giovedì 20 marzo 2014

Firenze: Taste e visita della città


Erano oramai molti, troppi anni che non si tornava a Firenze, città che amiamo e a cui siamo legati da tanti ricordi e affetti. E così, approfittando dell'edizione di Taste che si è tenuta dall'8 al 10 Marzo scorsi, abbiamo deciso che il momento per tornarci fosse quello giusto. Con i treni veloci che collegano Napoli a Firenze, ormai è diventata una piacevole passeggiata, addirittura sarebbe possibile andare e venire anche in giornata. Le due ore e mezzo circa di viaggio si ammortizzano molto facilmente guardando un film, leggendo un libro o semplicemente lasciando scorrere il paesaggio all'esterno. Per sfruttare il fine settimana al meglio, partiamo piuttosto presto, in maniera da essere a Firenze quanto prima possibile. Arrivati in città, ci sistemiamo presso l'hotel che abbiamo scelto per l'occasione. Si trova a circa 5 minuti a piedi dalla stazione, ad altrettanta distanza dal Duomo e a circa 15 minuti da ponte vecchio, insomma, la posizione è perfetta. La camera è comoda e spaziosa, come il bagno. Un po' vetusta la parte elettrica di illuminazione e prese, per il resto c'è veramente tutto. Anche l'insonorizzazione è perfetta. Tutto sommato davvero un ottimo rapporto qualità/prezzo, per una città turistica come Firenze. Prima di recarci al Taste, decidiamo di fare un breve giro per riassaporare un po' la città.
Si passa per il Duomo, dove c'è l'immancabile fila di turisti che vogliono visitarlo assieme al campanile (purtroppo il Battistero è circondato dalla impalcature per i lavori di restauro), proseguiamo verso la loggia del mercato nuovo con la fontana del porcellino, che in realtà raffigura un cinghiale (immancabile la carezza sul muso seguita dal far scivolare una moneta dalla bocca dentro la griglia sottostante, perché sia di buon auspicio, secondo tradizione), quindi arriviamo a ponte vecchio, sempre frequentatissimo dai turisti. Da qui proseguiamo sul lungarno per giungere di nuovo alla stazione. Quindi prendiamo il tram che parte (guardando la stazione) sulla sinistra della stessa. Una sola fermata e si raggiunge la stazione Leopolda, sede del Taste. In realtà ci rendiamo conto che la distanza non è tantissima ed in circa 15-20 minuti, ci si arriva tranquillamente anche a piedi. Siamo molto curiosi, perché siamo stati al Taste di Milano che è strutturato in maniera diversa, ma anche a quello a Copenhagen e sappiamo che a Firenze anche è organizzato in un altro modo ancora.














 Nella cornice della bella stazione, infatti, ci sono tantissimi espositori e produttori un po' da tutta Italia, ma anche dall'estero. E' un piacere avvicinarsi ai vari stand, parlare e confrontarsi con loro, che sono sempre molto disponibili e genitili e spesso fanno anche degustare i loro prodotti, siano formaggi, piuttosto che salumi o vini, liquori e birre, ma non mancano le eccellenze delle paste, degli olii o dei dolciumi. Insomma, ce n'è davvero per tutti i gusti. Inoltre, nel corso della manifestazione si tengono anche delle conferenze. Infine, per chi volesse acquistare i prodotti, alla fine c'è lo shop dove è possibile comprarne diversi di quelli presenti in fiera e anche all'interno della manifestazione non mancano venditori di libri e altri oggetti sempre legati al mondo dell'enogastronomia.





























Nel frattempo ci hanno raggiunti anche i nostri amici, Giusy e Flavio e quindi, una volta lasciati i nostri acquisti in hotel, siamo pronti per un giro in città. Tutti per fortuna abbiamo già visitato per bene la città e le sue innumerevoli bellezze, quindi ce la godiamo un po' in libertà, senza una meta precisa. Ovviamente non ci facciamo mancare il fuori di Taste, il fuori salone organizzato in centro che dà la possibilità presso i punti vendita che hanno aderito all'iniziativa di assaggiare e conoscere altri prodotti e produttori in un'atmosfera molto piacevole.
Mi dedico a qualche foto al tramonto su ponte vecchio, prima di recarci a cena presso un ristorante conosciuto in una precedente visita e ci concediamo una buona fiorentina, accompagnata da un bel vino rosso, come è giusto che sia a Firenze.








L'indomani mattina, dopo la ricca colazione in hotel, consumata nell'ampia sala dello stesso, siamo pronti a rimetterci in marcia. Abbiamo voglia di recarci al piazzale Michelangelo, per una bella vista dall'alto della città. Prendiamo l'autobus (mi sembra che arrivino il 12 ed il 13) davanti alla stazione ed in meno di mezz'ora siamo lì. Qui è inevitabile fare visita anche alla splendida chiesa di San Miniato.
Tornati a piedi in centro (a tornare si può fare, ad andare è comunque una bella salita), passiamo per palazzo Strozzi, per piazza della Signoria e ci fermiamo a mangiare in un ristorante che mi era stato suggerito dalla nostra amica Patty, proprio alle spalle della piazza, ma niente affatto turistico e ovviamente mangiamo molto bene.
Dopo pranzo, decidiamo di arrivare alla Basilica di Santa Croce, che è un vero spettacolo, all'interno e all'esterno. Dopo una pausa in un bar, si torna in centro per un ultimo giretto, prima di tornare in hotel a recuperare i bagagli e dirigerci tutti assieme in stazione per prendere il treno di ritorno.












Fabio

11 commenti:

  1. Firenze raccontata dalle tue foto fa venir voglia di viverci anche a chi ci vive già! :-))) Un abbraccio a entrambi! Simo

    RispondiElimina
  2. Iniziare così la giornata...non ha prezzo. Una colazione tra le bellezze di Firenze, le eccellenze di Taste e le vostre foto meravigliose. Beh...Ci piace!
    bacioni
    simo

    RispondiElimina
  3. Meraviglioso viaggio,fantastiche foto,un'articolo con la A maiuscola.Lisa
    PS.beata gioventu'.

    RispondiElimina
  4. le tue cartoline hanno sempre quel tocco magico e quella freschezza che sa darti un respiro nuovo a pieni polmoni. wow.

    RispondiElimina
  5. Le foto sono a dir poco spettacolari ed emozionanti!
    Capperini mi sono persa questo "Taste", mi sa che meritava proprio, comunque mi segno i tuoi indirizzi per il cibo visto che a metà aprile passerò alcuni giorni a Firenze: GRAZIE!

    RispondiElimina
  6. Adoro questo genere di fiere! A Firenze ci sono stata ma non l'ho visitata bene come avrei voluto, peccato :/

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutti per aver lasciato traccia del vostro passaggio. Firenze è una delle città più belle al mondo e ci torno sempre con piacere. Come mi fa piacere che possiate prendere degli spunti per una futura visita.

    Fabio

    RispondiElimina
  8. Un immenso grazie per questo omaggio alla città più bella del mondo........ Forse esagero......nono lo so ma sono fiorentina ;-)
    Un bacione Ilaria

    RispondiElimina
  9. Che foto stupende! Mi fanno venire una gran voglia di ritornaci :)

    RispondiElimina
  10. Io sono fiorentina d'adozione e non posso che concordare su tutto.. è una delle città più belle del mondo! Purtroppo non sono riuscita a visitare Taste perchè non potevo entrare col passeggino di mia figlia, credo di essermi persa cose molto interessanti!
    Intanto, mi unisco ai lettori così non vi perdo di vista!

    RispondiElimina