martedì 3 marzo 2015

Bruxelles e Bruges: secondo giorno, Bruxelles


Lasciata Bruges (di cui potete leggere la prima e la seconda parte), arriviamo a Bruxelles e scendiamo alla gare du nord. Il nostro hotel infatti è proprio lì vicino.
Avevamo trovato una buona tariffa e per fortuna era cancellabile! Appena arrivati in hotel spieghiamo la disavventura col volo e paghiamo solo l'unica notte che staremo a Bruxelles.
Ci viene assegnata una camera attrezzata per i disabili e di conseguenza molto grande.
Bella, pulita e dotata di tutto ciò che ci serve.
Facciamo subito il check in per il volo ai pc nella hall e ci togliamo un altro pensiero per guadagnare un minimo di tempo.
Subito siamo in giro. Iniziamo dalla commerciale Rue Neue, qui c'è anche una bella galleria, il passage du nord. E' sabato e c'è tanta gente in giro per negozi e centri commerciali a fare shopping.
Arriviamo a place de Broukère, dove c'è un piccolo mercatino ed una bella pista di pattinaggio.







Deviamo per place du Bèguinage dove c'è una bellissima chiesa che visitiamo anche dall'interno, prima di arrivare al Marché aux poissons ed in place Ste-Catherine dove ci sono i mercatini e la bella chiesa di Santa Caterina. Si è fatto anche tardi e mangiamo qualcosa al volo nel mercatino. Una preparazione dell'Alsazia e del salmone affumicato.
Passiamo per rue Dansaert, altra via dello shopping, prima di arrivare alla Borsa.
















Quindi andiamo a cercare la Jeanneke Pis, una delle statue caratteristiche di Bruxelles, meno nota del bambino che fa pipì, in versione femminile però. C'è anche il cane, ma non avremo modo di vederlo. Non è facile trovarla, è in una traversina di rue de Bouchers.
Da qui ci spostiamo verso la Cathédrale des sts-Michel e Gudule che ricorda un po' Notre Dame di Parigi. Molto bella all'interno e dall'esterno.












Ritorniamo in centro e vediamo per la prima volta una delle piazze più belle che ci sia, la Grand Place coi suoi bellissimi palazzi. Vediamo le Galeries St-Hubert solo dall'esterno.
Arriviamo alla statua del Manneken Pis e passiamo per Dandoy a comprare degli speculoos, i tipici biscotti al burro del Belgio e altre specialità.















Passeggiamo verso la zona del Sablon, dove poi torneremo per la cena. Abbiamo infatti appuntamento col cugino di Anna Luisa e la fidanzata per la cena.
Vediamo la bella chiesa di Notre Dame du Sablon e visitiamo il mercatino dell'antiquariato che è lì davanti in piazza. Non manca un giro da Marcolini, bellissima cioccolateria, quasi una boutique.
Ci allunghiamo anche a vedere la chiesa di Notre Dame de la Chappelle che è lì vicino.
Passiamo per il museo des Beax-arts che visiteremo l'indomani, la place royale e riscendiamo verso il centro. Abbiamo infatti appuntamento coi nostri amici Giusy e Flavio che pure sono arrivati a Bruxelles.














Ma prima ci fermiamo nella zona di Mont des Art da dove ammiriamo il panorama, il bel giardino sottostante col colonnato ed in lontananza la Grand Place.




Contrariamente a quanto dice la Lonely planet, secondo cui cui gli spettacoli di luci e suoni sono solo alle 20, 21 e 22, pure essendo appena le 18 (incredibile quante cose siamo riusciti a fare oggi essendo partiti da Bruges verso le 11:30!), già vediamo la piazza illuminarsi. Allora pian piano ci arriviamo.
Devo dire che lo spettacolo che dura poco più di 10 minuti e si ripete ogni mezz'ora è davvero molto molto suggestivo! Vale davvero la pena vederlo.
Siamo un po' in anticipo per l'appuntamento alle 19 e ce ne gustiamo diversi, anche poi assieme ai nostri amici che ancora non l'hanno visto.
















E' ormai ora di tornare verso la zona della piazza du Grand Sablon dove ceneremo a l'Entrée des artists. Proveremo dei piatti tipici come le cozze con le patate e la carbonade, accompagnati da birre belghe. La serata passa piacevolmente tra le chiacchiere e buon cibo. Torniamo alla Grand place prima di salutarci e di rientrare in hotel passeggiando per la città.
Qui prenotiamo i biglietti per visitare il Musées royaux des beaux-arts per il mattino dopo alle 10.
Il sito non è chiarissimo, prendiamo il biglietto base per l'accesso al museo.






Fabio

10 commenti:

  1. A me fate venire la mlinconia con questi post dei vostri bellissimi tour in giro per il mondo.
    Perché non c'è niente di più bello che viaggiare ( e mangiare e cucinare :D).
    grazie infinitamente per condividere le vostre esperienze e farmi viaggiare con la mente mentre sono seduta dietro alla scrivania!
    vi abbraccio
    Frankie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! Sono un po' le nostre passioni ed anche a me piace anche solo leggere i racconti di altri per viaggiare anche con la fantasia :-)

      Fabio

      Elimina
  2. No ma il Manneken Pis vestito da vescovo? ahhahaaaaa
    In una delle foto intravedo un localino dove ho mangiato la zuppa di cipolla più buona della mia vita :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah sì, l'abbiamo trovato in quelle vesti :-D
      A saperlo, adoro la zuppa di cipolle! :-)

      Fabio

      Elimina
  3. A Bruxelles ho mangiato per la prima volta le cozze con le patate fritte!! Che buone!!
    Mi è piaciuta molto, ci sono stata una settimana scarsa per lavoro ma ho avuto un po' di tempo per godermela!!
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio una bella città, va assaporata nella sua tipicità :-)

      Fabio

      Elimina
  4. Ma le gaufres le avete assaggiate o mi sono persa qualcosa? Io vivrei di gaufres... Bella Bruxelles, a noi è piaciuta molto. Splendide foto, come sempre. Baci, piccioncini!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah vero! Le ho dimenticate. Praticamente ne abbiamo mangiata una dopo che eravamo usciti da 3 minuti dall'albergo :-D
      Anche io l'ho trovata molto bella, mi ha sorpreso!

      Fabio

      Elimina
  5. Sono stata a Bruxelles 5 volte, ma mai in inverno... tra l'altro in una foto ho visto spuntare l'insegna di Leonidas... che buone le sue pralines!!! Bellissime foto! ;)
    -nati-

    RispondiElimina
  6. questi posti sono certamente bellissimi, ma tu li sai rendere veramente speciali.

    RispondiElimina