mercoledì 23 gennaio 2013

Un giusto compromesso: fagottini di sfoglia con spinacini e mele



A Fabio non piace la pasta sfoglia.  E con questa mia affermazione iniziale, vedendo le foto, già avrete pensato che ho voluto fargli un torto preparando queste sfogline. Immaginerete una lite in famiglia ed io furibonda che per vendicarmi opto per qualcosa con la pasta sfoglia. Ora che ho finito di fare un film nella mia mente, vi dico subito che questi fagottini li ho fatti proprio per Fabio...ed anche per me in realtà.
Come vi ho detto, Fabio non ama la pasta sfoglia, ma io si! Per me fin da bambina una delle torte preferite, quelle che si desidera per il proprio compleanno, è la millefoglie. Quindi, se pur rarmente, mi concedo un'eccezione ed utilizzo questo impasto.
Era da un bel po' che pensavo di preparare qualcosa con la pasta sfoglia, ma la folgorazione mi è venuta sfogliando (scusate il gioco di parole :-D) il libro di Michel Roux "Frolla&sfoglia". Infatti Roux insegna a preparare proprio i fagottini che oggi vi propongo, utilizzando una pasta sfoglia veloce che si alza solo 1/4 in meno rispetto a quella classica. Ho pensato subito che alzandosi di meno poteva andare incontro ai gusti di Fabio senza che io dovessi rinunciare ad un piatto preparato con la pasta sfoglia e così ho fatto questi fagottini che penso possano andare bene sia per un party con gli amici, sia come antipasto per una cena.
Come ho detto la ricetta è di Roux, ma l'ho modificata, sostituendo i semi di finocchio con quelli di sesamo e preferendo una salsa al pecorino dal gusto più deciso, rispetto a quella al parmigiano, soprattutto considerando che Fabio, mandato a fare la spesa con una lista di 3 prodotti, elencati purtroppo solo a voce, se ne è dimenticato uno, le pere, obbligandomi a rasformare i fagottini pere e spinaci in questi mele e spinaci...



Fagottini spinaci e mele con  sala al pecorino (variante della ricetta di M. Roux tratta da "frolla&sfoglia")
Ingredienti:
250 g di pasta sfoglia rapida
2 mele
il succo di 1 limone
100 g di zucchero
50 g di burro
250 g di spinacini lavati e mondati del gambo
sale e pepe nero macinato al momento
30 g di pinoli tostati
1 tuorlo sbattuto con 1 cucchiaio di latte
2 cucchiai di semi di sesamo
150 ml di besciamella
75 ml di panna densa
75 g di pecorino grattugiato



Per la pasta sfoglia rapida: versare a fontana sul piano di lavoro 100 g di farina, mettere al centro 100 g di burro ed un pizzico di sale. Mescolare gli ingredienti con la punta delle dita di una mano, incorporando gradualmente la farina con l'altra. Quando i cubetti di burro si sono ridotti e l'impasto è grumoso, aggiungere poco per volta 50 ml di acqua ghiacciata e mescolare finchè è assorbita, senza lavorare troppo. Avvolgere la palla nella pellicola e mettere in frigo per 20 minuti. Infarinate il piano di lavoro e stendete la pasta in un rettangolo il cui lato più lungo sia il doppio di quello corto. Ripiegatelo in tre e rigirate l'impasto di 90°. Stenderlo nuovamente e ripiegare in tre. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare per 20 minuti.
Trascorso questo tempo, stendere nuovamente l'impasto, piegarlo in tre, girarlo di 90°, ristenderlo e ripiegarlo in tre. Lasciare riposare l'impasto 20 minuti prima di stenderlo per preparare i fagottini.
Sbucciare le mele, tagliarle in quattro parti, eliminare il torsolo e metterle in un pentolino. Aggiungere il succo di limone, lo zucchero e l'acqua fino a coprirle a filo, e cuocere a fuoco bassi per 15-20 minuti. Nel frattempo far fondere il burro in una padella, aggiungere gli spinacini e cuocerli per 2-3 minuti. Scolarli, versali in una ciotola, salare e pepare. Scolare le mele, tagliarle a fettine ed unirle agli spinacini con i pinoli. Mescolare delicatamente e fare raffreddare.
Tagliare la pasta in 4 parti uguali. Stendere ciascuna in un disco di 3 mm di spessore e riflarli con un tagliabiscotti di 14 cm di diametro. Distribire il composto di mele e spinaci sui dischi, nella metà verso di voi, lasciando un bordo libero di 1,5 cm. Spennellare il bordo con l'uovo sbattuto con il latte, piegare l'altra metà della pasta sul ripieno e premere leggermente i bordi. Mettere su una teglia in frigorifero per 20 minuti.
Al momento di infornare, scaldare il forno a 200°C. Spennelare i fagottini con l'uovo ed il latte ed incidere leggermente il bordo esterno. Cospargerli con i semi di sesamo ed infornare 5 minuti. Abbassare la temperatura a 180°C e rimettere in forno per altri 15 minuti. Trasferire i fagottini su una griglia.
Intanto scaldare la besciamella. Appena bolle aggiungere la panna e fare sobbollire a fuoco dolce, mescolando con la frusta per 2-3 minuti. Unire metà del pecorino, sale e pepe.
Per servire, mettere un mestolino di salsa in un bicchiere, poggiarvi sopra un fagottino e cospargere il piatto con il restante pecorino. Servire subito.



