giovedì 19 maggio 2016

Un weekend in giro tra Lazio ed Umbria: Civita di Bagnoregio e Bolsena


Ci sono alcuni posti che ogni fotografo sogna. Si vedono le foto degli altri e si pensa che prima o poi si andrà a vederli, ovviamente anche per immortalarli. Certo, si sa questo è un posto molto suggestivo e probabilmente la cosa migliore è andarci al mattino prestissimo, quando la vallata è piena di nebbia del mattino, non c'è gente in giro e tutto diventa ancora più magico.
Noi invece ci siamo stati lo scorso 25 Aprile, alla fine del nostro giro tra Umbria e Lazio (di cui potete leggere qui e qui) perché eravamo "in zona" e per evitare i lavori sulla strada da Terni ad Orte che causano sempre lunghe code (figuriamoci nel ritorno da un long weekend), abbiamo deciso di spostarci dalla zona dove abbiamo soggiornato.
E così ci siamo spostati nel Lazio già dal mattino. Vista la distanza, non siamo arrivati prestissimo, ma anche se per strada avevamo incontrato pochissime macchine, al nostro arrivo scopriamo che c'è il mondo. La strada che porta ai parcheggi più vicini è chiusa e bisogna lasciare l'auto in uno dei parcheggi a Bagnoregio, i quali sono tutti pieni (ecco perché la gente parcheggiava già al cimitero fuori città!). Quindi li giriamo tutti, cerchiamo di non allontanarci troppo, ci armiamo di Santa pazienza e dopo un po' di attesa, finalmente, una macchina va via e parcheggiamo.
















Ci rechiamo al chiosco che sembra dare informazioni ai turisti e qui scopriamo che c'è una navetta che porta vicino al tratto che poi è da effettuare a piedi. Meglio di niente, almeno sono organizzati!
Cosa rende Civita di Bagnoregio un'attrazione così popolare, al di là della posizione spettacolare, è il fatto che viene definita la città che muore in quanto sorge su una rocca che però si sta erodendo pian piano, a causa della formazione geologica dei calanchi, e così gli abitanti progressivamente la stanno abbandonando. E' rimasta solo una decina di residenti. C'è solo un ponte pedonale costruito negli anni '60 che permette di arrivare in centro.
Certo, dicevo, non è la situazione ideale, ma appena la vediamo dal primo belvedere accanto alla piazzetta, ce ne innamoriamo ed ovviamente io comincio a scattare tutta una serie di foto, anche se il tempo non è proprio dei migliori e le nuvole spesso e volentieri prendono il posto del sole.
Seguiamo il fiume umano che si dirige verso il ventoso ponte. Dopo il primo tratto in discesa, ci attende una bella salita finale (al ritorno sarà anche peggio).






















La prima impressione che si ha, anche a causa della tanta gente presente e dei negozietti di souvenir e per mangiare è che non sia affatto un posto che sta morendo, anzi. Ma sicuramente è un posto che va visitato e soprattutto salvaguardato. Dopo un bel giro nel centro abitato da tanti gatti, torniamo al parcheggio, riproponendoci di tornare in una giornata con un afflusso minore di gente.
Il tempo di entrare in macchina e viene a piovere! Siamo stati davvero fortunati!
















Decidiamo di spostarci verso Bolsena ed il relativo lago, confidando nel fatto che le previsioni davano un miglioramento che doveva iniziare prima dal Tirreno. Strada facendo infatti il cielo si apre ed arriviamo nella vicina Bolsena con un bel cielo azzurro. Una volta parcheggiata la macchina nella zona del lungolago, facciamo due passi, prima di fermarci a pranzare da il Gabbiano. Il servizio è un po' lento, a causa della tanta gente, ma magiamo bene. Vorremmo fare un giro anche in centro che sembra molto carino, ma inizia a piovere e visto che non vorremmo partire troppo tardi, per evitare di trovarci nel traffico intenso del rientro, decidiamo di andare via. Quindi vi lascio solo qualche foto del lago col sole.










Fabio

15 commenti:

  1. Io dico sempre che la cosa che preferisco di Roma - città in cui vivo da 16 anni - è... tutto quanto sia fuori città ed intorno ad essa. L'alto Lazio è la parte che amo: la Tuscia viterbese, la zona confinante con l'Umbria sono posti fatti di verde, panorami mozzafiato, oasi con piccole cascate e centri abitati medievali con tanto di ingressi e mura di cinta! Tra questi Civita Bagnoregio resta nel cuore.. un posto del tutto unico e speciale, in cui ho apprezzato tanto il silenzio (visitandolo lontano da ponti e giorni di festa) e dove oltretutto, si mangia benissimo (come del resto in tutta la zona). Foto splendide, che sottolineano l'atmosfera antica, vissuta ed un po' austera di questo meraviglioso borgo. Grazie per avermici riportato per qualche minuto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la bellezza di quei posti un po' "di confine" che sono un mix di tante cose. Posto veramente splendido!

      Fabio

      Elimina
  2. Civita di Bagnoregio è stata una delle tappe di un mio viaggio da quelle parti lo scorso autunno. Ricordo che ci assalì un temporale proprio mentre attraversavamo quel tratto di salita...mammamia quanta acqua ! Posto incantevole comunque. Bolsena invece probabilmente la visiterò insieme alla maremma fra pochi giorni, spero che il tempo sia clemente !

    RispondiElimina
  3. Conosco bene quei posti, soprattutto quelli intorno al lago di Bolsena, e sono davvero belli!!
    Civita di Bagnoregio poi è incredibile, sembra un altro mondo!! Prima o poi tornerò anche lì!! Quanti ricordi in queste belle foto!!
    Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io inve quelli attorno a Bolsena li conosco poco, mi piacerebbe ritornare con calma!
      Buon fine settimana anche a te!

      Fabio

      Elimina
  4. Sapevo il nomignolo La città che muore, ma non sapevo a cosa si riferisse. Credevo che Civita di Bagnoregio fosse ancora abitata comunque, intendo da più di dieci persone D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, io invece pensavo fosse proprio del tutto abbandonata :-D

      Fabio

      Elimina
  5. che belle foto e che bei paesaggi! avete trascorso davvero un bellissimo weekend, l'itinerario parla da solo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! In giro per l'Italia veramente non si sbaglia mai! :-)

      Fabio

      Elimina
  6. Che meraviglia! E sempre stupende le tue foto, complimenti!!! :) Un abbraccio, felice weekend :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Vale!
      Buon fine settimana anche a te! :-*

      Fabio

      Elimina
  7. Ho trascorso in quelle zone gli ultimi giorni del 2015 ed ho visitato Civita di Bagnoregio proprio il primo di Gennaio. Nonostante il periodo, la mattina non c'erano tantissimi turisti, mentre i locali stavano allestendo per i presepe vivente che si sarebbe tenuto nel pomeriggio. Un posto molto suggestivo, che ti rimane ben impresso nella mente e nel cuore. Un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deve essere ancora più bella in quei giorni!

      Fabio

      Elimina
  8. Bellissime foto, mi hai dato un'idea per il prossimo week end!
    buona serata
    Alice

    RispondiElimina