mercoledì 3 dicembre 2014

Primo raduno nazionale dell'AIFB a Siena



Lo scorso fine settimana si è tenuto nella splendida cornice di Siena, che reputo una delle città più belle al mondo, il primo raduno nazionale dell'AIFB, ovvero dell'Associazione Italiana Food Blogger.
E' stato un fine settimana molto intenso sotto tutti i punti di vista. E' stata l'occasione per incontrare tanti vecchi amici, con i quali è sempre un piacere vedersi, scambiare chiacchiere e divertirsi assieme.
E' stata l'occasione per conoscere tanti soci e amici blogger che non avevo ancora avuto modo di incontrare di persona. E sono molto contento che fossero presenti anche alcuni soci che si sono appena iscritti e che anzi, hanno subito manifestato la volontà di essere presenti al raduno.
E' stata l'occasione per parlare a tutti, chiaramente, di quello che intendiamo fare ed essere come associazione, abbiamo ripercorso un po' quello che abbiamo fatto in questi pochi mesi di vita e devo dire che siamo molto soddisfatti per quanto fatto e decisamente proiettati al futuro per cercare di fare sempre meglio, crescere singolarmente e come categoria.


(Foto di gruppo di Dario Vazzoler)
Viste le finalità dell'Associazione, ci sono stati diversi momenti formativi, di cui vi parlerò per bene tra pochissimo. Sì, non è stata solo l'occasione per stare assieme e divertirsi. E' ovvio che non sono mancati anche momenti leggeri e di divertimento, ma soprattutto la giornata di sabato è stata molto intensa e abbiamo posto le basi per approfondire alcune tematiche.
Infine, come sempre in queste occasioni, si mangia e si beve tantissimo.
Ma andiamo con ordine.
Nella giornata di venerdì ci siamo recati presso l'Auditorium di Chiantibanca a Monteriggioni per festeggiare il ventennale dell'ANCO, l'Associazione nazionale Città dell'olio ed in questa occasione ho avuto il piacere di premiare, in rappresentanza dell'AIFB, la bravissima Cristina per la meritata vittoria del contest I Magnifici 6 in collaborazione con ANCO.



                                
 (foto scattatemi da Cristina e da Stefania)

Quindi abbiamo partecipato alla "sfida" di Doppio fuoco tra la nostra Presidente Anna Maria e lo chef Filippo Saporito. Sfida all'ultimo piatto, sapientemente descritti da ciascuno degli sfidanti, fino alla proclamazione del vincitore. In questa occasione abbiamo anche degustato due ottimi vini, tra cui il Bicchierino, ovvero il vino dedicato alla memoria del maggior esperto mondiale di Sangiovese, Giulio Gambelli, così soprannominato, vino non in vendita, ma aperto dal Consorzio Agrario di Siena che ci ha ospitati, solo nelle grandi occasioni.










La giornata del sabato invece è iniziata con la presentazione dell'Associazione, abbiamo fatto un po' il punto della situazione, poi siamo passati agli interventi formativi dopo un breve break.











Il primo intervento è stato tenuto dalla bravissima giornalista e scrittrice, Stefania Barzini che ci ha dato le basi di scrittura creativa, perché scrivere fa parte del nostro "lavoro" e quindi vogliamo migliorarci anche sotto questo profilo. Devo dire che ci ha dato un sacco di dritte utilissime ed è stata molto disponibile. Ci ha dato anche dei compiti da fare a casa. Spero davvero che ci saranno altre occasioni in futuro per approfondire ulteriormente.





 
Dopo un ricco buffet preparato dal Consorzio Agrario, la nostra Presidente Anna Maria ci ha fornito una serie di suggerimenti per affrontare nel migliore dei modi un cooking show. Lei è davvero una professionista sotto questo punta di vista.




Poi ha passato la parola alla nostra Roberta che ha tenuto una lezione sull'impiattamento che secondo me è davvero un'arte a sé, e proprio per questo sono stati fatti un sacco di studi e ci sono una serie di regole da seguire, salvo, come in tutti i campi, le eccezioni che nascono dalla padronanza della materia e dalla creatività di ciascuno di noi. Questo è un aspetto della cucina che mi interessa davvero tanto.




Dopo un breve saluto di Carlo Cambi, zio putativo dell'AIFB, come si è definito, Claudio Gagliardini ci ha fornito una serie di indicazioni utilissime riguardo la gestione dei nostri blog per la visibilità e la corretta gestione degli stessi sui vari social network, che un po' tutti utilizziamo.




A seguire, c'è stata la cena sociale sempre presso la sede del Consorzio Agrario di Siena.





La domenica invece eravamo liberi. Dopo una breve riunione col direttivo, ne ho approfittato per un giro in centro, per comprare alcune cose da portare ad Anna Luisa, visto che lei non ha potuto partecipare a causa di impegni lavorativi.
Poi, su consiglio di Patty, siamo andati a mangiare all'Osteria Le sorelline, dove abbiamo chiuso alla grande questo bellissimo fine settimana prima di rimetterci in macchina, direzione casa.
Vi lascio con qualche scatto della città.






Fabio

9 commenti:

  1. Peccato non esserci stata! Dev'essere stato bellissimo...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Fabio, sei il nostro cavaliere senza macchia e senza paura! Sono così felice di condividere questa stupenda avventura con te! PS Le tue foto sono sempre meravigliose e grazie per aver deciso di metterle grandi! Devono essere valorizzate come si deve!
    Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Splendida quest'idea dell'associazione, e che bel raduno :D

    RispondiElimina
  4. Che bello Fabio!!! Ma avete fatto un sacco di cose davvero interessanti e come Elisa, che peccato non esserci stati!! Alla prossima !!

    RispondiElimina
  5. Bello Fabio questo tuo racconto è meravigliose le foto. Mi hai fatto venire nostalgia! Un abbraccio Sandra

    RispondiElimina
  6. Grazie ancora a tutti coloro che hanno partecipato e a coloro che hanno lasciato un commento.
    Sono state delle bellissime giornate che ci auguriamo di ripetere presto.

    Fabio

    RispondiElimina
  7. Interessantissimo, mi sarebbe tanto piaciuto partecipare!

    :*

    RispondiElimina
  8. Bel resoconto Fabio!
    Ma le tue foto... Sono sempre più ammirata

    RispondiElimina