martedì 6 ottobre 2015

Ho fatto la magia: Torta Magica al Cioccolato


Sono cosciente di non essere per nulla immune ai tormentoni che girano nella rete, soprattutto se si tratta di dolci. In realtà sfido chiunque a far finta di nulla davanti a delle torte spettacolari a tre strati con una faccia goduriosa che dice solo "mangiami, mangiami",  che ti compaiono più volte al giorno vagando nella rete e per giunta proclamando che sono anche semplicissime da preparare.
Ho resistito finché ho potuto e per questo invoco la clemenza della corte.
E' iniziato tutto quando una mia amica, tornata dalle ferie mi ha chiesto se conoscessi la "torta magica". Alla mia risposta negativa è rimasta perplessa. In spiaggia dove era stata, tutti ne parlavano (magari anche sulla mia di spiaggia, ma dato che ero in Thailandia mi sarebbe stato difficile capire cosa dicevano) e lei, fiduciosa di avere da me al suo ritorno gli ingredienti per la pozione magica...ehm, volevo dire la ricetta della torta magica, non si è preoccupata più di tanto di chiederla.
Non ho dato molto peso alla mia lacuna sul momento, pensando che fosse una specie di Torta Pinguì, tormentone dell'ultimo decennio, ed ho continuato la mia vita senza troppi rimorsi.
Il giorno dopo mi sono arrivati i primi segnali: annunci di torte semplicissime e spettacolari, foto di torte al cioccolato che mi comparivano proprio nel momento in cui stavo per spegnere il computer e non avevo il tempo per approfondire la ricetta; fino ad arrivare a sogni strani di torte che si stratificavano da sole. Ho capitolato quando sfogliando Sale&pepe, la ricetta mi si è materializzata davanti nella sua versione bianca. Non potevo più esimermi. Nessuna corte mi avrebbe concesso il perdono se non l'avessi fatta. E così, devo dire con un po' di scetticismo ancora, ho provato a modificare la ricetta della nota rivista e prepararla nella versione al cioccolato.
Il risultato è davanti ai vostri occhi.


Torta magica al cioccolato
Ingredienti:
125 g di burro
500 ml di latte intero
1/2 baccello di vaniglia
4 uova
150 g di zucchero
80 g di farina 00
50 g di cacao
sale

per decorare
cacao
mirtilli rossi disidratati


Fare sciogliere il burro in un pentolino e lasciarlo raffreddare. Riscaldare in un altro pentolino il latte con i semini prelevati dal baccello di vaniglia.
Separare i tuorli dagli albumi. In una grossa ciotola o in planetaria sbattere i tuorli con lo zucchero fino a renderli bianchi e spumosi. Incorporare il burro fuso, la farina ed il cacao setacciati insieme, poi il latte poco alla volta ed un pizzico di sale. Dovrete ottenere un pastella abbastanza fluida.
Montate gli albumi a neve ed incorporateli delicatamente alla pastella. Versate il composto in uno stampo quadrato 20x20 foderato con un foglio di carta da forno.
Cuocere la torta in forno preriscaldato a 160°C per 50 minuti circa, fino a che la superficie sarà ben dorata. Fate raffreddare e passate in frigo per un paio d'ore.
Togliete la torta dal frigo. Tagliatela in rettangoli, spolverizzarla di cacao e decorare con i mirtilli rossi disidratati prima di servirla.




Ed ora provate a resistere voi a questo tormentone...

Anna Luisa

37 commenti:

  1. Ti è venuta davvero perfetta!
    Anche io mi sono ripromessa di provarla prima o poi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marghe, sei più brava di me se resisti a farla ;-)
      Baci Anna Luisa

      Elimina
  2. Io invece questa torta la guardo con ammirazione da mesi in attesa di poterla replicare nella mia cucina.
    Ora però tu sei capitata proprio al momento giusto: domani sarà il compleanno della zia e questa torta mi sembra perfetta anche per il dopocena!
    Grazie per il tempismo perfetto :D Un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di esserti stata utile, Tery..ed auguri alla zia ^_^
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  3. Ma lo sai che anche io la vedo ovunque?
    Ed ho sempre resistito ai tormentoni. Però... Quasi quasi la provo...è giunta l'ora... :D :D :D
    Vorrei anche provare a farla gluten free, chissà se riesce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un tormentone...ed adesso lo è anche Fabio che vuole che gliela rifaccia ;-)
      Penso che dovrebbe venire bene anche la versione gluten free ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  4. Al cioccolato è la prima volta che la vedo ... l'ho sempre vista nella versione bianca e ho sempre cercato di restistere a quel richiamo. Ora però al cioccolato ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una maga e ti sto tentando con questa torta...non temere, nessuno resiste al suo fascino, ormai l'ho capito ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  5. Merhabalar, çok leziz görünüyor. Ellerinize sağlık.

    Saygılar.

