lunedì 6 luglio 2015

Lefay Resort & SPA Lago di Garda: un posto magico, dove si realizzano i sogni


"Creare luoghi sognati" è quello che hanno fatto al Lefay Resort & SPA sul Lago di Garda.
Lasciata la statale gardesana occidentale all'altezza del comune di Gargnano, ci si inerpica per pochi chilometri iniziando ad assaporare la vista che si godrà una volta giunti a destinazione.
La struttura è nella riviera dei limoni, in un contesto naturale di rara bellezza nel quale si inserisce in maniera armoniosa, quasi delicata. Il nome in celtico vuol dire "fata", proprio a sottolineare, se ce ne fosse bisogno, la magia del luogo.
Accolti dai gentilissimi receptionists, si viene poi accompagnati alla propria camera. Sono tutte suites dotate ovviamente di ogni comfort, curate in ogni minimo dettaglio. Gli spazi e gli ambienti sono studiati per offrire al cliente ogni tipo di comodità. Tutte le camere sono vista lago, in maniera tale che tutti gli ospiti possano godere del panorama sul lago, dalla propria camera, uscendo nel giardino esterno o dal terrazzino privato al primo piano.









Il filo conduttore presente ovunque è la sostenibilità. Che sia un resort sostenibile lo dimostrano ad esempio la volta della Grande Limonaia, ristorante gourmet del complesso, ricoperta da pannelli fotovoltaici; come pure la scelta di distribuire quotidiani solo in formato digitale. L'attenzione particolare a questo tema è evidenziata nel bilancio della sostenibilità certificato dall'ente internazionale TÜV con una votazione di tutto rispetto. E questo aspetto ci piace particolarmente. L'attenzione all'ambiente è per noi un tema importante e qui lo sanno bene.
Anche nella SPA si segue questa filosofia, basandosi sui principi della medicina tradizionale cinese ed evitando tutti quei trattamenti che non siano in linea con questa visione.
La cucina si fonda su principi ben precisi ed in linea con questa filosofia, come hanno modo di spiegarci il Dott. Alcide Leali Jr., managing Director ed il Dott. Piero Zecchini, Director of Communication del resort .
La stagionalità, principio cardine della cucina dei ristoranti, con prodotti sempre freschi e di stagione, nel rispetto del ciclo naturale degli ingredienti, l'etica, che porta a non utilizzare specie in via di estinzione o prodotti realizzati con metodi cruenti, la dieta mediterranea, basata sull'olio extra vergine d'oliva locale di propria produzione, altra eccellenza locale e del resort, la territorialità, che porta a valorizzare i prodotti biologici di produttori della zona ed infine l'italianità, per la varietà di eccellenze e la tradizione culinaria che ci contraddistingue nel mondo.
Già dai deliziosi aperitivi iniziamo ad avere un primo contatto con la cucina del resort. I ristoranti della struttura sono due: "La Grande Limonaia", ristorante gourmet e la trattoria "La Vigna", più tipico, per venire incontro a tutte le esigenze. Executive chef è Matteo Maenza. Pugliese d'origine, ha fatto esperienza all'estero ed in Italia prima di approdare al Lefay Resort & SPA sul Lago di Garda. Quello che colpisce subito è che la sua cucina è perfettamente in linea con i principi su esposti. Cura del dettaglio nelle presentazioni, esaltazione dei sapori e degli ingredienti, attenzione e sapienza negli abbinamenti si notano in ogni portata.

Il menu che abbiamo degustato è studiato proprio seguendo i principi suddetti. Ritroviamo così la stagionalità nell'insalata estiva di ortaggi e verdure, fresca ed ideale per iniziare la cena, l'etica nella battuta di manzo, la mediterraneità nei fagottelli di pasta fresca e nei filetti di rombo, la territorialità invece nella variazione di capretto, dai sapori decisi e convincenti. A chiudere, un dolce simbolico, il limone, avvolto dal fumo dell'azoto liquido, a ricreare quell'atmosfera che lo chef aveva trovato arrivando per la prima volta qui, vedendo la limonaia avvolta nella nebbia.
La cena è a lume di candela, sotto un cielo stellato impreziosito dalla Luna che fa capolino al di là del lago. Le foto ne risentono un po', ma credo che se ne apprezzi lo stesso la cura e la bontà. Il silenzio, i profumi e l'atmosfera che ci circondano fanno il resto.
 










Dopo cena è possibile proseguire la serata presso il bar, oppure semplicemente godendosi il panorama incantevole sul lago, con le luci delle cittadine che si riflettono sullo stesso e la piscina illuminata.




Una volta nella struttura, per quanto nei dintorni non manchino posti bellissimi da visitare, ci si può dedicare anche solo alle varie attività che qui è possibile svolgere, all'insegna del benessere e del relax.
A parte una stupenda infinity pool che diventa un tutt'uno col lago, c'è anche la piscina della SPA, situata parte all'interno e parte all'esterno, oltre ad una piscina per l'idromassaggio.


































La SPA è uno dei fiori all'occhiello della struttura. La zona trattamenti affaccia su un laghetto con le ninfee che è una vera chicca. Volendo, ci sono anche delle zone esterne dove poter effettuare gli stessi. Io ho provato il massaggio Lefay "Gocce di lago", effettuato col prezioso olio extravergine d’oliva Lefay, arricchito dalla fresca essenza del limone e della lavanda. Un massaggio rilassante e rigenerante che in 50 minuti vi farà letteralmente rinascere. Suoni di sottofondo, aromi e mani esperte vi faranno vivere un'esperienza che difficilmente dimenticherete.
Poi c'è il percorso con bagno turco, sauna, docce, oltre ad altre zone, una riservata al pubblico femminile e non manca una SPA privata per trattamenti di coppia. Il tutto in ambienti estremamente curati e suggestivi.







Inoltre nella struttura è anche possibile seguire dei percorsi a piedi nel parco di 11 ettari appositamente studiati. Nel parco sono infatti presenti un bosco con alberi secolari, ulivi ed un giardino tipico della macchia mediterranea. E' inoltre disponibile anche una zona fitness, con vista lago, per chi vuol mantenersi in forma anche con gli attrezzi da palestra.

















Insomma, quella nel resort è un'esperienza di viaggio da vivere a tutto tondo. E che qui si sia in un posto magico, non c'è dubbio e lo capirete ancora di più nei giorni seguenti la partenza perché vi mancherà e avrete voglia di tornarci presto, semmai anche in un'altra stagione, per assaporarlo in maniera diversa. Tutto qui è pensato per far stare l'ospite nel migliore dei modi, il personale giovane e disponibile farà di tutto per soddisfare ogni vostra esigenza e coccolarvi dall'inizio alla fine del soggiorno, con l'attenzione e discrezione che caratterizza il Lefay Resort, un posto da segnare e dove sognare.

Fabio

2 commenti:

  1. Che meraviglia!! Davvero da sogno!! Il lago di Garda e i dintorni sono bellissimi, dovrò programmare da quelle parti un we fotografico!! Buona serata!!

    RispondiElimina
  2. Ecco! Mi sono goduta appieno ogni foto. Che bello e che panorama!

    RispondiElimina