giovedì 20 ottobre 2016

Spaghetti Gentile con zucca, conciato romano ed amaretti...e torna subito l'allegria


Non so voi, ma io in questo periodo mi sento un po' triste, ho una sorta di depressione dovuta all'estate ormai finita ed all'inverno che (forse) arriverà, portando con sé giornate cortissime e il freddo, molto freddo e questo non mi piace affatto.
Non so se si è capito, ma io preferisco l'estate che per me è associata al mare, alle vacanze, ed ancor di più amo la primavera con tutta quell'euforia per il clima che diventa più mite, per i colori delle piante, dalle foglie verdissime e da fiori coloratissimi.
L'inverno mi mette tristezza, ma per sua fortuna, ha una breve parentesi che lo salva: il Natale.
Tirando le somme si potrebbe dire che la stagione che meno mi piace sia l'autunno ed effettivamente è così.
Se mi chiedessero di che colore è l'autunno, risponderei marrone, che per inciso è un colore che non mi piace affatto, per le foglie degli alberi, per le castagne. Eppure esiste qualcosa che ci viene donato da questa stagione che non è assolutamente marrone e che mette gioia solo a vederla: la zucca.
Dall'arancio sbiadito fino ad un arancio carico, pare voler andare contro il marrone autunnale e sfoggiare tutti le sue sfumature. Non contenta di avere un bellissimo colore, assume tantissime forme anche buffe a volte che si prestano ad essere intagliate per simulare un volto per la festa di Halloween, divertendo tantissimo i bambini.
Ovviamente la zucca è anche ottima in cucina e si presta benissimo a zuppe e minestre nelle sere in cui la temperatura inizia a scendere.
Proprio per questa ragione, in questi giorni così "marroni" ho deciso di preparare un piatto che mette allegria: gli spaghetti del Pastificio Gentile di Gragnano (sono una pastaiola, ma non ditelo a nessuno) con cubetti di zucca, conciato romano di Le Campestre ed amaretti sbriciolati.
La zucca non solo dona colore al piatto, ma anche la morbidezza che la contraddistingue e quel sapore leggermente dolce che viene accentuato dagli amaretti, aventi anche la funzione di donare croccantezza al piatto, e dal conciato romano che dona sapidità e gusto intenso.
Il risultato è un piatto da leccarsi i baffi e non richiede neanche troppo tempo per essere preparato. Praticamente un piatto adatto a questi giorni d'autunno.



Spaghetti Gentile con zucca, conciato romano ed amaretti

Ingredienti:
300 gdi spaghetti Gentile
300 g di zucca
50 g di conciato rimano
10 amaretti
1 cipolla piccola
olio
sale


Mettere l'acqua in un ampio tegame e portarla ad ebollizione. Salarla.
Tritare la cipolla e metterla con l'olio in una larga padella. Farla cuocere finché non diventi dorata.
Aggiungervi la zucca a cui avremo eliminato la buccia esterna e che avremo tagliato a dadini. Fare rosolare, quindi coprire e lasciare cuocere, mescolando di tanto in tanto finché non risulti tenera, ma non tanto da disfarsi. Salare.
Buttare la pasta e cuocerla per 11 minuti. Scolarla ed unirla nella padella con la zucca. Saltarla brevemente, quindi grattugiarvi sopra il conciato romano e farla mantecare per un minuto.
Impiattare, grattugiare altro conciato rimano sulla pasta ed aggiungere gli amaretti sbriciolati. Servire.


Un piatto semplice e veloce, ma io lo aggiungo alla lista dei miei comfort food, e voi?

Anna Luisa

9 commenti:

  1. Tesoro... io detesto l'estate. La sopporto solo con le chiappe a mollo stile boa. 😖 Quindi ... facciamo così: io ti abbraccio e ti tiro su nella stagione meravigliosa!!!! 😁Autunnale. Per quella fredda lascio che ti scaldi per benino la tua metà ... e tu mi offri questo delizioso piatto. Ok? 🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, mi sembra la soluzione ideale :-)Magari rilancio preparandotiun bel dolce gelato nella tanto amata :-D stagione estiva ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  2. Io al contrario tuo l'estate non l'amo molto. Preferisco il freddo, la nebbia. Le giornate che si accorciano mi ridonano il giusto equilibrio per godermi di più casa.
    Amo ogni sfumatura di quest'autunno, poco invece di questo caldo che non ci vuole lasciare.
    Il piatto in compenso é una gioia per gli occhi. Come sempre tutto splendido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, se la metti così anche il freddo ha il suo perchè, maperme l'estate e la primavera sono il top...non ci pensiamo più e "famoce due spaghi" ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  3. Niente da fare, per me l' estate è buona solo se sono in spiaggia e dato che ci vado un paio di giorni e basta, non è la mia stagione preferita!! Invece amo l' autunno, i suoi colori, il suo clima e pure i suoi frutti!!
    E questa pasta è perfettamente nelle mie corde!!
    Buon we!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, anche io non vado molto al mare, malegiornate più lunghe, i vestiti più leggeri e colorati mi mettono di buon umore, per fortuna l'autunno ha le zucche ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  4. A me il colore marrone piace tanto, ma come te sono triste e depressa per la fine della mia stagione preferita. Affrontarla a colpi di colore e in particolare del bellissimo arancione-zucca mi pare proprio una bellissima idea. Ecco, la zucca è uno dei motivi per i quali essere un po'meno tristi. Questa pasta è veramente uno spettacolo e penso che la proverò presto anche io come antidoto! Un bacione Buon weekend.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che è un piatto che tira su il morale ;-)
      Per fortuna ci sono i colori allegri anche in autunno, altrimenti veramente mi avrebbe preso lo sconforto ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  5. Anche per me è ufficialmente iniziato il periodo della depressione che avrà il suo inesorabile picco con il cambio dell'ora... combatterlo a colpi di mestoli è sempre stato abbastanza efficace! Per me però la zucca è abbastanza sconosciuta, mia mamma non l'ha mai preparata perché a lei non piace e io l'ho scoperta soltanto in Piemonte. L'accoppiata zucca/amaretti sarà la prossima ad essere testata! Un abbraccio!

    RispondiElimina