    RispondiElimina
  6. io l'ho fatta, la tua è perfetta. Io l'ho dovuta rifare 2 volte, la prima uno spatascio perchè non mi fido mai dei tempi di cottura delle ricette, la seconda perfetta ma non sono riuscita a fotografarla. Ci riproverò magari con la tua versione al cioccolato... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Camilla, anche io a volte non mi fido del tutto delle ricette, così la prima volta le faccio esattamente come c'è scritto e poi eventulamente decido i cambiamenti da apportare. Per questa versione...diciamo chemi sono fermata qui ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  7. Sembra la torta dei desideri: se chiudi gli occhi e pensi al cioccolato lo immagini proprio così. La farò subito. Bellissime le tue immagini. :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna, aspetto di sapere se i tuoi desideri al cioccolato si sono avverati ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  8. Non devo dolci ma forse la faccio per i goduriosi miei a Natale... Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che ne saranno felici ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  9. In effetti è un po' che gira, l'avevo vista in versione bianca ed ero un po' tentata ma qualcosa non mi convince appieno, mi sa sempre di torta non cotta bene... mah...
    Comunque la vostra è bellissima e mi invoglia a provare... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina, avevo le tue stesse perplessità all'inizio. In realtà la torta è cotta, semplicemente, partendo da un impasto semiliquidotende ad assumere questa consistenza budinosa invece di trasformarsi in un pandispagna. E' più difficile da spiegare che da fare...mi sa che la devi provare ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  10. Una magia riuscitissima direi e sono certa che al cioccolato è 100 volte più goduriosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enrica, goduriosa è goduriosa, tanto da stregarci...mi sa che è veramente magica ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  11. Ancora non l' ho provata ma ogni volta che la vedo mi si illuminano gli occhi!! Brava, è davvero invitante!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, sono certa che prima o poi cederai anche tu alla magia di questa torta ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  12. Ho anch'io quella rivista. Per il momento mi sono lasciata convincere dalla torta zebrata, altro tormentone che si vede sempre di più in giro. Seguito da quella al latte caldo. Ma la torta magica li batte tutti. Non ho mai provato. Non mi ispirava molto in realtà. Ho un po' paura che lo strato morbido poi sappia di crudo. Certo che questa tua versione al cioccolato è un colpo a ogni diffidenza. Al cioccolato non si può resistere. Mi sa che hai appena dato il via a un nuovo tormentone. A presto, Manu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manu, mi sa che hai ragione, ma non è merito mio, è proprio la magia di questa torta...nessuno le resiste ;-)
      P.S. La zebrata è la prossima che dovrò provare ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  13. ho resistito finora ma queste foto sono troppo invitanti, mi sa che capitolerò.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, ormai nessuno le può resistere...mica mi volevate far capitolare da sola? :-D
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  14. La vedo in giro da tempo, da altrettanto mi dico che devo farla. L'ho vista alla cannella, alla vaniglia, alla zucca, al cacao e chi più ne ha più ne metta. Stavo resistendo a meraviglia. Non devo farla, non devo farla, mi sono ripetuta. Poi vedo qui come affonda bene la forchetta, quanto morbida viene fuori e bam.. mi tocca farla, quasi fosse un'esigenza vitale :) E' venuta benissimo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolaaaaa, perché mi hai detto che l'hai vista anche allazucca ed alla cannella? Devo assolutamente farle....ehm giusto per verificare se la forchetta affonda bene anche nelle altre...;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  15. Io al contrario non l'avevo mai vista, quindi sarebbe magica perchè si stratifica da sola? Ma è una figata, sembra proprio una cavolata da fare! Voglio provarci *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, alla fine l'ho fatta sul serio, però non mi è venuta uguale alla tua, cioè sopra è venuta cotta e la parte interna è venuta uno strato unico tipo budino. E' buona ma vorrei sapere come fare per farla proprio uguale alla tua, così stratificata! Le modifiche che ho fatto, non proprio volontariamente, sono state:

      - poco meno burro rispetto alla ricetta, diciamo un 120 gr invece di 125
      - ho usato il Nesquik al posto del cacao
      - non avendo la vaniglia in casa ho saltato il passaggio del latte bollito, l'ho messo freddo
      - ho il forno che fa un pò come vuole e a 30 minuti di cottura mi è bloccato, così per non bruciare la torta l'ho messa per altri 20 minuti a 130 gradi

      Mi fai sapere quale modifica mi ha fatto casino? Così la prossima volta riprovo :)

      Elimina
    2. Ma che brava!!! Dai, riprova e vedrai che ti verrà perfetta ;-) Direi che la causa principale è la cottura dovuta al tuo forno, abbassando la temperatura avresti dovuto allungare i tempi, ma è sempre consigliabile cuocere a temperatura costante...insomma, fai benedire il tuo forno e spera che non si blocchi a metà cottura;-) Per il latte invece, ti consiglio di utilizzarlo tiepido anche se non hai la vaniglia perché se lo aggiungi freddo il preparato tenderà ad avere dei grumi e non essere liscissimo. Per il burro, per questa volta ti perdono, ma solo se la prossima volta prendi il bilancino della farmacia :-D insomma, 5 g non fanno la differenza. In totale considera che la torta è budinosa, quindi credo che non ti sia poi venuta tanto diversa ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
    3. Ok, grazie :) ti faccio sapere come viene se riprovo a farla!

      Elimina
  16. Oddio anch'io sono sempre stata attirata dalla torta magica!!! A dire il vero l'ho sempre vista in versione bianca ma questa al cioccolato è decisamente più sexyyyy!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede, giuro che è la prima volta che sento definire una mia torta "sexy"...e non mi dispiace per nulla;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  17. io l'ho fatta in bianco, senza cioccolato...Molti la denigrano, invece a me ricordo che era piaciuta! La tua presentazione la rende motlo elegante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Martina! :-) In realtà, come potrai veder nei prossimi giorni, non ho resistito neanche alla bianca ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  18. Ok, mi avete convinto, anche io la vedo dappertutto e dopo aver letto la ricetta su Sale&Pepe, mi ero quasi convinta. Questa versione al cioccolato mi attira molto, forse più di quella bianca. E' molto interessante l'idea di poter creare nuovi gusti :)
    Un abbraccio ad entrambi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angiola! :-) Ormai è iniziato un vero tormentone...bisognerebbe crare un contest per inventarci tutte le torte magiche di sapori diversi ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina