lunedì 24 maggio 2010

...ma che frittata! (frittata di pasta alla napoletana)



Benché io non ami molto le uova (ebbene si, c'è anche qualche alimento che non mi piace...per mia fortuna), esiste una frittata che mi fa letteralmente impazzire e non so resisterle neanche quando sono a dieta (forse soprattutto quando sono a dieta...^_^): la frittata di pasta.
Questa frittata è un piatto che appartiene alla tradizione povera partenopea, veniva infatti preparata con gli avanzi di pasta del giorno prima. Ne esistono due versioni: la rossa preparata con la pasta al sugo e la bianca. Quest'ultima è la mia preferita.
In realtà questa frittata mi piace perchè si avverte poco il sapore delle uova, data la predominanza di altri ingredienti, ma la amo anche perchè mi ricorda i pranzi del sabato quando ero bambina, in cui c'era sempre questa frittata. Non so perché venisse preparata sempre il sabato, probabilmente piaceva molto anche a mia nonna che era anche colei che decideva i menu quotidiani...o forse la preparava solo per farmi contenta...




Frittata di pasta

Ingredienti
250 g di spaghetti
4 uova
50 g di parmigiano grattugiato
100 g di prosciutto cotto
200 g di provola
olio di oliva
sale

Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata. Una volta cotti, scolarli e passarli sotto il getto di acqua fredda.
Nel frattempo in una capiente terrina sbattere le uova con il sale ed il parmigiano. Unire gli spaghetti ed amalgamare il tutto.
Mettere l'olio in una padella e porlo sul fuoco. Quando sarà ben caldo, ma non dovrà fumare, aggiungere una metà degli spaghetti cercando di livellarli il più possibile. Disporre sugli spaghetti il prosciutto cotto, la provola tagliata a fette abbastanza sottili ed il restante prosciutto cotto. Aggiungere infine i restanti spaghetti e lasciare friggere. Quando sulla parte inferiore della frittata si sarà formata una crosticina croccante ed abbastanza scura (occorreranno circa 10 minuti), capovolgerla con l'aiuto di un piatto e cuocerla dall'altra parte per altri cinque minuti.
Quando la frittata sarà cotta, tamponarla con carta da cucina e servirla calda....ma è buona anche fredda.

Riuscire a spiegarvi la bontà di questa frittata, che parte dalla croccantezza della crosticina esterna per passare attraverso lo strato di pasta morbida e concludersi con il cuore filante, mi è impossibile, per cui...a voi prepararla e poi mi saprete dire...



Buon appetito
Anna Luisa

P.S. Con questa ricetta partecipiamo al contest di Maggio della Cucina italiana.

10 commenti:

  1. si una bella frittata goduriosa.brava

    RispondiElimina
  2. E' vero ,anche quando io ero bambina la mia mamma ,la preparava sempre,e di sabato.Faremo un'indagine il perche' veniva preparata in questo giorno?.Anche io la preparo spesso,piace a mio figlio.Ciao,Lisa.

    RispondiElimina
  3. Una frittata molto originale questa eh?!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. e chi riesce a resistere a una delizia del genere??? ti capisco benissimo!
    complimenti e buona settimana.

    RispondiElimina
  5. Buonissima, bravi l'ho assaggiata un paio di volte ed è veramente buonissima, semplice ma piena di gusto come la vostra. By.

    RispondiElimina
  6. la conosco!! la faceva anche mia mamma pur non essendo partenopea!!! a me piace da matti fredda!!! bravi!!a presto

    RispondiElimina
  7. @Lucy, pur non essendo un piatto complesso, è veramente godurioso ^_^
    @Lisa, dobbiamo fare un sondaggio...ma perché il sabato?...o per meglio dire...perché SOLO il sabato? :-D
    @Manuela e Silvia, vi consiglio di provarla se non la conoscete...merita decisamente ;-)
    @Betty, infatti io ho rinunciato a resistere...:-(
    @Max, sono felice che ti piaccia e che anche tu abbia avuto modo di apprezzarla ^_^
    @Roby,hai ragione, anche io la preferisco fredda ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  8. Gia' perche' non mangiarla tutti i giorni?mi piacerebbe tantissimo(se non fossi perennemente a dieta)Bacioni.Lisa

    RispondiElimina
  9. Lisa, purtroppo siamo tutte sempre a dieta...soprattutto noi a cui piace cucinare, vero?
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  10. Adoro la frittata di pasta, per me è un ricordo legato all'infanzia, al mare, a mia mamma che le preparava da portarci in spiaggia, ho in gita... che buona!!! ...questa vostra, così bella ricca è perfetta!:)

    RispondiElimina