giovedì 28 novembre 2013

Pumpkin pie Bourbon e caramello per il Thanksgiving day


Oggi è un giorno importante, forse non qui in Italia e neppure in Europa, ma negli Stati Uniti lo è. Si festeggia infatti il thanksgiving day, il giorno del ringraziamento. Per chi non conoscesse la storia, questa festa ricorda il giorno in cui i padri pellegrini ringraziarono il Signore per aver ottenuto finalmente un buon raccolto. Partiti dall'Europa, erano approdati in un nuovo continente dove non conoscevano neanche i prodotti della terra e cosa ne potevano ricavare per il loro sostentamento. Pian piano iniziarono a conoscerli e proprio nel giorno del ringraziamento li utilizzarono preparando dei piatti che sarebbero entrati a fare parte del menu del thanksgiving day, arrivando fino ai giorni nostri.
Ritengo che purtroppo troppo spesso ci si dimentichi di fermarsi e ringraziare. Ringraziare il Signore per tutto ciò che di bello ci dona la vita, l'amore di un uomo ed una donna o quello di una madre verso il proprio figlio, l'amicizia di persone in grado di ascoltarti, capirti ed essere totalmente sincere con te, la gioia, anche quella che viene dalle piccole cose. E poi ci sono le soddisfazioni che dà la vita, quelle che sono più grandi soprattutto se per raggiungerle abbiamo superato enormi ostacoli; ci sono le passioni che coltiviamo come cucinare, viaggiare, fotografare, leggere e soprattutto che condividiamo con gli altri. Tutti doni per i quali troppo spesso ci si dimentica di ringraziare. E pensare che i padri pellegrini decisero di fermarsi, in una vita sicuramente carica di affanni, e di ringraziare per ciò che avevano avuto.
Anche io oggi voglio ringraziare, nostro Signore prima di tutto, come i padri pellegrini, ma anche chi mi sta vicino ogni giorno supportandomi in ogni mia scelta e rendendo la mia vita quello che è.


Pumpkin pie Bourbon e caramello
 
Per la frolla:
150 g di farina 100 g di farina di mais
1 cucchiaio di zucchero semolato1/2 cucchiaino di sale
100 g di b
urro tagliato a cubetti 1 uovo grande1 tuorlo d'uovo 

Per il caramello200 ml di panna
90 g di zucchero di canna 
50 ml di Bourbon  
25 g d  burro  
1/2 cucchiaino di sale 

Per il ripieno
500 g di purea di zucca cotta al vapore e frullata
100 g crema di formaggio ammorbidito (tipo philadelphia, ma anche la ricotta va bene)60 g di zucchero di canna1 uovo grande1 tuorlo d'uovo
1 cucchiaino di
cannella
3/4 di cucchiaino di
zenzero in polvere1/4 cucchiaino di noce moscata grattugiata

1 pizzico di sale

 
Preparare la frolla: Unire la farina, la farina di mais, lo zucchero ed il sale e disporli a fontana sul piano di lavoro. Aggiungere il burro ed impastare fino ad ottenere delle grosse briciole.Unire l'uovo, il tuorlo d'uovo ed un cucchiaio di acqua ghiacciata. Impastare fino ad ottenere un impasto uniforme e sodo (se necessario aggiungere un altro cucchiaio d'acqua). Avvolgere l'impasto in un foglio di pellicola trasparente e conservare in frigorifero per 30 minuti. Stendere la pasta  su un piano di lavoro infarinato e trasferirlo nello stampo imburrato, facendolo aderire bene alla base ed ai bordi dello stampo. Eliminare la pasta in eccesso e riporla nuovamente in frigo per altri 30 minuti. Riscaldare il forno a 175° C. Bucherellare il fondo della frolla con una forchetta, coprire con un foglio di carta da forno e riempire la parte superiore con fagioli secchi. Cuocere per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo, eliminare i fagioli e la carta da forno e cuocere altri 10 minuti. Lasciare raffreddare su una gratella per almeno 15 minuti.
Preparare il caramello: mettere lo zucchero e cuocere fino a quando lo zucchero si scioglie e comincia a scurirsi sui bordi, circa 5 minuti. Nel frattempo in un altro pentolino riscaldare la panna, il burro ed il sale. Quando inizierà quasi a bollire, versarla a filo sullo zucchero, mescolando con una frusta per circa 7-9 minuti. Aggiungere a questo punto il  Bourbon e cuocere a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto per un altro paio di minuti. Versare 1/3 del caramello sopra la frolla ormai raffreddata e distribuirlo uniformemente con una spatolina. Mettere in frigo per almeno 15 minuti, lasciando il restante caramello a temperatura ambiente.

Mescolare la crema di formaggio e lo zucchero di canna con una frusta, fino a renderlo spumoso. Aggiungere l'uovo e poi il tuorlo d'uovo. Aggiungere la zucca, la cannella, lo zenzero, la noce moscata ed il sale e mescolare. Versare lentamente il ripieno nella frolla. Cuocere fino a quando il ripieno si gonfia leggermente e la sua superficie non appare più umida, da 35 a 40 minuti. Raffreddare su una griglia. Versarvi il restante caramello e lasciare raffreddare in frigorifero.
Servire la torta fredda.




