martedì 4 marzo 2014

Una festa di Carnevale e le frittelle uvetta e pinoli



Le prime volte che da adolescente son andata alle feste di Carnevale, mi era concesso parteciparvi solo se accompanata da mio fratello. Ricordo discoteche con la musica a palla, vestiti da mille e una notte, trucchi spaziali, con tutti i colori esistenti ed in tutte le gradazioni, ricordo che si faceva l'alba senza neanche accorgersene, ricordo sfilate con tanto di premi, ricordo la genialità delle mamme che si inventavano dei vestiti particolarissimi, uno tra tutti quello di una mia amica vestita da abat jour, con tanto di luce che si accendeva quando si tirava la cordicella!
Mi è presa un po' di nostalgia e così quest'anno, felice di essere invitata ad una festa di Carnevale, vi ho partecipato, pur senza travestirmi. E si, non era proprio il caso che ci travessissimo anche noi, seppure ci era stato detto che volendo, avremmo potuto.
Siamo arrivati in questo locale e ci aspettava niente poco di meno che la principessa di Frozen, accompagnata da Wonder Woman e da Peppa Pig...e si, era la festa di compleanno della mia nipotina numero due, che ha compiuto ben 6 anni!
Non avrei mai creduto di potermi divertire tanto ad una festa di bambini, ma vedere quei nanetti, o per meglio dire quelle piccole donne e quei piccoli uomini (perchè mi sembrano veramente delle miniature a volte), travestiti dai loro eroi preferiti è stato troppo divertente. Ce ne erano per tutti i gusti, dagli eroi Marvel, come Capitan America e ben due Iron man, alle principesse, alla ballerina brasiliana, al coniglietto e chi più ne ha più ne metta, anche se ovviamente quelle più belle erano proprio le mie nipotine e non lo dico perché sono di parte (si vede, no, che non sono di parte?).
Hanno giocato, si sono rincorsi, la nipotna festeggiata ed il fidanzatino si sono lanciati giù dallo scivolo anche mano nella mano e vedere un bimbo ed una bimba di 6 anni così affiatati mi ha fatto una tenerezza infinita. Insomma, posso dire di aver partecipato alla più bella festa di Carnevale della mia vita.
Ma a Carnevale si sa che a farla da padrone è il fritto e con esso tutte le golosità che è possibile immaginare, prima di osservare i precetti della Quaresima. Così ci siamo messi a sfogliare libri e riviste e alla fine Fabio è stato conquistato da queste frittelle e devo dire che ci ha visto bene, perché sono irresistibili. Il problema è stato che Fabio ha iniziato a friggerle e a provarle per vedere se fossero cotte bene, ma poi non si è fermato alle prime. Per me era tutta una scusa...


Frittelle con uvetta e pinoli

Ingredienti:
1 l di latte
250 g di semolino
5 uova
1 limone non trattato
1 arancia non trattata
100 g di zucchero
50 g di uvetta
50 g di pinoli
120 g di farina
1 bicchierino di rum
olio per friggere
sale


Portare ad ebollizione il latte in una casseruola. Versare a pioggia il semolino e cuocere per 2-3 minuti, mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno; levare dal fuoco e lasciare intiepidire.
Ammollare l'uveta nel rum. Sgusciare le uova separando i tuorli dagli albumi. Incorporare al semolino tiepido i tuorli, la scorza grattugiata del limone e dell'arancia, 50 g di zucchero, l'uvetta sgocciolata, asciugata e infarinata, i pinoli e la farina rimasta.
Amalgamare bene, mescolando con un cucchiaio di legno o con una frusta a mano. Montare a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale, usando le fruste elettriche, ed incorporarli al composto di semolino, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto con una spatola.
Scaldare abbondante olio in una padella per fritti. Con un cucchiaio raccogliere una porzione di composto e lasciarla cadere nell'olio ben caldo; continuare così friggendo poche frittelle per volta, finché sono gonfie e dorate uniformemente (circa 2 minuti, due minuti e mezzo); sgocciolare man mano su carta assorbente da cucina perché perdano l'unto in eccesso. Spolverizzare con lo zucchero rimasto e servire preferibilmente tiepide.

Note mie: per cucere le frittelle ho utilizzato la friggitrice a 176°C.


Che dite, l'anno prossimo ci potremmo travestire anche Fabio ed io?

Anna Luisa

14 commenti:

  1. ed anche questo Carnevale si e'concluso,nei negozi gia'campeggiano le uova di Pasqua!!!!
    deliziose le frittelle :)

    RispondiElimina
  2. Davvero buone! E quanto mi piace il semolino nelle frittelle!

    RispondiElimina
  3. Lo scorso sabato anche io sono stata invitata ad una festa di carnevale, sono andata controvoglia obbligata da un'amica… ma poi mi sono dovuta ricredere queste piccole pesti travestite da personaggi che non ho mai sentito nominare mi hanno fatto morire dalle risate!!!
    Detto questo passiamo alle cose serie… mi frego la ricetta perché devo assolutamente rifarla, visto che per adesso i miei capelli puzzano di fritture varie ne approfitto ;)
    baci, Chiara

    RispondiElimina
  4. Fantastiche queste frittelle!!!!
    Scusa l'ho sempre visto travestito Fabio o mi sbaglio???
    Comunque io ti vedo da Biancaneve e lui da Principe Azzurro........ forse sono un po' demodèe ma mi piacete cosi'!!!

    RispondiElimina
  5. Le frittelle sono veramente buone!!!
    Io vi vedo vestiti da Biancaneve e Principe Azzurro........... due favole in un colpo solo!!!
    Ciao Ragazzi!!!

    RispondiElimina
  6. Bravissima come sempre... sono meravigliose queste frittelle, me le mangerei tutte!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. mannaggia a me e alla mia gastrite: per me quest'anno niente frittelle purtroppo! posso solo godermi le vostre, così succulente e con le uvette e i pinoli di cui vado matta. piango e mi dispero! :D

    RispondiElimina
  8. Che belle, cosi tonde e perfette...posso capire Fabio che non si più fermato...complimenti per la bella ricetta!! :) Daniela

    RispondiElimina
  9. Piccole gioie che ci distraggono dalla vita quotidiana;Carnevale è una bella festa,porta allegria in tutti i sensi.Brava per questi dolci,oggi non mi manca un'ingrediente che serve per prepararli,mi hai fatto venire una voglia!Lisa.

    RispondiElimina
  10. Annalù sono convinta che Fabio abbia trovato la scusa della frittura perfetta per papparsi queste bontà. Interessante questa ricetta che prevede il semolino già dalle foto si vede che sono morbidissime.
    Buon martedì grasso a voi
    Enrica

    RispondiElimina
  11. Ma che buone queste frittelle !!!
    Complimenti per il blog e per le ricette !!!
    Mi sono iscritta tra le tue lettrici !!!
    Se hai voglia di venire a vedere i miei blog eccoli !!! :)
    http://foodwineculture.blogspot.it/
    E questo e' di ricette per i bimbi !
    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/

    RispondiElimina
  12. almeno una volta all'anno bisogna fare una scorpacciata di queste bontà, poi...dieta !

    RispondiElimina
  13. uns fritos deliciosos e bem bonitos, uma sugestão fantástica para acompanhar um café.

    beijinhos

    RispondiElimina
  14. ne sono rimaste ancora? Che delizia..arrivo subito.
    Buona giornata.
    Inco

    RispondiElimina