martedì 11 febbraio 2014

Un piatto per San Valentino: gateau di patate con funghi e tartufo



E' giunto anche Febbraio e per associazione di idee è arrivato anche il momento di organizzarsi per festeggiare San Valentino, la festa degli innamorati.
Già immagino facce verdi che non ne possono più neppure di sentirne parlare.
Ammetto di non essere una fanatica di questa festa. Di certo non aspetto Fabio a casa per fargli una sorpresa ed accoglierlo con petali di rose sparsi sul pavimento, musica romantica in sottofono ed una cena a lume di candela. Eppure mi piace approfittare di questo giorno per dirgli una volta in più quanto lo ami e, so di essere fortunata in questo, di sentirmi dire quanto lui ami me.
Ci sono persone che non lo dimostrano, altre che lo dimostrano forse esageratamente, ma l'importante credo che non sia ciò che dall'esterno si vede, ma ciò che c'è all'interno della coppia, l'amore che lega due persone.



Vi racconto un aneddoto che mi fa sempre commuovere.
Un giorno incontro un signore anziano. Lo conoscevo, ma non benissimo, certo non da sapere qualcosa sul suo passato e su sua moglie o sulla sua famiglia. Il nostro era un rapporto cordiale che si basava principalmente sul "Buongiorno, come va?".
Un giorno però a questa domanda è seguita una conversazione che proprio non mi aspettavo.
Il signore, dopo la mia consueta domanda su come andasse, ma ha riposto che andava un po' meglio perché era stato operato di cataratta ad un occhio, di aver avuto inizialmete dei fastidi, ma che ora andava meglio e aspettava con ansia la seconda operazione per vederci bene da entrambi gli occhi.
Gli ho fatto i miei auguri di una pronta guarigione e stavo per salutarlo quando mi chiede "Secondo lei com'è morire?"
Sono rimasta interdetta e gli ho risposto che nessuno lo può sapere.
Come se non avessi parlato, ha continuto il discorso ed ha iniziato a raccontarmi che la moglie non c'era più, che l'ultima volta che l'ha vista viva, lei lo guardava e lui l'aveva lasciata dicendole che andava a prenderle le medicine e che sarebbe tornato subito. Purtroppo non aveva fatto in tempo a tornare.
Mi dispiaceva tanto per quel signore, recepivo che aveva voluto veramene bene a sua moglie, ma non coglievo il senso del discorso, finchè lui non concluse la storia dicendo "di lei mi sono rimaste solo le foto ed ora mi opero per poterle vedere bene".
Quel signore mi ha commosso profondamente. Mi ha dimostrato che l'amore, quello vero, non supera solo le montagne, ma va anche oltre la morte.
Ora, che voi siate oppure no degli inguaribili romantici, sappiate che l'Amore con la A maiuscola esiste ed io ne ho avuto la prova.
Giusto per festeggiare San Valentino, un piatto a forma di cuore mi sembra doveroso.
Non ho preparato nulla di difficle, un semplice gauteau di patate ai funghi, ma con il tartufo, che sposa bene sia le patate, sia i funghi e conferisce a questo piatto un tocco chic.



Gateau di patate ai funghi e tartufo

Ingredienti:
500 g di patate
100 g di funghi (preferibilmente porcini)
50 g di burro+ un po' per ungere le cocotte
50 ml di vino bianco
30 g di parmigiano grattugiato
2 uova
2 cucchiai di olio
1 tartufo nero
1 spicchio d'aglio
prezzemolo
pane grattugiato
sale



Pulire ben le patate con una spazzolina e metterle in un tegame con dell'acqua fredda a coprirle. Portare ad ebollizione e cuocere per circa 40 minuti.
Nel frattempo riscaldare l'olio in un padella, farvi imbiondire l'aglio ed aggiungere i funghi precedentemente puliti con un panno umido ed affettati. Fare soffriggere, sfumare con il vino, coprire e cuocere per 10-15 minuti. Salare, aggiungere il pezzemolo tritato ed eliminare l'aglio.
Pelare le patate e schiacciarle con lo schiacciapatate, raccogliendole in una ciotola. Quando sono ancora calde aggiungere il burro, il parmigiano ed il sale e mescolare. Farle intiepidire ed aggiungere le uova ed i funghi e mescolare bene. Mettere nelle cocotte imburrate, cospargere di pane grattugiato e disporvi sopra dei fiocchetti di burro. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti, finchè la superficie sarà ben dorata.
Sfornarle, grattuggiarvi sopra il tartufo e servire ancora calde.



Buon San Valentino a tutti!

Anna Luisa e Fabio

17 commenti:

  1. Mamma mia a volte penso alle persone che passano la vita insieme e poi una delle due se ne va prima, mi viene male, credo sia una cosa davvero inimmaginabile . . . quanta forza ci vuole!!
    Mi piace il tuo gateau, tantissimo!!
    Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  2. Ecco io per un tortino del genere sarei disposta a...fidanzarmi! Scherzo ragazzi, ciò non toglie che questa proposta elegante è davvero un'idea carina per una cenetta chic...anche con le amiche!
    Complimenti come sempre...
    baci
    simo

    RispondiElimina
  3. L'amore vero è commovente come sono commoventi le cose che non si possono toccare con la mano, quelle che si percepiscono soltanto e che non sono capite da tutti. E' commovente come tutte le cose che non si possono evitare se sono segnate da qualche parte.
    Un bacio,
    Marina

    RispondiElimina
  4. davvero delizioso questo piatto Anna Luisa e tanto commovente il racconto..
    sono d'accordo con te, l'Amore con la A maiuscola esiste..ho la fortuna di viverlo da tanti anni con il mio Luca e ho avuto la grande fortuna di vedere quello tra babbo e mamma, durato più di 50 anni...e non c'era bisogno di grandi gesti tra loro..bastava uno sguardo..
    un bacione

    RispondiElimina
  5. Tutto fantastico;queste sono dimostrazioni di vita !Buon san Valentino a voi.Lisa.

    RispondiElimina
  6. Mi piace moltissimo il modo in cui vivi San Valentino, che è molto affine al mio..
    E mi ha commosso la storia di quel signore; il vero amore ha tante facce, e questa è indubbiamente una.

    Il gateau è semplicemente perfetto, raffinato e gustoso!

    RispondiElimina
  7. Cavolo, deve essere buonissimo.

    Intanto mi sto preparando per fare i cupcakes. Purtroppo non ho trovato la pasta di nocciole e non ho idea di come farla, quindi credo che modificherò la parte sotto dei cupcakes utilizzando una ricetta per fare i cioccolatini alle nocciole :) spero venga buono lo stesso!

    RispondiElimina
  8. E certo che esiste l'Amore! Non mi piacciono le speculazioni intorno a questa festa (come anche per altre feste) ma io, come te, ne faccio sempre un giorno speciale da condividere con le persone che amo, marito compreso!

    RispondiElimina
  9. io sono molto romantica.
    con il mio ex marito non ho mai festeggiato san valentino, cioè lo festeggiavo solo io, lui si dimenticava.
    anche per questo è diventato ex marito! :)))
    con luca invece si festeggia sempre perchè è un momento importante che sottolinea tutto quello che ci lega.
    vi auguro buon san valentino ragazzi.
    e vi abbraccio forte.
    sabri

    RispondiElimina
  10. Questa storia mi ha commosso e l'amore esiste e mi piace condividerlo sempre anche a San Valentino. Il tuo gateau è sicuramente ottimo ma in quella cocotte e anche anche bellissimo e tenero.

    RispondiElimina
  11. a me piace molto di piu' l'interpretazione del San valentino che danno oltre oceano....e' la dimostrazione dell'amore in assoluto e non solo per gli innamorati...l'amore che si ha per un'amica, per la mamma, per la famiglia addirittura per la maestra.....
    e il gateau era il piatto della mia nonna Gemma... che io adoravo...ricordo la cucina e il profumo che la inebriava
    diciamolo ero l'amore di nonna!

    RispondiElimina
  12. Che bella storia Annalù, bella e toccante... Un bel modo di iniziare la giornata. Grazie (anche per la ricetta :-))!

    RispondiElimina
  13. Questa piiiiiccola cocottina racchiude praticamente i miei cibi preferiti!! Patate e funghi potrei metterli dappertutto...e il tartufo poi!!!!! Mmmm piatto golosissimo bravi...e bella presentazione :)

    RispondiElimina
  14. Incontri come questi, per quanto è doloroso pensare al distacco, ti fanno ridare il senso alla vita e all'amore.
    Non credo possa esistere motivazione migliore di quella del signore per operarsi di cataratta...
    San Valentino è amato e criticato, ma quando c'è da dedicare un minuto in più all'amore dovremmo approfittarne e godercelo appieno, con o senza smancerie a seconda di come preferiamo :-)
    Poi se una coccola è così: patate funghi e tartufo.... San Valentino tutti i giorni!

    RispondiElimina