giovedì 7 gennaio 2010

Menu di Natale 2...la vendetta!!! Lasagna con fonduta, provola, speck e funghi, Tacchino ripieno, Insalata di rinforzo, Panini con farina di ceci e rosmarino, Treccine alle olive, Cornetti al latte, Panini con farina di castagne e speck

Non pensavate certo che ci fossimo dimenticati di voi, lasciandovi così, dopo avervi proposto il menu di Natale completo, ma senza darvi tutte le ricette e farvi vedere le foto mancanti? Ma no che non ci siamo dimenticati!!! E' solo che avevamo paura che faceste un'indigestione virtuale (...oltre a quelle reali) e così abbiamo lasciato trascorrere qualche giorno. Ok, allora, avete digerito gli antipasti? Bene, eccovi subito la ricetta del primo: lasagna con fonduta, provola, speck e funghi...certo che non le mancava nulla!
L'idea della lasagna è stata mia (Anna Luisa) ma la realizzazione è stata totalmente di Fabio. Ormai travolto anche lui dal vortice culinario e con ottimi risultati!



Lasagna con fonduta, provola, speck e funghi
(per 12 persone)
3 confezioni di lasagne Rana (le troviamo estremamante comode ed ottime come risultato)
500 g di fontina
500 g di emmental
1 l di latte
300 g di speck
1 provola di 500 g
300 g di funghi porcini surgelati
olio
1 spicchio d'aglio
4 tuorli d'uovo
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio d'amido (se occorre)

Mettere la fontina in ammollo nel latte. Nel frattempo fare rosolare l'aglio nell'olio, aggiungere i funghi, farli insaporire e sfumare con il vino. Portarli a cottura. Tagliare la provola a pezzetti e lo speck a listarelle. Mettere il pentolino del latte sul fuoco, aggiungere l'emmental e fare scogliere (se fosse troppo liquida aggiungere formaggio o un cucchiaio di amido). Mescolare bene finchè il formaggio sia totalmente sciolto, aggiungere 4 tuorli d'uovo, uno alla volta, continuando a mescolare ed il vino.
Mettere qualche cucchiata di fonduta nella pirofila, dispovi sopra il primo strato di lasagne, ricoprire con altra fonduta, con la provola, lo speck ed i funghi. Continuare fino ad esaurimento degli ingredienti.
Cuocere in forno a 220°C fino a che il formaggio comincia a fare la crosticina.



Volendo, come abbiamo fatto noi, si possono congelare ancora crude. Tirarle fuori la sera prima e cuocere prima di pranzo.




Per il tacchino alla melagrana, fortunatamente quest'anno sono riuscita a reperire le melagrane per tempo e così l'ho potuto preparare. Per la ricetta vi rinvio al post precedente.



L'insalata di rinforzo è un piatto che non può mancare sulle tavole natalizie partenopee. Il nome deriva dal fatto che vine servita la sera della Vigilia ed il giorno di Natale, invece di perpararne una nuova, si aggiungono gli ingredienti a quella della sera prima, rinforzandola appunto. Un ingrediente particolare dell'insalata di rinforzo sono le papacelle, i peperoni piccoli (quelli che somigliano a pomodori per intenderci), conservati sott'aceto. Solitamente quesi sottaceti vengono preparati d'estate, oppure comprati pronti a Natale.



Insalata di rinforzo
Ingredienti
1 cavolfiore
300 g di olive bianche
3 papacelle
5-6 alici sottolio
2 cucchiai di aceto
olio

Ridurre il cavolfiore a cimette, lavarlo e lessarlo in una pentola d'acqua salata, in cui avremo aggiunto 2 cucchiai di aceto per sbiancarlo. Fare raffreddare il cavolfiore (tolto "al dente") e metterlo in un'insalatiera, aggiunegre le olive sciacquate, le alici e le papaccelle ridotte a pezzetti. Condire con un filo d'olio e servire.




Le patate duchesse vengono preparate con lo stesso impasto del gateau di patate, cioè patate lessate e schiacciate, sale, 1 uovo e parmigiano grattugiato (tanto). Invece di mettere il composto in una pirofila, si mette nel sac à poche con bocchetta a stella e si dispongono sulla carta da forno in una teglia. Spennelate di burro ed infornate per circa 20 minuti a 200°C.
Anche in questo caso, sono state surgelate crude ed infornate direttamente ancora congelate.




I panini di ceci e rosmarino sono tratti dalla ricetta, da me leggermente modificata, di Stefania Cuozzo del forum di Cucina italiana.




Panini con farina di ceci e rosmarino
Ingredienti
250 lievito madre
2 g di lievito di birra
400 g farina Manitoba
100 g farina di ceci
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaio d'olio evo ca
2 cucchiaini di sale
200 ml di acqua
10 g di sale

Sciogliere nell'acqua tiepida il lievito. Aggiungerlo ai restati ingredienti, impastare e mettere a lievitare per circa 3 ore. Aggiungere il rosmarino e formare i panini. Lasciare lievitare per 6 ore circa. Cuocere in forno ventilato a 180°C per 20 minuti circa.





