mercoledì 18 luglio 2012

Abbiamo fatto il gel(s)ato!




Non so se capita anche a voi, ma passo dei periodi in cui ho voglia di mangiare quasi sempre la stessa cosa. Mi è capitato con la Nutella (ok, quello forse è un po' più di un periodo, visto che mi dura da...tutta la vita :-D), di volere la pizza quasi tutte le sere, oppure di mangiare la zuppa di latte per cena. Insomma, ho una sorta di periodi monotematici o monogusto più precisamente, e in questo ultimo paio di mesi sono alle prese con una nuova fissazione: tutte le volte che Fabio mi propone di uscire a prendere un gelato, arrivati in gelateria, io scelgo sempre il biscotto gelato. Va senza dire che quando Fabio mi ha detto che era proprio il gelato la sfida scelta da Maria Pia per l'MTchallenge di questo mese, ho subito replicato che avrei preparato il biscotto. Il problema era decidere il gusto ed anche qui sto passando un periodo monotematico. In realtà questo periodo è dovuto strettamente alla stagionalità, infatti sono una vera e propria divoratrice di gelsi del Vesuvio, che ahimè, si trovano solo per un paio di mesi all'anno. La mattina alle 8.30 circa passano i venditori ambulanti con la loro motoretta rossa, dotata di cestini rivestiti di foglie di fico e piene di questi frutti deliziosi e dolcissimi. Così l'altra mattina, come capita spesso, Fabio si è fiondato fuori casa appena ha sentito il richiamo e ne ha comprato mezzo chilo, destinato a trasformarsi in un buonissimo gelato ai gelsi...tra due biscotti ovviamente.



Ho letto con attenzione il post di Maria Pia, un vero e proprio vademecum per chiunque decida di preparare un gelato, di qualunque tipo esso sia, dal cioccolato alla frutta, passando per la crema naturalmente. Ho scelto la preparazione alla frutta volendo fare il gelato ai gelsi, ed ho apportato l'unica modifica di aumentare i tempi di cottura della frutta e fare cuocere i gelsi per circa un'ora, dato che, al contrario delle mele utilizzate da Mapi, i fruttini viola producono quel delizioso sughetto cuocendosi, che per quanto buono, avrebbe reso il mio gelato sicuramente troppo liquido. Con la cottura di un'ora ho ottenuto una preparazione densa che ho filtrato attraverso il colino per eliminare i semini e il "rametto" interno dei gelsi ed ho quindi utilizzato per preparare il gelato secondo le minuziose indicazioni di Maria Pia.



Ho utilizzato la gelatiera per peparare il gelato e mentre la utilizzavo mi sono chiesta come facessero i pasticceri, senza avere a disposizione nè la gelatiera, nè tanto meno il congelatore. Ho spulciato nei quaderni del mio caro prozio pasticcere ed ho scoperto che utilizzavano una tinozza piena di ghiaccio e sale, in proporzioni ben precise sia tra di loro, sia rispetto alla quantità di gelato da preparare, in cui veniva posta una ciotola con la crema base che si sarebbe trasformata pian piano in gelato...ed ho così mandato tutti i miei ringraziamenti a colui che ha inventato la gelatiera!
Tornando al nostro biscotto gelato, per la ricetta del biscotto non potevo che utilizzare quella di Montersino, da cui ho attinto anche l'idea di ricoprire di cioccolato una metà del biscotto...giusto perché non ci mancasse nulla, ed ecco pronta la nostra ricetta per l'MTchallenge di Luglio.



