martedì 3 maggio 2016

Torta Amalfi di Fabrizio Galla per festeggiare la seconda vittoria all'MTChallange


Guardo il foglio bianco del post e mi ripeto "devo scrivere il post per domani, devo scrivere il post per domani...", ma ora l'euforia ha preso il sopravvento e qualunque pensiero io cerchi di raccogliere per scrivere un qualcosa di sensato, mi sfugge di mano ed alla fine la mia mente converge solo su un punto fermo: abbiamo vinto l'MTChallenge!!!
Vi starete chiedendo se è un caso che io stia scrivendo il post a quest'ora (per la precisione le 22.45), anche perché dovrebbe essere pubblicato domani mattina. Lo so, i post andrebbero scritti, magari raccogliendo le idee, riletti più volte magari in momenti diversi della giornata...utopia. Tutti i miei post sono rigorosamente scritti la sera prima di essere pubblicati e riletti da Fabio giusto per essere certi non abbia delirato.
Questa sera potrebbe dirmi che ho delirato, ed è così perché mi pare un sogno, la seconda vittoria di questo gioco magnifico. Aspetto che qualcuno mi dia un pizzico e mi svegli, ma poi vedo il video che Fabio ha fatto mentre ricaricavamo la pagina di MTC per scoprire chi fosse il vincitore, speranzosi, ma non certi, anzi, più guardavamo le ricette in giro e più ci preoccupavamo, e mi rendo conto che è tutto vero. Mi godo questo momento di gioa assoluta e cerco di non pensare a domani quando dovrò decidere la ricetta della prossima sfida, perché le idee sono tante, ma qualunque sia la scelta spero che, come sempre, tutti si divertano a gareggiare.
Nel frattempo, per festeggiare, brindiamo alla grande famiglia dell'MTChallenge e ci mangiamo una fetta di torta firmata dal maestro Fabrizio Galla: la Torta Amalfi, molto simile alla versione al limone della caprese (ok, ora deliro sul serio), ma che mi ricorda anche il Quindim portoghese, con il limone al posto del cocco.
Una torta che ha il sapore della Costiera e che è rivestita da cioccolato bianco e pistacchi caramellati e, casomai come me sbagliaste le dosi, facendo della copertura in eccesso, stendetela su un foglio di carta da forno, otterrete una lastra di cioccolato goduriosa.



Torta Amalfi (ricetta del maestro pasticciere Fabrizio Galla)

Per la torta:
96 g di uova
40 g di tuorli
128 g di zucchero
80 g di burro anidro
80 g di limoncello al 70%
160 g di mandorle dolci pelate e tritate finemente
1 g di buccia di limone
semi di 1/4 di bacca di vaniglia Bourbon

Per la glassa:
50 g di cioccolato bianco (ho utilizzato Opalys di Valrhona)
5 g di burro liquido
10 g di pistacchi caramellati


Lavorare i tuorli, le uova, lo zucchero, la bacca di vaniglia in una bacinella della planetaria con la foglia e mescolare a bassa velocità. Aggiungere il burro sciolto e il limoncello, infine incorporare le mandorle macinate finemente con la buccia di limone. Versare il composto in una tortiera imburrata con burro morbido e cuocere in forno ventilato a 165°C per 25 minuti.
Preparare la glassa: sciogliere il cioccolato e mescolarvi il burro ed i pistacchi caramellati tritati. Portare a 28°C e versare sulla torta che dovrà essere stata precedentemente raffreddata in frigorifero.

Note mie: in assenza del limoncello mi sono dovuta "accontentare" di usare la crema di limoncello.
Non avendo i pistacchi caramellati, li ho preparati facendoli cuocere in un tegamino con un cucchiaio di miele, finché non hanno assunto un colore caramello ambrato, poi li ho stesi con il mattarello tra due fogli di carta da forno ed una volta raffreddati li ho tritati leggermente al tritatutto.
Nel mio forno ho dovuto allungare la cottura di 10 minuti.


Ed ora vi saluto e vado a brindare...ancora....

Anna Luisa



8 commenti:

  1. Che meraviglia questo dolce, immagino il meraviglioso profumo dei limoni,la bontà delle mandorle e la croccantezza dei pistacchi, un connubio perfetto. Meraviglia complimenti!
    Un abbraccio buona giornata.
    Mirta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mirta :-)
      Effettivamente il nome si addice molto al dolce perché richiama tutti i sapori ed i profumi dlla costiera Amalfitana :-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  2. Complimentissimi!!! Che dire, i vostri biscotti erano spaziali!!
    E non potevate scegliere un dolce migliore per il brindisi!!
    Buona serata!!

    RispondiElimina
  3. Complimenti ragazzi ve lo siete proprio meritati...e anche questo dolce con i limoni e le mandorle che io adoro é una vera delizia!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!! :-)
      Effettivamente questo dolce è passato un po' in secondo piano, travolto dalla nostra gioia, ma non è proprio niente male ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  4. Intanto bravissimi!!!! Perché la vostra creatività e complicità vi porterà sempre più in là, ne sono certa.
    Succede pure a me, si scrivere il post la sera prima. I troppi impegni, la testa altrove ed i giorni che volano senza neanche rendersene conto. Ma è il risultato ciò che conta. Vi abbraccio e a presto. Melania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Melani, ti ringrazio per i complimenti prima di tutto :-)
      Purtroppo non mi capita di scrivere il post la sera prima, è tassativamente così...speriamo che le idee per scrivere all'ultimo momento non mi abbandonino mai :-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina