giovedì 16 novembre 2017

Gnocchi alla sorrentina un comfort food della cucina campana


Giovedì gnocchi...ma personalmente sarei d'accordo a mangiarli anche tutti gli altri giorni della settimana e qualcosa mi dice che non sono neanche l'unica.
Gli gnocchi sono decisamente un ottimo comfort food, nella loro morbidezza e contemporaneamente nella scioglievolezza del sugo che solitamente li accompagna, piacciono a grandi e piccini e ricordo chiaramente che tutte le volte che da piccola mi veniva chiesto cosa avrei voluto mangiare la domenica a pranzo, la mia risposta è sempre stata "gnocchi alla sorrentina!".
Certo, a tutti fanno gola gli gnocchi, ma quelli alla sorrentina hanno il cosiddetto "valore aggiunto", quella crosticina che si forma sulla loro superficie conseguenza della gratinatura al forno e, cosa non meno importante, la mozzarella, o ancor meglio la provola affumicata, che fila.
Questo piatto tipico campano viene servito praticamente in tutti i ristoranti nella zona, ma sicuramente, come accade per molte ricette, gli gnocchi alla sorrentina fatti in casa sono più buoni.
Quello che può sembrare un piatto complicato, in realtà non lo è assolutamente.
Nella preparazione di questo piatto consiglio di partire dalle patate e confezionare gli gnocchi in casa. Non è assolutamente difficile e non richiede neanche una manualità particolare, per cui potrete farvi aiutare tranquillamente dai bambini che si divertiranno molto poi a vedere servire a tavola un piatto preparato anche da loro. Se non avete il taglierino rigato per fare le righe, non preoccupatevi, una forchetta messa sul piano con i rebbi rivolti verso il basso, vi sarà di aiuto.
Per la gratinatura consiglio di utilizzare, se possibile, dei tegamini monoporzione che verranno serviti direttamente ai commensali, diciamo che farete un figurone senza complicarvi la vita.


Gnocchi alla sorrentina

Per gli gnocchi:
600 g di patate possibilmente a pasta rossa
180 g di farina 00
1 pizzico di sale

Per il condimento:
500 g di pomodori
300 g di mozzarella o di provola affumicata
50 g di Parmigiano Reggiano
1 spicchio d'aglio
sale
basilico


Preparate gli gnocchi: lavate le patate e mettetele intere con la buccia a cuocere  in acqua fredda (possibilmente sceglietele delle stesse dimensioni in modo da avere una cottura uniforme). Saranno pronte quando riuscirete a bucarle con una forchetta senza che oppongano troppa resistenza, ci vorranno circa 30-40 minuti.
Appena pronte scolate e privatele della buccia, schiacciatele,direttamente al centro della farina disposta a fontana. Aggiungete un pizzico di sale ed appena avranno perso un po' di calore, iniziare ad impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formare una pagnotta, quindi fare dei salsicciotti piuttosto grandi e tagliate dei pezzetti di circa 2 cm e passare gli gnocchi su un riga-gnocchi.

Per il condimento: lavare i pomodori e cuocerli 7 minuti in acqua bollente, scolarli, pelarli e passarli al passaverdure.
Scaldate l’olio in un’ampia padella ed insaporitelo con lo spicchio d’aglio che eliminerete prima di aggiungere la passata. Unite la passata di pomodoro, salate e fate cuocere per circa 10 minuti, a fiamma media. Spegnete il fuoco, profumate con il basilico e regolate di sale.
Cuocete gli gnocchi in acqua bollente salata e scolateli  con una schiumarola, a mano a mano che vengono a galla, direttamente nella padella del sugo. Unite quindi la mozzarella tagliata a cubetti, il Parmigiano Reggiano grattugiato e mettere il tutto in un tegame preferibilmente di coccio oppure in tegamini monoporzione. Gratinate in forno a 160°C per circa 20 minuti. Servite gli gnocchi decorando con una foglia di basilico.



Allora...cosa volete mangiare domenica?

Anna Luisa


17 commenti:

  1. Mamma mia che bontà! Non credo di aver mai assaggiato quelli tradizionali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente provarli...ma attenta, danno dipendenza!!! :-D
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  2. Sara che ogni famiglia ha la sua ricetta, ma la mia si discosta pochissimo dalla tua.... io li trovo una cosa meravigliosa, e aggiungo che anche io da bambina se potevo “ordinavo” questi! Mi è venuta una fame assurda, però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Flavia, come potevamo non essere d'accordo :-)
      Ti dirò è venuta fame anche a me ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  3. Anche io li faccio come i vostri, fatta eccezione per la provola affumicata quando la trovo, al posto della mozzarella. Mia mamma li fa con gli gnocchi di acqua e farina cotta, e sono ogni volta un tuffo nei ricordi, forchettata dopo forchettata. La versione delle foto di Fabio 2.0 poi è indescrivibile, ed ha fatto risaltare un piatto già perfetto da solo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non conosco la versione con gli gnocchi di acqua e farina cotta...mi sa che devo rimediare ;-)
      Fabio si è divertito proprio ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  4. Foto e ricetta meravigliose!! Fame non pervenuta, ma solo perché sono le 14.23 e a pranzo ho mangiato gli gnocchi con il radicchio, altrimenti starei sbavando...
    Quei fili...quei fili!!!
    Bacio hrande a tutti e due
    Aurelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aurelia, non temere, li metto nella "to do list" ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  5. Già a vedere quei fili, mi viene fame!!! La ricetta è fantastica, ma la foto è proprio da foodporn!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che la foto rende la vera natura di questo piatto ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  6. le foto mettono appetito, una ricetta che è una vera tentazione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, ora capisci perché da piccola li ordinavo sempre ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  7. Mamma mia, quella forchettata filante, che cos'è!!
    Ecco. Io non ho mai, dico mai mangiato gli gnocchi alla sorrentina.
    Vado a nascondermi. Mi sa che finora mi sono persa tanta roba....
    complimenti per questo piatto che buca lo schermo, veramente splendido e invitante.
    Un bacione, buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente rimediare, poi è un piatto che fa fare un figurone, ma è decisamente semplice e soprattutto è buono, ma buono....gnam gnam ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  8. Sìììì una ghiotta coccola, quanto mi piacciono!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una vera leccornia! :-P
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  9. Io non li amo particolarmente, na ti dirò che in casa quando si preparano so sceglie sempre di farli alla Sorrentina. Quel formaggio filante rende tutto ancora più godurioso! Posso dire foto strepitosa?? Ecco, l'ho scritto. 😉

    RispondiElimina