Con questa ricetta partecipiamo al contest "Una zucca per te"



28 commenti:

  1. Happy Thanksgiving! E' bellissima e buonissima la pumpkin pie, e ancora più golosa con il caramello e bourbon! Yummy!
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Isabel! Ho appena scoperto di avere una passione per questa trorta...mi sa che la rivedrete proposta in altre versioni i prossimi anni ;-)
      A presto
      Anna Luisa

      Elimina
  2. Che delizia questa pumpkin pie!!!! Happy Thanksgiving!!!
    Ciao
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie 1000 Antonella e buon Thanksgiving day anche a te ^_^

      Elimina
  3. OMG *.*
    Che meraviglia <3
    Da un paio d'anni mi riprometto di fare una bella cena del ringraziamento, il giorno del Ringraziamento appunto, ma per una cosa o l'altra (quest'anno è l'essere nel bel mezzo di un trasloco) non ci sono mai riuscita :(
    Trovo che questo dolce, sontuoso e coccoloso sia perfetto per celebrare questo giorno anche qui in Italia perchè vale la pena di ringraziare qualcuno, ogni giorno, se non solo per il fatto di essere qui!!!
    Ciao ragazzi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meggy, è una bellissima idea quella di organizzare la cene per il giorno del ringraziamento...chisà se l'anno prossimo riuscirò a farla anche io ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  4. Che bel post, ragazzi... Splendido il dolce, come i motivi per ringraziare il Signore. E' vero che siamo sempre troppo coinvolti dalle nostre faccende quotidiane per ricordarci di Lui, mentre anche solo per aver vissuto un solo giorno dovremmo dire un "grazie". Il Thanksgiving lo sta festeggiando in queste ore una mia cara amica, sposata ad un americano. Spero un giorno di festeggiarlo con loro. Un bacio e trascorrete una bellissima serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, purtroppo veniamo troppo spesso travolti dal quotidiano e non riusciamo a fermarci per godere di tutto ciò ch abbiamo e ringraziare...
      Grazie a te per i bei commenti che mi lasci sempre ^_^
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  5. Talmente favolosa che mi ha lasciato a bocca aperta, da provare assolutamente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie 1000 Silvia e buon Thanksgiving day! ^_^
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  6. Parole bellissime e molto vere, nelle quali mi ritrovo in pieno... spesso la vita ci travolge e siamo già proiettati verso il prossimo sogno, desiderio o progetto che non abbiamo ringraziato per tutto quello che abbiamo. Meravigliosa la crostata... l'idea del caramello è troppo geniale... ma qui sono sempre idee superbe... un abbraccio:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona, ci fai sempre dei complimentoni ^_^
      Alle volte se ci fermassimo a riflettere ed a guardarci attorno vedremmo come è bello il presente ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  7. super golosa..ecco questa è una di quelle feste che invidio molto agli americani!!
    ricetta inserita,grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' per questo che festeggiamo anche noi il giorno del Ringraziamento ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  8. bisognerebbe davvero fermarsi a pensare a quello che abbiamo, per esserne grati, per ricordarsi di non darlo per socntato, per riscoprirsi a godere delle piccole cose, l' importanza dei dettagli, dei gesti semplici.
    e lo vedi? che alla fine questi americani che vengono sempre tacciati di essere eccessivi e grandiosi nei loro gesti alla fine qualcosa di buono lo fanno.
    ecco, io che di cose per cui ringraziare ne avrei parecchie quest' anno, comincio col ringraziare te e annalù per le ricette che regalate ad ogni post, per l' amore che ci mettete e che riuscite a trasmettere.
    e poi a me la zucca piace da matti, quel caramello potrebbe uccidermi, ma di qualcosa si sa si deve pur morire, no???? : ))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena, gli americani sono un popolo bellissimo e li vedo rispecchiati benissimo in questa festività.
      Tanto per cominciare ringrazio questo mondo virtuale fantastico che mi ha permesso di conoscere delle bellissime persone reali come te ^_^
      A prestissimo
      Anna Luisa

      Elimina
  9. altro che tacchini qui si va di zucche alla grande!!! ma io devo dirlo ho una faccia da pollo lesso adesso davanti a tanta bellezza! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, mi fai morire con i tuoi commenti! :-)
      Grazie mille
      Anna Luisa

      Elimina
  10. L'anno scorso ne ho assaggiata una e ho festeggiato il Thankgiving... mi fate venire nostalgia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su Stefania, tra poco è Natale ed avremo come consolarci ;-)
      Baci

      Elimina
  11. il ringraziamento a "chi mi sta vicino e mi sopporta tutti i giorni" è stupendo....la torta? uno spettacolo!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sandra, mi pare il minimo ed un buo punto di inizio per cominciare ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  12. Oddio, quell'ultima foto con il caramello colante mi ha provocato un certo tuffo al cuore.. mamma mia, che meraviglia!
    E quel ringraziamento finale dovremmo farlo in molti, mi sa... è così semplice eppure così vero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulietta, a me ha provocato un tuffo al cuore leggere le cifre sulla bilancia dopo aver mangiato la pumpkin pie...ma pazienza, ringrazio di essermela goduta ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  13. Questa torta è meravigliosa, quel caramello poi mamma mia che golosità! Sono d'accordo dovremmo ringraziare il Signore più spesso, dovremmo ricordarci dei tanti doni ricevuti, di chi ci sta vicino, dei sorrisi della gente... Chissà visto che ora arriva il Natale magari ce la facciamo.... Buona serata ragazzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely, anche io confido nel Natale...è tanto bello vedere le persone incontrarsi e scambiarsi gli auguri anche solo al volo...ed anche di questo dobbiamo ringraziare ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  14. grazie mille per aver lasciato una traccia del vostro passaggio nel mio blog così ho avuto la possibilità di conoscervi e mi son unita ai lettori fissi così non vi perderò di vista!
    complimenti per il blog..la ricetta..insomma per tutto!:)
    buona giornata
    Vale

    RispondiElimina
  15. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina