giovedì 2 ottobre 2014

Uno dei nostri piatti preferiti: il cous cous di pesce



Era un po' di tempo che Fabio reclamava un piatto che entrambi amiamo particolarmente e che mi ha chiesto più volte di fargli, senza che io lo accontentassi: il cous cous.
E' un piatto che piace ad entrambi, ma la mia totale assenza di voglia di cucinare che ha caratterizzato l'ultimo periodo, mi ha indotta a non andare oltre l'insalata di pomodori, al limite con l'aggiunta di un po' di origano.
Fabio ed io abbiamo dei gusti ben precisi, un piatto o ci piace o non ci piace e così come se non ci piace non vogliamo proprio vederlo (anche se questa opzione è veramente rara), così, quando al primo assaggio decidiamo che il piatto è di nostro gradimento, vorremmo mangiarlo un giorno sì e l'altro pure. E' un po' come un colpo di fulmine, si desidera intensamente l'incontro con la persona amata.
Abbiamo assaggiato due versioni di cous cous durante i nostri viaggi, una in Sicilia dai nostri amici di Mazara del Vallo ed una in Marocco. In entrambi i casi ci sono piaciuti tantissimo e, quando possiamo, lo prepariamo volentieri.
In Marocco abbiamo mangiato prevamentemente il cous cous di verdure e quello di carne, mentre a Mazara ci hanno fatto provare quello di pesce.
Come dicevo, siamo amanti del cous cous e ci piacciono tutte le versioni, ma, un po' per farmi perdonare la lunga attesa che ha dovuto sopportare perché lo accontentassi, un po' perché mi andava di cimentarmi in un piatto di pesce che, si sa, non è il mio forte, ho optato per il cous cous di pesce.
Non ricordavo di preciso quali fossero i pesci che hanno accompagnato il cous cous siciliano, così abbiamo deciso di andare un po' a naso e prendere dei pesci (ma anche crostacei e molluschi) che ci potessero stare bene, probabilmente discostandoci però dalla versione originale. Siamo andati dal pescivendolo e assieme abbiamo creato questo mix. Vedere Fabio che ripuliva il fondo del piatto, mi ha fatto capire che il risultato è stato di suo gradimento.


Il cous cous che abbiamo usato è quello che recentemente il pastificio Ferrara di Nola ha iniziato a produrre dopo un lungo studio per ottenere il miglior cous cous.
Sulla nostra pagina fb potete vedere le foto scattate durante una nostra visita.
E con questa ricetta partecipiamo anche al Photo-Food contest promosso dal pastificio Ferrara.

Cous cous di pesce
300 g di cous cous
5 moscardini
10 gamberoni
300 g di vongole
6 triglie
1 bicchiere di vino bianco
1 spicchio aglio
olio evo
prezzemolo
sale


Lavare le triglie ed i gamberoni e sgusciare questi ultimi eliminando anche il filo nero dal loro dorso.  Sfilettare le triglie e tenere da parte le lische. Mettere i gusci dei gamberoni e le lische delle triglie in un tegame e coprirli d'acqua. Aggiungere 1/2 bicchiere di vino e portare ad ebollizione. Cuocere per un'ora, quindi filtrare il brodo di pesce ottenuto.
Riscaldare in padella un cucchiaio d'olio evo ed unirvi i filetti delle triglie, scottandoli brevemente da entrambi i lati. Ripetere l'operazione per i gamberoni sgusciati. Mettere entrambi da parte.
Pulire i moscardini e tagliarli a pezzi. Riscaldare in una padella 2 cucchiai d'olio e la testa d'aglio, aggiungere i moscardini, e sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco. Cuocere finchè tutta l'acqua dei moscardini sarà evaporata e sarà rimasto solo un sughetto denso. Salare, se necessario ed eliminare l'aglio.
Riscaldare l'olio evo in un tegame ed aggiungervi le vongole. Coprire e cuocere per 5 minuti, finché le valve si siano aperte tutte. Qualora ce ne fossero di chiuse, scartarle. Prelevare le vongole dalle loro valve, lasciandone da parte qualcuna per la decorazione del piatto e filtrare l'acqua di cottura utilizzando un colino ed una garza.
Unire l'acqua delle vongole al brodo di pesce che avevamo tenuto da parte e portarne 340 ml ad ebollizione. Spegnere il fuoco, aggiungere 4 cucchiai di olio ed il cous cous e mescolare con una forchetta affinché tutto il liquido venga assorbito. Coprire con un coperchio e lasciare riposare per 5 minuti. Sgranare ulteriormente il cous cous e condirlo con i moscardini ed il loro sugo, le vongole, i gamberi ed i filetti di triglia con il loro fondo di cottura. Spolverizzare di prezzemolo tritato, mescolare e servire caldo.


E speriamo con questo piatto di riuscire a tornare a pieno regime dopo la latitanza estiva.
E con questa ricetta partecipiamo al contest indetto dal'AIFB, dall'AOU Federico II di Napoli e dalla Ballarini per promuovere ricette salutari per combattere il colesterolo cattivo, nella categoria "Primi piatti".
In questa ricetta ho usato il pesce, escludendo i grassi animali per un piatto leggero, ma egualmente gustoso.
Per questo motivo vi invitiamo a leggere alcuni approfondimenti molto interessanti a questo indirizzo su Area Comunicazione.





Anna Luisa


13 commenti:

  1. Spero che la voglia di cucinare sia tornata in pieno Annalù così continuerai a pubblicare questi piatti!!!
    io amo molto il cous cous e devo ammettere che è il protagonista indiscusso delle mie estati visto che lo condisco con TUTTO!
    un abbraccio Frankie

    RispondiElimina
  2. Che piatto ragazza, questo è davvero un cous cous con i fiocchi... purtroppo anche io affetta da sindrome di pocs voglia in questi giorni e quindi lo guardo, magari però appena torna la voglia di cucinare lo provo perchè merita davvero

    RispondiElimina
  3. Ma guarda te, è un piatto che faccio abbastanza spesso ma sempre con le verdure, qualche volto con pollo o manzo, e non avevo mai pensato al pesce!!

    RispondiElimina
  4. Che delicatezza, eseguito alla perfezione!

    RispondiElimina
  5. Anch'io adoro il cous cous in ogni versione, ma trovo che il pesce sia la morte sua :-) perchè insieme fanno un piatto unico gustoso e leggero.
    Mi sembra di essere tornata indietro a quest'estate!
    bellissima ricetta, da replicare! e il piatto non è da meno.. ;-)) baci a tutti e due!

    RispondiElimina
  6. buonissimoe molto bello! ricordo quello mangiato a san Vito Lo Capo, una delizia, bei ricordi :-P
    Ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
  7. Anche io lo adoro!! Brava, è davvero perfetto!!

    RispondiElimina
  8. è anche uno dei miei preferiti!!!!
    adoro il cous cous! e come voi l'ho assaggiato in marocco e in sicilia
    in sicilia, nella bellissima riserva naturale dello stagnone, ho gustato
    un cous cous di pesce indimenticabile!!!

    RispondiElimina
  9. Non ho mai cucinato il cous cous e mi sta venendo voglia di farlo domani con il pesce. Lo metto nella lista della spesa, chissà :)

    RispondiElimina
  10. Adoro il cous cous ma purtroppo è una passione che non condivido con nessun altro componente della famiglia...ma sai che ti dico? Questo cous cous di pesce merita troppo di esser provato, domenica lo preparo per pranzo!

    un caro saluto

    RispondiElimina
  11. il piatto è bellissimo, solare e divertente: come voi che lo avete riempito di una pietanza ricca e meavigliosamente buona a cui io sono profondamente legata. Grazie Fabio e Anna Lù

    RispondiElimina
  12. Meraviglia delle meraviglie! Adoro il cous cous e adoro il pesce, ma come mai non ho ancora preparato un cous cous di pesce? Trovo ottima la scelta del mix di pesce, corstacei e molluschi utilizzati, che rendono saporito ma molto equilibrato questo piatto. Complimenti (ma quanto è carino il piatto che avete utilizzato)!

    RispondiElimina
  13. Adoro il cous cous, ma di pesce non l'ho mai tentato. Di solito, mi butto sul vegetariano.. la prossima volta tenterò! Grazie!


    L'angolo della Casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina