giovedì 17 settembre 2015

Cous cous con asparagi, cipolle e bottarga di muggine



Prima che vi domandiate quale sia il mio pusher di verdure, in grado di procurami gli asparagi in questa stagione, vi rispondo subito che, come qualcuno avrà intuito, la ricetta è stata preparata questa primavera, quando gli asparagi erano in piena stagione, il caldo c'era, ma nulla a che vedere con quello che abbiamo dovuto sopportare negli ultimi mesi e la mia voglia di cucinare si accingeva ad andare in ferie, mentre queste ultime per me erano ancora un miraggio lontano.
In ogni caso, ho preparato questa ricetta semplice e veloce, ma gustosa, del genere che piace a me ed a tutte le migliaia di donne che lavorano, o stanno dietro ai figli o non hanno una gran voglia di cucinare magari per il caldo, insomma, quelle per cui il tempo è tiranno, ma rifiutano, giustamente, di nutrirsi di panini e piatti pronti.


Tutto ciò mi riporta alla mente una chiacchierata con una mia amica, la quale mi chiese se il blog costituiva una sorta di taccuino in cui prendevo nota delle mie ricette, ma che restava per un utilizzo quasi personale. In realtà, come risposi in quella occasione, il blog è nato e resta qualcosa di molto più grande per me. E' un muro su cui scrivo le ricette, il foglietto scritto a mano con ingredienti e procedimento di una ricetta che viene chiesta dalla vicina di casa, il ricordo di un momento che spero venga fatto proprio anche da altre persone. Insomma, il blog è principalmente condivisione. Il messaggio che mi sforzo di fare passare (e vi prego, ditemi che è chiaro) è che è possibile cucinare e preparare ricette dalle più semplici alle più complesse senza utilizzare l'attrezzatura di uno chef, ma solo organizzando i tempi della giornata, con un po' di buona volontà ed un pizzico di passione per la cucina, ma soprattutto con tanto amore verso chi ci circonda perché la mia filosofia resterà sempre che il modo migliore per dimostrare il nostro affetto, è preparare dei manicaretti per i nostri cari.
Ma torniamo alla nostra ricetta di cous cous. Oggi finalmente ve la propongo (e questo significa che, beate lei, la mia voglia di cucinare è ancora indecisa se rimettersi all'opera o restare in ferie per un tempo indeterminato) sicura che avrò la solidarietà di molte di voi e, come spero, la possiate apprezzare e gustare nella giusta stagione.
Si tratta di un cous cous un po' diverso dal classico piatto, perché ho utilizzato la bottarga di muggine e la colatura di alici per insaporirlo, con un risultato decisamente sorprendente. Come noterete, per questa ragione, non ho messo sale nell'acqua di cottura del cous cous, in quanto il piatto sarebbe risultato eccessivamente salato.



Cous cous con asparagi, cipolle e bottarga di muggine

Ingredienti:
250 g di cous cous precotto
1 mazzetto di asparagi
2 cipolle rosse di Tropea
1 cucchiaio di bottarga di muggine grattugiata
1 cucchiaio di colatura di alici di Cetara
2 cucchiai di aceto di Sherry
olio extravergine di oliva
sale


Preparare il cous cous: mettere in un pentolino 500 ml di acqua e portarli ad ebollizione. Aggiungervi 1 cucchiaio di olio ed 1 di colatura di alici di Cetara. Versarvi il couscous, mescolare con una forchetta in modo da sgranarlo quanto più possibile mentre assorbirà l'acqua e lasciare riposare per 10 minuti. Sgranarlo nuovamente con una forchetta o passandolo tra le mani come fosse sabbia. Metterlo da parte e lasciarlo raffreddare.
Preparare gli asparagi: pelarli con il pelapatate partendo dalla punta a scendere, tagliare la parte coriacea del gambo e lavarli. Cuocerli a vapore per 15 minuti da quando l'acqua bolle. Lasciarli raffreddare, tagliare il gambo a rondelle e mettere da parte le punte intere per decorare il piatto.
Affettare le cipolle e metterle in una padella ampia con 4 cucchiai di olio ed 1 bicchiere di acqua. Cuocere a fuoco medio fino a completo assorbimento dell'acqua e le cipolle inizieranno a sfrigolare. Bagnare con l'aceto di Sherry e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Salare.
Aggiungere la bottarga di muggine ed i gambi degli asparagi al cous cous e mescolare.
Disporlo in una ciotola o direttamente nei piatti e servire decorando con le cipolle e qualche punta di asparago.


Ora annotate la ricetta e tenetela pronta per quando tornerà la primavera.

Anna Luisa

4 commenti:

  1. mhhh buonissima ricetta! magnifica presentazione!!=)

    RispondiElimina
  2. L'equilibrio tra diario personale e condivisione è secondo me la sfida più affascinante ie impegnativa del ruolo di blogger :) buonissimo e originale il tuo cous cous, by the way!

    RispondiElimina
  3. Ultimamente sto mangiando un sacco di cous cous e ogni volta provo a prepararlo in modo diverso, all'inizio solo con l'acqua, poi solo con l'olio, poi un pò e un pò, sempre seguendo le ricette delle varie confezioni. Non ho ancora provato a farlo facendo bollire l'acqua e aggiungendo un cucchiaio d'olio, proverò anche questa :)

    RispondiElimina