giovedì 6 ottobre 2016

Pane di segale e crema spalmabile di cioccolato alle nocciole homemade


Tenete presente la famosa pubblicità di alcuni biscotti che mostra immagini bucoliche come un campo di grano, il ruscello e i bambini che giocano?
Non so voi, ma io rimango sempre affascinata da quelle immagini, eppure non sono mai stata una che ama la campagna, la montagna men che mai, preferisco la città o al limite il mare, ma proprio guardando la televisione ho pensato come sarebbe bello camminare in quel campo di grano passando la mano sulle spighe.
Sia ben chiaro, probabilmente, anzi ne sono certa,  mi pungerei, mi salirebbe qualche insetto addosso e non escludo che mi potrebbe venire anche un'orticaria.
Ciò nonostante e pur non essendo una che si lascia incantare dalle pubblicità, devo dire che in qualche modo il messaggio che vuole mandare quella pubblicità arriva al cuore. Risveglia in ciascuno di noi la voglia di qualcosa di salutare, di naturale, di assolutamente genuino.
Le possibilità in questo caso sono tre: la prima è di seguire l'istinto, andare al supermercato più vicino ed acquistare un pacco dei famosi biscotti, sperando che a parte i sensi di colpa che ci assaliranno mangiandoli, possiamo avvertire anche un senso di appagamento dovuto ad un "ritorno alla natura".
La seconda possibilità è che decida di prendere l'auto e di andare nel campo di grano  più vicino, il che credo richiederebbe un'ora per andare ed altrettanto per tornare, sperando che la famosa orticaria mi permetta di guidare.
La terza, ed è quella che mi è sembrata più plausibile, è di destare il mio amato lievito madre dal sonno estivo e di metterlo all'opera per produrre del buon pane con cui fare merenda. D'altro canto, cosa c'è di più naturale del lievito naturale?
Certo che però fare merenda solo con una fetta di pane è un po' triste. Stendervi sopra un velo di confettura potrebbe essere la soluzione, ma perché non spalmarci sopra, come è giusto che sia, un po' di crema spalmabile di cioccolato e nocciole...ovviamente homemade?


Pain de campagne (da "La magia del forno" di P Hollywood)

Ingredienti:
650 g di farina bianca forte
100 g di farina di segale
500 g di lievito madre
15 g di sale
3,5-4,5 dl di acqua tiepida
olio extravergine d'oliva

Mettere le farine, il lievito e il sale in una larga terrina.
Aggiungere 3,5 dl di acqua e mescolare bene con le mani unendo poca acqua se necessario, fino ad ottenere una pasta morbida e un po' grossolana, prelevando tutta la farina dai bordi.
Ungere leggermente il piano di lavoro, trasferirvi la pasta ed iniziare ad impastare.Proseguire per 5-10 minuti, finché l'impasto da umido non diventerà morbido e inizierà a formare una sottile pellicina.
Quando la pasta sarà morbida e setosa, metterla in una larga terrina unta, coprirla con un telo e lasciarla lievitare a 22-24°C per 5 ore o finché non raddoppia di volume.
Coprire due teglie con un telo ciascuna e spolverizzateli di farina o preparare due cesti di lievitazione.
Spolverizzare il piano di lavoro di farina e trasferirvi l'impasto. Fare uscire tutta l'aria dalla pasta ripiegandola ripetutamente finché non sarà morbida. Dividerla a metà e formare due ovali facendo un po' di pressione sulle estremità in modo che queste scendano leggermente e si formino delle punte.
Sistemare le due forme di pane sui teli e spolverizzarli ancora di farina.  Chiudere ogni teglia in un sacchetto di plastica e lasciare lievitare nuovamente a 22-24°C per almeno 13 ore, finché l'impasto non sarà raddoppiato di volume e tornerà subito indietro se lo si pizzica.
Quando la pasta è pronta, scaldare il forno a 190°C e foderare due teglie con carta da forno.
Trasferire i pani sulle teglie, poi praticare un taglio profondo al centro per tutta la lunghezza e due tagli in diagonale su ogni lato del primo.
Fare cuocere per 40 minuti, finché battendo la base del pane con le nocche non si senta un rumore sordo.
Lasciare infine raffreddare il pane su una gratella.

Crema spalmabile di cioccolato alle nocciole

Ingredienti:
400 g di cioccolato Guanaja 70%
280 g di cioccolato bianco
600 g di pasta di nocciole
80 g di olio extravergine d'oliva
120 g di olio di riso

Sciogliere il cioccolato nel microonde, unire la pasta di nocciole e gli olii e miscelare con il mixer ad immersione. Mettere a stabilizzare in frigo per circa 20 minuti, poi mescolare nuovamente e conservare a temperatura ambiente.


Non sarò andata in campagna, ma abbiamo fatto una merenda buona e preparata con ingredienti genuini.