Biscotto gelato ai gelsi del Vesuvio

Per il gelato ai gelsi copio interamente la ricetta da Maria Pia :
500 ml latte fresco intero
500 g gelsi del Vesuvio
200 g zucchero semolato
6 tuorli di uova grandi
1 cucchiaino raso di scorza di limone grattugiata (cucchiaino-misurino da 5 ml)
2 cucchiai di acqua (cucchiaio-misurino da 15 ml)
2 cucchiai rasi di zucchero semolato (cucchiaio-misurino da 15 ml)
½ cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
Resa: 1 litro
Per il biscotto (da "Tiramisù e chantilly" di Luca Montersino)
15 g di olio di riso
85 g di burro
50 g di zucchero a velo
50 g di zucchero invertito (o miele)
25 g di uova intere
10 g di latte in polvere intero
8 g di malto in polvere
4 g di baking
275 g di farina debole

Per la glassa:
150 g di cioccolato fondente 71% di cacao
100 g di burro di cacao


Preparare la crema inglese con il latte, lo zucchero, i tuorli e il baccello di vaniglia, come spiegato nella ricetta del gelato alla vaniglia sopra riportata, poi abbatterne la temperatura e riporla in frigorifero per almeno un’ora o anche tutta la notte.
Pulire delicatamente i gelsi con un panno umido, quindi metterli in una pentola insieme alla scorza grattugiata del limone (solo la parte gialla), il succo di 1 limone, lo zucchero e l’acqua. Mettere la pentola sul fuoco a fiamma bassa e cuocere per un'ora circa, mescolando. Togliere la pentola dal fuoco, frullare per ottenere una purea fine e abbattere velocemente la temperatura immergendo la pentola in una ciotola con acqua e ghiaccio. Trasferire in un contenitore a chiusura ermetica e mettere in frigo per almeno un'ora.
Amalgamare i due composti ormai freddi, unire l’estratto di vaniglia e procedere al condensamento manuale o meccanico come spiegato per il gelato alla vaniglia, fino a quando questa non assume la consistenza della panna montata.
Mettere il gelato in un quadrato rivestito di carta alluminio e posto su un tagliere rivestito di carta da forno. Livellare la superficie, ricoprirlo con altra carta da forno e porre in congelatore a solidificare per almeno una notte.
Preparare il biscotto: lavorare in planetaria con la foglia il burro morbido insieme allo zucchero a velo. Unire a filo l'olio di riso e poi lo zucchero inverito. A questo punto aggiungere poco per volta le uova e i tuorli. Proseguire incorporando il latte in polvere, il malto, la farina e il lievito; lasciare riposare in frigorifero per un paio d'ore. Stendere la pasta con il matterello fino allo spessore di 2,5 mm, bucarla con l'apposito attrezzo quindi tagliare dei rettangoli 6x10. Sistemarli sulla teglia foderata con carta da forno e cuocere in forno caldo a 230°C per 4-5 minuti (note mie: li ho cotti 6-7 minuti, ma il tempo può variare in base al forno).
Con un coltello tagliare dal quadrato di gelato ai gelsi dei rettangoli delle stesse misure dei biscotti ed accoppiare a due a due i biscotti mettendo al centro un rettangolo di gelato. Porre in congelatore almeno un'ora, quindi preparare la copertura sciogliendo separatamente il burro di cacao ed il cioccolato e poi miscelandoli fra di loro. Immergere nella copertura i biscotti fermandosi a metà e lasciare solidificare il cioccolato di rivestimento (occorreranno un paio di minuti). Riporre i gelati in congelatore.

Chiudo con l'ultima foto, quando il (poco) tempo a disposizione per le foto è finito e abbiamo dovuto mangiarli ^-^



Chissà se la prossima sfida coinciderà con qualche altro periodo "monogusto"...

Anna Luisa

48 commenti:

  1. Supermeravigliosametemeraviglioso!!!!!!!!!!!!!!!!! Complimenti.....

    RispondiElimina
  2. secondo me questo gelsato è....un'opera d'arte! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se volevi farmi arrossire, ci sei riuscita ;-)
      Grazie 1000 ^_^

