martedì 17 novembre 2015

Alla scoperta di Manfredonia e dintorni (parte terza)


Visto che il giorno precedente, a causa delle forti piogge, era stata annullata l'escursione con le 500 d'epoca alle saline, l'organizzazione del blog tour ha fatto in modo che le potessimo visitare lo stesso. In circa 40 minuti di macchina da Manfredonia, arriviamo a Margherita di Savoia. Qui ci accoglie la Dott.ssa Maria Teresa Balducci, che ci fornisce tutte le spiegazioni sulle fasi di lavorazione della salina, iniziando dall'ingresso dell'acqua marina attraverso le idrovore, va a dire la zona umida, poi c'è la zona evaporante dove il sole ed il vento fanno la loro azione, fino alle vasche più basse dove poi si raccoglie il sale, la zona salante, appunto. In quest'ultima zona, spettacolari quelle rossastre, colore dovuto ad animaletti monocellulari presenti nelle acque dell'Adriatico. Inoltre le saline, in particolare la zona umida, sono una riserva all'interno della quale stanziano diversi uccelli, circa un centinaio di specie, tra cui gli affascinanti fenicotteri rosa. Ma non solo, ci sono davvero tante specie che fanno la gioia di birdwatchers e curiosi, fotografi e non.
La visita alle saline dura circa due-tre ore. Se poi siete appassionati di fotografia, attendete anche il tramonto. Dove si raccoglie il sale, poi, è davvero surreale, sembra quasi di stare sulla neve da tanto che ce n'è.
Purtroppo le saline sono l'ultima tappa di questo blog tour (potete leggere le altre tappe QUI e QUI). Ci restano i contatti con tante persone che amano e cercano di valorizzare privatamente e con tanti sacrifici i propri territori, il ricordo di luoghi bellissimi e sicuramente la voglia di ritornare per scoprire le altre meraviglie del Gargano.
Intanto vi lascio le foto di questo luogo meraviglioso che meritava un post a sé.
































































Trovate tutto il diario di viaggio nella pagina dei DIARI DI VIAGGIO

Fabio

12 commenti:

  1. Conosco Manfredonia ed il Gargano da 40 anni e ci andavo proprio 40anni fa in vacanze per otto anni di fila.
    Allora Manfredonia non era come oggi ma molto povera e anche trasandata ma fascinosa. Le sue mozzarelline di bufala ancora calde alle 17 di sera erano stupende una golosità che ancora sento oggi il sapore.
    E' stato un rewind per me. Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che sarà cambiata, ma è comunque rimasto un posto "autentico".

      Fabio

      Elimina
  2. Le saline sono un ambiente incredibile, regalano scenari da sogno, ne ho visitate alcune in Spagna e in Sicilia, che spettacolo!! Grazie per averci mostrato questi luoghi ricchissimi di storia e tradizione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo visitato quelle di Mozia in Sicilia ed era fantastiche anche quelle :-)
      Grazie a te per essere passata.

      Fabio

      Elimina
  3. Se non avessi specificato che si trattava di saline anche io avrei pensato che fosse neve XD splendide foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti la sensazione era quella anche sul posto! :-D

      Fabio

      Elimina
  4. Splendide queste immagini, raccontano alla perfezione tutto quello che avete vissuto. Complimenti ^-^ !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, mi fa molto piacere :-)

      Fabio

      Elimina
  5. Che belle le saline e che belle tutte le foto! Grazie per la condivisione e un abbraccio a te e Anna Luisa :) Buona serata! :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un posto incantevole!
      Grazie, sei sempre carinissima.

      Fabio

      Elimina
  6. posti incantevoli Fabio, grazie per aver condivisi con noi !

    RispondiElimina
  7. Ci sono stata anch'io ed ho bellissimi ricordi...complimenti per il racconto e le belle foto! :)

    RispondiElimina