventa liscio.
Lasciare riposare in frigo per almeno 20 minuti. Scaldate il forno a 190°C. Bucherellate i fondi dei gusci con una forchetta, rivestiteli di carta da forno, poggiatevi dei pesi e cuocete in bianco per 20-25 minuti, quindi, eliminate i pesi e continuate la cottura altri 5 minuti. Sformate i gusci su una griglia e lasciate raffreddare.
Preparare la farcia: mettere i fogli di gelatina in ammollo in acqua fredda per 5  minuti.
Lavare le ciliegie, privarle del picciolo e snocciolarle. Metterle in una padella antiaderente, spolverizzarle con 20 g di zucchero, bagnarle con il succo di limone e cuocerle per 2-3 minuti.
Incidere la stecca di vaniglia per il lungo, prelevare i semini e metterli con il latte in un pentolino. Riscaldare il latte e sciogliervi la gelatina sgocciolata e strizzata.
Montare a neve la panna.
In una ciotola mescolare lo yogurt con il restante zucchero.
Aggiungere il composto di latte e gelatina allo yogurt e amalgamare con la panna montata.
Sgocciolare le ciliegie dallo sciroppo di cottura e tenera da parte quest'ultimo.
Distribuire i frutti nel guscio di frolla e ricoprirli con la bavarese, aiutandosi con un mestolo.
Fare cadere delle gocce di sciroppo di ciliegie sulla bavarese e con lo stuzzicadenti attraversarle da una parte all'altra, in modo da dare una forma allungata.
Trasferire il dolce in frigorifero per almeno 4-5 ore prima di servirlo.


Ricordate che una ciliegia tira l'altra...e questa regola vale anche per questa torta.

Anna Luisa


  
  
  
   

8 commenti:

  1. sììì anch'io ho una ricetta simile e mi sembra proprio presa da sale e pepe!
    che buona! ti è venuta bellissima e golosa.
    adoro lo yogurt greco!
    buona giornata

    RispondiElimina
  2. Anche per me è amore nei confrnti della pasta sucrée!
    Deliziosa questa torta e anche la decorazione con le lacrime di ciliegia... fresca ed elegante, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Mi sembra spettacolare questa torta. Io sono in stallo con bavaresi e cheesecakes per via della gelatina in fogli che non uso più. Con l'agar agar devo riprovare, non è facilissimo. Intanto la preparerei per mio marito, che va pazzo per torte così, fresche e colorate. Un bacione, coppia sprint!!

    RispondiElimina
  4. Mamma che favola!! Anna Luisa, sei un mito, è un dolce pazzesco!!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  5. Per la sucrée di Roux impazzisco anche io, letteralmente, anche se devo sempre aggiungere un po' di farina in più rispetto a quanto indicato. Questa torta me la spazzolerei seduta stante, in barba alla prova costume.. tanto ho anche io un coniglietto al cui collo attaccare il contapassi :D Lui scappa avanti e io lo rincorro.. dici che può bastare a farmi perdere le calorie messe su con questa torta?

    RispondiElimina
  6. Questo sì che è un Signor Dolce, e secondo me la sucrèe di Roux lo rende ancora migliore dell'originale! E la farcia, così fresca ed estiva.. una fetta ne è mica avanzata, per una povera pellegrina? ;)

    RispondiElimina
  7. Deve essere una favola, golosa ma fresca allo stesso tempo, merita assolutamente la sofferenza del calore del forno :)

    RispondiElimina
  8. Che delizia questa bavarese!!! Complimenti!
    A presto
    Marilena (http://lalberodimore.blogspot.it/)

    RispondiElimina