      Elimina
  3. Stupendo *.*
    E cmq chi non ha mai voglia di mangiare la pizza (ogni sera)?! E della Nutella? Ne vogliamo parlare...! :) Ti capisco..ti capisco...!
    Buona giornata!
    Nelly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nelly, è bello sapere che queste fissazioni gastronomiche non prendono solo me ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  4. sono in pausa caffè, per cui per il commento vero e proprio passo dopo: ma volevo comunicarvi un "ve possino", uscito dal cuore su quell' "abbiamo DOVUTO mangiarli"...
    vi sono vicina in questo triste momento, intendo dire :-)))
    a dopo, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, come sempre i veri amici si vedono nel momento del bisogno :-DDD...ma non potreste scegliere per l'MTchallenge di luglio una ricetta di qualcosa...che non si scioglie? :-)))
      Baci

      Elimina
  5. no, cioè non potete pubblicare questi attentati alla linea!! io andrei avanti con quello tutta l'estate pranzo e cena... xDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, mangiare un gelato a pranzo e cena...ottima idea, ne vado a prendere uno :-P
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  6. Ragazzi è golosissimo complimenti per la realizzazione ...
    Un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  7. Come si fa a spiegare che io ora sono con gli occhi a cuoricino attaccati allo schermo?!?!?!?!
    Bello, bellissimo, con un nome troppo carino e poi con i miei adorati gelsi!! Complimentissimi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tery, grazie, sono felice che ti siano piaciuti i gel(s)ati, grazie 1000!!! ^_^
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  8. Lo sapevooooooo!!!! Come vi invidio!
    Per tanti motivi: le more che mi mangiavo da bambina e che non trovo dalle mie parti; per le foto splendide che fanno venir la voglia di addentar lo schermo; e per il gelato... si!
    Settacolari, come sempre.... e quoto Ale con il VE POSSINO!!!
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nora, mi sa che devi venire dalle nostre parti per mangiare questi gelsi...sono troooooppo buoni!!! :-PPP

      Elimina
  9. Ragazzi che vi devo dire? siete geniali!!!
    complimenti
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, sei gentilissima come sempre ^_^
      Baci

      Elimina
  10. la granita ai gelsi neri la conosco, ma il gelato ... dev'essere unico, come tutto ciò che prepari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, la vostra granita ai gelsi la conosco anche io...e dopo averla provata chi la dimentica più :-P
      Il gelato merita altrettanto, magari quando ci verrete a trovare te lo farò provare ;-)
      Baci

      Elimina
  11. biiiii ci siete pure voi?? allora non c'è storia!! sei stata bravissima!! certo...se avessi avuto un marito più bravo a fotografare o ritoccare magari avreste una chance ;-) SCHERZO! è meraviglioso! ai gelsi poi.... il mio periodo nutella è nato una decina d'anni fa e credo che me lo porterò nella tomba :-D in bocca al lupo e complimenti davvero :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia, per fortuna ho un marito bravissimo a fotografare ed un po' meno a ritoccare...per quello provvedo io :-DDD
      Il periodo Nutella per me si perde nella notte dei tempi...dubito che mi passerà mai ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
    2. ha ha ha tu ritocchi? non l'avrei mai detto :-DD ha ha secondo la bravura in cucina ti viene proprio dalla dipendenza dalla nutella ;-) baciii

      Elimina
    3. Sonia, non ritocco, cerco di fare venire bene i piatti ( per quel che posso) :-D...sarà dovuto alla Nutella allora? :-DDD
      Baci

      Elimina
  12. Una pagina - densa- di pasticceria. Alta.
    Ti confermi ancora una volta una "discreta" cuoca, oserei dire "discretissima", in questa occasione.
    Io sono sempre più strabiliata, dalla vostra bravura. Ci siete mancati un sacco.
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale, per fortuna c'è Fabio, altrimenti non avremmo neanche il piatto in tavola a pranzo...:-DDD
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  13. Non è che devi rifare il bis anche tu???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Stefania, già non so come ho fatto a trovare il tempo per preparare questo ;-)
      Baci

      Elimina
  14. semplicemente strepitoso!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  15. Ciao,non so mai come complimentarvi,ogni parola è superflua per il vostro operato.Provo con
    .Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa, sei sempre gentilissima ^_^
      Baci

