giovedì 9 dicembre 2010

Week end a Dublino (parte seconda)


Dove eravamo rimasti? Ah, si, nel treno della DART, direzione Dublino. Scendiamo alla fermata Pearse street per andare a mangiare presso O'Donoghue's, uno dei pub più famosi di Dublino. Visto che siamo nelle vicinanze di Merrion square, facciamo una capatina al parco imbiancato che ospita la celebre statua colorata di Oscar Wilde.









 Consumiamo un sandwich e una Guinness, prima di dirigerci verso il St Stephen's green, uno dei parchi più belli della città.










 Avevamo avuto modo di vederlo d'estate, tutto verde e ben curato con le persone sdraiate a terra a leggere o a giocare, lo troviamo tutto imbiancato, bellissimo.










 Attraversata la  commerciale Grafton street, proseguiamo verso il teatro, facendo delle soste all'interno del Trinity college, che abbiamo già visitato nella precedente visita, ripassiamo il Liffey, e ci concediamo una cioccolata calda in Henry street, all'altezza dello Spire.







Siamo tornati al Gate theatre perché oggi è sabato e c'è anche la matinée, ovvero lo spettacolo del pomeriggio. Di chi? Vero, ancora non ve l'ho detto. Lo spettacolo che dobbiamo vedere è Jane Eyre, e la protagonista sarà Andrea Corr, la cantante dei Corrs, celebre band familiare irlandese che ora si sta dedicando al teatro. Per chi ancora non avesse capito di chi sto parlando, probabilmente gli basterà ascoltare la loro canzone che ha avuto più successo, ovvero Breathless. Dopo avere comprato il programma del teatro, chiediamo se è possibile incontrarla dopo lo spettacolo. Ci viene detto che bisognava chiedere al manager e comunque dopo lo spettacolo della sera eventualmente. Ma noi non demordiamo, e mentre ci geliamo all'esterno del teatro, lo spettacolo finisce, e tra la gente che esce c'è anche lei che cordialissima si ferma da noi, ci firma un paio di autografi e facciamo assieme una foto ricordo.
Per me già sarebbe sufficiente così, sono felicissimo.





Visto che abbiamo un po' di tempo, torniamo in centro per goderci la città illuminata.












La sera siamo tornati per vedere lo spettacolo, siamo in prima fila a ridosso della scena. Lo spettacolo è durato circa 3 ore, lei è stata bravissima e la rappresentazione di questa appassionante storia ben interpretata da tutti i protagonisti.
Visto che siamo lì, decidiamo di attendere l'uscita degli attori, escono piano piano tutti, tranne lei. Dopo che siamo lì ad attendere un bel po', l'usciere del teatro ci dice che è all'interno del teatro, al pub, col marito e altri del cast e ci fa entrare. Abbiamo così modo di risalutarla, farle i complimenti per lo spettacolo e scambiare due chiacchiere. E' ormai troppo tardi per mettere qualcosa sotto ai denti a Dublino a quest'ora, fa anche molto freddo e decidiamo di andare a riposare.



E le sorprese di questo week end non sono finite...

Trovate tutto il diario di viaggio nella pagina dei DIARI DI VIAGGIO

Fabio

11 commenti:

  1. ragazzi che foto!!e che posti!!vi invidio :P

    RispondiElimina
  2. Annalu che bel reportage!!!Grazie!!

    RispondiElimina
  3. Meno male che so già tutto...se no non resisterei....ma le foto sono stupende....immagino una Dublino diversa..invece grazie a voi..è stupenda!!BAci cari, ciao Flavia

    RispondiElimina
  4. Quante cose che mi state facendo ricordare...grazie...ciao.

    RispondiElimina
  5. foto stupende e reportage ottimo (come sempre)..ehm...ma mi ripeto troppo???:-)))
    che feeling però : ho appena finito di leggere "il ritratto di dorian gray" di oscar wilde!!! si lo so...sarebbe stato meglio farsi un viaggio a dublino...:-) bacissimi!

    RispondiElimina
  6. ma che bella anche d'inverno Dublino! vi invidio ci farei un salto :) belle foto!

    RispondiElimina
  7. Ragazzi grazie per averle condivise con noi, le foto sono splendide e quella del lago è davvero affascinante! ciao Ely

    RispondiElimina
  8. Bellissime le foto... forse dovremmo partire insieme per avere delle foto decenti anche io!!!

    RispondiElimina
  9. @Mirtilla:Dublino e tutta l'Irlanda sono splendide
    @Sandra:grazie per seguirci nel nostro racconto
    @Flavia: noi già la conoscevamo, ma stavolta ci è piaciuta di più.
    @Max: contenti di averti fatto tornare in mente bei ricordi.

    RispondiElimina
  10. @laroby: anche con le letture si viaggia, ma poi è bello visitare i posti di persona
    @Gio: noi l'avevamo vista d'estate e confermiamo che anche d'inverno è bellissima.
    @Ely: grazie a voi che ci seguite con tanto affetto
    @fantasie: noi già abbiamo sperimentato un viaggio con amici bloggers, mai dire mai!
    Fabio

    RispondiElimina
  11. L'ultima volta che sono stata al St. Steven's Green mi sono addirittura appisolata sull'erba, sotto il tiepido sole di luglio. A fine novembre con la neve non sarebbe stato possibile, ma il parco è davvero magico! Tutta la città è magica a dire il vero, e le vostre foto le rendono pienamente giustizia!

    RispondiElimina