giovedì 5 settembre 2013

Scozia 2013: Da Brora ad Elgin e poi verso Aberdeen


Undicesimo e dodicesimo giorno

La prima tappa di giornata è il villaggio di Cromarty, facciamo un giro, è davvero piccola, sembra carina, il panorama marino è caratterizzato da una piattaforma petrolifera abbandonata. La troviamo illuminata da un raggio di Sole che buca le nuvole. Spettacolo inquietante ed affascinante al tempo stesso.





Proseguiamo lungo la penisola alla volta di Rosemarkie e andiamo al Chanonry point dove c'è un bel faro. E attenzione alle palline da golf lungo la strada! Da qui si dovrebbero anche vedere i delfini, ma non ne scorgiamo. Proseguiamo per Fortrose dove visitiamo la bella Cattedrale, in parte in rovina.






Proseguiamo per Beauly, anche qui ci sono le rovine della Cattedrale da visitare.



E' la volta di costeggiare il famosissimo Loch Ness e di andare a visitare l'Urquart castle che si trova proprio sulle sue sponde. Anche questo castello è in rovina.








Appena saliamo in macchina, alla fine della visita, inizia a piovere. Dopo tutti questi giorni di bel tempo, facciamo conoscenza con la pioggia scozzese. Proseguiamo comunque il nostro itinerario senza scoraggiarci, ritenendoci già molto fortunati per il bel tempo incontrato fino ad ora che ci ha fatto godere pienamente dei posti visitati. Decidiamo di scendere lungo tutto il lago fino alla città di Fort George. Sembra più un posto di sosta per rifornirsi di viveri e di benzina. C'è però un bel canale con le chiuse (il Caledonian canal), assistiamo anche al passaggio di un'imbarcazione con la strada/ponte che si apre, bloccando momentaneamente il traffico automobilistico.





Vorremmo percorrere il lago dall'altra parte, ma leggiamo che c'è una strada chiusa, non capiamo bene a che altezza e allora, date anche le condizioni del tempo, decidiamo di ripercorrere la strada da cui siamo venuti.
Prima di arrivare a Nairn, possiamo visitare il Cawdor castle, purtroppo sotto la pioggia.





Da qui raggiungiamo Fort George, cittadina militare fortificata che però è aperta al pubblico. All'interno ci sono i classici "casermoni", una cappella, ma noi ci dirigiamo direttamente alle spalle di questa, perché da qui, come ci ha detto anche la signora alla biglietteria, è possibile vedere i delfini.
Ci avviciniamo un po' scettici e veniamo sorpresi in effetti dal vedere tanti delfini che nuotano proprio nelle acque a noi antistanti. Alcuni saltano anche fuori dall'acqua! E' un po' difficile cogliere il momento ed indovinare dove usciranno, perché sono comunque abbastanza distanti, ma qualcuno riesco a prenderlo!













Da qui raggiungiamo il Brodie castle che purtroppo, a causa degli orari nordici, è già chiuso e ci dobbiamo accontentare di ammirarlo dall'esterno.




Proseguiamo per Forres che è carina, facciamo una passeggiata, prima di risalire in macchina per andare a vedere poco più avanti una bella pietra (lo so, stone fa più figo), alta 6,5 metri e risalente all'epoca dei pitti. E' ben conservata all'interno di una teca di vetro per non farla rovinare dagli agenti atmosferici.









Dopo che abbiamo preso possesso della nostra spaziosa camera (è grande quanto un appartamento!) presso la bellissima mansion che abbiamo prenotato poco fuori Elgin, ci rechiamo a cena presso la Mansion house ad Elgin, dove degustiamo una cena deliziosa.





L'indomani mattina iniziamo la giornata con un giro a piedi per Elgin. Siamo in centro abbastanza presto, i negozi stanno aprendo ed arriviamo a piedi alla Cattedrale (forse dal centro sarebbe stato meglio prendere la macchina). Le rovine della stessa sono davvero stupende! La Cattedrale doveva essere maestosa, i resti lasciano intuire quanto fosse bella!











Sempre studiando l'itinerario la sera prima, facendo una ricerca per immagini su internet, ho scoperto che a Portknockie c'è un grande scoglio a forma di elefante. E allora, visto che la deviazione è minima, non ci resta che andare a vederlo di persona (ovviamente neanche di questo nessun accenno sulla guida!).
Si può vedere già dalla piazzola appena sotto il parcheggio (ovvero la fine della strada) e si può scendere giù (cosa che consiglio vivamente) lungo i sentieri. In pochi minuti si è giù mentre i gabbiani fanno baccano infastiditi dall'intruso.





Facciamo una breve deviazione per andare a vedere il caratteristico borgo di Fordyce dalle belle case e  la duecentesca St. Tarquin's Church, oltre al Fordyce castle.



Da qui raggiungiamo Portsoy, grazioso villaggio dal caratteristico porto.










Strada facendo, veniamo colpiti dal villaggio di Cullen (nemmeno di questo nessun accenno sulla guida, argh!), con le case disposte ad arco in maniera molto caratteristica che affacciano su una bella spiaggia.








Da qui raggiungiamo Banff e Madcuff che si trova proprio di fronte, per andare a visitare la bella Dunff house.











Percorriamo una strada molto bella per arrivare in due posti deliziosi, ovvero Gardenstown e Crovie, oltre a Pennan situata in un bellissimo contesto.












Arriviamo ad Aberdeen e prima che chiuda, ci rechiamo a visitare la Cattedrale di St. Machar's, situata poco fuori dal centro, dopo aver cercato le spiagge, che però non ci hanno entusiasmato.





Siamo quindi al nostro appartamento, dotato anche di salottino e di cucina, a meno di 10 minuti a piedi da Union Street, lunga strada principale dello shopping presso la quale è possibile visitare la St Nicholas Church con l'annesso cimitero. Qui c'è anche il punto informazioni. Ci sembra però che tutto si esaurisca qui, anche mercat Street non ci entusiasma, restiamo un po' delusi, ci aspettavamo di più dalla "città di granito", che invece ci appare un po' grigia.
Per la cena, abbiamo prenotato al N°. 1, dove mangiamo discretamente bene.







Fabio

26 commenti:

  1. Che meraviglia i vostri blog!!!
    Mi unisco di corsa ai vostri fans...
    Sarei felice di avervi tra i lettori fissi di www.paneperituoidenti.it.

    Bacioni.

    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Valeria, ti seguiamo molto volentieri.

      Fabio

      Elimina
  2. Questa Scozia mi manca da visitare ma più vedo le immagini di chi c'è stato e più mi affascina! Ci sono alcuni posti qui che solo a guardarli mettono pace!
    A presto:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, ci sono dei posti che si possono godere al meglio in piena solitudine. Fantastico!

      Fabio

      Elimina
  3. Pian piano mi sto innamorando della Scozia che, come vi ho già detto qualche post fa, sottovalutavo...è tutto così affascinante! E poi le tue foto, Fabio, sono stupende! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' decisamente un Paese affascinante con tantissime cose belle! Fin troppe! Fa piacere far scoprire un posto a chi non lo conosceva, questi post servono anche a questo oltre ad aiutare nella programmazione di un viaggio e nella scelta dei posti da vedere o meno.
      Grazie!

      Fabio

      Elimina
  4. Mi ha colpito il villaggio di Cullen, così a ridosso del mare!
    E soprattutto, mi piacciono sempre i piatti che prendete nei vari ristoranti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si! E' stato davvero una scoperta! Molto carino.
      Per i ristoranti abbiamo fatto una accurata selezione prima di partire leggendo le recensioni su internet. Le presentazioni sono sempre molto curati e devo dire che mediamente abbiamo mangiato molto bene.

