giovedì 17 dicembre 2015

Thailandia, nono giorno: Angthong national park




Ora che ci siamo già abituati al relax di un'isola tropicale, siamo pronti alla nostra prima escursione da Koh Samui. Abbiamo infatti prenotato l'escursione per Angthong national park.
Delle navette recuperano gli escursionisti nei vari hotel dell'isola. Noi abbiamo appuntamento alle 7:30, quindi facciamo velocemente colazione (dell'alba, neanche a parlarne stamattina causa velatura mattutina) e alle 8 siamo al porto. Sulla imbarcazione ci viene offerto il caffé, con cornetto e banana, diciamolo, sicuramente migliore la colazione dell'hotel. Da lontano iniziamo a vedere questi isolotti verdi e rocciosi che spuntano dal mare, con spiagge bianchissime, anche se il cielo è un po' velato. Noi abbiamo scelto l'escursione senza kayak, ma volendo si può fare un pezzo via mare (in realtà è davvero semplice).











Sbarchiamo sulla spiaggia di Mae ko. Qui si può andare a vedere Thale Nai, il bellissimo lago nella montagna di un colore verde intenso. La salita non è affatto agevole, i gradini sono un po' dissestati e ripidi. Ci vogliono circa 35 minuti per completare (anche ad un certo ritmo, quindi mettete in preventivo un po' più di tempo) tutto il giro, con soste obbligate nei vari view point panoramici.
Ritorniamo sulla barca con le long tail boat. Appena saliti, ci mettiamo in fila per il buffet, il pranzo è buono ed abbondante. Le bibite a bordo vengono offerte senza limiti.















La prossima sosta è all'isola di Wua Talap, situata nella baia di Kha. Da qui ci sono 2 possibilità, o salire in cima alla collina per ammirare il panorama (circa 40 minuti) o andare a vedere la cava. La prima possibilità non ci viene illustrata come semplicissima, soprattutto il pezzo finale che richiede una vera e propria scalata/arrampicata e allora scelgo la seconda. Ci aveva detto che c'erano le corde, ma sinceramente non immaginavo un percorso così impegnativo. Comunque raggiungo la prima cava (ce n'è un'altra più in alto, ma il sentiero mi sembra peggiorare), faccio qualche fotografia e ritorno giù. Qui forse c'è la cosa che merita di più. Ovvero un gruppo di scimmie, evidente abituate alla presenza umana che danno anche spettacolo e mangiano banane offerte dai turisti.
C'è ancora tempo per fare un bel bagno a mare per un po' di snorkeling, anche se né il mare, né i pesci che si vedono mi fanno consigliare il posto.

























Rientrando verso il porto, ci sono delle nuvole minacciose che una decina di minuti prima dell'attracco (ci vuole circa un'ora e mezza di battello per arrivare al parco da Koh Samui) ci fanno assaporare un po' di pioggia. Rientramo nei nostri pullmini per ritornare in hotel.








Qui scopriamo che è mancata la luce, c'è poco altro da fare, se non farsi un bagno (il tempo nel frattempo è un po' migliorato e ci concediamo un po' di relax prima di andare a cena).
Oggi è il compleanno del nostro amico Flavio e ci vuole portare in uno dei locali poco più in là rispetto al nostro hotel, raggiungibili direttamente dalla spiaggia, in una decina di minuti. Qui per fortuna c'è la corrente, durante la cena assistiamo anche uno spettacolo "pirotecnico" molto carino. Visto che è una serata un po' particolare, la chiudiamo con un bagno notturno ed una partita al biliardo. La luce per fortuna nel frattempo è tornata e possiamo rientrare in camera senza problemi.


Fabio

3 commenti:

  1. Bello sopra tutto l'opportunità di fare viaggi cosi fantastici.
    Grazie e buona serata-

    RispondiElimina
  2. ci fate sognare....davvero" grazie :-)

    RispondiElimina