in

Risotto zucca e gorgonzola

- - 8 commenti




Fin da quando ero piccolo non vedevo l'ora di spodestare chi era ai fornelli (mia madre) per cucinare io.
La pratica mi mancava, ma le idee no. Con mia madre ho avuto poca fortuna, in fondo era comodo che cucinasse lei. Ma sapevo che sarebbe arrivato anche il mio momento. E così, appena ne ho avuto la possibilità, cioè quando ho conosciuto Anna Luisa, non ho perso tempo e mi sono lanciato ai fornelli. In realtà non ho una preferenza particolare per un genere di piatti (primi, secondi, dolci...), mi piace cucinare un po' di tutto. Contrariamente ad Anna Luisa che segue scrupolosamente le ricette e se manca un ingrediente...quel piatto "nun se po' fà"...io sostituisco facilmente alcuni ingredienti, creando una mia versione dello stesso. Amo gli accostamenti un po' insoliti, ed anche un po' azzardati.
La maggior parte delle volte il mio ruolo in cucina è quello del robottino tuttofare. Trito, affetto, sminuzzo, monto, lavo i piatti...insomma la "bassa manovalanza" che non viene mai apprezzata ma che è fondamentale per la buona riuscita finale del piatto.
Ciò non toglie che anche io abbia i miei spazi in cucina, e se mi gira, prendo e preparo qualcosa.
Per fortuna ci sono anche alcune cose che sono a me riservate, il barbecue per fare un esempio. Legna, carboni e fuoco mi sono stati gentilmente concessi in uso esclusivo. Con uso gratuito anche dei fiammiferi o di altro "diabolico" strumento.
In ogni caso una cosa che viene delegata sempre a me sono i tempi di cottura. E questo vale un po' per tutte le preparazioni, sono io a valutare se una cosa è cotta o meno. Mi prendo volentieri questa "responsabilità".
Un piatto che non è proprio tipico delle nostre parti, ma che noi amiamo cucinare, e ovviamente mangiare, è il risotto. Un'idea di Anna Luisa mi è subito piaciuta e l'ho voluta realizzare io. Ho così preparato un risotto zucca e gorgonzola...




Ingredienti per 4 persone:
riso carnaroli (16 cucchiai)
1 kg di zucca circa
50g di gorgonzola circa
brodo vegetale q.b. per la cottura del riso
olio
cipolla
aglio
sale
vino bianco
prezzemolo

Preparazione
Pulire la zucca e farla a pezzi. Tenere da parte un piccolo pezzo di zucca da ridurre a dadini. In una pentola far soffriggere uno spicchio di aglio e versare la zucca. Lasciare stufare per bene. A fine cottura frullare col frullatore ad immersione. Aggiungere del brodo vegetale per renderla più morbida e tenerla sul fuoco in caldo. In un altro tegame far imbiondire la cipolla tagliata a pezzetti piccoli in un po' di olio. Quindi far tostare per bene il riso, sfumare con un po' di vino bianco prima di aggiungere la zucca. Portare a cottura il riso aggiungendo liquido poco alla volta e lasciandolo assorbire; quindi spegnere il fuoco ed inserire i pezzetti di gorgonzola precedentemente preparati, lasciandone da parte qualcuno per la decorazione del piatto. Durante la cottura del riso scaldare per bene in una padella dell'olio e far saltare i cubetti di zucca precedentemente preparati e mettere da parte, serviranno per la decorazione finale. Una volta che il riso mantecato col gorgonzola si è assestato uno o due minuti, impiattare e decorare con qualche cubetto di gorgonzola e di zucca, oltre che con del prezzemolo.

Nota per i puristi del risotto: So che è un sacrilegio, ma non uso burro nel risotto. All'inizio uso l'olio, e per "mantecare" preferisco il parmigiano. In questo caso non l'ho usato perché già il gorgonzola aveva legato bene il tutto. Se la zucca fosse troppo dolce, bilanciare con sale o parmigiano.

Fabio


8 commenti

  1. Anna Luisa e Fabio, non so se avete letto dell'ultimo plagio della "fatina bionda" ai danni di Adriano.

    Propongo di fare la torta di Adriano e pubblicarla tutti nello stesso giorno con lo stesso titolo. "La crostata di mele e mandorle è di Adriano Continisio" chi è d'accordo può passare da me e lasciare un messaggio? QUI:
    http://rosemarieandthyme.blogspot.com/2009/10/perdonate-lo-sfogo-dal-blog-di-adriano.html

    RispondiElimina
  2. Mi sembra un'ottima idea!
    Che ne dite di farla domenica e pubblicarla lunedì in mattinata?

    Vittoria Traversa

    RispondiElimina
  3. EVVIVA LA ZUCCA CON GORGONZOLA!!!!
    Domani sera preparo sicuramente, grazie per la ricetta, il formaggio da un tocco cosi' morbido e cremoso al riso, veramente SUPER!!!
    E DOMENICA SI VA CON LA CROSTATA DI MELE E MANDORLE di ADRIANO!!
    DIANA

    RispondiElimina
  4. Bravo Fabio!!! Questa ricetta la copio e la passo a Giorgio. Dovete sapere che, a casa nostra, lo scef è mio marito per quanto riguarda i primi e soprattutto i secondi. E a lui che piacciono particolarmente i risotti, questo non gli può sfuggire!

    RispondiElimina
  5. Fabio complimenti! Io amo il risotto e questo mi sembra particolarmente gustoso! Salutami AnnaLu

    RispondiElimina
  6. @Rosy e Vittoria: sposiamo in pieno la causa, anche noi faremo la nostra crociata/crostata per appoggiare l'iniziativa ed esprimere la nostra solidarietà ad Adriano ;-)

    @Diana: la risotto mania è contagiosa e ci fa piacere!

    @giowall: allora aspettiamo qualche altro bel risotto del marito scef per provarlo subito!

    @Maurina:grazie mille :-D Anna Luisa salutata, ricambia con affetto i saluti

    Fabio

    RispondiElimina
  7. In una domenica molto piovosa mi sono cimentata nel fare questo risotto, e pur non amando particolarmente la zucca, debbo dire la combinazione con il gorgonzola è azzeccatissima ed il piatto è veramente gustoso.
    Baci

    RispondiElimina
  8. Il "dolce" della zucca si sposa col "piccante" del gorgonzola. Siamo contenti che ti sia piaciuto.

    RispondiElimina