      Fabio

      Elimina
  5. Forse l'ho già detto ma comunque mi fa piacere ripeterlo... i racconti di viaggio dovrebbero avere la capacità di suscitare nel lettore una voglia irrefrenabile di fare le valigie e partire, cosa che raramente succede. Invece, guardando le vostre foto spettacolari e leggendo il vostro diario, né troppo conciso, né troppo prolisso, si rimane con la piacevole sensazione di avere un po' viaggiato e con la voglia di partire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie mille, è un bellissimo complimento che mi ripaga del lavorone che c'è dietro ogni singolo post di viaggio.

      Fabio

      Elimina
  6. che immagini meravigliose....è sempre un piacere viaggiare con voi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e a me fa un sacco di piacere che altri si uniscano al nostro viaggio virtuale.

      Fabio

      Elimina
  7. Bello.... splendide foto. penso che trarro ispirazione per una prossima vacanza. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, spero che il diario ti sia utile. Se avrai qualche domanda, sono qui.

      Fabio

      Elimina
  8. Complimenti anche a voi!! Bellissimo e mi sa che eravamo molto vicini lungo alcuni tratti del percorso..
    Vi seguirò!
    Ciao ciao
    Sa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per essere passata a trovarci :-)
      Sai se veramente ci siamo incrciati da qualche parte? :-) Tutto può essere.

      Fabio

      Elimina
  9. Ho guardato queste foto tutte d'un fiato... dove lo prendo l'aereo?

    Meraviglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viene davvero voglia di partire subito, lo capisco, perché io ci tornerei immediatamente!

      Fabio

      Elimina
  10. ragazzi ogni volta è un piacere leggere i vostri diari di viaggio...
    sia per le emozioni che riuscite a trasmettere parlando di ciò che avete visto e di come lo avete vissuto, sia per le foto spettacolari che fate!!!
    un abbraccione

    ps. Fabio, pure i delfini hai immortalato!!! ma...il mostro di Lochness??? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, mi fa un sacco di piacere :-)
      Il mostro purtroppo no, i turisti si sono accontentati della mia presenza! Purtroppo è un timidone :-D

      Fabio

      Elimina
  11. Voglio un faro e so di meritarlo.
    Lo tratterei come un figlio.
    Se conosci qualcuno che ne ha uno da usufruttare, me voilà. :)))
    Questo è bellissimo, come tutto il vostro viaggio.
    Ciao Fabio, abbiamo cominciato da dio, a parte Matri. Anyway, forza Juve forever.
    Un bacio alla dolce AnnaLu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma magari! Il mio sogno è trascorrere qualche notte in un faro, semmai su un'isola disabitata, col mare in burrasca!
      Speriamo bene cara Sabrina che quest'anno è durissima, gli avversari sono agguerriti!

      Un abbraccione a te.

      Fabio

      Elimina
  12. Foto bellissime, soprattutto le chiese diroccate hanno un certo fascino attrattivo e respingente insieme (sono fifona!). Mi lascia stupita l'assenza di persone in quasi tutte le immagini... Ma in Scozia non ci abita nessuno? A presto, Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le chiese e spesso gli annessi cimiteri, anche se diroccate, hanno un fascino enorme! Forse sul luogo la penseresti diversamente, vincendo il timore.
      In parte è vero che c'è poca gente, spesso solo turisti, soprattutti in alcuni posti piuttosto remoti, dall'altro è una mia scelta, aspetto pazientemente che nella scena non ci sia nessuno, infinita pazienza alle volte.
      Grazie.

      Fabio

      Elimina
  13. Indimenticabile viaggio fatto nel 2009 per festeggiare le nozze d'argento
    http://lacucinadiziasimonetta.blogspot.it/2010/06/londra-e-scozia.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino! Bel modo di festeggiarlo, vado a leggere.

      Fabio

      Elimina