giovedì 5 aprile 2018

Instagram caro, così non va bene: #NoBotDay di protesta il 12 Aprile



Instagram caro,
così non va bene. E per questo motivo abbiamo indetto il #NoBotDay per il 12 Aprile 2018. Di cosa si tratta lo leggerete in fondo al post.
Ci sono alcuni argomenti che sembrano tabù. O meglio, tra noi blogger o comunque utilizzatori di social network vari ne parliamo in privato ma poi tutto finisce lì. Ma oggi abbiamo deciso di parlare di un grosso problema per gli utilizzatori di Instagram, ovvero l'uso dei BOT da parte di tantissimi utenti.
Insatgram  all'inizio non mi piaceva. Da amante della bella fotografia ho sempre pensato che fosse il social delle foto dei negati (con tutto il rispetto), di quelli che non sapevano fare le foto ed avevano bisogno dei filtri che questo strumento metteva e mette a disposizione degli utenti per fare uscire qualcosa di decente.
E questo mi faceva mantenere alla larga da Instagram all'inizio. Poi col tempo si è affermato proprio uno stile Instagram, facilmente riconoscibile. Foto scattate col cellulare, filtro ed era fatta.
Mi sono riaffacciato su questo social network a distanza di molto tempo ed ho iniziato a trovare belle foto, di quelle scattate prima con la macchina fotografica e poi caricate sul social ed una volta che anche gli attuali smartphone hanno raggiunto prestazioni da fare invidia ad una reflex, scattate anche con questi ultimi. E' stato allora che ho deciso di iscrivermi, di pubblicare le mie foto, cercavo altri appassionati di fotografia come me, cercavo foto e profili interessanti. Ne ho iniziati a seguire diversi, da alcuni sono stato ricambiato. Con altri poi ci siamo aggiunti anche su Facebook, in quanto c'erano stima e apprezzamento reciproci. Ma c'è un ma, un grosso MA. Per quanto si postino foto belle, per quanto si seguano altri profili con interessi analoghi, per quanto si commentino le foto (come suggeriscono di fare tutti gli esperti che si occupano di studiare queste cose) sembra che il numero di followers resti sempre lì o comunque cresce con una lentezza imbarazzante. Allo stesso tempo però ci sono alcuni profili che passano dal tuo stesso numero di follower prima a 5000, o meglio 5K come ormai si dice, poi a 10k e oltre. Alcuni si fermano lì, altri salgono un altro po', altri esagerano e vanno ancora oltre.
Poi inizi a notare che la maggior parte di questi profili segue pochissima gente. Saranno diventati tutti VIP e non me ne sono accorto, pensavo? Poi inizi a notare anche un altro fenomeno, posti una foto ed immediatamente arrivano like e follow nuovi. Cavoli! Ho fatto centro, stasera mi trovo almeno 10 followers in più. Li ho visti, ci sono, stanno lì. Il giorno dopo (o più probabilmente dopo qualche giorno) apri il cellulare e scopri di essere tornato allo stesso numero di followers del giorno prima, se non di meno. Peccato, qualcuno sarà morto, qualcun altro si sarà stancato di vedere le tue foto (più belle delle sue :-p), qualcun altro ancora l'ha tolto per chissà quale oscuro motivo. Ma ti senti veramente arrivato quando il profilo da millemila Kdi followers inizia a seguirti! Cavoli, che bello! Proprio me! Finalmente qualcuno che apprezza il mio lavoro! E giustamente direi. Mi impegno tantissimo a fare queste foto, a trovare gli hashtag giusti, ci sta. Ma poi ho studiato, ho fatto corsi di fotografia, anche avanzati. Me lo merito proprio.
Anzi, sai che ti dico? Mi stai proprio simpatico, hai pure un bel profilo, ora ti seguo anche io!
Poi non sai se è un suono, una macchina che ha suonato il clacson, il gatto che ha iniziato a miagolare, ma ti svegli. Era solo un sogno. Un brutto sogno. Un incubo.
Ti rendi conto che dietro quei like, dietro quel follow non c'è il VIP ma un'altra sigla di tre lettere, il BOT.
Vi sembra una parola nuova? Eppure è  uno strumento che piace tanto agli utenti di Instagram. A quali? A quelli a cui piace dire "su Instagram sono proprio forte, ho tot k di followers". E che poi "se li rivendono" alle aziende o comunque per collaborazioni. E questi ci cascano anche come i polli.
