martedì 20 dicembre 2016

Norvegia on the road: quattordicesimo giorno, Bergen


Ormai siamo quasi giunti alla fine della nostra vacanza on the road in Norvegia (trovate tutto il diario nella pagina dei diari di viaggio).
Siamo veramente soddisfatti per tutto quello che abbiamo visto, viaggio pienamente appagante.
Però ci siamo lasciati, complice anche il volo di rientro alle 7 del mattino da Bergen, un'ultima mezza giornata abbondante da trascorrere in questa piacevole cittadina.
Lasciamo l'hotel di Tromso piuttosto presto, parcheggiamo la macchina in aeroporto, alle macchinette (qui funziona così!) stampiamo le etichette per i bagagli e ai banchi self service li spediamo. Facciamo la pratica per il Tax free (non dimenticatelo prima di rientrare!) e siamo pronti al decollo sul nostro volo con le eliche Wideroe. Il tempo è buono a Tromso, ma durante il viaggio il cielo sarà coperto e non riusciremo a goderci il panorama dall'alto. Arriviamo in orario a Bergen, qui invece il tempo tende proprio al brutto. Per fortuna inizia a piovere poco dopo il nostro atterraggio. Abbiamo prenotato l'hotel proprio all'aeroporto, vista la levataccia che ci aspetta domani per rientrare in Italia (eh, sì, ultimi due voli ad orari un po' scomodi). L'hotel è bellissimo, ha pure il ristorante e le stanze affacciano proprio sulla pista. Essendo in aeroporto, iniziano a servire la colazione dalle 4:30, cosa ottima per noi. E' proprio a 2 minuti a piedi dal terminal.
Vista questa situazione particolare ed il cattivo tempo, decido di lasciare la macchina fotografica in hotel a fare un time lapse. Lo potete vedere QUI.
Tanto a Bergen già ci siamo stati in passato ed anche un po' a metà di questo viaggio Quindi le foto che vedrete di questo post, sono state tutte scattate col cellulare, a differenza dell'altro post su Bergen.
Dall'aeroporto di può prendere il Flybussen per il centro. Sono circa 20-25 minuti di corsa per arrivare al parcheggio dei bus, vicino alla stazione ferroviaria. In realtà dopo scopriremo che fa altre fermate presso 3-4 hotel in centro. Da lì infatti lo riprenderemo al ritorno, più comodamente. Facciamo il biglietto alla macchinetta automatica vicino alla fermata, ma si può fare anche on line o a bordo direttamente.
Costeggiamo il laghetto Lille Lungegardsvannet e ci fermiamo al museo Rodo dove c'è una mostra su Munch ed anche altri autori. Ci piace davvero tanto. Non c'è il famosissimo "Urlo", ma alcune opere lo ricordano.











Da qui andiamo a visitare la Johanneskirken, una bella chiesa rossa in cima ad una scalinata che però troviamo chiusa.








Quindi riscendiamo verso la zona pedonale di Torgallmenningen. Un po' di pioggia si alterna a schiarite.
E' quasi ora di pranzo e decidiamo di mangiare qualcosina presso il mercato del pesce (Fisketorget). Ci fermiamo da Fjellskal. Troviamo anche una cameriera italiana. In effetti ce ne sono di diverse nazionalità, a seconda degli ospiti, ma tutte parlano anche inglese o più lingue. Il posto è turistico, ma sono organizzati bene ed il pesce ottimo e freschissimo.











Intanto ha un po' spiovuto e ci spostiamo verso la zona del Bryggen, le antiche case di legno di Bergen, patrimonio UNESCO, con tanti negozietti e vicoli da esplorare alle spalle.


















Arriviamo fino al Begenhus Festring, un piccolo castelletto che ospita una mostra, andando verso la zona del porto, dove attraccano le navi da crociera.



Ci inoltriamo prima nelle stradine dietro la Mariakirken, quindi nei vicoletti del Bryggen.

















Arriviamo poi alla stazione della Floibanen, la stazione della funicolare che in pochi minuti raggiunge un punto panoramico più in alto. Ma visto che già ci siamo stati in passato ed è cattivo tempo, decidiamo di non utilizzarla.
Proseguiamo il nostro giro liberamente, a curiosare per altre stradine del centro, dietro la Cattedrale e poi di nuovo ad ammirare il Bryggen.
Il tempo peggiora e ne approfittiamo per fare una pausa per un cappuccino caldo in un bel bar sul Bryggen.
















Avendo scoperto che il sabato le corse dei bus per l'aeroporto, che normalmente ci sono fino a tardi, terminano intorno alle 21, decidiamo di anticipare la cena che abbiamo prenotato presso 1877, un bel ristorante che avevamo adocchiato su internet. Avendo mangiato qualcosina anche a pranzo, rinunciamo al menu di 5 portate che avevamo indicato nella prenotazione e optiamo per quello da 3, anche per questione di tempi. Il locale è bellissimo, proprio nella zona del Bryggen, il personale altamente professionale ed ogni piatto viene presentato sempre bene a tavola, spesso direttamente dallo chef che l'ha preparato. Un'ottima conclusione di questo viaggio.














Abbiamo visto che il bus per l'aeroporto passa anche sulla Torget (fermate indicate con la I sulla cartina turistica) e lo prendiamo.
Arrivati in aeroporto, finiamo di preparare i bagagli che sono praticamente già pronti, visto il volo del giorno precedente.
La sveglia suona prestissimo, il tempo di fare una veloce colazione e siamo in aeroporto.
Il volo Norwegian è ottimo ed arriviamo in orario a Roma, dove aspetteremo per più di un'ora i bagagli (assurdo!), quindi recuperiamo la macchina al parcheggio lunga sosta e torniamo a casa.
E' stato un viaggio bellissimo! Dopo l'esperienza della crociera che ci aveva portati fino alla Svalbard e fatto apprezzare tantissimo questi post navigando tra i fiordi ed in mare aperto, avevo voglia di fare un giro via terra e devo dire che ne è valsa assolutamente la pena! Mi sarebbe piaciuto anche inserire un giro da Oslo a Stavanger, costeggiando a sud la Norvegia, ma ci ho dovuto rinunciare in favore delle Lofoten che avevo proprio il desiderio di scoprire.

Trovate tutto il diario di viaggio nella pagina dei DIARI DI VIAGGIO

Fabio

8 commenti:

  1. Ma quella casetta minuscola gialla è il Radisson Hotel?! Che spettacolo XD chissà quanta gente può accogliere!

    Una domanda: quindi voi avete spedito i bagagli "a terra" e avete preso l'aereo senza, fino a Bergen?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà è abbastanza grande, anche quella rossa a sinistra è l'hotel e prosegue anche dietro, con costruzione più moderna.
      Per i bagagli, come sempre, quello da stiva spedito al banco e bagagli a mano con noi, anche se, essendo l'aereo piccolo, a bordo abbiamo potuto portare solo lo zainetto, mentre il trolley è andato comunque in stiva e poi ci è stato consegnato subito sulla pista, all'uscita dall'aereo.

      Fabio

      Elimina
  2. Bella anche con la pioggia, soprattutto quel vicoletto pavimentato in legno!
    Che sfizio il servizio sulla lastra di ghiaccio e sulla tavola di legno! Le porzioni però sono troppo abbondanti, non credo che ce la farei a finirle! :P
    Approfitto per augurarvi Buone Festività ragazzi! Tanti cari auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah ti assicuro che dopo il pranzo al mercato del pesce era più che sufficiente come cena :-) E' un pezzo di sale rosa :-)
      Tutta quella zona del Bryggen è deliziosa!
      Grazie mille e tanti auguri di buon Natale anche a te da parte nostra!

      Fabio e Anna Luisa

      Elimina
  3. Che bella e interessante anche questa città, in realtà non c è un solo posto tra tutti quelli che hai citato in questo diario di viaggio che non mi piacerebbe vedere. È proprio un viaggio da fare e sicuramente prenderei più di uno spunto dalla vostra esperienza. Grazie! Approfitto per farvi tanti auguri di buon Natale e per un bellissimo nuovo anno pieno di magnifici viaggi e belle mangiate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bergen probabilmente è la più carina tra le città norvegesi.
      Mi fa piacere se prenderai spunto. Ma la Norvegia vermanete è tutta spettacolare.
      Tanti cari auguri di buon Natale anche a te!

      Fabio

      Elimina
  4. Noooo, avete finito il viaggio!!! E adesso?? Ricomincio dalla prima puntata!!
    Ancora auguri!! Buona serata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla che dal 27 Dicembre andranno in onda le repliche! ahahah
      Eh, lo so, dai, abiamo tirato da Settembre a Natale, non ci possiamo lamentare :-D Breve non è stato, ma arriveranno tanti altri bei posti, vedrai :-)
      Grazie per averci seguiti con tanto affetto e tanti auguri di buon Natale!

      Fabio

      Elimina