Anna Luisa

20 commenti:

  1. Oddio, sembra la famosa crema spalmabile alle nocciole, ma questa le ha davvero! Chissà che buona, devo provarla.

    Già che ci sono, visto che usi il lievito madre posso farti una domanda? Sono tre volte che tento di crearlo, e nonostante disinfetti tutto alla perfezione, dopo i primi due giorni di riposo fuori frigo (nei quali cresce già un po') in superficie si forma una leggerissima "peluria" che immagino sia un inizio di muffa; così prendo e butto via tutto. Sai cosa potrebbe causarla? Grazie.

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice, il mio lievito madre è un vecchietto di circa 105 anni che mi è stato regalato da un'amica (magari se sei in zona te ne passo un po'), quindi non l'ho creato io, però so che non devi "sterilizzare" tutto, anzi...usa un barattolo lavato solo con acqua bollente e chiudilo con un telo e non con il coperchio. Per impastare il lm usa acqua minerale e non del rubinetto. Lascia il lievito a temperatura ambiente fino a che non vedi che dà segni di vita (1-2 giorni),quindi inizia a rinfrescarlo. La muffa potrebbe essere dovuta proprio al fatto che lavi così bene il barattolo da non fare attecchire i batteri del lievito che normalmente non fanno formare la muffa. Purtroppo ho solo nozioni teoriche a riguardo, ma spero di esserti stata utile. Fammi sapere come è andata ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  2. Bellissime ricette,posso dimezzare le dosi per provare la crema? Non posso provare il pane,mi manca il lievito madre.Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia, certo che puoi dimezzare le dosi della crema, ma sappi che ti durerà la metà del tempo e quindi la ripreparerai prima :-) Scherzi a parte, si mantiene benissimo in barattolo, comunque puoi tranquillamente ridurne le dosi. Per il lievito madre, può essere soostituito da lievito di birra, ma cambierebbe tutta la ricetta, compreso il risultato finale, ma ci proverei ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
    2. Ho appena visto il pane di segale di Batù Simo e penso che farebbe al caso tuo, è bellissimo e fatto con lievito di birra, il link del suo blog è questo: http://www.batuffolando-ricette.com ;-)
      Baci

      Elimina
    3. Grazie,buona giornata😊

      Elimina
    4. Onoratissima davvero :-))) contraccambio al stima naturalmente!

      Elimina
  3. Mi hai fatto veramente ridere :-)))) e mi hai fatto venire veramente un'acquolina tremenda, sono a dieta non posso manco annusare guarda.. che strazio! Fantastico tutto! (anche io ho postato pane di segale) merenda super! Bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, sono un diavoletto tentatore anti-dieta :-D
      Dai, magari puoi considerare questa crema come il meritato premio che ti potrai concedere quando raggiungerai il risultato che ti sei prefissata ;-)
      Hai ragione, ottimo il pane di segale, corro a leggere da te ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
    2. Se riuscissi a fermarmi ad un cucchiaino - ino raso potrei provare.. ma ecco... adesso se mai ci proverò, a bocca aperta con il cucchiaino a mezz'aria.. si aprirà il fumetto con la tua faccina e cappellino da diavoletto in testa, con un mano tanto di forcone.. :-))))

      Elimina
    3. Mi hai dato un'idea peril vestito di Halloween :-D
      Pensa che io in periodo di dieta mi sono anche limitata alla "sniffata" della famosa crema...cosa non si farebbe per sopravvivere ;-)
      Baci

      Elimina
  4. Come sempre appena sbircio tra le tue ricette inizio ad avere un'acquolina e una fame... Questa volta non posso fare il pane perchè non ho più il lievito madre, ma proverò a fare la crema di nocciole home made, sperando che duri i successivi venti minuti dopo averla tolta dal frigo. Lunga vita alla tua passione per i dolci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :-)
      La crema dovrebbe durare venti minuti o poco più, dipende dalla velocità con cui la gusterai, da quanto riempirai il cucchiaino e da una serie di fattori annessi :-D
      Fammi sapere ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  5. Bella quella cioccolata!!! Quasi quasi la provo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cecilia, è una vera leccornia :-P
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  6. Sensi di colpa? quando mangio qualcosa che mi piace? e cosa sono??? si mangiano anche quelli?? XD
    Domanda tecnica: dove trovo il cioccolato Guanaja e la pasta di nocciole? e quanto costano in genere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lizzy!!! :-)
      Hai ragione, ci sono momenti in cui i sensi di colpa vanno accantonati e davanti a questa crema direi che è il momento di farlo ;-)
      Il cioccolato Guanaja è uno dei cioccolati Valrhona, costa abbastanza e non è facile da reperire, in alternativa un fondente Lindt o simile al 70% di cacao andrà bene lo stesso. La pasta di nocciole che uso è della Fior di Loto o della Rapunzel e si trova in farmacia e nei negozi bio e costa dagli 8 agli 11 euro il barattolo da 250g.
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  7. Una merenda perfetta!!
    Voglio provare a fare questa crema alle nocciole, golosissima!!
    Buona serata!!

    RispondiElimina
  8. Che immagine goduriosa! Pane e cioccolato spalmabile cosa volere di piú? Colazione e merenda da urlo! E poi è tutto super sano. Veramente i lievitati di holliwood riescono aempre perfetti. Grazie x questa splendida ricetta la crema spalmabile mi sa che la proveró!!

    RispondiElimina