      Elimina
  16. Ero rimasta sbalordita solo dalle foto su feisbuk ma leggere post e ricetta...che dire...è stramegastaordinario!
    Se dico una bugia (a fin di bene) e vi dico che non ho mai mangiato i gelsi...mi invitate? Naturalmente voglio questi gelati pronti da mangiare...e se volete prepararmi anche qualche altro vostro piatto io di certo non lo rifiuto...mangio di tutto e non mi faccio problemi! :P

    Buon weekend!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che ti invitiamo, anche se conosci già i gelsi ;-) Poi sapendo che mangi tutto, potrò fare qualche altro "esperimento" a cuor leggero ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  17. ottimo! ma dove si troverà mai l'olio di riso? e che caratteristiche ha? non mi dite che devo andare da Eataly a Roma a prenderlo!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, probabilmente lo trovi ance al supermercato vicino casa...io uso quello Scotti:-)))
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  18. Tra tutte le granite la mia preferita è quella di gelsi, figuriamoci se non mi piace il vostro gelsato!!!! :-D

    La foto è spettacolare, il biscotto non ha bisogno di ulteriori commenti, il gelato.... il gelato... mannaggia al caldo, non è che riesci a trovare il modo di mandarmi qualche biscotto gelato, magari imballato in sale e ghiaccio? :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mapi, credo che l'unica soluzione sia che tu venga qui a provarlo ;-)
      Grazie per i complimenti e...magari la prossima volta, scegli un ricetta che...non si sciolga :-DDD
      Baci

      Elimina
  19. Sapete, io volevo fare proprio il gelato di gelsi. Mentre tu Anna Luisa vai cercando il biscotto quando vai a prendere il gelato io invece ho proprio la fissa del gelato di gelsi, lo trovo entusiasmante. In più, è un gelato fatto con la frutta fresca di sicuro e quindi ho la certezza che sia più genuino degli altri. Alla fine non li ho trovati ed ho optato per le pesche tabacchiere siciliane. Pazienza, ma vi chiedo: avete la ricetta per questo gelato senza la base di crema inglese? Nella mia città la base è fatta di acqua e zucchero. Fatemi sapere, complimenti ragazzi!

    RispondiElimina
  20. Elena, anche io ho una vera passione per gelsi e per il gelato ai gelsi, ma in versione biscotto con il cioccolato....gnam, gnam, te lo consiglio quando riuscirai a trovare questi dolcissimi frutti ;-) Nel frattmepo proprio questa sera ho provato le pesche tabacchiere...buonissime!!! :-P
    Non ho mai fatto il gelato con acqua e zucchero, ma mi incuriosisce molto...forse si fa preparando uno sciroppo di zucchero denso?...mi sa che è da provare ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  21. Complimenti per il tuo sito, davvero interessante! da oggi ti seguo, se ti va, passa a trovarmi anche tu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoooo, piacere di conoceti! Grazie per esserti aggiunta i nostri followers, coro a sbirciare sul tuo blog ;-)
      A presto ^_^

      Elimina
  22. bellissimi questi gelati! devono anche essere buonissimi!

    volevo farti i complimenti per il blog, è da un po' che lo seguo e ho già copiato alcune tue ricette, buonissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
    da pochissimo ho un blog anch'io, passa a visitarlo se ti va!

    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michela, grazie per i cmplimenti!!! ^_^ Il sapere che le proprie ricette vengano rifatte da chi legge è la gioia più grande quando si ha un blog <3 Corro a ricambiare la visita ;-)
      A presto
      Anna Luisa

      Elimina
  23. Bellissimi Anna, sono un piacere per gli occhi... giusto perché non li posso assaggiare. Ma sai che il gelato biscotto è il mio preferito?:D Ho giusto una ricetta da provare, un gelato biscotto con i digestive e una crema stracciatella... ma ho paura a cimentarmici! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ines, ti ringrazio! ^_^ dai prova, sono sicura che ti verrano benissimo ;-) E devo dire che l'idea dei digestive, con il gelato a stracciatella poi, mi ispira tantissimo :-P
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina