lunedì 20 settembre 2010

Cotton sushi cheesecake



Finalmente mi sono decisa a lanciarmi anche io nell'MT challenge, ovvero la sfida di menuturistico. Ogni mese, viene scelta una ricetta da rivisitare, reinterpretare o presentare in modo nuovo, fermo restando alcuni punti canonici del piatto stesso. Questo mese la ricetta, scelta dalla vincitrice dell'ultima sfida, Genny di alcibocommestibile, è la Cotton japanese cheesecake.
Per chi non la conoscesse, come me prima di oggi, è una cheesecake cotta, che risulta di una leggerezza e di una bontà incredibili, uno di quei dolci che una fetta tira l'altra e quando la finisci, pensi già alla prossima volta che la preparerai...e mangerai ;-)
Tornando a noi, alzi la mano chi sentendo nominare il Giappone non pensa al sushi. Figuratevi l'effetto che fa su una patita del sushi come me leggere il nome di questo dolce!

Continuo a leggere e leggo "cheesecake" (e penso sempre al sushi...), vedo la foto di una torta che deve essere sofficissima, buonissima, una goduria...ma allora il sushi non c'entra nulla direte voi ed è proprio qui che entra in ballo la mia "montersinite" (per chi non la conoscesse, è una grave malattia che porta a seguire tutte le puntate di "Peccati di gola", in cui il maestro pasticcere Luca Motersino, prepara dei dolci incredibili e lo fa con la stessa naturalezza con cui si beve un bicchiere d'acqua! Questa malattia, nelle sua forma più grave, porta gli aspiranti pasticceri, o per meglio dire i "pasticcioni", a cercare anche di riprodurre i suoi dolci). Vi domanderete ora cosa c'entra Montersino, ebbene c'entra eccome, perché tempo fa avevo adocchiato sui suoi libri dei mignon a forma di sushi...ed ecco l'idea: la cotton sushi cheescake!




Cotton sushi cheesecake

Ingredienti:
50 g di burro
200 g di zucchero
2 cucchiai di panna da cucina
250 g di ricotta
5 uova
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
60 g di farina
30 g di amido di mais
50 ml di latte
1/2 bustina di lievito per dolci

Per la decorazione:
100 g di confettura di amarene
20 g di cioccolato fondente
50 g di cacao
50 g di nocciole tritate
1 cucchiaino di pasta di pistacchio
20 g di philadelphia
2 cucchiaini di zucchero



Sciogliere il burro ed aggiungervi la panna da cucina, il latte e la ricotta. Incorporare i tuorli d'uovo uno alla volta, quindi le farine setacciate assieme ed il lievito. Aggiungere per ultima l'essenza di vaniglia. Montare a neve ben ferma gli albumi ed incorporarvi lo zucchero poco alla volta, ottenendo un impasto simile a quello della meringa. Unire gli albumi montati al nostro impasto, mescolando dal basso verso l'alto ed aggiungendo le chiare poco alla volta.
Versare l'impasto in una tortiera rivestita con carta da forno e cuocere in forno ventilato a bagnomaria a 170°C per 1 ora, o comunque finché lo stuzzicadenti risulti pulito.
Una volta che la torta si sarà raffreddata, capovolgerla e con un coppapasta ottenere dei cilindretti che saranno i nostri sushi. Con un coltello invece, tagliare dei rettangolini che saranno il sashimi.
In una ciotola mescolare il philadelphia con lo zucchero ed usarlo per spennellare la parte esterna della metà dei cilindri ottenuti. Rotolarli quindi nelle nocciole tritate per dare l'effetto del sesamo.
Setacciare il cacao in un piatto e rotolarvi l'altra metà dei cilindri per avvolgere il cilindro ottenuto con "l'alga nori".
Con una cannuccia, praticare un foro nei cilindri, raggiungendo quasi la base. Con una siringa iniettare la confettura di amarene all'interno dei cilindri per dare l'effetto del pesce inserito all'interno.
Per ottenere i California rolls, praticare un altro foro con la cannuccia ed iniettarvi la pasta di pistacchio, che simulerà l'avocado. Quindi sciogliere il cioccolato e con un conetto di carta da forno, disegnare una spirale per dare l'aspetto dell'"alga nori" arrotolata.
Mettere un cucchiaino di confettura di amarene sul "sashimi" a mò di filettino di tonno o salmone.
Versare il restante cioccolato fuso sul un foglio di carta da forno, formando uno strato non troppo sottile. Quando si sarà rappreso, ma non solidificato del tutto, con un coltello ricavare una striscia larga 1/2 cm e disporla sul "sashimi", ottenendo così una striscia di "alga nori".
Riscaldare la restante confettura di amarene e filtrarla attraverso un colino in modo da ottenere "la salsa di soia" che ci servirà per accompagnare i nostri dolcini.

Non mi resta che dirvi..sayonara!

Anna Luisa

31 commenti:

  1. che idea meravigliosa e ben riuscita!!!

    RispondiElimina
  2. La vostra idea è bellissima complimeti :)

    RispondiElimina
  3. Bella e originale quest'idea!!!Complimenti

    RispondiElimina
  4. la pausa caffè è già finita, ma non riuscivo a resistere... spettacolo spettacolo spettacolo spettacolo.... non vedo l'ora di essere a casa, per studiarmelo bene....maaaaaaaaammmaaaaa miaaaaaaaa:-)))
    ale

    RispondiElimina
  5. idea a dir poco divina!!!
    mi sa che sei in lista per il primo premio!!
    stefania

    RispondiElimina
  6. O_O Sono rimasta a bocca aperta Annalù: un'interpretazione semplicemente meravigliosa, elegante e raffinata.
    Spero che la montersinite sia contagiosa, perché se questi sono i risultati voglio prenderla anch'io!!!! :-D

    RispondiElimina
  7. bè ma qui non c'è storia... troppo brava, mi inchino a tanta bravura e fantasia. posso ritirarmi dall'mt challenge?? bacioni, c.

    RispondiElimina
  8. Ciao bellissima idea
    splendida interpretazione e presentazione

    smack Manu

    RispondiElimina
  9. Annalù, vedo che la tua malattia ha attecchito veramente bene!!!! Come posso farmela venire ben bene anche io?????

    RispondiElimina
  10. spettacolare!! davvero ottima presentazione!
    dai un occhio se ti va a
    http://modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. Veramente un capolavoro!!! Bravissimi!!!

    Un bacione

    RispondiElimina
  12. Anche per me: non c'è storia qui!!
    non c'è trippa per gatti!!
    non ce n'è per nessuno!!!
    Brava Annalu'!!!:-)
    diana

    RispondiElimina
  13. Ok Annalù...a questo punto comincia a pensare alla ricetta da proporre per il contest di ottobre...sarai in giuria..già me lo sento!!!

    O.T. ti informi per un corso da Montersino e ci andiamo in gruppo come le altre volte'?? Sappi che sono in crisi d'astinenza da corsi...non ce la faccio più!!!!Baci Fla

    RispondiElimina
  14. Molto originali questi sushi, sicuramente piaciono anche ai bambini.

    RispondiElimina
  15. mi sto nascondendo con le mani davanti alla faccia per la vergognaaaaa, la tua ricetta è troppo, ma troppo originale!! fino ad ora per me, la tua è la migliore, meriti proprio la vittoria!!! brava, brava!! vedi che con l'MT ci si guadagna io il vostro blog non lo conoscevo!!! :D

    RispondiElimina
  16. si va beh. meno male che non sono in gara questa volta!:D splendido!