E succede pure che gente che inavvertitamente capita su quel profilo è attratto anche da questo (oh, lo seguono millemila followers, questo deve essere bravo sul serio!) ed iniziano a seguirlo.
Poi questa stessa persona viene contattata dalle aziende o contatta le aziende ed iniziano ad arrivare le collaborazioni ed eventualmente anche i soldoni. Bingo!
Bingo, un cavolo.
Diciamolo, tu che usi i BOT dovresti solo vergognarti. Ma che sistema è delegare ad un software di seguire e commentare alcuni profili, poi togliere il follow usato come amo per fare abboccare e mantenersi però il follow degli altri?
Però il diavolo fa le pentole ed anche i coperchi e così scopri che ci sono programmi/app (tipo Social Blade) che ti fanno capire quali profili fanno questo giochetto del follow/unfollow (cliccate in alto a destra per inserire il nome corretto dell'account Instagram che volete analizzare e poi in alto a sinistra "Detailed stats". Lì avrete chiaro il quadro. Se nel secondo grafico la linea è costante, vuol dire che il profilo è pulito. Se invece fa zig zag, molto o poco, vuol dire che fa follow/unfollow) ed altri che ti dicono proprio chi ti seguiva e poi i ha tolto il follow (tipo Followers-Unfollowers). Di base diffidate appunto di quelli che improvvisamente iniziano a seguirvi, hanno migliaia di followers ma che seguono pochissimi account. Sono i sospettati numero 1 che fanno questo ignobile giochetto.
Tu azienda che contatti queste persone dovresti vergognarti anche tu. In primo luogo perché non dimostri grande intelligenza se ti fermi ai numeri e non vedi nemmeno la qualità del lavoro che si fa. Anche perché basta poco per vedere che se un profilo ha 12 k di followers e 300 like ad una foto forse, dico FORSE c'è qualcosa che non va, non trovi? Quindi, non ti fermare alle apparenze e quando chiedi informazioni alle persone con cui vuoi collaborare, non limitarti ai freddi numeri del Media Kit perché molto spesso sono falsati proprio da questi meccanismi scorretti. Un modo indiretto per comprare followers.
Ma poi soprattutto ci lamentiamo tanto delle cose che non funzionano nel nostro Paese, del fatto che vanno avanti solo i furbi e quelli un po' imbroglioni. Però poi ci affidiamo all'agenzia di comunicazione che compra il BOT per noi e ci fa vedere come sono stati bravi a far crescere il nostro profilo o compriamo il BOT personalmente per fare questi giochini qui. Ma bravi, ma un pochino schifo non vi fate? Ma che soddisfazione avete da questi numeri che sono farlocchi e lo sapete benissimo?
Siete disposti a fare questo per qualche like e qualche follower in più? I valori, la moralità, il rispetto per gli altri dove li mettete? Trovate che il fatto che lo facciano in molti sia una giustificazione? Io lo trovo vergognoso lo stesso.
Ed Instagram che fa? Si legge dappertutto che penalizza queste cose. Poi vai a vedere, gente soddisfattissima per la crescita del proprio account, vai su Social blade (uno dei siti che ti mostrano l'andamento dei follow e degli unfollow di ogni singolo profilo, basta inserire il nome dell'account) e vedi i followers che aumentano a vista d'occhio in questi profili che fanno questi giochetti. In più Instagram dà solo a chi ha più di 10k la possibilità di fare "swipe" dalle storie e di andare direttamente ad un link, semmai del nostro blog. E a noi che ne abbiamo di meno, no. E quindi, Instagram caro, sei complice. Mi dispiace. Invece di penalizzare, bannare queste persone dal tuo social non fai niente e penalizzi le persone che fanno un buon lavoro, che cercano di crescere onestamente e con tanti sforzi. In più lo incentivi proprio per arrivare a quei famigerati 10 k. Il risultato finale quale sarà? Che ci stancheremo (o forse ci stiamo già stancando se sono arrivato a scrivere questo post) e ti lasceremo solo gli utenti che useranno i BOT, così si divertiranno a mettersi i like, a fare follow/unfollow tra di loro e tu chiuderai. Con buona pace di Mark che già in questi giorni non se la passa benissimo per Facebook.


Come cresce il mio profilo, +30 followers al mese


Come cresce un profilo che usa i BOT: +1650 followers al mese

Le due foto sopra mostrano come funziona il giochino: si seguono centinaia di nuovi profili, di questi una buona percentuale andrà a vedere il profilo di ha iniziato a seguirlo e probabilmente ricambierà anche, in buona fede, il follow. Vedete poi come il BOT nella seconda foto (numeri col segno meno davanti)  mette e toglie automaticamente anche centinaia di follow al giorno? In questo modo il profilo cresce in maniera esponenziale. Bravi, vero? Ma anche quelli che lo fanno con pochi follow ed unfollow al giorno comunque non è che siano più puliti. Tutti togliamo dei follow per varie ragioni, ma se lo si fa solo per aumentare i propri followers, quindi con una strategia, non è corretto))
Stanco di questo meccanismo, sono andato a vedere un po' i profili che nel tempo, in buona fede, avevo seguito per ricambiare e grazie all'app "unfollowers" che avevo scaricato, tra Novembre e Dicembre scorsi ho smesso di seguire centinaia di profili (sì, CENTINAIA) che avevano fatto questo giochetto o che comunque avevo iniziato a seguire, ma poi, riguardandoli, non mi interessavano più. Come diciamo a Napoli, "ccà nisciun è fesso". Ma comunque ne seguo ancora tanti e mi piace interagire con la maggior parte di essi. E probabilmente per questo sono stato anche penalizzato da Instagram (certo, io, non quelli che usano i BOT) ed i like all'inizio sono calati ed ora man mano stanno riscrescendo. Ma come cresce il mio profilo rispetto a quelli che usano i BOT è pari allo 0 come si può vedere da un esempio di un profilo a caso preso da analizzare su Social Blade in confronto al mio. 30 nuovi followers al mese contro 1650. E tutto il buon lavoro che cerco di fare va a farsi benedire.
Ora con quest'app controllo regolarmente l'andamento e vedo quanti fanno questo giochetto. Inimmaginabile! E quando mi capita qualcuno che pensavo onesto ed avevo iniziato a seguire, ricambiando il follow, ma che invece usa i BOT, prima gli scrivo (perché si può scrivere un messaggio privato solo se si segue qualcuno) facendo i "complimenti" per il giochetto e poi tolgo il follow. Semplicissimo.
Alcuni non mi hanno nemmeno risposto, altri si sono scusati dicendo che stavano provando il BOT, ma il mio profilo gli piace ed hanno iniziato a riseguirmi. Io sinceramente non li ho riseguiti, perché comunque non li stimo visto che hanno deciso di seguire questa scorciatoia.

Così assieme a Flavia di In giro con Fluppa, cara amica travel blogger, abbiamo deciso di indire un giorno di protesta, il "NO BOT DAY" e pubblicare il giorno 12 Aprile sui nostri profili Instagram la foto che vedete qui sotto con l'hashtag #NoBotDay per dire a chi ci legge che non li usiamo, ma anche per dire ad Instagram che lui non dovrebbe farli usare a nessuno. E' come giocare una partita impari o truccata e questo proprio non ci piace. Ognuno dovrebbe essere seguito perché è bravo a comunicare, a fare foto, per mille motivi, ma non certo grazie ad un software! Capito cari utenti di Instagram?
Per questo motivo, se sei d'accordo con me, ti invito il giorno 12 Aprile 2018 (non prima, meglio tutti assieme il 12 per avere maggiore risonanza) a partecipare al #NoBotDay. Da oggi troverai anche su Facebook la foto che vedi qui sotto e che ti invito a condividere sulla tua bacheca Facebook, taggando gli amici che pensi interessati, per essere quanti più possibile il giorno 12 Aprile. Ti aspettiamo!





Il 12 Aprile 2018 sarà il #NoBotDay! 
Abbiamo pensato ad una giornata di protesta contro chi utilizza BOT su #Instagram al solo scopo di accrescere il proprio numero di followers.
Troppe persone utilizzano la pratica ingannevole del mass follow/unfollow: tramite un software a pagamento seguono centinaia di profili contemporaneamente, tra cui anche il nostro, ricevendo diversi follow di risposta, e dopo pochi giorni tolgono gli stessi follow che avevano messo. In parole povere: non è vero che la tua gallery mi piace, volevo solo il tuo follow. In questo modo il loro numero di follower cresce esponenzialmente, mentre il nostro rimane costante o addirittura diminuisce.
Riteniamo che questo modo di lavorare sia ingannevole, scorretto e non etico, dettato solamente da logiche egoistiche ed opportunistiche.
Per questo motivo vogliamo:
1) informare tutti su come ormai troppe persone utilizzino i propri followers come numeri e non come persone;
2) insegnare come fare a smascherare questi account, con l’aiuto di siti come Social Blade e IGaudit; se invece volete scoprire chi ha smesso di seguirvi, potete usare Unfollowers per Instagram per esempio.
3) alzare le nostre voci e rivendicare il lavoro onesto, invitando tutti gli utenti di Instagram a controllare le attività di un account prima di ricambiare il follow.
Se anche tu sei stanco di vedere gli altri crescere usando pratiche disoneste, il 12 Aprile condividi la foto che vedi qui sopra sui social e utilizza l’hashtag #NoBotDay.
Se vuoi, aggiungi la dicitura “NO BOT” sulla tua bio di Instagram, scrivi anche un post sul blog se vuoi e tagga i tuoi amici e account preferiti.
Noi non inganniamo i nostri follower e coloro con cui collaboriamo e a cui mostriamo il nostro lavoro, e tu?