Treccine alle olive
Ingredienti:
500 g di farina Manitoba
250 g di lievito madre
2 g di lievito
100 g di olive di Gaeta denocciolate e tegliate a pezzetti
30 ml di olio
10 g di sale
200 ml di acqua tiepida
Sciogliere il lievito nell'acqua ed aggiungerlo a tutti gli altri ingredienti, tranne le olive. Lasciare lievitare l'impasto coperto con un canovaccio per circa 3 ore. Aggiungere le olive. Formare dei bastoncini che andremo ad intrecciuare tre alla volta. Disporre le treccine sulla teglia e lasciare lievitare altre 6 ore. Cuocere in forno ventilato 180°C per circa 30 minuti.




Cornetti al latte
Ingredienti
250 g di lievito madre
2 g di lievito di birra
500 gdi farina manitoba
300 ml di latte tiepido
25 g di burro
1 cucchiaini di sale
1 cucciaini di zucchero

Sciogliere il lievito nel latte con lo zucchero, aggiungere gli altri ingredienti ed impastare bene, anche sbattendo l'impasto sul tavolo. Lasciare lievitare circa 3 ore coperto. Stendere l'impasto dandogli una forma tonda e tagliarlo a spicchi. Arrotolare gli spicchi partendo dalla base e metterli a lievitare sulla teglia per altre 6 ore. Infornare a 180 °C in forno ventilato per circa 30 minuti.




Panini con farina di castagne e speck
300 g di lievito madre
4 g di lievito di birra
400 g di farina Manitoba
100 g di farina di castagne
50 g di speck tagliato a cubetti
200 ml di acqua
10 g di sale

Sciogliere il lievito nell'acqua ed aggiungerlo agli altri ingredienti, tranne lo speck. Lasciare lievitare coperto 3 ore. Aggiungere lo speck, formare i panini e lasciare lievitare altre 6 ore. Cuocere in forno ventilato a 180°C per circa 20 minuti.

Con la parte di lievito madre che avrei dovuto buttar via, ho realizzato delle lettere di pane che ho utilizzato come segnaposto.



Ah, dimenticavo una cosa...il giorno di Natale ho anche lavorato...tutta la giornata... (qualcuno dirà:"meno male!")

Anna Luisa

15 commenti:

  1. ma fate le magie o avete giornate più lunghe ??? come mi paicerebbe avere il lievito madre (ora ci penso bene) le lasagne le farò presto. Siete davvero bravissimi e ve tengo sempre d'occhio !! bacione e W inter ( con l'anno nuovo noo si cambia niente..)

    RispondiElimina
  2. Mi ero persa la prima puntata ed ho subito recuperato e quindi l'indegestione (seppure virtuale) l'ho fatta! Ma quanto avete cucinato? e quanto avete mangiato? e dove lo mettete? Soprattutto quest'ultima domanda mi preme una risposta... anche perché vorrei darvi un po' delle mie riserve che vanno a finire tutte sulla parte bassa del mio corpo!
    baci e a presto
    Stefania

    RispondiElimina
  3. Siete una coppia molto ben amalgamata direi ;-)
    La mente e le braccia e viceversa :-)
    Tutto buonissimo, ma quei panini con farina di ceci e rosmarino m'hanno rubato il cuor...
    baci

    RispondiElimina
  4. Annalu brava siete come un carro armato insieme fantastico

    RispondiElimina
  5. Ma quante prelibatezze in questo menù! tutti piatti davvero gustosi e ben preparati-presentati!
    bravissima!
    baci baci

    RispondiElimina
  6. @Ale, sei sempre gentilissima,...ma W Inter...Fabio è juventino!!! ^_^
    @Stefania, dove lo mettiamo?...almeno nel mio caso si vede e come!!! ;-)
    @Pagnottella, effettivamente quei panini sono fantastici!!!
    @Simonetta, grazie 1000!!! ^_^
    @Manuela e Silvia, grazie anche a voi, anche di essere passate di qui! ^_^

    RispondiElimina
  7. LO SO BENE ! ma io sono dispettosa ;) e nerazzurra ! da quando ha sostenuto che la mia torta poteva essere juventina, mmm mi viene di ricordargli sempre che non poteva essere possibile ! Un abbraccione

    RispondiElimina
  8. Faccio finta di aver letto winter tutto attaccato... :-D
    Un abbraccio anche a te
    Fabio

    RispondiElimina
  9. Vi avviso che mi sono già copiata le ricette dei panini, delle trecce e dei cornetti...troppo bravi!!!
    Valeria

    RispondiElimina
  10. Falli, perché meritano tutti e tre!
    Fabio e Anna Luisa

    RispondiElimina
  11. ho fatto i panini con il rosmarino, che buoni!
    Ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono strafelice che ti siano piaciuti ^_^
      Baci
      Anna Luiisa

      Elimina
  12. Ciao, Ti nadrebbe di partecipare al Linky party #NataleinCasaTrippando con questo post (o anche con altri a tema naatalizio) lasciandoci il link?
    Se vuoi maggiori info puoi leggere qui: http://www.trippando.it/realizziamo-la-trippando-pedia-del-natale-nataleincasatrippando/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Partecipo molto volentieri! Corro di là a leggere ;-)
      Grazie per l'invito
      Anna Luisa

      Elimina
    2. Grazie, siamo onorati e ti aspettiamo a braccia aperte!

      Elimina