    RispondiElimina
  17. Dirvi che sono arrossita fino a diventare paonazza, leggendo i vostri messaggi, è sottinteso ^_^
    @Alem, grazie!!!
    @Stefania, grazie 1000 anche a te!
    @Saretta,...inizio a gongolare!
    @Ale, addirittura ti ho distratto dai tuoi impegni lavorativi...ne sono moooolto contenta! ^_^
    @Stefy e Rosy...inizio ad arrossire!
    @Mapi, dai che ci vediamo presto, così ti contagio un po' ;-)
    @Cristina, ma la tua cheese cake è bellissima!
    @Manu, grazie e smack anche a te ^_^
    @Stefania, dai che appena ci incontriamo contagio un po' anche te ;-9
    @MMM, grazie infinite!
    @Francesca, sei troppo gentile!
    @Diana, mi hai fatto prendere un colore paonazzo...grazie!
    @Flavia, adesso sono porpora! Magari un corso con Montersino, terminare il corso dalla Spisni senza di voi è stato così triste...:-(
    @Lilli, no so se piacciono anche ai bambini, ma Fabio continuava a dire che erano troppo buoni ;-)
    @Katia,...non so che colore viene dopo il porpora, comunque, grazie, soprattutto di essere venuta a farci visita...ne abbiamo guadagnato noi con l'MT challenge, a trovare una nuova amica come te ;-)
    @Genny, sicuramente avresti stravinto anche questa volta se fossi in gara ;-)

    Grazie infinite a tutte
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  18. DAi Annalù...stavolta per Montersino pensaci tu... non in estate..vado in Giappone..( e no sushi..odio il pesce crudo)...ma questo sushi fatto da te..ne mangerei a go-go...ho l'astinenza da corsi...ti prego informati!!!!Baci e mi raccomando la ricetta per il contest di Ottobre sceglila semplice che come sai fino a metà ottobre sarò fuori usoi..causa raduno!!!BAci

    Visto che sono tra i vostri sostenitori??

    RispondiElimina
  19. che mito!!! non ho parole....originalissima...io vi voto...bè, anche se partecipo : posso??? :-)))

    RispondiElimina
  20. Sarò ripetitiva ma...bellissa idea davvero! Anch'io non vedo l'ora di provarla, mi sembra perfetta per cene in piedi o festicciole...Complimenti ragazzi!
    un saluto
    simona

    RispondiElimina
  21. @Ely/Fla, grazie ancora...anche di essere tra i sostenitori! ^_^ Per quanto riguarda Montersino...speriamo che faccia presto qualche corso, per ora credo sia impegnato nell'apertura della sua nuova pasticceria a New York...che dici, abbiamo un'altra scusa per tornare nella Grande Mela? ^_^
    @Roby, grazie, non credevo di ricevere tanti complimenti! @_@
    @Simona,grazie infinite anche a te! Concordo, sono adattissimi per un buffet all'impiedi ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  22. che spettacolo..sono davvero bellissimi!:)
    adatti per un qualsiasi buffet..:D

    RispondiElimina
  23. cacchio ... se questi sono i risultati di sky...mi sa che mi tocca convincere mio marito!
    Vorrei prendermi il virus anch'io se mi garantisci che uscirebbero dal mio forno queste opere d'arte! Bravissima!

    RispondiElimina
  24. @Ginestra, ormai io sono Alice-dipendente, ovviamente soprattutto quando c'è Montersino ;-)
    E' la naturalezza con cui prepara i dolci che fa sembrare tutto possibile...o forse lo è davvero?
    Grazie 1000!!!
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  25. Uno spettacolo per gli occhi e per il palato!
    Conplimenti ancora :-)))

    RispondiElimina
  26. Grazie di cuore, sono contenta abbia riscosso tanto successo :-)
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  27. Io me l'ero persa... e ora sono rimasta incantata a vedere la vostra interpretazione! Meritava di vincere, siete stati davvero originalissimi! BRAVI
    Paola

    RispondiElimina
  28. @Paola, grazie, sei sempre gentilissima!!! Siamo contenti che ti sia piaciuto il nostro "sushi"! ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusami, con le dosi della ricetta, quanti ne vengono? la teglia da quanto deve essere?
      grazie

      Elimina
    2. Ciao, la teglia che ho usato era da 28 cm di diametro (la mia teglia preferita ;-)) e se ricordo bene ho ottenuto 6-8 pezzi di "sushi" (magari quelli di forma allungata li fai utilizzando gli avanzi della torta dopo aver fatto il "sushi" tondo ;-))
      A presto
      Anna Luisa

      Elimina