Questi fagottini sono deliziosi e, quasi da non crederci, sono piaciuti tantissimo anche a Fabio (che sostiene di avere dimenticato di proposito le pere perché ci vedeva meglio le mele!), quindi da oggi sempre pasta sfoglia rapida...grazie Monsieur Roux!

Anna Luisa

13 commenti:

  1. Non so se sia la stessa che ha usato Flavia per il compleanno di suo marito, quando l'ho aiutata a fare i fagottini e stavo per avere uno svenimento per la massima lavorabilità dell'impasto. In ogni caso, penso che l'alternativa rapida, sia il giusto compromesso per avere una ottima sfoglia con uno sforzo dimezzato... Hai mai provato quella rapida e anche light? Io, ormai l'ho adotta per tutto!
    P.s. Neanche io amo la sfoglia, almeno quella che si compra, e invece quando la faccio in casa mi piace sempre! E chi lo avrebbe detto che ci sarebbe stata una cosa in comune con Fabiuccio? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, tanto per cominciare che tu e Fabio abbiate qualcosa in comune mi preoccupa...(sicura di sentirti bene? :-DD).
      Non so se è la stessa che ha usato Flavia, vado a vedere subito e dopo vengo da te per scoprire come fai la sfoglia light ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  2. Bravissima, la pastasfoglia non è certo una facile esperienza! ti è riuscita ottimamente, è anche la nostra preferita!
    Semplice e dolce il ripieno! diverso con le mele, mentre la besciamella è una vera chicca
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie 1000 ragazze ;-)
      Ho preparato già una volta la pasta sfoglia, ma questa rapida è di una comodità estrema...ed anche buona! :P
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  3. E se a Fabio non fossero piaciute poi tanto mi offro io per mangiarle con te eh!!! :D
    Ripieno sfiziosissimo, a me la pasta sfoglia piace molto, e poi con quella crema al pecorino candida e soffice non si può proprio dire di no!
    Veramente molto interessanti questi fagottini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tery!!! @_@
      Fabio se l'è mangiate ed ha fatto anche il bis! E pensare che se ho fatto questa variante della versione di Roux lo devo a lui...:-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  4. La ricetta della pasta sfoglia rapida è una vera chicca...e al ricetta nel suo insieme è proprio chic e invitante. Bravissimi!
    simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona! ^_^
      Non so se già la conoscevi, ma se non l'hai mai provata, te la consiglio...merita l'assaggio e non solo ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  5. Ma come Fabio?? niente pasta sfoglia! ajajja:D io la amo invece sia per le preparazioni dolci che salate... e questi fagottini sono fantastici! ammetto però di non aver mai provato il connubio mele-spinaci... insomma una chicca da veri intenditori che non mancherò di provare.. e ci credo che alla fine le ha gustate anche lui con gran piacere:)) un abbraccio ragazzi e complimenti:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona, si sa, nessuno è perfetto..:-DDD
      Le mele stanno benissimo con gli spinaci ed il pecorino dona il giusto tocco di salato a questi fagottini, te li consiglio sicuramente ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  6. L'imperfezione di questa ricetta è solo "formale" perchè in tanti pagheremmo per una sfoglia così piuttosto che le alternative 'confezionate' usate nella maggior parte dei casi. Mi piace anche la declinazione differente...mela, pecorino...insomma impossibile che non possano essere graditi! :) eheheheheh
    Eh già...poi pensavo che Fabio è abituato veramente bene...quindi pensavo se qualcosa no dovesse piacergli in futuro...mi "sacrifico" io per far fuori la sua porzione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mario, effettivamente, data la semplicità, la velocità di preparazione ed il sapore, credo che la prossima volta che mi troverò davanti al banco frigo del supermercato ci penserò due volte prima di comprare la pasta sfoglia già pronta ;-)
      Fabio gradisce praticamente tutto, si può dire che la pasta sfoglia sia un'eccezione, in ogni caso apprezzo il tuo spirito di sacrificio :-DD
      Scherzi a parte io vi devo ancora una cena e lo ricordo molto bene ;-)
      Baci ad entrambi
      Anna Luisa

      Elimina