Quindi cerchiamo di essere numerosi!
Ovviamente la protesta non è solo contro i BOT ma contro tutte quelle scorciatoie e quelle vie poco pulite e trasparenti seguite al solo scopo di aumentare, semmai con l'inganno, i propri followers, a proprio vantaggio e a danno di chi non lo fa.
Instagram caro, io ti avvisato, poi fai tu.
Cordialmente,

Fabio

15 commenti:

  1. Non avevo letto e ho già condiviso. ma lo rifarò anche il 12 aprile. La cosa mi disgusta e mi fa rabbia. come al solito alcune persone trovano la via degli imbroglioni per arrivare ai loro scopi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è una cosa di cui vergognarsi, invece lo fanno in tantissimi, anche nostri amici blogger purtroppo.
      Ti aspettiamo il 12! :-)

      Fabio

      Elimina
  2. Oh questa sì che è una fila iniziativa,diamine! Considera che da quando mi avevi spiegato questa cosa in un commento a un mio post io ho smesso di seguire chicchessia su Istagram e pure di controllare il numero dei mid I followers che tanto oscilla sempre sullo stesso identico numero, 10 in piu 10 in meno. Ma che tristezza ste pratiche. Sottoscrivo. Partecipo. Condivido. Bravi! (E grazie anche di aver fatto chiarezza)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' veramente disarmante. Ti rendi conto che senza questi mezzucci non si va da nessuna parte e che ci sono tantissimi che proprio per questo li usano ed alcuni vogliono far sembrare anche che non c'è niente di male.
      Ma a noi sta proprio passando la voglia di stare su Instagram.

      Fabio

      Elimina
  3. In che senso Instagram ti ha penalizzato per l'interazione con chi seguivi? O.o Comunque sono d'accordo con te, questo sistema fa schifo e il fatto che lo usino in tanti non lo giustifica. Se riesco ci scrivo un post pure io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché ho visto diminuire i like e le interazioni che prima erano maggiori. Sinceramente, quando ho tolto tutti quei follow nemmeno ci avevo pensato. In ogni caso mi va bene così :-)
      Meglio pochi ma veri e sinceri che quelli comprati, anche tramite i Bot.
      Scrivilo, tu anche sei seguitissima, denunciamo questo schifo.

      Fabio

      Elimina
  4. Conosco questa triste pratica e la detesto, mi difendo con Unfollowers per IG, parteciperò sicuramente il 12 aprile! Grazie ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille, vi aspettiamo il 12! :-)
      Il nostro profilo è assaggidiviaggio :-)

      Fabio

      Elimina
  5. Ho già scaricato l'immagine per usarla il 12 aprile!

    RispondiElimina
  6. Io sono una di quelle che "dormono in piedi", che crede sempre all'onestà e guardando i numeri del mio striminzito profilo mi chiedevo perchè nonostante i follow che mi venivano notificati restavo sempre su quel numero. Poi ho iniziato a leggere dei Bot e dei modi non proprio leciti di accaparrarsi dei followers e mi sono svegliata. Oggi, grazie al vostro post, ho aperto gli occhi ancora di più. Parteciperò senz'altro il 12 al NO BOT DAY perchè deve finire la storia che chi ricorre a questi mezzucci viene premiato, invece chi fa un lavoro corretto, onesto e senza scorciatoie deve essere penalizzato. Come disse Scalfaro "Io non ci sto!" 😎 grazie Fabio, Annalu e Falvia per aver pensato a questa iniziativa. Condividerò il post anche tramite la pagina del blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aderire! Ci vediamo il 12! :-)

      Fabio

      Elimina
  7. ciao fabio e anna luisa, voi che app usate per controllare chi non vi segue più? la mia non ne vuole sapere più di funzionare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Ne stiamo usando una che si chiama Followers-Unfollowers.

      Fabio

      Elimina
    2. Grazie mille Fabio, proverò ad usarlo anche io

      Elimina