giovedì 29 novembre 2012

Francoforte e dintorni-Primo giorno



L'anno scorso non siamo riusciti a raccontarvi la nostra vacanzina natalizia in giro per mercatini di Natale a causa di vari impegni che si erano accavallati. Approfittando del fatto che quest'anno ci siamo presi una pausa, vi porterò nella bella Francoforte per scoperire la città in questo periodo così magico.
Avevo però scritto il diario di viaggio, come consuetudine e da quello riprendo, anche se temporalmente, ripeto, si riferisce all'anno scorso.

Ormai è diventata tradizione. Sono 7 anni che a Dicembre ci immergiamo totalmente nell'atmosfera natalizia dei mercatini del centro/nord Europa e anche dell'Italia ovviamente. Per chi come me ha la passione dei viaggi, non si fa in tempo a tornare da una meta che subito si pensa a quella successiva. Così quest'anno, tornati ai primi di Agosto dal tour estivo in Portogallo, abbiamo avuto tutto il tempo di studiare la meta di quest'anno. Purtroppo la scelta è spesso condizionata dai pochi giorni a disposizione e dai limitati collegamenti aerei. Mentre valutiamo le varie possibilità, inciampando inevitabilmente in orari e costi poco convenienti per alcune località, ci concentriamo su Francoforte, di cui leggiamo possedere uno dei mercatini storici della Germania, risultante già in un documento del 1393. Dopo avere apprezzato a pieno i mercatini tedeschi di Monaco e Stoccarda, trovato anche un prezzo favorevolissimo per il volo a causa del largo anticipo con cui abbiamo prenotato, capiamo che è la scelta da fare, il tutto pensando che un giorno e mezzo per la visita fosse sufficiente per visitare il mercatino e le attrattive principali della città.
I programmi iniziali però hanno subito una variazione a causa di un nostro impegno a Milano proprio in quei giorni e così abbiamo modificato il nostro itinerario per andare direttamente nel capoluogo meneghino, guadagnando un giorno e mezzo di visita a Francoforte, di cui siamo stati contentissimi.
Una volta fissato il volo, ci siamo messi alla ricerca di un albergo. Il centro di Francoforte è relativamente piccolo e la maggior parte degli hotel si trova tra la stazione centrale e la piazza principale del Romer e della Dom ovvero del municipio e della cattedrale. Tra le possibili scelte, alla fine decidiamo per il Villa florentina, un grazioso hotel leggermente a nord dalla stazione, in una zona molto tranquilla, a soli 5 minuti a piedi dalla stessa stazione centrale. Ci sentiamo di consigliarlo, struttura di medio livello, molto carina, colazione più che soddisfacente, personale gentile e disponibile.
Dopo la solita lunga attesa, arriva finalmente il periodo natalizio ed il momento di partire. Dopo un paio d'ore di volo atterriamo a Francoforte e subito raggiungiamo il centro coi comodissimi ed efficienti treni tedeschi. E' possibile utilizzare le linee S8 o S9 ed in soli 10 minuti e tre fermate, si giunge alla stazione centrale.
In pochi minuti siamo in hotel e non vediamo l'ora di immergerci nell'atmosfera natalizia, quindi torniamo alla stazione e prendiamo la metro direzione Dom/Romer. Usciti dalla metro ci troviamo immediatamente nel mezzo del mercatino. C'è un sacco di gente che affolla le bancarelle, soprattutto quelle delle bevande calde, il glowine, il vino caldo speziato dai decisi sapori natalizi e subito iniziamo a girare per le bancarelle. Io ne approfitto per fare qualche foto.









Caratteristica perculiare di Francoforte è la presenza del fiume, il Meno, che conferisce alla città un fascino particolare. Impossibile non scattare delle foto in notturna, anche se sul ponte il vento freddo e qualche goccia di pioggia non rendono piacevolissima l'esperienza. Si torna quindi a girare per le bancarelle che espongono i loro prodotti. Contrariamente agli altri mercatini, qui c'è una netta prevalenza di bancarelle che vendono cibo e bevande.











Dobbiamo trovare un posto per la cena. Ci incamminiamo al di là del fiume, il freddo ci fa entrare nel primo locale che ci troviamo di fronte, che comunque è molto caratteristico, ci piace. Subito ci rendiamo conto che le porzioni tedesche sono generosissime, ma il freddo ci spinge a spazzolarci tutto. Facciamo un altro giro per le bancarelle prima di rientrare in hotel per prepararci alla visita della città l'indomani.
(continua...)















Trovate tutto il diario di viaggio nella pagina dei DIARI DI VIAGGIO

Fabio

12 commenti:

  1. Ma che belli i mercatini di Natale! Soprattutto quelli del nord europa! Io sono stata solo a quelli in Trentino e in Austria, ogni anno si respira un'atmosfera magica...quelli tedeschi mi mancano ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi li adoriamo, ce ne sono di bellissimi.
      Quelli austriaci ci mancano, dobbiamo rimediare :-)
      Grazie.
      Fabio

      Elimina
  2. Viaggio con la fantasia grazie alle vostre foto...che meraviglia! Mi sembra di tornare bambina...
    complimenti
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona. E' vero, in questi posti sembra di essere in una fiaba.
      Fabio

      Elimina
  3. adoro i mercatini natalizi!!! la loro atmosfera, gli aromi, le luci...diversi anni fa sono stata per la prima volta ad un mercatino, quello di Merano e me ne sono innamorata!! ed ogni anno con l'occasione dei mercatini visito un posto nuovo
    grazie di cuore per il bellissimo viaggio che avete regalato con le vostre bellissime foto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Merano siamo stati per la nostra prima volta ai mercatini e dobbiamo dire che ci è piaciuto moltissimo. La location e la città meritano molto.
      Grazie a te. Continua a seguire il racconto, mi raccomando.
      Fabio

      Elimina
  4. Risposte
    1. Si, c'è davvero una bella atmosfera e la città è molto bella.
      Fabio

      Elimina
  5. Il prossimo anno veniamo anche noi... e non dire "no, tu no!" :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok!
      Te lo faccio dire dalla consorte :-D
      :*
      Fabio

      Elimina
  6. eccola qui la mia città, bella come non mai!! fabio, sei un grande e mi hai fatto venire una nostalgia... ci sono cresciuta sulle sponde del meno! vado subito a leggermi la 2a puntata...
    bacioooooooo

    RispondiElimina
  7. Mi fa piacere averti ripotata, seppur virtualmente, nella "tua" Francoforte.
    Trovo che sia una città splendida.
    Grazie.
    Fabio

    RispondiElimina